Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
E lo Stato Italiano dovette “inchinarsi” a Mino Torreggiani


Polizia Penitenziaria - E lo Stato Italiano dovette “inchinarsi” a Mino Torreggiani

Notizia del 18/10/2013

in Houston abbiamo un problema

(Letto 4854 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Mino Torregiani, classe 1948, in carcere c' era entrato nel novembre del ' 93.

Era uno di quelli specializzato  nelle rapine ai TIR. Arrestato nell' operazione Golden Truck,  insieme a diversi complici e, nel novembre 2006, era stato trasferito nel carcere di Busto Arsizio. Così era iniziato il suo incubo.

La cella del povero Mino era di nove metri quadri («compreso il mobilio», ricordano i giudici della Ue nelle loro motivazioni), e l' aveva dovuta condividere con altri due detenuti. Poco meno di due metri quadri di spazio vitale a testa. Troppo poco.

Come disumane erano le condizioni dei servizi igienici. Fare una doccia ad esempio, era un' impresa, «mancava sempre l' acqua calda».

A causa condizioni di quel soggiorno forzato, Torreggiani, per due anni non si diede pace, fino a  presentarsi di persona a Strasburgo, senza avvocato.

Capite? Con tutti gli avvocati esistenti in Italia, lui si presentava da solo davanti la Corte di Strasburgo, senza l’ausilio di un avvocato!! 

Insieme ad altri 33 detenuti, aveva contestato una detenzione infernale. E la Corte , l’8 gennaio del 2013, gli ha dato ragione, che tradotto significa: soldi in arrivo per i detenuti delle carceri italiane. Assegni a cinque zeri. I sette carcerati che si sono rivolti alla Corte di Strasburgo e a cui l'Europa ha riconosciuto un risarcimento per trattamento «inumano e degradante» riceveranno circa 100 mila euro ciascuno per danni morali.

L’Italia sta in Europa, pur essendo vicina come standard carcerari al terzo mondo, e quindi  deve ubbidire e subito, in quanto già in ritardo e potrebbe ricevere ulteriori sanzioni dall’Europa.

Ma ricordiamo i nomi dei tenaci detenuti che, oltre a Torreggiani hanno fatto il ricorso e vinto al “superenalotto”: Bazoumana Bamba, Raoul Riccardo Biondi, Tarcisio Ghisoni, Mohamed El Haili, Radouanne Hajjoubi, Afrim Sela.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanza, ha già comunicato ai difensori che, sta già avviando la procedura per il pagamento delle somme accordate dalla Corte Europea.

Chiaramente sono soldi che pagheremo noi cittadini italiani a causa dell’inerzia dei nostri politici che in tutti questi anni non sono riusciti a partorire un provvedimento di clemenza al fine di svuotare le carceri e allargare in questo modo i “metri quadrati” delle celle a disposizione dei detenuti, né  a fare discorsi seri sul problema carcere, in quanto è un argomento che tocca la pancia dell’elettorato e quindi è facile fare demagogia.

Io personalmente questi rimborsi li farei pagare a loro, con un prelievo forzoso sul loro lauto stipendio, ai nostri parlamentari che nel tempo hanno trascurato il problema carceri fino a fare in modo che un Torreggiani qualsiasi (con dovute ragioni dal suo punto di vista) arrivasse a fare “inchinare” lo Stato fino ad ottenere un risarcimento danni … e si sa ... quando ci si inchina che posizione si assume … 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


Salve, volevo ricordare che prima della Corte di Strasburgo, un Magistrato italiano ha accolto il reclamo di Torreggiani.

Di  dario  (inviato il 31/07/2014 @ 17:46:35)


n. 4


Un ragazzo e una ragazza decidono di sposarsi e acquistano un appartamentino di 40/50 mq.( i mq si riferiscono all'intera superficie interna/esterna) - Costo complessivo .... e venti anni di mutuo da pagare! Sorge spontanea una domanda:
- Quanto spazio hanno a disposizione togliendo quello occupato dl mobilio?? E se arriva un bambino dove potrà giocare?! E' un innocente!!!!

Di  fernando  (inviato il 25/07/2014 @ 17:51:27)


n. 3


forse la politica dovrebbe prendere sul serio il problema sovraffollamento, Torreggiani o non Torreggiani, magari con la costruzione di nuovi carceri più moderni e capinti, con maggiore spazio a disposizione per la popolazione detenuta, luoghi più comodi dove lavorare per il personale. Con l'indulto o amnistia si risolve il problema adesso per riaverlo tra qualche anno.....oggi al Tg hanno detto che hanno stanziato per l'Arma circa 40 milioni di Euro, e per la POLIZIA PENITENZIARIA?

Di  max  (inviato il 18/10/2013 @ 20:59:07)


n. 2


c'è qualche comandante che non dorme piu' con il problema torreggiani.....il personale non lo pensa nessuno....

Di  max  (inviato il 18/10/2013 @ 20:43:40)


n. 1


E PER I POLIZIOTTI PENITENZIARI NON CI SONO SOLDI PER GLI STRAORDINARI, LE MISSIONI, IL VESTIARIO, LA BENZINA, LA RIPARAZIONE DEI MEZZI ..........

Di  FAUSTO  (inviato il 18/10/2013 @ 16:24:31)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.203.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

10 C’era una volta la sentinella





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

5 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

6 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

9 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione