Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore


Polizia Penitenziaria - Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore

Notizia del 26/04/2018

in Giustizia Minorile

(Letto 409 volte)

Scritto da: Ciro Borrelli

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


La prima operazione che fanno le forze dell’ordine quando operano nei confronti di un minorenne che deve essere segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni  per poi essere consegnato alla Polizia Penitenziaria di solito presso un Centro di Prima Accoglienza per Minorenni  è l’identificazione. Occorre quindi chiedere al minorenne se sia in possesso di un valido documento di identificazione in originale (Carta d’Identità, Passaporto, ecc.), ovvero se vi sia un adulto che può esibire i relativi documenti.

Se il minorenne da identificare dichiara di essere accompagnato da un adulto, questi deve essere contattato ed invitato a presentarsi, portando con sé i documenti del minorenne.

Dei documenti deve essere fatta copia integrale da inserire nella comunicazione all’A.G.. L’adulto deve essere a sua volta identificato.  Se si hanno dubbi sulla veridicità dei documenti, ma non vi è modo di effettuare verifiche, bisogna procedere al fotosegnalamento sia dell’adulto che del minorenne. Il minorenne che non possa essere identificato sulla scorta di validi documenti di identificazione deve essere sottoposto a fotosegnalamento. L’autorizzazione del Pubblico Ministero di turno per procedere al segnalamento fotografico non è necessaria, potendo la Polizia Giudiziaria procedere d’iniziativa. Nel caso di persone straniere senza documenti, ove sussistano dubbi sull’età dichiarata, con particolare riferimento all’imputabilità (14 anni) o alla maggiore età (18 anni), è possibile eseguire l’esame auxologico (esame radiologico carpale). Questo tipo di esame deve essere effettuato solo dopo aver accertato che il minorenne non vi sia mai stato sottoposto in precedenza (circostanza verificabile dallo sviluppo dell’AFIS, in quanto se il minorenne fotosegnalato è stato sottoposto in passate occasioni ad esame auxologico, ciò dovrebbe risultare dalle note informative dello SDI). L’esame deve essere effettuato preferibilmente presso strutture ospedaliere pubbliche ed alla presenza, quando possibile, di un mediatore culturale, e del rappresentante legale del minore (in mancanza dei genitori il rappresentante del minore è il tutore ove risulti nominato ovvero il rappresentante della struttura ove il minore sia stato collocato o suo delegato). Nel caso in cui manchi o non sia disponibile una struttura pubblica, la Polizia Giudiziaria potrà procedere ad un esame per la determinazione dell’età avvalendosi di personale tecnico specializzato nominato ausiliario di P.G.. Si ricorda che, in tale veste, i soggetti richiesti non possono rifiutare la loro opera. Se l’esito dell’esame riporta indicazioni del tipo “età presunta di circa 18 anni”,

la persona si presume minorenne ad ogni effetto: ai sensi dell’art. 8 D.P.R. 22.9.1988, n 448, nel caso di dubbio sulla minore età questa si presume.

Nel richiedere l’accertamento sarà comunque opportuno sollecitare i sanitari affinché indichino, nella relazione conclusiva, il margine di errore insito nella variabilità biologica e nella metodica utilizzata e conseguenti valori massimo e minimo di età attribuibile. La minorenne che dichiari di essere incinta, deve essere sottoposta a test di gravidanza prima di procedere ad accertamenti auxologici. In casi dubbi, non bisogna procedere all’esame radiografico. Ricordiamo che l’art. 349 comma 2 del Codice di Procedura Penale (identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini) consente alla Polizia Giudiziaria, nel corso dell’identificazione della persona nei cui confronti vengano svolte le indagini, di procedere, di iniziativa e senza l’autorizzazione del P.M., ai rilievi dattiloscopici, fotografici e antropometrici nonché ad altri accertamenti.

 

 


Scritto da: Ciro Borrelli
(Leggi tutti gli articoli di Ciro Borrelli)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Alfonso Bonafede, chi è il ministro della Giustizia proposto da M5S e Lega
Un busto di Giovanni Falcone al carcere di Massama
I radicali difendono la Direttrice di Poggioreale:Pessimo il servizio delle Iene. La cella zero non esiste più
Video intervista Teleroma 56 a Maurizio Somma Segretario Regionale (sappe)
Braccialetti anti-stalker: Fastweb spiega come funzionano.
Violenza a Poggioreale, il cappellano: Ingiusto accusare la polizia di abusi
Totoministri: ecco il possibile ''listone'' del Governo Lega-5 Stelle. Alfonso Bonafede ‘corre’ per il Ministero della Giustizia
Fiammetta Borsellino accusa il DAP: ignorata la richiesta di incontro con i boss Graviano


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.81.78.135


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

4 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

5 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

6 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

7 La perquisizione straordinaria

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto





Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

6 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

7 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

8 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

9 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

10 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"


  Cerca per Regione