Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Essere Capo del Personale non basta per essere considerato Comandante del Corpo


Polizia Penitenziaria - Essere Capo del Personale non basta per essere considerato Comandante del Corpo

Notizia del 25/06/2014

in Dal buco della serratura

(Letto 3950 volte)

Scritto da: Enzima

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


“Il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, ha novellato il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 65 ed introdotto alcune disposizioni in materia di assenze per malattia…”

Con questo incipit della prima, significativa, circolare è iniziata l’era dell’ultimo Direttore Generale del Personale e della Formazione del DAP.

Era il lontanissimo maggio 2010 e il novello Direttore Generale si cimentò nel suo primo messaggio “urbi et orbi” (volgarmente chiamato lettera circolare e che, ancora più volgarmente, abbrevierò in circolare) volto a chiarire le nuove fasce orarie di reperibilità entro le quali devono essere effettuate le visite mediche di controllo sulla malattia del dipendente assente.

Una circolare chiara, corretta e puntuale che metteva ordine nella materia dopo le varie voci e disposizioni che si erano succedute nei mesi precedenti, dopo la “rivoluzione” del Ministro Renato Brunetta.

Dopo questa circolare, si poteva ben pensare di aver trovato un Direttore Generale scrupoloso, burocrate ma meticoloso, nel senso positivo del termine.

Oggi, dopo quattro anni, possiamo senz'altro fare un bilancio, prendendo spunto proprio dalle circolari emanate dalla Direzione Generale del Personale e della Formazione in questo lasso di tempo.

Ebbene, tolte tutte le lettere circolari “di servizio”, cioè quelle demandate da leggi o regolamenti, è veramente misero il conto dell'attività di direzione e coordinamento svolta dall'ufficio del personale della Polizia Penitenziaria.

Qualcuno potrebbe anche obiettare che tutto quel che c’era da dire e da organizzare era già stato scritto e predisposto …

In realtà il Capo del Personale del DAP (funzione svolta appunto dal Direttore Generale del Personale e della Formazione) è al vertice di circa quarantamila persone, praticamente l’equivalente di un Generale di Corpo d’Armata militare e, quindi,  anche se tutto fosse già stato detto e predisposto, avrebbe comunque una funzione  di indirizzo, di controllo e di gestione dei suoi uomini e dei loro bisogni.

Possiamo dire che il Direttore Generale del Personale e della Formazione dell’Amministrazione Penitenziaria (chissà quanto è lungo il suo biglietto da visita…) ha mai assolto questa sua funzione?

Ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni e le proprie valutazioni (tanto i commenti all’articolo sono gratis).

La mia opinione è che, per esempio, un Comandante di Corpo d’Armata, prima di tutto, dovrebbe gestire e controllare i suoi Ufficiali, ma dovrebbe anche essere in grado  di tastare il polso della situazione recandosi in ogni posto dove rischiano la vita i propri uomini ... dal primo degli Ufficiali, all’ultima delle reclute.

Un Capo del Personale dovrebbe battere i pugni sul tavolo alle riunioni per segnalare che il Corpo di Polizia Penitenziaria “perde” più di cinquecento unità all’anno, al netto di pensionamenti ed assunzioni (fino a quando ce ne concederanno).

Un Capo del Personale avrebbe dovuto mettere la propria faccia quando si parlava di benessere del personale, di suicidi, di trasferimenti, di aggiornamento, di onori ai Caduti …

Un Capo del Personale avrebbe dovuto rischiare in prima persona con i vertici che l’hanno nominato, tanto da potersi, almeno, voltare indietro per raccogliere gli onori e il riconoscimento da parte del Suo Personale, del Suo Corpo d’Armata!

E' mai stato così?

Abbiamo mai avuto un Capo del Personale del genere? 

L'unica cosa certa è che essere Capo del Personale non basta per essere anche Comandante della Polizia Penitenziaria.

--- e per fortuna che non c'è nessuna guerra perchè con un Comandante del genere saremmo andanti incontro ad una completa disfatta e, ahinoi, a morte certa!

 

 


Scritto da: Enzima
(Leggi tutti gli articoli di Enzima)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Epatite C, il contagio passa dalle carceri e arriva nelle città per i pochi controlli
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


D'altronde la parola "Commissario" sta per colui che rappresenta la legge dello Stato, non vedo per cui i Funzionari di Polizia Penitenziaria non potrebbero sostituire gli attuali Dirigenti Penitenziari,Funzionari questi Ultimi dimostratisi sin dalla riforma 395/90 incapaci nella gestione della Polizia Penitenziaria, che solo grazie all'appoggio di una certa classe Politica, continuano ad ricoprire incarichi impropri in particolare seno al Corpo.
Personalmente ho avuto modo di conoscere Funzionari di Polizia Penitenziaria preparati è motivati,che credono nel proprio lavoro e senza alcun problema in assenza del Direttore, hanno gestito l'Istituto penitenziario in maniera esemplare, valorizzando le varie professionalità presenti all'interno dell'Istituto,ridando dignità anche ai detenuti, che vedevano assicurati i loro diritti, senza dover aspettare la classica firma del Direttore!
L'attuale Dirigenza Penitenziaria,potrebbe essere facilmente sostituita con i futuri Dirigenti Generali del Corpo,con un risparmio per l'intera Amministrazione, non solo economico ma anche in termini di efficienza, essenziale per il buon funzionamento dell'Istituto.
Di fatto la presenza di due carriere, anziché facilitare la gestione dell'Istituto,quasi sempre si traduce in uno scontro fra le varie aree, che di conseguenza si trasforma in disagio per il personale oltreché per la popolazione detenuta.

Di  L'Ultimo degli Agenti  (inviato il 03/07/2014 @ 15:22:05)


n. 3


Sembra che si stiano orientando su questo allineamento... Diciamo che se ai direttori subentreranno i commissari forse qualcosa di positivo potra' succedere... Ci sono delle difficolta' iniziali pero' comunque con un funzionario che indossa la ns. stessa divisa sicuramente meglio di un direttore potranno fare ???

Di  mario  (inviato il 01/07/2014 @ 09:38:16)


n. 2


Salve sono un agente di Montacuto e non ho visto nessun interesse, se non una fioca nota, del Sappe che dice e non dice granche' sulle modalita' anomale del pagamento al personale se da soli pari a circa 50 euro al mese...

La cosa strana e' solo quella di chiedere che c'e' una disparita' di trattamento e neklle more che si effettuino le specifiche verifiche a Milano, A bOlogna a Torino a Padova a Napoli a Palermo a reggio calabria si chiede di bloccare tale pagamento assurdo.
A maggior ragione con lo scandalo dell'Ufficio Beni e Servizi che ne hanno da vendere e, non con 1500 al mese coi soldi dei colleghi saldano il debito pubblico?
QUesto e' l'appello a Pagano e a capece di farsi portavoce solo con la dicitura di cui sopra...Naturalmente e' stato molto zelante il Direttore di Ancona che per metterla in quel posto al personale non ha avuto nessun ripensamento, anzi...

Di  mario  (inviato il 01/07/2014 @ 09:33:27)


n. 1


La Dirigenza Penitenziaria è di fatto composta da personale civile che non ha "funzioni di polizia" e, da sempre il motto che li caratterizz è questo:
"ARMIAMOCI E PARTITE".
Insomma, noi siamo in guerra da sempre a causa di questo "assetto atipico"

Di  PASQUINO  (inviato il 30/06/2014 @ 10:02:10)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.130.93


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione