Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Garantire la rapida ultimazione del carcere di San Vito al Tagliamento: interrogazione parlamentare


Polizia Penitenziaria - Garantire la rapida ultimazione del carcere di San Vito al Tagliamento: interrogazione parlamentare

Notizia del 11/06/2015

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 1267 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-09416
presentato da
RAMPELLI Fabio
testo di
Giovedì 11 giugno 2015, seduta n. 440

RAMPELLI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro della giustizia . — Per sapere – premesso che: 
con decreto n. 461 del 3 Aprile 2008 della direzione centrale patrimonio servizi generali della regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia è stato disposto il trasferimento a titolo gratuito al comune di San Vito al Tagliamento della caserma «Dall'Armi», sita nel medesimo comune, con l'impegno da parte dell'amministrazione comunale all'utilizzo del medesimo per finalità di interesse pubblico e/o sociale e alla sua valorizzazione nell'ambito di un organico e coordinato sviluppo del contesto urbano e territoriale; 
il 20 giugno 2013 il consiglio comunale di San Vito al Tagliamento ha unanimemente ha deliberato circa la realizzazione del nuovo istituto penitenziario della provincia di Pordenone nella caserma Dall'Armi, e il successivo 24 luglio ha approvato il verbale della conferenza di servizi che esprime parere favorevole al progetto preliminare del nuovo istituto penitenziario nella caserma; 
il sindaco del comune di San Vito al Tagliamento, con nota 28384 del 7 ottobre 2013, ha espresso parere favorevole, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 17-ter della legge n. 26 del 2010 in ordine alla localizzazione per la realizzazione del nuovo istituto penitenziario da 300 posti detentivi nell'area dismessa della caserma «Dall'Armi», precisando che sull'area oggetto di localizzazione non sussistono vincoli o impedimenti di alcun genere posti dal Comune né di essere a conoscenza di analoghi provvedimenti posti da altre pubbliche amministrazioni specificatamente competenti; 
in data 30 ottobre 2013 è stata sottoscritta l'intesa istituzionale tra il commissario straordinario del Governo per le infrastrutture carcerarie ed il presidente della regione autonoma Friuli Venezia Giulia in ordine alla localizzazione nell'area dismessa della caserma «Dall'Armi» del nuovo istituto penitenziario da trecento posti detentivi previsto nel piano carceri con un finanziamento di 25 milioni di euro; 
il nuovo istituto penitenziario avrebbe dovuto essere ultimato entro i primi mesi del 2016 ed era destinato ad alleggerire il sovraffollamento dell'istituto penitenziario di Pordenone e tamponare l'emergenza che avvolge le case circondariali di tutta la regione Friuli Venezia Giulia, site in strutture fatiscenti, senza spazi verdi sufficienti e cronicamente sovraffollate, determinando insostenibili disagi ai detenuti e agli operatori penitenziari ed anche elevati rischi sotto il profilo della sicurezza; 
lo scorso 16 aprile alcuni quotidiani hanno riportato la notizia che il progetto per la realizzazione del carcere a San Vito al Tagliamento sarebbe stato cancellato da parte del dipartimento dell'amministrazionepenitenziaria; 
tale decisione sarebbe stata assunta nonostante l’iter per la realizzazione della struttura fosse ormai molto avanzato, tanto che erano già stati pubblicati sia la graduatoria finale delle offerte relative al bando gara sulla base dei punteggi per la parte tecnica ed economica, sia la prevista tempistica del cantiere –: 
se le notizie di cui in premessa corrispondano al vero e, se del caso, quali siano i motivi che hanno determinato la decisione di cancellare la realizzazione dell'opera, e quale sarà la nuova destinazione dei fondi già previsti in favore della stessa; 
in caso contrario, se non ritengano di confermare la priorità già accordata alla realizzazione dell'opera di cui in premessa, e quali iniziative intendano assumere al fine di garantire la rapida ultimazione di un'opera che la provincia di Pordenone attende da più di trent'anni. 
(4-09416)


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.210.125


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

9 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario

10 Nuovi particolari su evasione da Frosinone: i complici sono saliti sul muro di cinta con una scala


  Cerca per Regione