Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Garantire la sicurezza e le migliori condizioni di lavoro degli Agenti della Polizia Penitenziaria operanti all'interno del carcere di Modena


Polizia Penitenziaria - Garantire la sicurezza e le migliori condizioni di lavoro degli Agenti della Polizia Penitenziaria operanti all'interno del carcere di Modena

Notizia del 20/10/2015

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 929 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-06714
presentato da
FERRARESI Vittorio
testo di
Martedì 20 ottobre 2015, seduta n. 506

FERRARESI, DELL'ORCO, BONAFEDE, SARTI e AGOSTINELLI. — Al Ministro della giustizia . — Per sapere – premesso che: 
il carcere di Modena, il Sant'Anna, ospita circa 350 detenuti, un numero al di sotto della propria capienza massima regolamentare che è di 373, non presentando quindi situazione di sovraffollamento; 
ciò non impedisce che all'interno della struttura si viva una forte situazione di tensione, sia da parte dei detenuti che da parte degli agenti della polizia penitenziaria: ferimenti, tentati suicidi, rivolte, risse ed aggressioni, sono stati più volte denunciati, anche di recente, sia da parte del garante regionale dei detenuti, che da parte di tutte le diverse sigle sindacali della polizia; 
il decreto legge 23 dicembre 2013 n. 146, recante «Misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria», convertito dalla legge n. 10 del 2014; per dar corso alle indicazioni dalla sentenza Torreggiani, con riferimento all'eliminazione delle cause del sovraffollamento, ha agito sia sulla riduzione in ingresso dei detenuti che agevolandone l'uscita, tale provvedimento dovrebbe innanzitutto favorire l'applicazione delle misure alternative alla detenzione e dei benefici penitenziari; 
dai dati del Ministero della giustizia la recidiva di chi resta tutto il tempo chiuso negli istituti di pena si attesta intorno al 68,5 per cento, ben tre volte superiore al tasso di recidiva di chi invece sconta la pena con misure alternative alla detenzione (ossia quel gruppo di misure che concorrono alla realizzazione pratica del principio costituzionale della funzione rieducativa della pena; le misure in questione sono: l'affidamento in prova al servizio sociale, la semilibertà, la detenzione domiciliare), che invece si ferma al 19 per cento; 
la perdurante assenza di un magistrato di sorveglianza a Modena, nel pieno della sua operatività, sta causando il blocco dell'attività ordinaria legata alle istanze degli internati con conseguente interruzione dei percorsi trattamentali esterni; al momento, a turnazione, un magistrato di sorveglianza svolge funzioni di supplenza; 
tali funzioni sono espletate, per lo più, con riferimento alle sole questioni urgenti, creando nella popolazione detenuta un grave malessere, disagi, disappunto per il mancato riconoscimento di quanto stabilito per le misure alternative, causa principale della tensione che sfocia anche in atti violenti ed autolesionistici; 
gli agenti della polizia penitenziaria, che all'interno dell'istituto operano, denunciano inoltre la modalità di gestione degli spazi stessi del carcere; 
a causa del regime aperto nei reparti detentivi, del mancato funzionamento dell'impianto di sorveglianza a distanza, della carenza del personale in servizio, si è creata una situazione che definiscono ingestibile: più furti tra detenuti e più aggressività; si sostiene che nei reparti prevalga la legge del più forte; 
senza la previsione di un reparto chiuso dove contenere coloro che si rendono responsabili di gravi infrazioni disciplinari, i detenuti non meritevoli non vengono allontanati, ma continuano a rimanere nello stesso regime, anche dopo che si verificano episodi di aggressione a danno del personale di polizia penitenziaria; 
il provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria è stato dettagliatamente informato sulla situazione del Sant'Anna, così come è stata richiesta una ispezione urgente al carcere di Modena da parte del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria e del Ministero; 
la situazione di malessere vissuta dagli agenti ivi operanti si manifesterebbe inoltre nel caso di un assistente capo, sospeso dal servizio, il quale si trova da oltre sei mesi senza stipendio, nonostante una sentenza del Tribunale amministrativo regionale, a cui aveva fatto ricorso, abbia accolto la sospensione dell'efficacia del provvedimento emesso, in attesa del giudizio di merito (ordinanza n. 00242/2015 REG.PROV.CAU.N.00580/2015 REG.RIC.) –: 
se e quali iniziative, per quanto di competenza, il Ministro interrogato intenda assumere per garantire l'accesso alle misure previste dal decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 146, e nello specifico per assicurare la piena operatività della figura del magistrato di sorveglianza; 
cosa il Ministro intenda fare per garantire la sicurezza e le migliori condizioni di lavoro degli agenti della polizia penitenziaria operanti all'interno del carcere di Modena.


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.183.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione