Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Gli orfanelli del Ministro Alfano.


Polizia Penitenziaria - Gli orfanelli del Ministro Alfano.

Notizia del 08/11/2010

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3644 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

In questi giorni, passando per caso dal Provveditorato di Palermo ho notato un certo esubero di personale di polizia penitenziaria; molti addirittura non avevano una sedia e stavano seduti sulle scrivanie.
 
Insospettitomi da cotanta abbondanza chiedevo lumi circa tutto questo sovrabbondante personale. La risposta è stata molto semplice: il ministro Alfano è andato a risiedere a Roma e gli uomini della sua scorta (una decina), anziché rientrare nei ranghi ed aiutare i loro colleghi al SAT o al NTP – e credetemi ce n’è tanto bisogno – rimangono al P.R.A.P. a rigirarsi i pollici per sei ore….qualche maligno dice anche per più di sei ore…..
 
Ora io mi chiedo se il compito del cattivo debba toccare solo a me e non anche ai sindacati che pare in questo momento si trovino in letargo, cioè quello di denunciare pubblicamente quelli che per me sono degli scandali; da qualche anno ci battiamo per il personale di p.p. che è carente, facciamo le manifestazioni pubbliche denunciando ad alta voce la mancanza di sicurezza nelle carceri e…..dopo, avendo la possibilità di far rientrare in istituto o al NTP una decina di uomini (seppur momentaneamente salvo distaccarli ogni tanto, quando il Ministro ritorna in Sicilia) cosa facciamo? Taciamo. Nessuno si indigna se questi uomini rimangono al PRAP (a fare che?) e non si mandano d’imperio a lavorare presso i Nuclei che regolarmente ogni giorno fanno richieste astronomiche al PRAP di personale, che a sua volta lo chiede dalle carceri viciniore.
Qualcuno tra i più sapientoni addurrà come giustificazione presunti “motivi di sicurezza”, come se l’aver fatto la scorta al Ministro ti desse l’esenzione a vita dal prestare servizio in sezione o al Nucleo!
 
Non si capisce poi, come la gestione delle scorte in Sicilia (vista l’abbondanza di personalità scortate) non sia stata data a funzionari (Commissari) dei quali qualcuno ha dimostrato doti eccellenti di direzione, impiegando continuamente e periodicamente personale delle scorte al Nucleo Traduzione, non facendo in questo caso sconti a nessuno e dimostrando una equità ed una razionalità che a Palermo, evidentemente non sta di casa.
 
Quando, in caso di inutilizzazione della scorta per ovvii motivi, il DAP non ha nemmeno la forza di imporre ad alcuni assistenti capo di andarsene nuovamente a lavorare in istituto o al NTP – salvo quei giorni quando è necessario scortare il Ministro – ormai sempre più rari - e i sindacati tacciono su questi episodi vuol dire che siamo allo sbando più completo, che autorizziamo chiunque dall’agente al funzionario ad esternare critiche feroci nei confronti di chi ci dirige, per rispetto di quei quattro gatti rimasti a fare servizio nelle sezioni.
 
 
Nuvola Rossa
 
 

 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 42


Buongiorno,
sono un Polizziotto Provveditoriale dal 20 Novembre u.s.non leggo più commeti riferiti alla telenovela degli uomini delle scorte.
Era importante per me trascorrere qualche ora lavorativa a leggere questi commenti divertenti.
Se avessi la possibilità di stamparli, potrei fare una piccola rivista dedicata al mondo carcerario in particolare alla Polizia Penitenziaria.
Cordialmente.

Di  un'amico di vecchia data di Nuvola rossa  (inviato il 16/12/2010 @ 13:33:39)


n. 41


io sono un collega del n.t.p e posso confermare quello che dice virgilio ciao a tutti.

Di  maurizio  (inviato il 20/11/2010 @ 17:45:43)


n. 40


caro framate non so da quale razza di serpente sei stato morso ma penso che sia un esemplare molto raro comunque prima di infangare il buon nome dei tuoi colleghi che hanno lavorato e stanno lavorando anche per la tua immaggine vai a documentarti all' N T P e poi puoi anche dire la tua se ti è dovuta.N B l'ividia può corrodere fino alla morte attento, il corpo ha anche bisogno di persone come te.per quanto riguarda i detenuti,penso che i colleghi per i quali nutri tanta simpatia hanno da insegnarti tanto.

Di  virgilio  (inviato il 20/11/2010 @ 13:11:40)


n. 39


framate tu sicuramente sei uno invidioso che volevi fare la scorta ma non avendo le qualita' ti hanno scartato, e per questo ai questo accanimento.CHIAMETE IL N.T.P.E INFORMATEVI!!!!!!!

Di  FILIPPO  (inviato il 20/11/2010 @ 12:00:23)


n. 38


Cari colleghi non e' vero niente che i super agenti quando il ministro e' a Roma vanno a lavorare al nucleo, stanno buttati a pascolo abusivo al provveditorato. Fidatevi di me.... capisci a me.... andate a lavorare con i carcerati se avete le p....

Di  framate  (inviato il 19/11/2010 @ 21:00:19)


n. 37


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO.
Siamo costretti a ribadire nuovamente che i commenti agli articoli pubblicati sul sito della Rivista Polizia Penitenziaria – Società Giustizia&Sicurezza sono moderati.
Questo sito è la versione web della Rivista editata dal Sappe, registrata al tribunale di Roma nel 1994.
I commenti sono l’equivalente telematico delle lettere inviate alla Rivista e, pertanto, sono soggetti alla valutazione del Comitato Editoriale ed all’approvazione del Direttore del mensile.
Questo significa (a beneficio di chi ancora non lo avesse capito) che i commenti dai contenuti offensivi, diffamatori o, comunque, aggressivi nei confronti di qualcosa o qualcuno, non saranno pubblicati.
Altrettanto dicasi dei commenti dai contenuti sindacali ovvero di critica al sindacato.
Invitiamo tutti coloro che continuano ad inviare commenti con le citate caratteristiche a risparmiare la fatica di scriverli perché non c’è assolutamente alcuna possibilità di vederli on line.
Il Direttore Editoriale

Di  Il Direttore Editoriale  (inviato il 19/11/2010 @ 16:55:51)


n. 36


caro nuvola rossa e collegli di male lingue forse voi non sapete che i colleghi della scorta del ministro fanno anche n.t.p. quando il ministro e a roma e prima di parlare informatevi! vergogna! vergona! vergogna! di come avete fatto!!!!

Di  filippo  (inviato il 18/11/2010 @ 15:16:41)


n. 35


Spero che il nostro Ministro si sbrighi ad assegnargli l'incarico prima che il Governo vada a casa. E quindi se l'assessore verrà riciclato in altro incarico ministeriale, in special modo un incarico del Ministero della Giustizia, ben venga la scorta della polizia penitenziaria, purchè i loro componenti contribuiscano periodicamente a dare una mano d'aiuto ai nuclei o al SAT dell'Ucciardone. Per quanto riguarda poi colui che pensa di sapere chi scrive sotto lo pseudonimo di Nuvola Rossa gli devo dare una brutta notizia: sotto lo pseudonimo di Nuvola Rossa scrivono tante colleghi, sindacalisti ecc.- e pertanto è uinutile che cerchi di scoprirne l'identità o meglio le varie identità.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 17/11/2010 @ 14:50:03)


n. 34


Caro nuvola rossa invece di offendere chi lavora seriamente prendi un po' in modo piu' serio il tuo ruolo perche' con i tuoi commenti grossolani ai solamente fatto ridere coloro che non appartengono alla nostra amministrazione.

Di  Marco  (inviato il 16/11/2010 @ 14:26:49)


n. 33


caro nuvola rossa più leggo più mi rendo conto che scrivi solo fesserie parli per sentito dire.
ti informo che l'assessore anche se fra poco andrà a casa come dici tu avrà sempre la scorta e in particolare quella della polizia penitenziaria visto che il ministero gli dovrà assegnare uh'incarico di non poco rilievo.
per quanto riguarda la missione a Pantelleria caro commissario tutto a posto.

Di  uno che sa chi sei  (inviato il 16/11/2010 @ 01:59:03)


n. 32


Caro nuvoletta rossa forse non ti sei documentato bene su l'esperienze lavorative degli operatori scorte, adesso ti documento in merito: gom 41 bis nucleo ntp collaboratori sezioni alta e media sicurezza sentinella ed altro gli stessi sono onorati del servizio svolto nonostante le insidie affrontate durante gli anni, onorati di appartenere a codesto Corpo, gli stessi non hanno mai recriminato l'operato di altri colleghi, come sta succedendo adesso, avendo sempre portato a compimento il proprio dovere, senza guardare i pericoli o altri problemi, perchè tanto accanimento contro coloro che hanno ricevuto solo congratulazioni ed elogi da alti funzionari di altre amministrazioni;cosi da contribuire alla crescita e all'immaggine del nostro glorioso Corpo. E solo attacchi da parte dei nostri funzionari.PERCHE'?

Di  virgilio  (inviato il 15/11/2010 @ 16:59:11)


n. 31


Gentile signor framate, sono sicuro che i colleghi della scorta non hanno paura dei detenuti; non è questo mi pare il vero problema, piuttosto è un altro: al momento in cui qualsiasi agente viene distaccato per fare un servizio particolare, tipo quello della scorta, probabilmente crede di stare su un gradino più elevato rispetto ad un agente di sezione e quindi ove ci fosse la necessità di rientrare e dare una mano, questi si sentirà sminuito e gli verrà duro rientrare

Di  dott. Ino Griselli  (inviato il 15/11/2010 @ 10:23:36)


n. 30


Il problema è proprio questo: ma una volta che un agente per un periodo fa la scorta, poi non può più entrare in sezione? Non potrà più fare una traduzione? Capisciamme?

Di  As. Capo Gianni Lo Verso  (inviato il 14/11/2010 @ 18:54:41)


n. 29


Carissimi colleghi, quello che scrive Nuvola Rossa purtroppo è vero. Tutta questa gente che ha fatto la scorta al ministro che si sente super agente, perchè non vanno a farlo anche con i carcerati forse hanno paura.......? CAPISCI A ME.........

Di  framate  (inviato il 14/11/2010 @ 13:55:11)


n. 28


Carissimi pepponi e capisciamme. Quando ci sono le vacche grasse, possiamo parlare di tutto: di scorte, di specializzazionei, di elicotteri ecc. Ma quando le vacche diventano magre, perchè non c'è più niente da mangiare e le sezioni sono ai livelli minimi di sicurezza, e i Nuclei reimpiegano il personale per portare i detenuti in udienza, e si fanno sbarcare i colleghi specializzati della navale per dare una mano all'interno, non è più il caso di parlare d'immagine, di crescita del Corpo e di tutti i luoghi comuni che hanno circondato le specializzazioni del Corpo. Quindi se il ministro è a Roma e scende una volta ogni tanto, tu e i tuoi colleghi andrete a fare la scorta una volta ogni tanto. Il resto delle giornate anzichè lavare le auto al PRAP (è un esempio, non so se questo succede veramente) ve ne andate a lavorare in sezione, orgogliosi del vostro essere poliziotti penitenziari. In questo momento mi dispiace solo non essere arrivato ancora a fare il Provveditore, altrimenti avrei già sistemato la questione. Quando poi parlate dell'invidia del perchè non mi avrebbero affidato la gestione delle scorte, lo fate solo cercando di capire se avete colto nel segno ed individuato la persona che voi pensate. Purtroppo siete fuori pista. Una cosa è certa vi guardo da molto vicino. Buon lavoro e finitela una buona volta di parlare di botti, di orgoglio perchè siete stati scelti da un assessore che tra poco andrà a casa. Piuttosto come è andata la scorsa gita a Pantelleria, con l'assessore alla Sanità? Il DAP ha pagato anche le spese di soggiorno e biglietto a/r per le auto?

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 14/11/2010 @ 11:20:46)


n. 27


caro carissimo nuvoletta rossa io non faccio parte del tuo bellissimo corpo di Polizia ma sono un simpatizzante del corpo e quidi ci possiamo incontrare se vuoi per costatare quello che dico e magari prenderci un caffe. poi non si capisce quando parli di rabbia perche DOVREI ESSERE ARRABIATO io ho esternato un mio parere che anche tu CAPISCI AME? sicuramente non sei uno che stai in una sezione detentiva come ci stanno orgogliosamente il personale che opera in una sezione ciao caro anzi carissimo nuvoletta rossa!

Di  ilpeppone  (inviato il 13/11/2010 @ 18:44:39)


n. 26


vergogatevi contiunate a fare la guerra dei poveri,facendo divertire gli estranei non appartenenti al glorioso corpo.
Quando dalla sentinella ai servizi scorta i colleghi che ci "credono" si rompono il culo per cercare di fare crescere la polizia penitenziaria. Il dott. Capece con tutte le sue battaglie ci ha sempre creduto . E nuvola rossa tu ci credi?

Di  di sovr.  (inviato il 13/11/2010 @ 17:40:53)


n. 25


Carissimo Nuvola Rossa, io non ho la rabbia, semmai i cani ce l' hanno. Credo che tu ce l' hai per non avere avuto la gestione delle scorte in Sicilia, visto che non sia stata data a funzionari (Commissari).... Capisci a mme!!! Sarebbe stato un bell' orticello da coltivare che avrebbe dato bei frutti, emm... emm... tessere volevo dire ( sindacali ).
Ricordo quando ti sei accanito con gli uomi di scorta all' assessore alla sanità siciliana Dott. Russo, anche questo! Lasciamo perdere... Basta solo pensare che ha preferito tenere gli uomini della Polizia Penitenziaria , che passare ad altri uomini appartenenti ad altri corpi quando passò alle dipendenze della Regione siciliana, dopo appena solo nove mesi dall' averlo preso in carica. Tutto questo invece di essere motivo di vanto ed orgoglio per la nostra Amministrazione, a cosa si pensa? A fare rientrare nei ranghi i colleghi ed aiutare i loro stessi colleghi al SAT o al NTP ( poi se ne rientra uno e dieci vanno in malattia non importa! ). Tanto di rispetto ai MIEI colleghi, ma chi ci pensa a noi operatori scorta che non potremmo mai più rientrare rientrare a casa? Nenche il BOTTO si riesce a sentire. Ma sai alla fine che importa... Si dirà solo: " l' hanno voluto loro".Amiamo il nostro lavoro, ci piace lavorare anche se non indossiamo l' uniforme, ma i pollici non li giriamo...NO questo NO!!! Se continui a pensarlo ancora fai pure, vorrà dire che LA VOSTRA INVIDIA E' LA NOSTRA FORTUNA. Colgo l' occasione di salutare i MIEI colleghi e gli auguro buon lavoro e VIVA L' ITALIA... VIVA LA POLIZIA PENITENZIARIA



Di  PEPPONE  (inviato il 11/11/2010 @ 22:32:39)


n. 24


siiiiiii Sappe intervieniiiiiiiiii
A COSA SERVORVONO TUTTI QUESTI UOMINI GRADUATI E NON AL PRAP PALERMO
CHIEDIAMO LA PIANTA ORGANICA E FACCIAMO RIENTRARE IL PERSONALE IN ESUBERO A COMINCIARE DA QUALCHE GRADUATO CHE HA OTTENUTO IL TRASFERIMENTO PRESSO LA SEDE RICHIESTA E SI TROVA ANCORA DISTACCATO,
CHE TOGLIE STRAORDINARI AL PERSONALE DELLA SEDE DI PROVENIENZA.

Di  dal primo giorno in prima linea  (inviato il 11/11/2010 @ 07:00:07)


n. 23


Caro Peppone, al PRAP ci vado solo se convocato o per lavoro.Non sto ad oziare o a lavare auto di servizio come fa qualcuno, giustificando poi orari di servizio del tipo 8/19 che se li fai in carcere ti denunciano e a parte che nessuno lo vorrebbe fare perchè si sa che in carcere si lavora...... Perciò caro Peppone al di la della rabbia che hai, capisci a mme: non è perchè uno fa la scorta che diventa immune dal prestare servizio in carcere. Purtroppo questa è la mentalità di qualcuno che invece crede di essere un gradino più in alto dei forzati della galera, di chi non ha la possibilità di ruotare nemmeno al Nucleo (perchè i sindacati non vogliono - altrimenti perdono le tessere). Caro Peppone (o peppino?) credimi al PRAP ci vado solo per lavoro, anche per difendere dei colleghi, ma vederne altri oziare mentre c'è chi soffre davvero, mi fa stare male. Vuoi condannarmi per questo?

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 10/11/2010 @ 22:31:29)


n. 22


caro nuvola rossa vedo compiacere che tu puoi girovagare tranquillamente per il p.r.a.p di palermo pagato dalle tessere del sindacato e quindi pure tu giri i pollici beato che pure tu lo puoi fare! bravo ma sopratutto complimenti G I U S T I Z I E R E!!!!!!!!!!! M A ?

Di  PEPPONE  (inviato il 10/11/2010 @ 19:29:06)


n. 21


MAURIZIO HAI RAGIONE E' UNA VERA VERGOGNA, SAPPE INTERVENITE !

Di  CICCIO  (inviato il 10/11/2010 @ 16:03:41)


n. 20


ciccio e sentinella avete pienamente ragione, CI VUOLE UNA SVOLTA

Di  siciliano  (inviato il 10/11/2010 @ 12:14:16)


n. 19


VERGOGNA E' LA PAROLA ADATTA.
VERGOGNA PER GLI AGENTI DI SCORTA NON UTILIZZATI AL SAT, VERGOGNA PER GLI ISPETTORI (EX SINDACALISTI) DISTACCATI AL PRAP, VERGOGNA PER LA MANCATA ROTAZIONE AI NUCLEI (ORTICELLI SINDACALI), VERGOGNA PER LA SCORTA ALL'ASSESSORE ALLA SANITA' CHE TOGLIE RISORSE UMANE ALLA POL PEN

Di  Maurizio Le Grottaglie  (inviato il 10/11/2010 @ 10:12:50)


n. 18


DEVONO RIENTRARE PURE I 25 DISTACCATI DI SEDE UCCIARDONE, MA DAL 97 AL NTP PAGLIARELLI, LA ROTAZIONE DOVE STA' ? VERGOGNA

Di  CICCIO  (inviato il 09/11/2010 @ 22:22:08)


n. 17


I graduati distaccati al Prap non sono solo dell'ucciardone ma anche di altre provincie dove mancano gli ufficiali di P.G e in alcuni casi l'ispettore fa anche il comandante.
Facciamoli RIENTRARE, quello che fanno loro al prap può essere fatto anche dagli assistenti capo

Di  La Sentinella  (inviato il 09/11/2010 @ 17:54:48)


n. 16


BIRRETTA LO SAI COME SI DICE "SI PASSIANU A SCIMMIA" VENGANO ALL'UCCIARDONE

Di  CICCIO  (inviato il 09/11/2010 @ 10:41:54)


n. 15


mi pare che state scambiando Nuvola Rossa per un giustiziere. Perchè non andate a chiederlo direttamente tramite i VOSTRI rappresentanti sindacali che dormono,proprio a quei sottufficiali, ispettori sindacalisti che oggi siedono nelle comode poltrone del PRAP?

Di  antonio birretta  (inviato il 08/11/2010 @ 23:43:39)


n. 14


ANCHE SENZA GLI ORFANELLI SONO SEMPRE TROPPI AL PRAP SICILIA, MANDATELI A LAVORARE ALL'UCCIARDONE QUELLI IN ESUBERO "ALLERGIE PERMETTENDO ! "

Di  CICCIO  (inviato il 08/11/2010 @ 20:54:38)


n. 13


ciao nuvola rossa hai ragione al prap di Palermo oltre i dieci che si girano i pollici ce ne sono altri ottanta mininimo che girano i pollici e altro specialmente di graduati che trasferiti presso le proprie sedi sono stati distaccati di nuovo allo stesso posto, sicuramente sai chi sono e forse sono quelli che ti danno gli spunti che si tramutano in vene creative per le tue belle poesie.
Inizia a chiedere il rientro in sede di questi o questo che sicuramente potrebbe far comodo per dare qualche riposo in più ad un graduato dove presti servizio.

Di  La Sentinella  (inviato il 08/11/2010 @ 18:27:42)


n. 12


Nuvola Rossa sei troppo avanti con le tue richieste.
Iniziamo a parlare dell'ultimo ex ministro che mi pare goda ancora di una decina di persone della Polizia Penitenziaria al suo servizio.

Di  Agente Scelto  (inviato il 08/11/2010 @ 10:44:18)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.94.5


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione