Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Grazie alle indagini della Polizia Penitenziaria di Torino, coordinate dal NIC, torna in carcere “il rapinatore gentiluomo”, Andrea Petrillo, evaso l’anno scorso da Ivrea.


Polizia Penitenziaria - Grazie alle indagini della Polizia Penitenziaria di Torino, coordinate dal NIC, torna in carcere “il rapinatore gentiluomo”, Andrea Petrillo, evaso l’anno scorso da Ivrea.

Notizia del 19/07/2016

in Orgoglio della Polizia Penitenziaria

(Letto 2301 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


La lunga attività investigativa di polizia giudiziaria coordinata dal Nucleo Investigativo Centrale e condotta dalla Polizia Penitenziaria del Provveditorato Regionale dell'amministrazione penitenziaria di Torino, sotto la direzione del Sostituto Procuratore di Ivrea Alessandro Gallo, si è conclusa oggi con l’estradizione in Italia del latitante Andrea Nicola Petrillo, "il rapinatore gentiluomo", evaso dal carcere di Ivrea nel 2015 e arrestato in Germania. A tradire l’uomo è stata la sua attività sui social, sui quali durante la latitanza era molto attivo, con il nickname Carlitos.

Con il suo arresto si è conclusa l'operazione, battezzata appunto "Carlitos".

Il suo arrivo è atteso per oggi a Fiumicino con un volo proveniente da Francoforte.

Destinatario di nove mandati di arresto europeo emessi dalla procura di Ivrea per i reati di ricettazione, truffa, lesioni dolose aggravate, porto d'armi e oggetti atti ad offendere, rapina aggravata ed evasione, Petrillo era noto alle cronache locali come il "rapinatore gentiluomo".

Detenuto nel carcere di Ivrea ma ammesso al lavoro all'esterno, il 14 febbraio 2015 al termine della giornata lavorativa non era rientrato in istituto, ed era fuggito.

Su delega della Procura di Ivrea, il Nucleo Investigativo Centrale ha avviato le indagini per ricercare l’evaso con la collaborazione del personale di Polizia Penitenziaria del Provveditorato Regionale del Piemonte.

L'attività investigativa è durata oltre un anno, durante il quale sono stati analizzati numerosi tabulati di traffico telefonico e telematico e profili di social network e proprio attraverso i social gli inquirenti hanno individuato alcuni profili riconducibili a Petrillo, utilizzati durante la latitanza con diversi pseudonimi, il più usato era Carlitos.

Attraverso intercettazioni e pedinamenti il latitante è stato individuato in Germania dove, grazie alle indicazioni fornite dagli inquirenti italiani, le autorità tedesche di Homburg lo hanno  arrestato lo scorso 25 aprile.

Il Ministero della Giustizia italiano ha quindi attivato le procedure di estradizione previste dagli accordi di cooperazione internazionale, che si sono concluse positivamente nei giorni scorsi: Petrillo sarà riconsegnato oggi alle autorità italiane.  

 

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.203.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

10 C’era una volta la sentinella





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

5 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

6 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

9 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione