Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
I cani poliziotto della penitenziaria arrivano direttamente dai canili, si addestrano ad Asti e diventano antidroga


Polizia Penitenziaria - I cani poliziotto della penitenziaria arrivano direttamente dai canili, si addestrano ad Asti e diventano antidroga

Notizia del 09/03/2016

in Buone notizie

(Letto 4320 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


I cani sono animali molto intelligenti, più che la razza contano la scuola, l’affetto, quel legame unico che si crea tra il conduttore e il suo amico a quattro zampe. Sono tanti i cani giovani che invecchiano dietro le sbarre di un canile, nella dolorosa attesa di un padrone che forse non arriverà mai. C’è chi ironizza: «... da una galera a un’altra», ma non è così. I cani sono molto amati dai loro conduttori e negli istituti penitenziari, sono ospitati in ampi recinti, godono di tanti spazi verdi tutti per loro dove vengono fatti correre e giocare. Lavorare per loro diventa un gioco di astuzia e carezze scandito dall’ attesa di ricevere un premio.  

L’autore del progetto è Angelo De Feo, istruttore responsabile del Centro Addestramento di Asti. Spiega: «L’idea di 'approvvigionarsi' dai canili è stata dettata anche dalla ristrettezza economica in cui il Paese versa, in quanto i fondi si riducono sempre di più, e spendere denaro per comprare i cani potrebbe minare nel tempo un buon mantenimento degli animali, quindi i soldi risparmiati servono per farli vivere meglio, ma la cosa più importante che mi ha spinto a credere in questo progetto è l’amore per gli animali. I rifugi e i canili municipali sono pieni di cani non avranno più la possibilità di vivere una vita diversa se non quella di rimanere chiusi nei propri box. I risultati ottenuti con altre esperienze sono stati ottimi e così quest’anno abbiamo 'raddoppiato' il numero degli allievi a quattro zampe che sono passati da 6 a 14. Ma per sceglierli ne abbiamo esaminati circa 2000, anche perché non tutti sono adottabili. Altra iniziativa è stata quella di 'prendere' anche cani ritenuti dall’opinione pubblica pericolosi come pitbull, dobermann, corso, rottweiler. Spero che il nostro esempio venga seguito anche da privati cittadini. Condividere la vita con un cane ha un valore aggiunto che si chiama amore».  

In questi giorni si è concluso il corso di addestramento. I 14 cani sono stati tutti «promossi». Il primo classificato è stato Ciuccio, un pitbull dal musetto bianco e marrone che insieme ad un dobermann e a un bulldog americano sono stati affidati alla Casa di Reclusione di Asti. Ed è stata festa, Ciuccio è stato raffigurato anche su una torta. Gli altri cani sono stati assegnati in Puglia, Campania, Lombardia, Sicilia, Veneto, e Sardegna. Durante il corso i cani hanno imparato a scovare e ovviamente a segnalare lo stupefacente che viene nascosto dai 'visitatori' del carcere in mille modi, dai sacchetti di patatine ai pannolini dei bambini e, come nei film, anche in bocca, scambiato con un bacio. Ciuccio e i suoi «compagni» di corso non verranno utilizzati solo negli istituti penitenziari ma, insieme ai loro conduttori, anche per servizi con altre forze di Polizia di tutto il territorio nazionale.  

Le Unità Cinofile della Polizia Penitenziaria spesso partecipano a controlli per strada, sui treni, nelle scuole e discoteche. 

I cani ringraziano e lo Stato anche; ad Avellino la prima operazione: Caesar e Grillo hanno trovato hashish che stava per entrare in carcere.  

 

fonte: lastampa.it

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Sanremo, rissa tra detenuti sedata dalla Polizia Penitenziaria
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio
Ndrangheta: boss impartiva ordini dal carcere de L’Aquila. 12 arresti


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


Angelo De Feo ideatore del progetto? e l' Amministrazione Penitenziaria le da retta? avalla le sue idee? che amministrazione di Mer..

Di  Piermattia  (inviato il 09/03/2016 @ 19:23:30)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.5.230


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 La morte di Stefano Cucchi: la disinformazione continua





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

5 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

6 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione