Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
I dati sul sovraffollamento delle carceri diffusi dal DAP sono "fasulli" ... e vi spiego il perché


Polizia Penitenziaria - I dati sul sovraffollamento delle carceri diffusi dal DAP sono

Notizia del 15/02/2016

in Dal buco della serratura

(Letto 2444 volte)

Scritto da: Informatico Informato

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Nei giorni scorsi il DAP ha diffuso un comunicato stampa per smentire i “recenti e reiterati articoli di stampa che riportano nei titoli l'allarme sovraffollamento delle carceri”, a cui è seguita una ferma smentita del SAPPE.

Ma la questione è ancora più complicata ed affonda le sue radici nella incapacità dei Dirigenti DAP, indipendentemente dal Capo DAP del momento che spesso conta poco o nulla, di gestire, elaborare ed interpretare i dati.

Già nel 2012 il DAP si era scontrato (malamente) con il concetto di trasparenza e diffusione di informazioni. Il DAP in quel caso diramò una Circolare per evitare la diffusione di dati statistici all’Associazione Antigone da parte dei Direttori delle carceri.

Ne scoppiò un caso che il DAP riuscì addirittura a peggiorare confezionando una scusa ancora più ridicola: "E’ fuori di discussione che la nota non ha alcun intento censorio nei confronti dell’attività di ricerca svolta da Antigone … ma tende solo a centralizzare la diffusione dei dati relativi alle presenze detenuti, ai posti regolamentari e a quelli effettivi, costantemente monitorati dal DAP tramite l’utilizzo di un sistema informatizzato, in grado di fotografare quotidianamente la situazione reale. Ciò all’unico scopo di evitare la diffusione di dati parziali o non corretti, raccolti in tempi diversi e non soggetti alla doverosa verifica degli uffici preposti, attesa la rilevanza che essi rivestono in relazione all’azione di miglioramento delle condizioni detentive messe in atto dal Dipartimento anche mediante la ristrutturazione di intere sezioni." 

Alla maggior parte degli osservatori sembrò nient'altro che l'ammissione di una palese incapacità di gestire concetti quali chiarezza e trasparenza. 

Il DAP avverte i Provveditorati: non dovete fornire dati e informazioni sulle carceri

Il “niet” del DAP ad Antigone sui dati delle carceri: un’amministrazione sempre più isolata

Chiarezza e trasparenza che sembra latitare anche nel recente comunicato stampa.

Con l’affermazione: "Se l'Italia calcolasse i numeri di posti detentivi regolamentari disponibili in maniera conforme agli indici medi internazionali, fruirebbe di un numero di posti regolamentari superiore al numero di detenuti presenti", di fatto, il DAP non solo conferma le affermazioni dei “reiterati” articoli, ma tenta di arroccarsi in una posizione indifendibile.

Del resto c’è poco da interpretare ...

Esiste un numero che è la capienza disponibile (vedremo più avanti che nemmeno è del tutto disponibile) ed esiste un altro numero che è la presenza di persone detenute.

Compararli ed accorgersi che il primo è inferiore al secondo è un fatto talmente elementare ... chiaro, limpido e facile da notare che nemmeno le più ardite interpretazioni del DAP possono confutare.

Ma c’è un altro fatto su cui il DAP è in difetto: i dati che diffonde sono sempre aggregati. Ciò vuol dire che è praticamente impossibile svolgere un’analisi che consenta alle istituzioni, ai media, ai cittadini, di comprendere appieno il fenomeno carcere.

Dati aggregati e centralizzati che non dicono nulla.

Anche il neo Garante Nazionale dei Diritti delle Persone Detenute, il Prof Mauro Palma, nella prima intervista rilasciata un paio di giorni dopo il comunicato DAP, ha affermato: “Quando c’è stata la sentenza Torregiani avevamo quasi 67mila persone in carcere e 45 mila posti. Adesso abbiamo 52.500 persone in carcere e solo 49mila posti. Questo vuol dire che abbiamo molto avvicinato questi due numeri ma essi non coincidono ancora. Anzi, nella realtà le persone presenti dovrebbero essere meno della capienza teorica. Per intenderci, se ho 100 posti a un femminile e 70 donne dentro, non è che se ho l’esigenza di trovare un posto a 30 detenuti maschi li posso mettere lì. Se un sistema ha capienza 100 deve avere detenuti 95.”

Chiaro, limpido e inconfutabile.

Ma Mauro Palma è un matematico di formazione, abituato a confrontarsi con i numeri e non con le opinioni.

Prendiamo per esempio i dati disaggregati delle Sezioni detentive che custodiscono le persone in regime di “Alta Sicurezza”.

Se una sezione detentiva ospitante detenuti comuni risulta sovraffollata, è un conto. Tutt’altro affare è se ad essere sovraffollata è un’intera sezione detentiva di detenuti A.S.

I primi, per esempio, possono anche sfruttare la trovata del DAP di tenere le celle aperte per molte ore durante la giornata.

I secondi (per ora) no.

Quindi per il DAP è di fondamentale importanza presentare i dati aggregati, senza scendere nel dettaglio, altrimenti sarebbero costretti a ben altro impegno per confezionare i loro comunicati stampa riparatori …

Il sovraffollamento nelle sezioni di Alta Sicurezza.

Com’è dunque la situazione di sovraffollamento delle sezioni detentive in regime di alta sicurezza delle carceri italiane?

Perché il DAP non pubblica i dati disaggregati?

I posti dichiarati disponibili per accogliere persone detenute di alta sicurezza sono circa 6.300 *, ma i detenuti sottoposti a tale misura sono 8.400 con un sovraffollamento del 133%. I posti dichiarati disponibili invece per la “custodia attenuata” sono 3.000 a fronte di 2.100 detenuti presenti da cui si ricava un indice di sovraffollamento del 70%.

Il “trucco” del DAP è presentare un dato aggregato in cui il 133% degli AS fa media con il 70% della custodia attenuata.

Ricordate le parole di Palma? “... se ho 100 posti a un femminile e 70 donne dentro, non è che se ho l’esigenza di trovare un posto a 30 detenuti maschi li posso mettere lì”. Altrimenti sto barando, aggiungerei io.

I dati aggregati del DAP invece fanno proprio questo. Servono proprio a questo.

Non è un caso che il DAP, alle reiterate richieste del SAPPE di fornire dati dettagliati su capienze, personale di Polizia Penitenziaria, servizi, traduzioni etc. (almeno cinque o sei richieste ufficiali) non abbia mai risposto …

Sappe, richiesta dati statistici sulle carceri in Italia

Ci rendiamo conto che in questo modo potrebbero emergere tante e tali incongruenze che i “recenti e reiterati articoli di stampa”, sarebbero solo un rassicurante ricordo per il DAP!

* I dati che seguono sono ottenuti incrociandoli da diverse pubblicazioni del DAP, pertanto non sono dati "ufficiali" e non sono nemmeno riferibili ad una data precisa. Tuttavia, l'esperienza, le conoscenze e i calcoli poi rivelatisi congrui in altre occasioni, ci spingono ad affermare che si discostano pochissimo dalla realtà di questi ultimi mesi. Saremmo lieti poterli confrontare con quelli reali forniti dal DAP se solo il Ministro e il Capo DAP avessero l'onestà intellettuale di rendere pubblici quelli disaggregati e dettagliati. Fino ad allora, qualunque comunicato stampa del DAP, non può far altro che stendere un velo opaco sulle carceri italiane.

 

Open Data della pubblica amministrazione: il Dap di Tamburino al di sopra (o al di sotto) della legge

 

Dati statistici sulle carceri: sarebbe ora che anche al DAP arrivasse la GLASNOST

 

In un Paese normale dopo lo scandalo dei dati falsi sulla capienza delle carceri qualcuno sarebbe stato messo alla porta ...

 

Clamorosa dichiarazione del Ministro Cancellieri che solleva lo scandalo dei dati falsi del DAP sul sovraffollamento

 

 

 


Scritto da: Informatico Informato
(Leggi tutti gli articoli di Informatico Informato)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


forse è giunto il momento di ricontare i detenuti, di rimisurare il metri e forse di premiare con promozioni per meriti eccezionali qualcuno

Di  io non conto nulla  (inviato il 18/02/2016 @ 10:22:21)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.159.173


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

9 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna

10 Il ruolo della Polizia Penitenziaria tra la scommessa delle misure alternative e la banca dati DNA





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

5 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

9 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione