Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
I ragazzi del Sud


Polizia Penitenziaria - I ragazzi del Sud

Notizia del 07/02/2011

in Società & Cultura

(Letto 2516 volte)

Scritto da: Aldo Maturo

 Stampa questo articolo


 Ho letto su un sito internet il tumultuoso sfogo di un ragazzo del sud, uno di quelli destinato a percorrere le strade del nord con il suo trolley  di plastica, erede moderno della mitica valigia di cartone. 

Denunziava tutta la sua rabbia per una terra matrigna che li esclude da un futuro senza possibilità di spazi e di sopravvivenza. 
Strano destino quello dei ragazzi del sud cui è riconosciuta una propria dignità solo quando tornano in patria avvolti in una bandiera tricolore, accolti dall’immancabile mano sul cuore. 
Se restano in Italia sono considerati diversi, diversi per cultura, diversi per colorito, diversi per abitudini, diversi per dialetto quando non per etnia.
Qualche anno fa nella mia città, Pesaro, è arrivato un giovane Comandante del Porto. 
Un suo Nostromo che non sapeva la mia origine mi aveva detto qualche giorno prima «il nuovo Capitano è di Napoli, ma mi sembra un brav’uomo» e quel giudizio da film Benvenuti al Sud mi è tornato allegramente in mente migliaia di volte.
Nell’immaginario collettivo ci portiamo dietro questo timbro di diversi, di furbi e lavativi e prima che ci conoscano danno per scontato che nel nostro DNA c’è uno storico residuo di inaffidabilità e brigantaggio.
Il destino di chi è stato o di chi è ragazzo del sud è quello di partire, quasi sempre senza alternative, per necessaria sopravvivenza, travolti dalla vita, indipendentemente dagli affetti e dalle proprie qualità. E siccome siamo tutti a sud di qualcun altro, anche i ragazzi del Centro partono per il Nord dove per alcune professionalità esiste lì l’unico spazio professionale e quelli del Nord partono per il Nord Europa, patria dell’architettura e del design.
Non voglio approfondire discorsi sul meridionalismo, ma di certo la situazione drammatica delle nostre terre è sotto gli occhi di tutti e i servizi televisivi non ci fanno sconti con reportage che oltre ad essere una doverosa denunzia contribuiscono ad affossare sempre più queste nostre terre.  
Da decenni abbiamo ai vertici delle nostre zone politici con delega in bianco che fanno dell’esercizio del potere l’arte dell’arbitrio, del nepotismo e della illegalità. In questo vuoto di potere normativo ed amministrativo impera la criminalità che conquista sempre maggiori spazi e come un esercito vittorioso si espande verso il nord, cercando – come ha denunziato Saviano ma come aveva già detto prima di lui la Commissione antimafia – alleanze nei poteri forti della politica.
Il fatturato annuo lordo della criminalità organizzata in Italia limitato solo alla droga, agli appalti pubblici, alle armi, alla prostituzione è di 100 miliardi di euro che in lire si scrive 193.627.000.000.000 e si legge 193 mila miliardi e 627 mila milioni di lire. E parliamo solo delle cupole storiche. 
Non male, se si pensa che il fatturato della criminalità in tutto il mondo è di 1000 miliardi di dollari, equivalente al PIL di un intero Stato.
In questo nostro mondo perverso non c’è molto spazio per i ragazzi ed ancor meno per quei sani ragazzi del sud che non amano veline, tronisti e grande fratello. 
I nostri ragazzi dovranno continuare per anni a salire su molti treni. 
Importante che non lo facciano da vinti e che alla stazione di arrivo riaffermino la loro voglia di vivere, di vincere, di affermarsi, di spazzare pregiudizi che ci penalizzano da secoli.
A casa resteranno i padri, feriti dalla lontananza, ottimisti nel futuro tanto da continuare a costruire, coltivare e piantare alberi che non vedranno mai crescere del tutto ma sicuri di doverlo fare per i loro figli. E ne attenderanno il ritorno  sperando di poterli far vivere in un mondo migliore. 
 
Aldo Maturo, Avvocato
già Dirigente dell’Amministrazione 
Penitenziaria

Scritto da: Aldo Maturo
(Leggi tutti gli articoli di Aldo Maturo)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.179.146


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Baschi Azzurri dell''Umbria ... rialziamoci!!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione