Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Il DAP oscura ancora la Polizia Penitenziaria: evaso catturato grazie alle foto segnaletiche diffuse pubblicamente


Polizia Penitenziaria - Il DAP oscura ancora la Polizia Penitenziaria: evaso catturato grazie alle foto segnaletiche diffuse pubblicamente

Notizia del 01/08/2017

in Perché siamo un Corpo di Serie B

(Letto 4556 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Non sono passate nemmeno ventiquattro ore e uno degli evasi dal carcere di Civitavecchia Nuovo Complesso è stato riconsegnato alla giustizia.

Questa volta è stato fondamentale l’occhio di un collega della Polizia di Stato che ha riconosciuto il fuggitivo grazie alle immagini del suo volto diffuse da alcuni media su stampa e su internet. Lo ha fermato e ha chiamato i rinforzi.

Senza quel provvidenziale riconoscimento, forse l’evaso poteva anche essere scambiato per qualche sbandato di turno in giro per le campagne e farla franca per chissà quanto altro tempo.

Ci vuole l'autorizzazione del Garante per far pubblicare le foto degli evasi al Dap?

Evasione ergastolano Fabio Perrone: scende in campo tutta la inefficacia ed inefficienza della gestione comunicativa del DAP

E invece no. Grazie a quel riconoscimento, c’è un criminale in meno che se ne va a spasso.

Anche noi abbiamo fatto la nostra parte, diffondendo quanto più possibile, notizie e foto dei due evasi, perché riteniamo che ogni possibile mezzo possa essere utile alla cattura di chi evada dalle carceri. Per questo abbiamo deciso, anche stavolta, di diffondere sulle nostre frequentatissime pagine Facebook e siti web, i volti degli ultimi evasi: con la massima celerità. Tanti colleghi hano fatto altrettanto, condividendo a loro volta le informazioni, le foto e gli articoli che abbiamo diffuso.

A voi, va il nostro massimo ringraziamento perché siamo sicuri che se ognuno di noi fa la sua parte, le Forze di Polizia possono davvero migliorare questo Paese.

Per il DAP no. Questo non è affatto utile.

Anche questa volta nessuna foto degli evasi è stata divulgata dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. Nessun accenno dell’evasione nei siti web e nelle pagine gestite dal DAP.

Oltre al danno dell’omissione di certe notizie, anche la beffa di assistere al solito silenzio sui canali che dovrebbero essere della Polizia Penitenziaria e che la Polizia Penitenziaria dovrebbe controllare e gestire in completa autonomia.

E invece, anche stavolta, silenzio completo.

Un indicativo silenzio proprio da quei canali mediatici della Polizia Penitenziaria (ma gestiti da personale civile, da decenni) che sono a disposizione del Capo DAP soprattutto quando vuole esternare le sue smentite di fronte alle accuse di inefficienza che gli rivolgiamo.

Gli incarichi dirigenziali si dovrebbero avvicendare periodicamente. Al Dap questa regola non vale

Il motivo di certe omissioni è il solito: i dirigenti del DAP non vogliono dare risalto al Corpo di Polizia Penitenziaria perché sanno perfettamente che un Corpo che riuscisse a gestire anche i propri canali mediatici, eclisserebbe nel giro di qualche nano-secondo, l’intero DAP stesso. E nessuno si curerebbe più di loro. Nessuno si chiederebbe più chi è il Capo DAP e nessun Magistrato del DAP sarebbe invitato a presentare il proprio libro in giro per l’Italia.

La selezione darwiniana dei dirigenti del DAP

Del resto, ogni singolo privilegio, ogni singola occasione di conquistare un briciolo di ribalta, ogni singola occasione mondana o di rappresentanza ai massimi livelli istituzionali, i dirigenti del DAP lo devono esclusivamente al fatto che esiste il Corpo di Polizia Penitenziaria e al fatto che loro, in un modo o nell’altro, sono riusciti a tenerlo a bada.

In questa strategia, portata avanti in modo certosino da sempre, è rientrato anche il piano di smantellamento dell’Ufficio del Cerimoniale della Polizia Penitenziaria e di ogni altro servizio od occasione di visibilità del Corpo.

Loro continueranno di certo ad ostacolare il Corpo, soprattutto il lavoro del NIC o del GOM che per ora sono rimasti gli ultimi baluardi di operatività della Polizia Penitenziaria.

Per questo, e non è un caso, che non leggete mai sugli organi di stampa nazionali, o non vedete mai sui servizi dei telegiornali televisivi che la Polizia Penitenziaria è in prima linea e partecipa attivamente alle maggiori operazioni di contrasto alla criminalità, soprattutto quella organizzata.

Noi continueremo ad informarvi, voi continuate a seguirci.

Viva la Polizia Penitenziaria!

 

Chi si occupa della comunicazione e dei rapporti con la stampa nel DAP?

 

Centinaia di articoli contro la Polizia Penitenziaria, radio, tv, 16 colleghi sospesi e intanto sul sito ufficiale...

 

Enormi falle nella sicurezza, ma due Poliziotti penitenziari vengono condannati per procurata evasione! Perché? Perché si

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino
Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano
Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande
Fastweb dimezza i costi e vince la gara d''appalto per i braccialetti elettronici
Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi
Boss mafiosi in carcere, Cassazione: va motivata meglio la negazione al differimento di pena per motivi di salute
Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto
Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 13


Il contratto lo discuteranno dopo il caldo afoso e torrido di agosto, adesso sono tutti in vacanza nelle località più importanti e costose dove trascorrere un solo giorno costa un mese e mezzo del nostro stipendio.
Abbiate pazienza tanto per una ventina di euro in più non ci cambierà la vita

Di  Anonimo  (inviato il 02/08/2017 @ 23:14:07)


n. 12


R commento 8
Siamo un corpo di polizia penitenziaria in cui doveri sono la sicurezza interna esterna istituto questo è il compito primario , altri corpi di polizia svolgono altri compiti e quindi ritengo ognuno si dovrebbe occupare dei propri istituzionali

Di  Anonimo  (inviato il 02/08/2017 @ 13:46:43)


n. 11


Commento 10
Vorresti dire che non essendoci la comunicazione ,il contratto praticamente restera' un rebus per tutti?

Di  Anonimo  (inviato il 02/08/2017 @ 13:14:47)


n. 10


Per parlare di contratto serve "potere contrattuale" e quello lo si guadagna sopratutto con la comunicazione (Arma dei Carabinieri docet).

Di  F.  (inviato il 02/08/2017 @ 12:31:30)


n. 9


Del contratto non si parla piu'? Non si sa piu' nulla.
Oppure la politica e' troppo impegnata in altro,sono andati tutti in ferie?
Il tempo passa!

Di  Anonimo  (inviato il 02/08/2017 @ 12:25:58)


n. 8


Per mettere fine a tutte queste barzellette, i sindacati onesti dovrebbero richiedere l' accorpamento alla Polizia di Stato!
Tutto molto semplice...i problemi vanno risolti alla base!

Di  Realista  (inviato il 01/08/2017 @ 17:02:27)


n. 7


Il Commento n. 4 e 5 scritti da "anonimo", ci fa capire e ci deve far riflettere.
Uno che prende le difese del DAP non si era mai visto prima, ma prima o poi dovevamo aspettarcelo.....
Non vorrei tu fossi proprio uno di quelli promossi per meriti (archivista o protocollista) che lavora proprio al DAP......spero di no!!
Caro anonimo, è vero il nostro compito primario istituzionale rimane la sicurezza degli Istituti penitenziari ma.........
Siamo un Corpo di Polizia capisci?
Se facciamo un operazione di servizio che poi si porta a termine con successo è anche sacrosanto prenderci noi i meriti. Capisci?
Sei proprio sicuro che il DAP rappresenta la Polizia Penitenziaria al 100%?.......
Ora lasciamo agli altri i commenti, vediamo se qualcuno condivide il tuo pensiero e il tuo modo "strano" di ragionamento.
IO sono lontano anni luce dal tuo pensiero e dal tuo modo di vedere le cose. Io sono Un poliziotto penitenziario, ma sempre un Poliziotto.

Il DAP non fa nessuna comunicazione né quando prendiamo gli evasi ancor meno quando facciamo altre brillanti operazioni.
Non so tu quali comunicazioni hai letto.....

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 01/08/2017 @ 16:35:32)


n. 6


Rispondo al commento n.5. Per noi è cosi come dici! ma non lo è stato per i colleghi dalla P.S. di Civitavecchia e più nello specifico del loro vice dirigente. Se la cattura dell'evaso avviene con la cooperazione della Polizia Penitenziaria cosi come è realmente avvenuto decade il reato di procurata evasione ed un padre di famiglia della Polizia Penitenziaria ricomincia a dormire e a respirare. Ma purtroppo in ogni Corpo di Polizia esistei il classico Marchese del Grillo! per capire vi riporto integralmente una notizia ansa: SICUREZZA: SIULP, A REPARTO MOBILE FIRENZE AGENTI FACCHINI INFORMATIVA A MINISTERO CONTRO NUOVO DIRIGENTE
(ANSA) - FIRENZE, 11 NOV - Poliziotti che fanno ''gli imbianchini, i giardinieri e i manovali, e perfino i facchini per andare a ritirare un biliardo''. E' la denuncia presentata dal Siulp nei confronti del nuovo dirigente del Reparto Mobile di Firenze, Nicola Regna, colpevole, secondo il Siulp, di impiegare parte del proprio personale in attivita' che esulano dalle funzioni di polizia''. Le attivita' 'secondarie' dei poliziotti del Reparto mobile sono state anche fotografate: si vedono agenti, in tuta e scarpe da ginnastica, che svuotano magazzini o fanno manutenzione del verde; in un episodio, ha spiegato ancora il Siulp, gli agenti sono stati inviati anche in missione, con un mezzo della polizia, per il ritiro di un biliardo pesante trecento kg traslocato da un deposito delle Marche nella sala benessere della caserma di Poggio Imperiale. Secondo il sindacato, il dirigente, arrivato il mese scorso dal Reparto Mobile di Bologna, affida questi incarichi tramite ordine di servizio e ripaga il personale con note di compiacimento ''al pari di quelle riconosciute a personale che si distingue in attivita' di polizia o elevata abnegazione al lavoro. Tutto cio', oltre a mortificare le funzioni dei poliziotti, a metterne a serio rischio la sicurezza, a distrarre risorse economiche da dedicare ad attivita' piu' 'affini', va in netta antitesi oltre che con il buon senso, anche con le vigenti dichiarazioni del Ministero dell'Interno che si e' pubblicamente impegnato ad incrementare i servizi di controllo del territorio''. Il sindacato, tramite il suo segretario provinciale, Riccardo Ficozzi, ''ha gia' formalmente informato, con richiesta di intervento, il Prefetto, il questore ed il dipartimento di pubblica sicurezza presso il Ministero. Oltre a cio' - si legge in una nota - ha gia' conferito mandato ai propri legali affinche' vengano valutate eventuali violazioni di legge che, gia' nei prossimi giorni, saranno deferite ai competenti uffici giudiziari''.

Di  P.A  (inviato il 01/08/2017 @ 15:08:06)


n. 5


Ma cosa c'è di male se la polizia di stato arriva per prima , alla fine non cambia nulla i corpi di polizia appartengono al comparto sicurezza e lavorano in sinergia tra loro .
Non capisco perché il Dap dovrebbe oscurare la polizia penitenziaria cosa non vera tra l'altro perché la comunicazione va data che piaccia non piaccia e così......

Di  Anonimo  (inviato il 01/08/2017 @ 13:16:45)


n. 4


Per commento n 2 , quale passaggio alla polizia di stato non esiste proprio il passaggio alla polizia di stato e non ci sarà mai alcun passaggio in altri corpi.
Il Dap rappresenta la polizia penitenziaria al 100% il problema sono quelli che vogliono fare altro anziché il poliziotto penitenziario vogliono fare la Digos i ragionieri i segretari il poliziotto stradale .
Ma insomma i compiti primari sono la sicurezza interna esterna istituto , quando ci arruola si è consapevoli di quali siano i primari compiti per cui ci si è arruolati .

Di  Anonimo  (inviato il 01/08/2017 @ 13:01:11)


n. 3


Questa volta no! Chi scrive è un ragazzo, un Poliziotto Penitenziario un padre di famiglia che presta servizio a Civitavecchia N.C., il penitenziario dove sono evasi i due albanesi. Quanto avviene un’evasione del genere, anche se sei fuori servizio, è come ricevere un colpo al cuore, un po’ come trovare la propria donna sul talamo nuziale con un altro uomo, ci si sente traditi, degl’incapaci, stupidi ed i più cominciano a puntare il dito e dire è colpa tua, sua, il comandante, il direttore, il capo del dap, il prap ecc.ecc. non vi nascondo che in un primo momento anch’io ho pensato male, preso dall’impulso e l’ira! Ma questa volta voglio parlare dello spirito di Corpo che ha portato alla cattura di un evaso, voglio parlare di quei 70 Poliziotti Penitenziari scesi dalla caserma, rientrati dal servizio dalle ferie senza essere chiamati, perché avevano sentito dire dalla radio o dalla tv, voglio parlare del’ uomini del N.I.C giunti sul posto con una velocità che ha dell’incredibile e di come tutti quanti insieme cunicolo per cunicolo, casolare per casolare, tra le sterpaglie i roghi, intercapedini di ponti ed autostrade con 35 gradi e senza distinzione di rango ruolo abbiamo catturato l’albanese evaso. Avete capito bene ABBIAMO catturato un evaso!. Il casolare dove il poliziotto di stato, contattato dal proprietario poiché non aveva il numero del carcere e perché conosceva il poliziotto di stato suo amico era stato controllato almeno 20 volte io stesso. L’albanese sentitosi braccatto dalla Polizia Penitenziaria durante la notte e vi dirò di più alle prime ore del mattino, poiché ferito si è avvicinato al casolare nelle adiacenze al carcere, li si tratta di fortuna non di merito della Polizia di stato di Civitavecchia che benchè si sia preso tutto il merito non ha fatto un C…. nemmeno una pattuglia. Di notte eravamo 10 auto private, 3 di servizio con a bordo 3 Poliziotti Penitenziari ognuna, 3 pattuglie dei Carabinieri e BASTA nemmeno una e dico nemmeno una Pattuglia della Polizia di Stato. Poi al TG locale vedo un dirigente della P.S. che si pavoneggia ad eroe e ti accorgi chi sono gl’uomini, i mezzi uomini e quaquaraqua. Io dico che non tutti i mali vengono per nuocere la ferita è ancora aperta ma ho visto una grande Polizia Penitenziaria ho visto uomini lottare, non arrendersi, rialzarsi e andare avanti e se sapremo trarre dagli errori l’esperienza allora non ne ce ne per nessuno.

Di  Piero  (inviato il 01/08/2017 @ 10:51:06)


n. 2


credo sia giunto il tempo che tutti i sindacati chiedano il passaggio della Penitenziario al dicastero dell'Interno. Il Corpo puo' uscire da questo stallo solo con la forza sindacale, che tramite la politica, faccia una vera riforma strutturale accorpando la Penitenziaria alla Polizia di Stato. Questo DAP non ci rappresenta, anzi danneggia l'immagine e il prestigio del Corpo.
La Penitenziaria è un Corpo allo sbaraglio, senza una dirigenza che si preoccupi dei problemi e dell'emergenza che la categoria incontra tutti i giorni. Aggressioni, agenti feriti, suicidi che ormai non si contano piu'. Poi non parliamo delle evasioni, e quant'altro. Insomma cosa dobbiamo aspettare ancora?.......

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 01/08/2017 @ 10:29:03)


n. 1


Infatti è vero i giornalisti parlano esclusivamente della polizia di stato sulla cattura .

Di  Anonimo  (inviato il 01/08/2017 @ 08:52:31)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.196.74.153


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

2 Terrorismo islamico: Polizia Penitenziaria armata anche fuori dal servizio. Emanata circolare DAP

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

7 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

8 Noi, vittime della Torreggiani

9 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

10 Le proteste pretestuose





Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

3 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

4 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

7 Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano

8 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

9 Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino

10 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


  Cerca per Regione