Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Il galateo del devoto dipendente dipartimentale. Guida alle incombenze natalizie


Polizia Penitenziaria - Il galateo del devoto dipendente dipartimentale. Guida alle incombenze natalizie

Notizia del 15/12/2014

in Consoliamoci con l’’ironia.

(Letto 2946 volte)

Scritto da: Il Giullare di Corte

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Sono arrivate le festività natalizie ed ogni dipendente del DAP, soprattutto se  Direttore, Funzionario o aspirante tale, farebbe bene a mettere in pratica le secolari regole del vassallaggio. Tradizione vuole, infatti, che all’approssimarsi del Santo Natale e della fine dell’anno, al proprio Dirigente vengano mostrati segni tangibili di fedele sudditanza. Gli atti da mettere in pratica sono semplici e, tutto sommato, poco costosi.

 

IL SALUTO
Ogni dipendente appartenente ai ruoli della Polizia Penitenziaria o funzionario civile dovrà mostrare ampi sorrisi (più ampi del solito) incrociando il proprio Dirigente (o anche solo scorgendolo da lontano). Il saluto dovrà  essere accompagnato da una leggera, quanto inequivocabile, inclinazione del capo in avanti. Dal ruolo dei Commissari o Funzionari civili in su, i dipendenti dovranno fare atto di deferente ossequio, ma facendo molta attenzione a non incorrere nel grave errore della ricerca della stretta di mano. Per approfondimenti, si rilegga l’apposita Circolare del DAP. 

(La circolare sui saluti gerarchici con stretta di mano: della serie "arrivano i Turchi, anzi no, i Bizantini")

 

IL REGALO
Il regalo di fine anno è segno tangibile di ringraziamento al proprio Dirigente. E’ obbligatorio per chi ha ottenuto un favore durante l’anno (che, di solito, corrisponde ad un’ingiustizia per qualcun altro). E’ caldamente consigliato anche per chi ha subito un torto durante lo stesso anno. Il regalo non verrà mai consegnato al Dirigente direttamente, ma sarà cura del ristrettissimo personale di fiducia (i paggetti della Segreteria Particolare), prendere in carico i regali apponendo apposita nota sul registro “Saluti dal personale”. Se il regalo è di poco volume, potrà essere portato direttamente nella sede dipartimentale, mentre per i regali più voluminosi, si dovrà prendere appuntamento con i paggetti per una consegna più discreta in luogo da concordare.

 

IL PRANZO DI FINE ANNO
Il personale più vicino, o che ha molto a cuore la sua carriera dipartimentale, potrà ambire a partecipare ad un pranzo di fine anno con il Dirigente stesso. Dovrà essere cura del personale invitare a pranzo il Dirigente (mai il contrario) e l’invitò deve essere partecipato almeno da un Commissario di Polizia Penitenziaria e/o da un Direttore. Il pranzo sarà un’ottima occasione per consegnare il regalo collettivo (che non esonera da quello personale) come segno di gaudio del personale stesso per aver avuto la possibilità di rendere servigio a cotanta personalità. Il particolare prestigio che deriva dal partecipare ad un pranzo di fine anno, impone qualche altro obbligo di bon-ton:

- il personale attenderà l'arrivo del Corteo Dirigenziale fuori dal ristorante;

- il personale di sesso femminile avrà cura di indossare un tailleur monocromatico e quello di sesso maschile l’abito migliore o l'uniforme impeccabile se personale di Polizia Penitenziaria.

- tutti, indistintamente, dovranno apprezzare le battute che il Dirigente elargirà benevolmente ai presenti durante il desinare, ma sempre con morigeratezza e compostezza.

Il Dirigente ovviamente non paga ... è stato invitato.

 

LA CENA DI FINE ANNO
Alla cena di fine anno potranno partecipare solo coloro i quali avranno mostrato segni incontrovertibili di fedeltà e sottomissione al Dirigente durante le sopra elencate prove e che abbiano almeno idea di come si cammina tenendo al guinzaglio una coppia di levrieri afghani.

 

 


Scritto da: Il Giullare di Corte
(Leggi tutti gli articoli di Il Giullare di Corte)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


Questo articolo mi ricorda I film di fantozzi. Se 30 anni fa mi facevano ridere, adesso purtroppo fotografano la realta` prostitutiva che quotidianamente danneggia gli onesti. Il favore fatto al servo di turno danneggia chi rispetta le regole. Purtroppo non esiste una soluzione.

Di  Giorgio  (inviato il 16/12/2014 @ 08:27:09)


n. 2


Ehehehhheheh troppo forte! Bravo.

Di  Frank  (inviato il 15/12/2014 @ 13:17:09)


n. 1


siete come i politici dite sempre le stesse cose. si io paggetto io suddito tutto vero in tutti i ministeri e non solo,fanno ste cose passano tutti e dico tutttiiiiii a inchinarsi x regalini e saluti e con questo.chi scrive ste stro..... e solo un fallito fate e scrivete cose piu' concrete no ste CA....

Di  si  (inviato il 15/12/2014 @ 11:32:16)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.100.26


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

6 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

9 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

10 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione