Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Il grande casino del prelievo DNA e finalmente il primo corso da matricolista


Polizia Penitenziaria - Il grande casino del prelievo DNA e finalmente il primo corso da matricolista

Notizia del 27/06/2016

in Interventi Ricevuti

(Letto 3152 volte)

Scritto da: Interventi ricevuti

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


I dubbi e le domande espresse dal collega Diego sono quelli che ognuno dotato di buon senso e che ha visto da vicino le procedure per i prelievi del DNA nelle carceri, si è posto immediatamente. Ed è un buon segno che a scriverci sia un "Assistente", significa che qualcuno dei "ruoli bassi" ancora non si è arreso. Di cose che non vanno sulla questione della banca dati del DNA ce ne sono molte, anche di rilievo legale, ma ora leggiamo l'intervento dell'Assistente Diego che si è posto delle domande alle quali, evidentemente, nessun dirigente del DAP è in grado di rispondere.

 

Il 10 giugno scorso è passato un pò in sordina il futuro delle indagini che porta il nostro paese al passo con gli standard europei, finalmente il DNA.

Se ne è parlato per anni, dal famoso 2009 quando è uscita la legge 85 del 2009 che prevede il prelievo obbligatorio, anche coattivo, del Dna di tutti i detenuti e degli arrestati per delitti non colposi, obbligo introdotto con l’obiettivo di realizzare una banca dati nazionale, principalmente nell’ottica antiterrorismo (ma non solo).

Ci sono voluti 7 anni per far diventare realtà quello che poteva essere realizzato in tempi molto brevi, ma siamo in Italia, paese famoso per la lentezza burocratica. Mi aspettavo un avvio in pompa magna, perchè finalmente il nostro corpo di polizia diventava il primo ad avere in carico un onere/onore di tale spessore, degno delle serie televisive CSI, invece nessuno comunicato stampa del DAP con tanto di articoloni sul giornale, qualche passaggio sui giornali, niente di più.

(leggi la denuncia del SAPPE: Burocrati del DAP stiano lontani dalla Polizia Penitenziaria: dura presa di posizione del Sappe sulla banca dati del DNA - ndr)

Quello che invece non poteva e non doveva succedere è stata la cattiva gestione di tutto ciò che concerse il prelievo: formazione, consegna kit, preparazioni stanze "bianche" ecc.. Da operatore sono rimasto sconcertato come si è potuto gestire cosi male un progetto così importante.

I kit per il prelievo dati in dotazione erano già scaduti da mesi, non c'è stata uniformità nella creazione delle stanze bianche, ognuno ha fatto come gli pareva, soldi spesi per attrezzatura inutile, la formazione gestita solo in teoria senza nessuna pratica, il classico armatevi e partite. Uno scandalo di cui nessuno si è voluto occupare, di cui nessuno pagherà le conseguenze, perchè in molti istituti i kit fatti arrivare in fretta e furia perchè gli altri scaduti, sono andati esauriti in pochissimi giorni, disattendendo una disposizione di legge, senza contare che molti dei kit dell'ultimo minuto erano senza le buste apposite.

Non capisco come mai le matricole, che sono il vero cuore pulsante di tutti gli istituti penitenziari non siano valorizzate e incentivate a dovere,dove il personale, mai formato, che vi opera si mette in gioco ogni giorno con situazioni nuove e incombenze  che si moltiplicano. Vorrei ricordare che gli uffici che funzionano rendono il clima interno molto più sereno e le sezioni gestibili più facilmente.

Ritornando alla banca dati DNA, il regolamento di esecuzione parla chiaro, che a tutte le persone che passeranno dal carcere dovra essere fatto il prelievo, tranne casi particolari, il tutto oberando il già enorme lavoro che le varie matricole d'Italia svolgono ogni giorno. Sta passando anche in sordina anche un altro evento storico, finalmente dal 13 di giugno è partito il primo corso di specializzazione matricola, anche questo dopo 7 anni dal decreto, un passo avanti per un corpo di polizia che vede riconosciuta la professionalità e dedizione di quelle persone che lavorano ogni giorno a contatto con Tribunali, Procure, forze di polizia ed enti pubblici e non.

Questo mese di giugno ha dato molto risalto alla Polizia Penitenziaria e dovremmo esserne orgogliosi tutti e vorrei spronare le nuove generazioni di agenti a non disertare gli interpelli per l'ufficio matricola, si lavora molto ma da tante soddisfazioni personali e si impara tanto.


Assistente Diego

 

 

Burocrati del DAP stiano lontani dalla Polizia Penitenziaria: dura presa di posizione del Sappe sulla banca dati del DNA

 

 


Scritto da: Interventi ricevuti
(Leggi tutti gli articoli di Interventi ricevuti)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada
Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria
15 febbraio 1977, 40 anni fa l''arresto di Renato Vallanzasca
Londra, carcere di Northumberland: le gang ormai controllano lo spaccio


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


Fate qualcosa per gli AGENTI TECNICI INV. siamo in 50 pronti a partire AIUTATECI A PARTIRE ANCHE NOI ABBIAMO DIRITTO COME GLI ALTRI metteteci nelle stanze bianche con i matricolisti a coadiuvare il loro lavoro!!!
DONATO CAPECE AIUTACI!!!!!!

Di  Aiutateci a partire  (inviato il 23/01/2017 @ 19:49:13)


n. 4


Xn3
Pensi che gliene importi a qualcuno di noi Idonei Tec. In graduatoria?
Siamo pronti a partire se ci chiamano, ma secondo me non serviamo a nessuno
I matricolisti fan tutto loro.
Mi chiedo sempre a che cosa sia servita la nostra Idoneità al servizio se hanno deciso di lasciarci a casa.
Secondo me è finita non ci chiameranno mai più.
Chi ha voglia faccia anche carabinieri o polizia.

Di  deluso  (inviato il 29/06/2016 @ 00:03:59)


n. 3


Da quello che leggo c’è carenza di personale matricolista, visto che c’è cosi tanto lavoro non si potrebbe assumere dalle graduatorie agenti e revisori tecnici selezionati nel 2015, ci sono 50 agenti e 20 revisori idonei in graduatoria, pronti a partire per la formazione e svolgere questo delicato lavoro.

Di  idoneo tecnico  (inviato il 28/06/2016 @ 16:42:36)


n. 2


Mi chiedo se per noi Agenti Tecnici Inv. Che abbiamo sostenuto un concorso pubblico esista qualcuno he ci possa appoggiare. Credo nessuno è una VERGOGNA.
VERGOGNA.
Andiamo a zappare è più gratificante sicuramente.
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.

Di  Gigi  (inviato il 27/06/2016 @ 20:53:26)


n. 1


La colpa è della fretta....sette anni per far partire il progetto del DNA erano veramente pochi........assurdo!!!
Sarebbe il caso di premiare i dirigenti ministeriali per la capacità dimostrata nel portare a compimento in soli sette anni, un compito che richiedeva, forse, il triplo degli anni!
Bravi, bravi, bravi!!!!

Di  Rossi  (inviato il 27/06/2016 @ 09:29:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.174.84


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

7 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

8 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

9 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada

10 Danneggiò le auto dei Poliziotti nel parcheggio del carcere di Ancona: individuato grazie alle telecamere


  Cerca per Regione