Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Il malessere nella polizia penitenziaria: l'importanza della prevenzione


Polizia Penitenziaria - Il malessere nella polizia penitenziaria: l'importanza della prevenzione

Notizia del 12/08/2015

in Primo Piano

(Letto 3810 volte)

Scritto da: Rita Argento

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Negli ultimi anni, diverse sono state le occasioni in cui si è avuto notizia del malessere della Polizia Penitenziaria, talvolta purtroppo fino a parlare di tematiche drastiche come il suicidio.

Il suicidio, è un argomento piuttosto delicato dove il più delle volte si possono tentare delle ipotesi, d’altronde, la mente umana è un universo così difficile da capire e non sempre si riesce a dar luce a determinati eventi con spiegazioni che siano chiare e dirette.

La maggior parte delle volte, in tema di Polizia Penitenziaria, si menziona la sindrome di burnout, un eccessivo carico emotivo attribuito al lavoro, con assenza di fattori motivanti.

Lavorare in carcere, è spesso l’alternanza di alti e bassi, talvolta si trascorre un turno tranquillo, altre volte invece quel turno sembra essere pieno di difficoltà; le motivazioni possono essere tra le più svariate: carenza di personale, quindi svolgere più mansioni contemporaneamente; presenza di detenuti difficili da gestire per la loro indole violenta; incomprensioni con altri colleghi o con i propri superiori ecc.

Ecco quindi, come se già di per sé ogni posto di lavoro, presenta le proprie difficoltà, in carcere, sembra tutto ampliarsi, proprio per le caratteristiche della struttura, d’altronde, si è sempre in prigione.

La Polizia Penitenziaria, non mi stancherò mai di dirlo svolge un ruolo di grande importanza, nel quotidiano: a contatto con detenuti di diversa tipologia, ciascuno con il proprio carattere, ognuno con le proprie abitudini, talvolta difficili da gestire. Il Poliziotto Penitenziario è sempre lì, e spesso ciò che manca è proprio un maggior riconoscimento nel lavoro che presta, una maggiore attenzione che possa farlo sentire ancora più motivato nel lavoro che svolge.

In particolare, proprio tra i colleghi si dovrebbe cercare di rafforzare la realizzazione di un gruppo di lavoro, perché quando si entra in una sezione detentiva, si comprende subito se tra chi vi lavora al momento, esiste o meno quella sinergia, che in un contesto già di per sé complesso riesce sempre a farne il gioco forza.

In primis, i superiori gerarchici dovrebbero quanto più rafforzare il tema della collaborazione tra gli addetti ai lavori, proprio perché soltanto in questo modo, il risultato può essere più vantaggioso. Contestualmente, intervenire con rigore, frenando tutte quelle condotte superflue che minano quello spirito di Corpo, il quale, dovrebbe essere invece l’ABC quotidiano. Intervenire con quanto sia necessario, al fine di prevenire il malessere nella Polizia Penitenziaria.

A prescindere da quale sia la propria qualifica: Commissari, Ispettori, Sovrintendenti, Agenti e Assistenti, si è tutti facenti parte del Corpo di Polizia Penitenziaria e l’intento principale è quello di svolgere le proprie mansioni collaborando ogni giorno, in un contesto difficile, quello del carcere, dove argomento comune deve essere lavorare insieme per tenere alto lo spirito di Corpo, che inevitabilmente è una delle prime motivazioni a dover rimanere viva e accesa per svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi e con maggiore soddisfazione.

Mostrate fiducia nei vostri uomini ed essi faranno in modo di meritarsela; trattateli da professionisti seri, ed essi faranno di tutto per non deludervi. (Ralph Waldo Emerson)


Scritto da: Rita Argento
(Leggi tutti gli articoli di Rita Argento)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada
Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Un intero Corpo demoralizzato, soffocato dalle ispirazioni alla protesta.
Non sia mai.....protesta? Ma che scherziamo!!!
Come và collega? Tutto bene grazie! E allora protestare per cosa?
I nostri valori, tuttavia non sono andati persi, semplicemente risultano screditati o dormienti (al momento).
Intanto aspettiamo che cambi l'aria e qualche poltrona venga occupata da altro super uomo sapientone di turno.
Si assiste inermi ad un processo lento di demolizione.
Gentile Rita Argento, l'Abbecedario è più che mai impresso nelle nostre menti "anche perchè quasi tutti si è fatte le scuole basse, assistendo e vivendo a pieno, tra l'altro alla riforma della scuola del 69.
Occorrerebbe forse far fare qualche corso di recupero serale a qualcuno che nemmeno sa cos'è o non vuol capire che tutto parte da questo, ((l'ABC)), delle mani sporche ed intrise dall'odore inconfondibile di quelle chiavi a volte dorate....a volte argentate.

Di  Serena Variabila  (inviato il 25/08/2015 @ 14:11:35)


n. 1


il lavoro piu stressante al mondo

Di  enzo  (inviato il 18/08/2015 @ 11:58:39)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.185.157


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

7 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

8 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione