Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime


Polizia Penitenziaria - Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

Notizia del 24/11/2017

in Sappeinforma

(Letto 6656 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Secondo un articolo pubblicato oggi dal Messaggero di Roma, il Governo vorrebbe chiudere la trattativa per il rinnovo del Contratto di Lavoro del Comparto Sicurezza entro la fine del 2017.

Secondo il quotidiano romano, sarebbero già stati definiti (secondo gli stanziamenti) gli importi medi pro capite.

Dall’esame delle tabelle, alle quali l’autore dell’articolo avrebbe avuto accesso, nella busta paga dei poliziotti di gennaio 2018 si dovrebbero trovare circa 660 euro medi, comprensivi di arretrati secondo un calcolo che individuerebbe in 11 euro per il 2016, 32 per il 2017 e 105 a regime per il 2018 l’aumento contrattaule (cioè 138 euro di arretrati per il 2016 e 419 per il 2017).

Secondo il Messaggero, però, non è proprio scontato che la trattativa si concluda entro il 2017, perché rimane ancora aperto il problema del salario accessorio per il quale non ci sono ancora adeguati stanziamenti in finanziaria.

Insomma, stando alle cifre fin qui stanziate nella legge finanziaria, l’aumento medio a regime per il contratto 2016-2018 dovrebbe essere di circa 100 euro tabellari, più una cifra ancora da definire per la parte accessoria.

Ovviamente, per avere la certezza delle cifre è necessario attendere l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio.

 

 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia
Protesta nel carcere di Reggio Calabria: battitura delle inferriate da parte di 80 detenuti in alta sicurezza
Detenuto di 22 anni non rientra nel carcere minorile di Airola dopo la partita di calcio
Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali
Ancora telefonini nel carcere di Avellino. Telefoni trovati nella sezione alta sicurezza
Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo
Così droga, cellulari e armi entrano nel carcere di Foggia
carcere di Brescia. detenuto tenta di colpire un medico con uno sgabello


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 26


Non so che dire mancano solo 15 giorni alla fine del 2017 e del nuovo contratto non c'è neanche l'ombra. Se poi noi pensionati saremo esclusi dal diritto contrattuale cosa possiamo pensare se non d'avere lavorato ultimi 5 anni penalizzati e infine penalizzati definitivamente anche della pensione. I migliori auguri di buone festività miei cari colleghi

Di  Salvatore  (inviato il 15/12/2017 @ 20:35:09)


n. 25


x GB de Blasis , maturando il diritto alla pensione di anni 35 e mesi 7 nell'anno 2018 e con la relativa finestra mobile andrò in pensione nel 2019 subirò l'incremento dell'aspettativa di vita ? oppure avendo maturato il diritto al 2018 andrò ugualmente con anni 36 e mesi 10 ?
ti ringrazio per la gentile eventuale risposta.
ass.te c.c.

Di  Anonimo  (inviato il 15/12/2017 @ 13:56:05)


n. 24


Per favore umilmente chiedo risposte ai pensionati.

Di  Pensionato 2015 Antonello  (inviato il 27/11/2017 @ 13:21:42)


n. 23


Qualcuno si muova nei confronti dei pensionati.
Per i loro diritti.
Grazie!

Di  Anonimo  (inviato il 27/11/2017 @ 10:26:46)


n. 22


Il nostro corpo ha bisogno di punti di riferimento anche quando si viene collocati a riposo.
Chi viene collocato a riposo ,deve avere i suoi diritti,non deve perdere i suoi diritti perche' questo silenzio?
Mi riferisco a tutto quello che si scrive,sia per il contratto,sia per gli anni due risanati ai Sov/ti 2002 ,mi domando il perche' di nessuna iniziativa in merito da parte di chi dovrebbe intervenire per difendere i pensionati? Oppure come sempre visto che si viene privati dei soldi spettanti (contratto,anni due risanati Sov/ti 2002) si deve mettere mano al portafoglio per altri ricorsi,sempre soldi che si spendono per dei diritti negati,sara' sempre cosi?

Di  Anonimo  (inviato il 27/11/2017 @ 09:41:08)


n. 21


Piu' diritti per tutti.
Invece non e' mai cosi,i tagli non vanno fatti levando i soldi a chi ha subito il blocco del contratto.
Perche' questo silenzio?
Perche' la gente deve lottare per avere i soldi che gli spettano.
Perche' chi ha subito il blocco in questi anni si vede escluso da un contratto,solo perche' ora collocato a riposo.
Quei soldi sono anche i soldi dei collocati a riposo.
Un conto e' il contratto rinnovato dopo essere collocati a riposo,mentre il contratto bloccato durante il servizio e' o non e' un diritto??? Per me lo e'
E' sempre questo il problema,che nessuno tutela i diritti dei pensionati.
Nessuno pretende di essere difeso,una piccola considerazione su chi in passato ha pagato sempre la tessera? Specialmente quando si viene esclusi ingiustamente sui diritti ?

Di  Anonimo  (inviato il 27/11/2017 @ 09:21:27)


n. 20


Non servono nuovi concorsi da incrementare gli istituti di pena , per incrementare di personale gli istituti di pena basta molto poco cioè tutti devono lavorare esclusivamente all'interno dei penitenziari .
Si è mai visto un infermiere fare l'autista ambulanza e si è mai visto un lavoratore della Fiat che anziché stare alla catena di montaggio lavora all'ufficio pensioni

Di  Mortisio  (inviato il 26/11/2017 @ 16:42:43)


n. 19


Si dovrebbe fare qualcosa di buono anche per i pensionati di oggi pensando che i diritti di oggi lo saranno anche domani.
Ai pensionati non spetta il riordino?
Ai pensionati spetta il contratto? (blocco del contratto subito,quei soldi mancano sulle pensioni,come mancano le persone che dovrebbero far valere questi diritti,compresi i due anni risanati ai Sov/2002).
Queste cose non interessano a nessuno?
Non leggo da nessuna parte qualcosa in merito.
Queste signori sono disparita'.

Di  Anonimo  (inviato il 26/11/2017 @ 12:27:15)


n. 18


Fondi Stanziati raschiati ai pensionati questa è la verità

Di  Anonimo  (inviato il 26/11/2017 @ 12:07:32)


n. 17


Pensionati sovrintendenti del 2002 andati in pensione dal 2010 al 2016 che ne sarà dei diritti.

Di  Marco  (inviato il 26/11/2017 @ 11:05:33)


n. 16


Mi domando a quando si potra' stare sereni pensando a quei diritti maturati durante il servizio,parlo del contratto bloccato durante il servizio e che ora si sta sbloccando.
In un paese di diritto questo dovrebbe essere priorita' invece devi sempre lottare per quello che ti spetta.
Ora il contratto che sicuramente si passera' al 2018 ,nessuno pensa a chi l'ha subito durante il servizio,vanno restituiti i soldi a chi ne' e' stato privato (i pensionati).
Invece si deve sempre scrivere .


Di  Anonimo  (inviato il 26/11/2017 @ 10:52:37)


n. 15


X commento 13:
Caro collega chi e' in pensione viene sempre liquidato.
Non c'e' nessuno che difende i diritti dei pensionati,specialmente per i Sovrintendenti del 2002 pensionati esclusi ingiustamente da un risanamento che durava da 17 anni .
Tale risanamento andava esteso a tutti era un diritto nulla a che fare con il riordino,purtroppo questa INGIUSTIZIA esiste ancora per i pensionati Sov/ti 2002;nessun politico ,nessuno al dap,il ministro e capo dap,nessuno in poche parole ha preso posizioni,manco le associazioni varie.
Mentre negli altri corpi pensano a tutto e tutti tutelando anche i diritti dei pensionati.
Speriamo che qualche politico legga.
Speriamo che questa ingiustizia venga risanata attualmente perdura la disparita' non giusta,perche' il diritto e' stati negato a chi nel 2002 ha partecipato a quel corso Sovrintendenti,quel diritto andava dato a tutti compresi i pensionati.
Per il silenzio grazie a tutti.


Di  Anonimo  (inviato il 26/11/2017 @ 09:26:21)


n. 14


Le notizie date dai giornalai sono sempre da prendere con le molle, figurarsi quelle dei giornalisti :)))
Intanto grazie a voi della redazione per le notizie che ci date. Poi, sempre a proposito dei sovrintendenti capo in attesa di nomina, (corso 2002), la riduzione della permanenza nelle qualifiche precedenti porterà qualche beneficio anche a loro? Esempio, accorceranno di 4 anni il tempo di nomina a coordinatore?

Di  Alessandro  (inviato il 26/11/2017 @ 00:46:55)


n. 13


noi sovrintendenti del 2002 oggi pensionati attendiamo la promozione sovrintendente capo per l'avanzamento del parametro .
Redazione perché escluderci date una risposta come l'avete data per @ciccio64

Di   (inviato il 25/11/2017 @ 15:26:33)


n. 12


Per i pensionati che hanno subito il blocco preparatevi ,unitevi per i ricorsi qui in questo contratto ci sono anche i vostri soldi,levati a suo tempo con il blocco subito.(altro diritto negato)
Anche se nessuno ne parla e' cosi.

Di  Anonimo  (inviato il 25/11/2017 @ 15:02:20)


n. 11


Non ho capito bene,queste notizie vengono prese dai giornali?

Di  Anonimo  (inviato il 25/11/2017 @ 14:55:36)


n. 10


Sono deluso da tutti e tutto.

Di  Anonimo  (inviato il 25/11/2017 @ 14:53:24)


n. 9


@Ciccio64
l'ufficio avanzamenti sta lavorando.
Il Sappe sta seguendo attentamente tutte le procedure relative all'applicazione del riordino delle carriere cercando, in ogni modo, di far pressione per accelerare gli inquadramenti.
Vi terremo al corrente.

Di  Redazione  (inviato il 25/11/2017 @ 11:44:23)


n. 8


Gent.le Redazione, ad oggi nonostante la nomina del V. Capo del DAP non si sa nulla degli scrutini per l'avanzamento al grado di sovrintendente capo dal luglio 2016. Anticipate al 2.1.2015 per effetto del riordino. Per i colleghi in servizio sono determinanti per l'aumento del parametro e per il rinnovo del contratto. L'ufficio avanzamenti sta procedendo o aspettato il nuovo che arriverà alle prossime elezioni? Grazie e buon lavoro

Di  @Ciccio64  (inviato il 24/11/2017 @ 21:18:37)


n. 7


Infatti è uno stralcio di una testata giornalista e come tale non riveste notizia attendibile.
I sindacati tutt'oggi non sanno notizie ufficiali , sarà meglio chiedere ai cartomanti

Di   (inviato il 24/11/2017 @ 16:51:00)


n. 6


grazie GB de Blasis , gentilissimo!
ass.c.

Di  Anonimo  (inviato il 24/11/2017 @ 15:42:30)


n. 5


@Anonimo
le tabelle e l'articolo citato del Messaggero sono indiscrezioni di taglio giornalistico.
Sicuramente fanno riferimento a conteggi tecnici del MEF che tengono conto delle medie stipendiali dei diversi Corpi.
Ti assicuro che nella fase contrattuale gli stipendi tabellari e le parti fisse e continuative dello stipendio saranno perfettamente uguali per tutte le forze di polizia.

Di  GB de Blasis  (inviato il 24/11/2017 @ 14:58:14)


n. 4


scusate, ho letto le tabelle in foto sopra riportate ,ma non capisco come mai c'è una discrepanza dell'importo pro capite tra le diverse forze di polizia ?
cordialmente ass.c.

Di  Anonimo  (inviato il 24/11/2017 @ 14:47:27)


n. 3


Per noi pensionati penalizzati dal blocco stipendiale ci sarà qualche possibilità di rientrare nel rinnovo stipendiale.
Grazie alla redazione per la gentile risposta

Di  Giovanni  (inviato il 24/11/2017 @ 13:21:23)


n. 2


In questo caso si parla di lordo

Di  GB de Blasis  (inviato il 24/11/2017 @ 08:41:24)


n. 1


Ovviamente quando e se sarà, cercate di distinguere tra il lordo e il netto.
Grazie

Di  Gio  (inviato il 24/11/2017 @ 08:40:09)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.167.29.208


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia





Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

5 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

6 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

9 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione