Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia


Polizia Penitenziaria - Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

Notizia del 13/07/2017

in Accadde al penitenziario

(Letto 3958 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


All'alba di oggi il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria in collaborazione con la squadra mobile di Roma e Milano  ha dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della DDA di Roma, nei confronti di quattro albanesi: O. A., 26 anni, già ristretto presso la casa circondariale di Regina Coeli; M. A., 23 anni, già agli arresti domiciliari nella provincia di Cremona; M. K., 21 anni; S. M., 40 anni, tutti responsabili, in concorso tra di loro, del reato di procurata evasione.

I provvedimenti sono stati eseguiti a Roma e nel cremonese per quanto concerne O.A. e M. A., mentre per M.K. e S.M., sono in atto ricerche nell'intero territorio nazionale.

L'indagine. L'ordinanza è stata emessa a seguito di una complessa ed articolata attività investigativa coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Roma, scaturita dall'evasione di Rebibbia degli albanesi B.T., di 36 anni, detenuto per omicidio, condannato all'ergastolo; P.I., 40 anni, detenuto per tentato omicidio, possesso di armi e sequestro di persona, con fine pena prevista per il dicembre 2041 e H. M., 38 anni, detenuto per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanza stupefacente, con fine pena prevista nel marzo 2020.
L'evasione. La notte del 27 ottobre 2016, dalla casa circondariale di Rebibbia i tre detenuti, dopo aver segato le sbarre della finestra della loro cella ed aver percorso un tortuoso itinerario all'interno del carcere, avevano raggiunto il muro di cinta e, calandosi con delle lenzuola annodate, erano riusciti ad abbandonare la struttura. Dalla dinamica dell'evasione apparve subito chiaro che i tre avevano pianificato con cura le modalità di fuga e che godevano della complicità, fuori dal carcere, di qualcuno che li aveva fatti salire in auto nei pressi delle mura di cinta, consentendogli di allontanarsi velocemente.

La fuga. Le indagini del NIC  sono state articolate su una complessa analisi dei tabulati telefonici delle utenze di ciascun detenuto e su intercettazioni telefoniche nei confronti di familiari dei tre fuggitivi. Grazie a tale attività, sono stati scoperti i favoreggiatori, oggi arrestati. Gli elementi acquisiti hanno infatti consentito di ricostruire l'accaduto durante e dopo l'evasione. I fratelli A. e K. M., nipoti dell'H.M., insieme a S.M., la sera del 26 ottobre, dopo essere stati contattati dall'interno del carcere, erano partiti da Milano per raggiungere la capitale dove, nei pressi di Rebibbia, si incontrarono con O.A. I quattro prelevarono poi gli evasi dandosi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce.

Gli arresti. Nell'ambito delle incessanti attività volte a ritrovare i tre evasi, O.A. è stato arrestato dal NIC  nel novembre scorso poiché trovato in possesso di circa 45 chili di marijuana. H. M. è stato catturato la sera del 10 febbraio scorso in provincia di Como, in località Luisago, ove si nascondeva all'interno di un'abitazione a tre piani presa in affitto, favorito nella latitanza da alcuni parenti tra cui il cugino K., il quale, a seguito di perquisizione domiciliare della sua abitazione di Concagno (Co), è stato trovato in possesso di 1 chilo di cocaina. Al momento dell'arresto, H.M. aveva con sé documenti romeni contraffatti.

Evasione da Rebibbia NC, ecco le foto e chi sono gli evasi dal carcere romano

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Eventi critici nel carcere di Airola, il Sindaco minimizza. Il Sappe: nascondono la testa sotto la sabbia
Polizia Penitenziaria sequestra droga e cellulare nel carcere minorile di Milano Beccaria
I legali di Massimo Carminati ora chiedono la revoca del 41-bis e per Salvatore Buzzi i domiciliari
Paolo Borsellino, adesso tocca a me: il docufilm della RAI ora disponibile online
Troppi suicidi in carcere: Garante nazionale dei detenuti si costituirà parte civile
Riina parla del direttore del carcere: un capo uguale a lui, non mi pento nemmeno se mi danno tremila anni di carcere
Trasferito in un altro carcere il detenuto urlatore: ha fatto impazzire il carcere di Trieste e le case vicine
Detenuto nel carcere di Bollate sferra un calcio nei testicoli ad Agente Penitenziario dopo essere stato sorpreso in atteggiamenti intimi con la moglie durante il colloquio


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Tutte le amministrazioni si stanno dando da fare con circolari per attuare il riordino ed ancora non vedo una circolare che attua il riallineamento che ha decorrenza 1gennaio 2016. Sappe pensaci tu

Di  en  (inviato il 13/07/2017 @ 16:48:41)


n. 1


La polizia sa fare tutto, non può essere relegata in carcere. Grazie al sappe per il servizio che rendi all'immagine del corpo e che dovrebbe essere più pubblicizzato anche nei canali istituzionali

Di  W la pol pen  (inviato il 13/07/2017 @ 16:36:32)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.162.232.51


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Perché tanta attenzione all’USPEV e nessuna considerazione per NIC e GOM?

2 Adesso che è legge il reato di "tortura" sicuramente abbiamo risolto il problema ... quindi se facciamo una legge contro l''imbecillità la debelliamo dal Paese?

3 Riordino delle carriere: le tabelle e tutto quello che c’è da sapere

4 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

5 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

6 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

7 Il malessere del Corpo in una lettera a un quotidiano di Alessandria

8 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

9 Lettera aperta di Capece a Rita Bernardini

10 Fiamme Azzurre, nuova stagione olimpica e nuova location per la preparazione di Anna Cappellini e Luca Lanotte





Tutti gli Articoli
1 Bambino di 5 anni muore in piscina: il papà è un Agente della Polizia Penitenziaria

2 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

3 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

4 Detenuti protestano in nome di Allah: frattura al braccio per un Agente e altri Poliziotti penitenziari feriti nel carcere di Verona

5 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

6 Santi Consolo totalmente inadeguato al suo ruolo e carceri fuori controllo: conferenza stampa al Senato

7 Matrimonio tra Poliziotta penitenziaria e detenuto: lei lo aiutò ad evadere dal carcere svizzero

8 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

9 Nostro fratello Mormile ucciso dall''accordo tra DAP e servizi segreti: testimone di colloqui tra Stato e boss mafiosi nel carcere di Parma

10 Detenuto Rachid Assarag a processo per violenza e oltraggio all''Ispettore di Polizia Penitenziaria di sorveglianza nel carcere di Imperia


  Cerca per Regione