Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Il Nucleo Investigativo Centrale e p.g. di Napoli arrestano due pericolosi latitanti camorristi


Polizia Penitenziaria - Il Nucleo Investigativo Centrale e p.g. di Napoli arrestano due pericolosi latitanti camorristi

Notizia del 04/08/2015

in Buone notizie

(Letto 2791 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Coordinati dal Nucleo Investigativo Centrale, l’aliquota di p.g. della Polizia Penitenziaria del Provveditorato partenopeo, nella tarda serata di ieri, traeva in arresto  PIZZONE Rosario[1] e  SORBINO Carlo[2], poichè ricercati in esecuzione di ordini carcerazione emessi dalla Procura della Repubblica di Napoli, a seguito di condanna alla pena di anni 9 di reclusione uno e l’altro alla pena di anni 8, mesi 11 e giorni 26 di reclusione nonché condannati all’interdizione legale per la durata della pena ed all’interdizione perpetua dai pubblici uffici, perchè riconosciuti colpevoli dei reati previsti e puniti dagli art. 110, 81, 628 e 629 del C.P. e art.7 C.1 d.l. 152/1991.

Trattasi di soggetti pericolosi, già sottoposti alla misura di sicurezza della “sorveglianza speciale di P.S.”.

Agli atti risultano appartenenti al clan camorristico “Rossi-Sorprendente”, operante nell’area flegrea di Napoli, contrapposto al clan D’Auslio di Bagnoli.

La complessa  operazione, ha richiesto una articolata  attività di investigazione, analisi, monitoraggio ed osservazione.

Dopo le formalità di rito sono stati associati presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Nucleo Investigativo Centrale

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Totò, quello è un territorio altamente agricolo e la gente umile di quel posto, è abituata purtroppo alla paura ed alla sottomissione psicologica della malavita.
Conosco bene anch'io quei posti, ma il territorio è davvero vasto, oltre a quelli che indichi.
Buona caccia a tutti quelli impegnati alla cattura di stù fitenti.
Buona Domenica

Di  anonimo  (inviato il 27/02/2016 @ 14:33:34)


n. 3


La caccia a MATTEO MESSINA DENARO passa anche dai social network.

Normalmente un latitante non si allontana mai dal proprio territorio d'origine. E se lo fa, piuttosto preferisce vivere in campagna non lontano dal paese.
Proprio in paese si sa tutto di tutti, annessi i movimenti delle esigue Forze dell'Ordine, soprattutto se vi è una caserma con tre/quattro Carabinieri.
I fuori strada sono i mezzi preferiti per attraversare le brulicanti campagne.
La mia personalissima idea è quella che il Messina Denaro si sposti fra queste località. Non lo so, ma il mio istinto da tempo mi spinge a pensare ciò.
- Torretta Granitola
- Granitola
- Zona villaggio Kartibubbo
- Tre Fontane
- C/da Bosco Vecchio
- Borgo Elefante
- Archi.........chi vivrà vedrà.
Spero lo assicurino presto alla Giustizia questo mafioso di mer....
Un abbraccio alla Dottoressa Principato e tutti gli Uomini e Donne che gli danno la caccia.

Di  Totò  (inviato il 27/02/2016 @ 11:23:20)


n. 2


Giusto...anch'io in post precedenti avevo posto questa domanda...senza mai una risposta, tra l'altro.

Di  claudio  (inviato il 05/08/2015 @ 18:05:15)


n. 1


Vorrei intervenire su questo articolo per dire due cose. La prima complimentarmi per l'operazione svolta, la seconda per cercare di capire come mai il NIC continua a far conoscere le loro brillanti operazioni solo con comunicati interni, mentre nulla compare sulla carta stampata e mass media.
Questa procedura, come ben possiamo capire, non da ne immagine e ne lustro a questo Corpo che continua, anche per suo volere, a rimanere anonimo e in disparte diversamente alle altre forze di polizia.
Vorrei proprio capire come mai.....

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 05/08/2015 @ 10:23:53)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.139.136


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione