Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Il Poliziotto Penitenziario e la difficile condizione di lavoro in presenza di detenuti di indole aggressiva


Polizia Penitenziaria - Il Poliziotto Penitenziario e la difficile condizione di lavoro in presenza di detenuti di indole aggressiva

Notizia del 03/06/2015

in Primo Piano

(Letto 5750 volte)

Scritto da: Rita Argento

 Stampa questo articolo


La realtà penitenziaria si presenta come sempre quale realtà piuttosto variegata, ove ogni ristretto ha un proprio carattere, una propria personalità, nonché un proprio modo di rapportarsi con il prossimo e con il vivere quotidiano tra le mura del carcere.

Ed è sotto quest’aspetto che talvolta si presenta il ristretto con un’indole violenta, di fatto, un fenomeno importante che assume non a caso in ogni Istituto penitenziario, il denominatore comune di un compito essenziale ovvero: prestare la massima attenzione, per evitare l’insorgere di situazioni non più controllabili.

L’aggressività, non sempre risulta essere conseguenza diretta di problemi di natura psichica. Non c’è dubbio che sussistono casi di alterazione mentale che portano inevitabilmente ad atteggiamenti aggressivi e alla violenza, ma è anche vero che non sempre risulta essere esatto il luogo comune del “matto violento”. Pertanto, aggressioni, lesioni, comportamenti violenti, sono presenti in egual misura nella cosiddetta popolazione normale e non soltanto in chi sia affetto da disturbi di natura psichica.

A tal proposito, è proprio in queste situazioni che il Poliziotto Penitenziario si ritrova a lavorare in una condizione di forte tensione. D’altronde, non tutti gli Istituti penitenziari presentano dei reparti che siano idonei per fronteggiare tali circostanze.

Un detenuto violento sente ancor di più “l’essere ristretto” e se non ben seguito da personale specializzato con un idoneo programma rieducativo, rischia di diventare una vera e propria “mina vagante” all’interno di una sezione, diventando così pericoloso per sé stesso ma anche per chi si ritrova a condividere lo stesso spazio.

Un turno regolare di un Poliziotto Penitenziario si sviluppa in sei ore, ma per condizioni di carenza di personale il più delle volte può diventare di otto ore e nei casi eccezionali anche oltre. E, purtroppo, non sempre ci si trova in questi reparti con il numero esatto di unità da impiegare.

Un aspetto fondamentale diventa focalizzare questa tipologia di detenuti che di certo richiedono un’attenzione costante da un’equipe educativa e sanitaria, capace di coinvolgere il ristretto in questione, cercando di inserirlo nel contesto comune del carcere.

Creare quindi delle sezioni detentive idonee per questa delicata tipologia di detenuti, mediante delle camere di detenzione che siano più indicate per tali soggetti, ovvero, intervenire realizzando un percorso costante da parte di personale specializzato che coinvolga il più possibile il ristretto che si ritrova in questa difficile condizione, attraverso colloqui più frequenti, corsi di intrattenimento, di rieducazione comportamentale eccetera, al fine appunto di cercare di reintegrarlo con la vita quotidiana della restante popolazione detenuta.

Il Poliziotto Penitenziario non può ritrovarsi ad affrontare continue situazioni di tensione, perché quando si parla di “benessere del personale di Polizia Penitenziaria”, in primo luogo deve partire proprio nel proprio contesto lavoro: la sezione detentiva.

 

 


Scritto da: Rita Argento
(Leggi tutti gli articoli di Rita Argento)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.167.191.50


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

2 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione