Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Il re degli Ignoranti


Polizia Penitenziaria - Il re degli Ignoranti

Notizia del 06/11/2014

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 5186 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Noi italiani di una certa età siamo cresciuti con il mito del “molleggiato”  canzoni, come “Azzurro” (peraltro scritta dal genio Paolo Conte)  ci hanno fatto sognare, hanno accompagnato la nostra adolescenza, abbiamo ballato sul mattone con “una carezza e un pugno”, ci siano divertiti a cantare in pseudo inglese “Prisenconsinensinanciusol” e l’abbiamo apprezzato tanto come attore comico in film esilaranti come “Asso” o “Il bisbetico domato”; poi il delirio mistico ha appannato un po’ il mito Celentano, films che sono stati dei pacchi colossali come Yuppi Du e Joan Lui, e quella presunzione che talvolta colpisce gli artisti e che è quella dio pensare che se uno è bravo a cantare, può fare l’attore, ma anche il regista e negli ultimi tempi anche il Predicatore della nuova ecologia. Siamo stati li allibiti e un po’ scoglionati, davanti il televisore, ad assistere alle sue interminabili pause, alla richiesta di un bicchier d’acqua ad un assistente di studio, mentre i critici televisivi osannavano queste apparizioni che prendevano sostanza solo quando Adriano cantava alla sua maniera sculettando e molleggiandosi tutto: una vera delizia per gli occhi. Per il resto stendiamo un velo pietoso.

Apparizioni televisive, scomparse e ricomparse, polemiche, prediche sul cemento ed altro. Un po’ era sparito dalla circolazione negli ultimi tempi costellati da qualche discreto successo e da una serie (a mio giudizio) di brutte canzoni tutte o quasi tutte improntate al predicozzo ecologico.

Ultimamente, il re degli ignoranti (è il testo di una sua brutta canzone sul valore della saggezza dei padri distrutta dai figli e bla bla bla) forse per accendere i riflettori su di se prima esce pubblicamente con la richiesta di grazia per Fabrizio Corona (poverino cos’avrà fatto mai? Non è giusto che stia in galera, per qualche foto con richiesta di soldi per non pubblicarle) un vip ambiguo che da sempre esercita un fascino malefico sui giovani che tendono a mitizzarlo e difenderlo. Un detenuto eccellente che è stato in grado di corrompere per qualche migliaio di euro un agente, farsi entrare una macchina fotografica per fare un reportage nella sua cella, e rivenderlo poi ai giornali guadagnando 5 volte il costo della corruzione. Un detenuto eccellente per il quale si mobilità persino sua Maestà il Re degli ignoranti Adriano Celentano, mentre altre migliaia di detenuti in carcere, depressi, poveri, affamati, con problemi psichici non hanno nemmeno i soldi per comprarsi un bagnoschiuma o un pacchetto di sigarette non meritano le attenzioni del Mito. E’ di questi giorni poi l’altra uscita ad effetto di Celentano  che con una ipotetica lettera scrive a Stefano Cucchi dicendogli fra l’altro “Ciao Stefano! Hai capito adesso in che mondo vivevi? Certo, dove sei ora è tutta un'altra cosa. L'aria che respiri ha finalmente un sapore. Quel sapore di aria pura che non ha niente a che vedere con quella maleodorante che respiravi qui sulla terra.( anche in questa lettera come nelle sue canzoni c’è sempre il riferimento ecologista n.d.r.) Lì, dove sei adesso, c'è la luce, la luce vera!!! Che non è quella flebile e malata di quei giudici ''ignavi''. Adesso dove sei tu è tutto diverso. Lì si respira l'amore del ''Padre che perdona'' e non di chi ti ha picchiato e massacrato fino a farti morire. Sei finalmente libero di amare e scorrazzare fra le bellezze del Creato, senza più il timore che qualche guardia carceraria ti rincorra per ucciderti. -  Ha fatto bene Donato Capece (unico sindacalista nel panorama sindacal penitenziario – sempre più squallido – a prendere posizione prima con la querela alla Cucchi e dopo mandando – in parole povere – a quel Paese il cantante, dichiarando che non sa di cosa parla e che pensi a cantare che è meglio. Ma che ne sa Adriano Celentano di carceri e di Polizia Penitenziaria? E’ normale che un cantante solo perché entrato nel mito si possa permettere di offendere impunemente un Corpo di Polizia? Celentano andrebbe querelato dal Capo del Dipartimento o da chi ne fa le veci, non lasciando l’incombenza al segretario di un sindacato al fine di tutelare la nostra immagine. L’immagine di un Corpo di Polizia formato da migliaia di agenti che giornalmente aiutano, confortano, spesso salvano dal suicidio centinaia di detenuti che non si chiamano Corona né Cucchi (con tutto il rispetto dovuto a questo sfortunato ragazzo), e per i quali c’è solo la gogna mediatica del caso Cucchi che ha fatto tornare indietro nel tempo questo Corpo di almeno 30 anni.

 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


Un mito è crollato. Oggi, Mi da fastidio, da poliziotto penitenziario, persino ascoltare le sue canzoni. Che delusione.

Di  Baldo degli Ubaldi  (inviato il 07/11/2014 @ 15:06:09)


n. 6


Tutto giusto...ad avercelo un capo del dap

Di  james  (inviato il 07/11/2014 @ 07:39:13)


n. 5


vi è del buono nella proposta di Silbe
d.Luciano,cappellano

Di  D.Luciano Gonzales  (inviato il 07/11/2014 @ 05:30:03)


n. 4


Non riesco a credere che adriano celentano abbia scritto queste cose, una persona che se così fosse meriterebbe anche lui una bella querela, smettero' di comprare i suoi c d e per quanto mi riguarda rimane un ottimo cantante ma nello stesso tempo una persona che non merita rispetto, e non sarebbe male se insieme alla querela gli notificassero una bella diffida ad aprir bocca contro chi ogni giorno con sacrificio si alza la mattina per servire lo Stato

Di  antonello  (inviato il 06/11/2014 @ 21:56:25)


n. 3


Il signor Adriano Celentano farebbe bene a cantare che comentare argomenti che non gli appartengono. Ggli vorrei mettere per una settimana la divisa addosso e mandarlo nei reparti di detenzione
così si renderà conto il sacrificio che svolgiamo tutti i giorno dell'anno.


Di  Anonimo  (inviato il 06/11/2014 @ 19:38:54)


n. 2


Non sarebbe ora di querelare anche Celentano? La colonia di Tarquinia ha bisogno di un po di aggiusti, magari fatti con i soldi del molleggiato... che allegria!!!

Di  Silbe  (inviato il 06/11/2014 @ 13:41:34)


n. 1


Quando ho letto le m*****ate che ha scritto Celentano non riuscivo a crederci. Adesso provo fastidio solo ad ascoltare una sua canzone e sentirgli la voce. Sapevo che era un ignorante, ma che lo fosse anche uno sciacallo questo non lo immaginavo. Che delusione!

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 06/11/2014 @ 11:03:26)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.80.147


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione