Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Il ritorno degli Appuntati


Polizia Penitenziaria - Il ritorno degli Appuntati

Notizia del 02/09/2016

in Accadde al penitenziario

(Letto 11496 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Quando arrivai in carcere, nel lontano 1980, mi trovai in mezzo a tanti coetanei, giovani agenti e agenti ausiliari; in mezzo qualche raro appuntato e alcuni sottufficiali per lo più anziani.

Anziani con i parametri degli anni ’80 significava dai 35 ai 40 anni di età….già, anche se a guardarli, con gli occhi di oggi sembravano dei vecchi.

In ogni carcere della Repubblica Italiana c’era forse un solo appuntato 50enne. Leggendarie erano le sue gesta e i suoi racconti intrisi di violenza, battutacce di caserma, e fanfaronate varie. Insomma era un mito. Primo perché era uno dei pochi a possedere quegli enormi gradi cuciti sulle maniche della divisa grigio verde, che quando stavi per attraversare un corridoio ti dovevi fermare perché sembrava un semaforo rosso. 50enni rari e rispettati. In pratica non facevano niente. Erano però dei dispensatori di consigli, dei filosofi di periferia carceraria.

Poteva succedere di avere più ragazze che ti telefonavano in Istituto? Allora l’appuntato 50enne rispondendo alla chiamata telefonica serale (perché la portineria fungeva anche da centralino) chiedeva: Ma scusi, lei è la ragazza di Palermo o quella di Caltanissetta? Dimezzandoti di colpo il problema… C’era un detenuto pronto a tagliarsi le vene? Allora arrivava lui, l’appuntato 50enne, dispensatore di consigli, che avvicinandosi al detenuto che gridava minacciando di tagliarsi, gli diceva, indicandogli la carotide: qui ti devi tagliare se hai le palle!!!! Ottenendo l’effetto che il detenuto faceva cadere la lametta abbandonando i sui insani propositi. Appuntati 50enni del passato, uomini di altri tempi a metà tra un Comandante e un caporale di giornata; creature mitologiche che con un foglio bianco in mano riuscivano a girare a vuoto per l’Istituto fino alle ore 16.00.

Oggi nelle carceri, l’appuntato 50enne, pardon l’assistente capo anziano è la normalità. Si è vero: oggi appaiono più giovani nell’aspetto. Sono curati, vanno in palestra o a scuola di ballo; corrono con la bici da corsa o fanno jogging, ma hanno sempre o superato i 50 anni e da almeno 25 svolgono sempre lo stesso logorante lavoro al SAT. Presentano regolarmente istanza per NON fare le notti, così come ti da la possibilità di farlo il regolamento concepito quando nelle carceri l’età media era di 30 anni o anche meno, e si andava in pensione dopo 19 anni, 6 mesi e 1 giorno… e regolarmente si vedono respingere le istanze con la motivazione delle “esigenze di servizio”.

Già ... sempre loro le esigenze di servizio, ma se esentiamo i 50enni, chi le farà le notti? I robot? Le telecamere a circuito chiuso? Dove sono i giovani? Ma i nostri funzionari del DAP hanno mai analizzato seriamente il fenomeno dell’invecchiamento del Corpo? Sanno loro che si rischia tra qualche anno che a fare le notti verranno 2 – 3 unità di personale a fronte di quelle previste? Ma lo sanno i nostri funzionari del DAP che fisicamente le notti sono distruttive?

Paradossalmente le notti di oggi sono più pesante di quelle degli anni 80, quando ad un certo orario si chiudeva il portone del carcere e lo si riapriva alle 7.00 del mattino. Aprire un portone di notte era un evento eccezionale che necessitava di autorizzazioni particolari. Oggi i turni notturni sono quasi tali e quali a quelli diurni per impegno e fatica, grazie anche alla preparazione dei traducenti e alle traduzioni a ritmo continuo che non consentono attimi di sosta a chi effettua il turno notturno.

Il risultato è una percentuale altissima di malattie perché fisicamente non si possono reggere questi ritmi per anni.

Interessa a qualcuno? Eppure il regolamento è sempre lì, è sempre quello di quando eravamo tutti ragazzi, di quando c’era in servizio nelle carceri un solo 50enne e veniva esentato dalle notti …

 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 14


Ennesimo rinvio della riunione plenaria per l'emergenza terremoto...

Staranno facendo anche loro "copia/incolla".....

; - )

Di  PASQUINO  (inviato il 08/09/2016 @ 17:36:34)


n. 13


REFEREE.
Sono Daniele Papi, posso avere la cortesia di conoscere il tuo contributo al buon funzionamento del Corpo.
Non per fare polemica, ma per conoscere effettivamente il tipo di esperienza professionale che hai nella nostra Amministrazione, al fine di poter aprire un confronto civile che porti verso le soluzioni che vengono esposte.
Spero che questo intervento sia valutato con il giusto spirito critico per discutere insieme soluzioni a quelle cose che per noi sembrano sbagliate, mentre dal tuo punto di vista possono sembrare corrette.

Di  Daniele Papi  (inviato il 07/09/2016 @ 11:00:58)


n. 12


Tutti bravi a fere copia e incolla di circolari e normative, chi vuol togliere il disturbo, chi vuole dimenticare al più presto, VE LO RIPETO QUESTO SIETE.... e per questo andiamo male...

Di  REFEREE  (inviato il 07/09/2016 @ 10:02:26)


n. 11


Nessuno in questo blog disprezza il Corpo. Anzi al contrario l'amiamo ed è proprio per .questo che siamo amareggiati e scriviamo nella speranza che qualcosa cambi

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 06/09/2016 @ 22:04:13)


n. 10


Non voglio sembrare capzioso, ma quando sostengo che ciò che ci lascia perplessi è la gestione, non credo di essere troppo fuori strada.
A tal riguardo, voglio evidenziare una circostanza, che dovrebbe dare la misura delle inefficienza gestionale e la assoluta disorganizzazione logistica.
Come è noto, in data 24 agosto l’Italia centrale è stata devastata da un violento sisma, il quale ha portato morte e distruzione.
Tutte gli apparati di sicurezza dello Stato hanno risposto in modo sensibilmente rapido, ad esempio la Polizia Locale di Roma Capitale, già il giorno successivo aveva messo a disposizione dell’unità di crisi coordinata dalla Protezione Civile, un numero di uomini che hanno dato il loro contributo per la parte di competenza, ovvero hanno gestito la sicurezza stradale e la viabilità unitamente ad altri organi di polizia nazionale e non (www.comune.roma.it).

Mi sembra inutile elencare tutti gli altri interventi, come ad esempio il ripristino di un ponte da parte del “genio pontieri” dell’Esercito.
Mi sembra evidente che trattandosi di un evento tragico di carattere straordinario, il buon senso avrebbe dovuto consigliare di mettere a disposizione immediata anche un esiguo contingente.
Oltre al buon senso, avrebbe potuto aiutare una lettura estensiva dell’articolo 16 della legge 121/1981
“Art. 16. - Forze di polizia”
Ai fini della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, oltre alla polizia di Stato sono forze di polizia, fermi restando i rispettivi ordinamenti e dipendenze:
a) l’Arma dei carabinieri, quale forza armata in servizio permanente di pubblica sicurezza;
b) il Corpo della guardia di finanza, per il concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.
Fatte salve le rispettive attribuzioni e le normative dei vigenti ordinamenti, sono altresì forze di polizia e possono essere chiamati a concorrere nell’espletamento di servizi di ordine e sicurezza pubblica il Corpo degli agenti di custodia e il Corpo forestale dello Stato.
Le forze di polizia possono essere utilizzate anche per il servizio di pubblico soccorso.
Una lettura appunto “estensiva” e non limitativa avrebbe dovuto far propendere nella identica direzione presa dai vertici del dismesso Corpo Forestale dello Stato, il quale si trova nella medesima posizione giuridica della Polizia Penitenziaria…
A questo punto è necessario fare una riflessione “Cartesiana”, ed appellarsi al “buon senso”…
Il "buon senso", con il quale Cartesio da inizio al "Discorso sul metodo", è la facoltà di distinguere il vero dal falso, e cerca con umiltà e senza false pretese di insegnarci il modo attraverso il quale è certo se ne possa fare un buon uso.
Perché il buon senso è comune a tutti gli uomini, ma il buon uso di esso no.
Mi sembra più che evidente che al Dipartimento non si faccia buon uso del “buon senso”, atteso che (e non temo smentite), circa la questione “emergenza terremoto”, siamo ancora ad una fase interlocutoria (venerdì 9 settembre, si terrà l’ennesima riunione plenaria).

Di  PASQUINO  (inviato il 06/09/2016 @ 17:02:59)


n. 9


Bravo collega Pasquino, condivido in pieno

Di  Nuvola bianca  (inviato il 06/09/2016 @ 11:52:33)


n. 8


Noi non disprezzano il nostro corpo che mi onoro di far parte da più di 35 anni, si parlava dell'amministrazione Penitenziaria centrale, esempio, da quanto tempo non esce concorso V.sovrintendente???, da quanto tempo non escono i concorsi????, il personale nelle carceri è finito e nessuno se ne accorge, facciamo turni di 10 ore al giorno e nessuno se ne accorge, è potrei continuare, quindi non si parlava assolutamente della Polizia Penitenziaria. Saluti

Di  Nuvola bianca  (inviato il 06/09/2016 @ 09:55:08)


n. 7


Sta a vede che l'appuntati scelti moh so pure pagati troppo......
2000€
Non voglio entrare in polemica, qualcuno pieghi al buon REFEREE che nessuno di noi disprezza il Corpo anzi, forse pecchiamo di eccessivo amore verso il l'Organismo.
Rileggendo con attenzione (in tutto il blog), non dovrebbe essere difficile arrivare a comprendere che ciò che lascia perplessi la maggior parte di noi è la gestione amministrativa ed operativa.

Di  PASQUINO  (inviato il 06/09/2016 @ 07:03:58)


n. 6


Caro REFEREE, non so guanti anni di servizio tu abbia, ma son certo che un giorno capirai, non giudicare noi 50enni, con 30anni di servizio alle spalle. In bocca al Lupo.

Di  Piermattia  (inviato il 05/09/2016 @ 21:37:24)


n. 5


X CHI DISPREZZA IL NOSTRO CORPO, TOGLIETE IL DISTURBO PRIMA, VI FANNO COMODO 2000 EURO AL MESE..... QUESTO SIETE.....

Di  REFEREE  (inviato il 05/09/2016 @ 20:28:54)


n. 4


53 anni, assistente capo, spero di sparire presto, tra un po' tolgo il disturbo, non consiglierei mai ad un giovane di entrare nella nostra amministrazione, non condivido più niente.

Di  Nuvola bianca  (inviato il 04/09/2016 @ 17:29:35)


n. 3


Un tempo la figura dell'Appuntato oltre ad essere un punto di riferimento per le nuove leve era motivo di orgoglio anche per i Superiori "civili e militari", che in qualche modo ne traevano vantaggio e riconoscenza dalla loro esperienza e anzianità di servizio, dando la giusta denominazione da parte dei vertici dell'Amministrazione Centrale anche al ruolo "Appuntati e Guardie" . Oggi ahimè, l'anzianità di servizio viene completamente ignorata non solo dal vertici ma in taluni casi anche da chi esercita attività sindacale, parificandone le mansioni nel ruolo non solo sul campo ma anche sulla carta, anteponendo erroneamente il ruolo più giovane a quello di maggiore anzianità anche nei documenti ufficiali "Agenti e Assistenti", quasi fosse un peso per l'Amministrazione l'avere nei propri organici operatori con una certa anzianità ed esperienza di servizio, mortificandone di fatto la qualifica dell'Assistente Capo rispetto ai sottoposti dello stesso ruolo!!

Di  L'ultimo degli Agenti  (inviato il 04/09/2016 @ 00:19:45)


n. 2


50anni, Assistente Capo, tra un po tolgo il disturbo. Spero di dimenticare molto velocemente, questo calvario.

Di  Piermattia  (inviato il 03/09/2016 @ 11:18:33)


n. 1


Bravo Nuvola Rossa

Di  Anonimo  (inviato il 02/09/2016 @ 14:51:22)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.87.121.0


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione