Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Il Santo Padre Benedetto XVI nomina Riccardo Turrini Vita Giudice della Corte d’Appello del Vaticano


Polizia Penitenziaria - Il Santo Padre Benedetto XVI nomina Riccardo Turrini Vita Giudice della Corte d’Appello del Vaticano

Notizia del 01/01/2013

in Dal buco della serratura

(Letto 3999 volte)

Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Proprio l’ultimo giorno dell’anno 2012, il Pontefice Benedetto XVI ha nominato due nuovi Giudici della Corte d’Appello del Vaticano. Uno dei due, laico, è il nostro attuale direttore generale del personale Cons. Riccardo Turrini Vita. Ecco la notizia tratta dal blog del vaticanista Sandro Magister (nomen omen).

 
 
Le ultime due nomine pontificie del 2012 sono arrivate proprio nell’ultimo giorno dell’anno. E hanno riguardato entrambe la corte d’appello dello Stato della Città del Vaticano.
Il 31 dicembre papa Benedetto XVI ha nominato due nuovi giudici di tale corte.
Il primo è monsignor Egidio Turnaturi, membro emerito del tribunale della rota romana e della commissione disciplinare dello Stato della Città del Vaticano. In quest’ultima veste, lo scorso inverno, era stata affidata a lui l’inchiesta interna per appurare la fondatezza delle accuse di cattiva gestione sollevate dall’allora segretario del governatorato Carlo Maria Viganò; accuse divenute di dominio pubblico grazie alla sottrazione di documenti da parte dell’allora maggiordomo del papa Paolo Gabriele.
 
Il secondo nuovo giudice è Riccardo Turrini Vita (nella foto), 51 anni, magistrato, direttore generale del personale dell’amministrazione penitenziaria italiana, nella quale veste è stato ricevuto dal papa lo scorso 22 novembre in occasione della conferenza dei direttori delle amministrazioni penitenziarie del Consiglio d’Europa.
Turrini Vita è anche cavaliere di grazia magistrale dell’Ordine di Malta, commendatore dell’ordine pontificio di San Gregorio Magno e membro della presidenza di Una Voce Italia, associazione per la salvaguardia della liturgia latino-gregoriana.
In quanto membro di Una Voce, Turrini Vita è stato tra i promotori del pellegrinaggio internazionale compiuto a Roma lo scorso 3 novembre per il quinto anniversario del motu proprio “Summorum Pontificum” con il quale Benedetto XVI ha liberalizzato la celebrazione della messa nel rito romano antico, pellegrinaggio culminato con una processione verso San Pietro e una messa pontificale celebrata nella basilica dal cardinale prefetto della congregazione per il culto divino.
 
Le principali nomine in curia degli ultimi mesi del 2012 sono state oggetto di un recente servizio di www.chiesa. Nel quale, tra l’altro, si davano i retroscena della promozione di monsignor Pio Vito Pinto a presidente della corte d’appello dello Stato della Città del Vaticano, lo stesso tribunale di cui ora fanno parte Turnaturi e Turrini Vita.
Una promozione ancor più di rilievo è stata, lo scorso 3 novembre, quella di monsignor Guido Pozzo ad arcivescovo titolare di Bagnoregio e ad elemosiniere apostolico, nella quale carica egli provvederà a distribuire a migliaia di famiglie bisognose i proventi annui – circa un milione di euro – delle pergamene con benedizione pontificia richieste dai fedeli.
In precedenza, monsignor Pozzo è stato segretario della “Ecclesia Dei”, la commissione pontificia finalizzata a riportare nella piena comunione con la Chiesa cattolica le comunità e le persone legate al vescovo scismatico Marcel Lefebvre. Di lui “Settimo Cielo” segnalò nel 2010 una importante conferenza che tracciava la via di una possibile intesa.
La “Ecclesia Dei” è presieduta dal prefetto della congregazione per la dottrina della fede Gerhard Ludwig Müller. E dal 26 giugno 2012 ha come vicepresidente il domenicano Joseph Augustine Di Noia. 
 
<<tratto dal blog Settimo cielo di Sandro Magister (magister.blogautore.espresso.repubblica.it)>>
 
 
 
Ecco, invece,  l’annuncio ufficiale della nomina sul sito ufficiale della Santa Sede www.vatican.va:
 
 
 
RINUNCE E NOMINE , 31.12.2012

· NOMINA DI GIUDICI DELLA CORTE D’APPELLO DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO
Il Santo Padre Benedetto XVI ha nominato Giudici della Corte d’Appello dello Stato della Città del Vaticano il Rev.do Mons. Egidio Turnaturi e l’Illustrissimo Dott. Riccardo Turrini Vita.
[01739-01.01]
[B0760-XX.01]
 
 
Allo stato attuale non è dato sapere se la nomina comporterà sui iuris la decadenza del Cons. Turrini Vita dall’incarico di direttore generale del personale oppure se le funzioni di giudice di corte d’appello del vaticano potranno essere svolte contemporaneamente a quelle ci capo del personale.
Premesso, che, comunque, il Cons. Turrini Vita avrebbe terminato l’incarico attuale nel prossimo mese di aprile 2013, attendiamo di conoscere le sue intenzioni.
 

Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino
(Leggi tutti gli articoli di Giulio Raimondo Mazzarino)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


Caro Rotonda, a che vale avere una intelligenza senza limiti (come tu pensi) e poi Non usarla per elevare gli appartenenti della Polizia Penitenziaria? Sicuramente tu non sei un poliziotto penitenziario ma qualcuno che fa le fotocopie vicino all'Ufficio del latinista e che ti inchini ogni volta che lo vedi uscire dall'Ufficio con il Mantello dei cavalieri templari ed il Collare dell'Annunziata........ma fammi il piacere, povero dentro sarai tu!

Di  Baldo degli Ubaldi  (inviato il 09/01/2013 @ 21:29:10)


n. 6


averne uomini cosi' di una inteligenza senza limiti. gli altri corpi di polizia si inchinerebbero davanti alla pol pen. invece siamo poveri dentro.

Di  rotonda  (inviato il 08/01/2013 @ 21:44:38)


n. 5


lunga vita al RE W o RE.

Di  mecoglioni  (inviato il 05/01/2013 @ 19:12:08)


n. 4


Speriamo che se lo prendano e se lo tengano per sempre......
Speriamo anche che il Papa ci faccia la grazia, magari portandosi via anche a Tamburino, come chirichetto potrebbe anche andare bene.

Di  Poliziotto penitenziario  (inviato il 04/01/2013 @ 21:56:37)


n. 3


Amen!

Di  Anonimo  (inviato il 02/01/2013 @ 10:18:16)


n. 2


Probabilmente la sua passione per le cose di chiesa, per il latino, per l'araldica gli ha fatto perdere di vista che era il capo del personale della polizia penitenziaria. Noi non parliamo latino ma italiano maccheronico. Speriamo che in Vaticano trovi la sua dimensione e lasci l'ambita poltrona di capo del personale, o le terrà tutt'e due?

Di  Ass. capo Simone Buonaiuto  (inviato il 02/01/2013 @ 10:12:40)


n. 1


Ora sarebbe da decurtagli dallo stipendio tutte le ore che presumibilmente ha dedicato agli affari vaticani a scapito di quelle dedicate all'amministrazione penitenziaria.

Di  Anonimo veneziano  (inviato il 01/01/2013 @ 21:32:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.128.52


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione