Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Il Sappe Campania in audizione con la commissione del Parlamento Europeo sul sistema penitenziario


Polizia Penitenziaria - Il Sappe Campania in audizione con la commissione del Parlamento Europeo sul sistema penitenziario

Notizia del 03/04/2014

in Accadde al penitenziario

(Letto 1999 volte)

Scritto da: Emilio Fattorello

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il 27 marzo c.a. alle ore 17.30 presso Renaissance hotel Mediterraneo in Napoli la commissione LIBE (libertà civili, giustizia e affari interni) del Parlamento europeo composta da tre europarlamentari ed altri membri delle rappresentanze politiche europee ha ascoltato in audizione il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Napoli Dr. ESPOSITO Carminantonio, il Segretario Nazionale del Sappe Emilio FATTORELLO Representative of Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE (trade union of prison staff), Avv. Mario BARONE Presidente di Antigone Campania (local Antigone branch), Lorenzo ACAMPORA Representative of Azienda Sanitaria Locale della Campania (ASL) (regional body responsible for health care in prisons), PADRE Franco ESPOSITO Chaplain of Poggioreale prison, Adriana TOCCO garante dei diritti delle persone private dalla libertà personale della Regione Campania.

La delegazione Europea proveniva da Roma ove ha incontrato il Ministro della Giustizia Andrea ORLANDO e i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria, Pres. Giovanni TAMBURINO e Cons. Francesco CASCINI oltre a visitare gli Istituti di Rebibbia maschile e femminile .

I lavori dell’incontro sono stati acquisiti a mezzo registrazione e inseriti in atti ufficiali destinati all’esame del Parlamento Europeo, tutto ciò è stato possibile grazie ad una traduzione simultanea, a mezzo di interpreti, che ha garantito la conformità e la fedeltà di quanto prodotto dai vari partecipanti all’audizione che si è tenuta in maniera rigorosa e a porte chiuse.

Il Presidente della Commissione Mr. Juan Fernando LÓPEZ AGUILAR che ha condotto i lavori, con diverse domande rivolte ai presenti, tra quali la Segreteria Sappe Regione Campania, con cui ha chiesto le osservazioni in merito, ognuno per la parte di propria competenza, alla situazione penitenziaria generale e con approfondimenti specifici alla realtà campana ed in particolar modo, alla organizzazione e alla vivibilità dell’Istituto di Napoli Poggioreale - G. Salvia - Istituto che è stato visitato dalla stessa Commissione del Parlamento Europeo in data 28.03.2014 alla presenza del Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria Dr. Tommaso CONTESTABILE e dei vertici della Direzione dell’Istituto.

Il Sappe attraverso lo scrivente ha portato all’attenzione di tale organismo Europarlamentare il grido di allarme e malessere del Personale del Corpo che denuncia tutto il proprio disagio per un lavoro difficile e pericoloso che ancora oggi non trova il giusto riconoscimento, la dovuta tutela e l’affermazione della necessaria dignità professionale che compete ad un Corpo di Polizia dello Stato.

In considerazione della rilevanza e unicità dell’appuntamento la Segreteria Nazionale del Sappe oltre alla audizione ha ritenuto opportuno produrre e consegnare un documento dettagliato nel quale sono state ampiamente evidenziate le criticità che quotidianamente assillano il sistema penitenziario e in particolare la vita delle Donne e degli Uomini della Polizia Penitenziaria.

Ancora una volta il Sappe è stato riconosciuto, in tale frangente, il primo organismo di rappresentanza del Personale della Polizia Penitenziaria e grazie allo stesso la voce del Corpo ha scavalcato i confini nazionali e giungerà ai competenti Organi giuridici europei dai quali, con fiducia, si attende quella giusta considerazione e progettualità per le soluzioni delle problematiche sollevate che in campo nazionale purtroppo non abbiamo mai riscontrato, sia per l’inerzia dell’Amministrazione sia per il susseguirsi di tanti Governi distratti e irresponsabili colpevoli dello sfascio odierno del sistema penale inteso nella più ampia accezione del termine.

Il Presidente della commissione ispettiva della U.E. on. Juan Fernando LÓPEZ AGUILAR al termine dei lavori ha visitato l’Istituto di Poggioreale costatando la situazione drammatica attuale.

Lo stesso ha dichiarato prima di lasciare la città partenopea: “la situazione penitenziaria in Italia è un problema che non è mai stato considerato come priorità politica e finanziaria e sembra non esserci alcun cambiamento”.

La Commissione realizzerà un report preciso per rappresentare all’Europa le condizioni delle carceri visitate. Secondo AGUILAR sarebbe necessario :” che il nuovo Governo faccia un passo in avanti per mettere, la sistuazione penitenziaria dell’Italia, all’altezza della civiltà giuridica e del prestigio del Paese che è tra i fondatori dell’Europa.- Un cambio di passo, quello che chiede l’Europa all’Italia, visti anche” – ha sottolineato l’eurodeputato AGUILAR –  “i programmi ambiziosi che questo Governo si è posto. È necessario che il Governo Italiano incorpori anche la priorità Politico-Legislativa che fino ad oggi non c’è stata per far fronte alla situazione drammatica dei penitenziari.- Sull’Italia pendono la condanna e le sanzioni dell’Europa a cui c’è ancora il tempo di reagire, ma c’è bisogno di una strategia, di decisioni politiche”.

Sul sovraffollamento l’Italia si contende l’ultimo posto in Europa con Serbia e Grecia.

Napoli sabato 29 marzo 2014.

 
ll Segretario Nazionale  Sappe Emilio Fattorello
 
 

Scritto da: Emilio Fattorello
(Leggi tutti gli articoli di Emilio Fattorello)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


ben vengano queste audizioni ,sono importanti per far conoscere in che condizioni operiamo all'interno delle carceri, ma al contrario si registra che Governo e DAP non fanno nulla anzi non hanno mai fatto niente per ristrutturare un nuova esecuzione penale .
Solo oggi arrivano all'intimazione da parte della CEDU per vedere approvare il decreto svuota carceri e modifiche alla legge bossi fini Giovanardi nella pare in cui vi è distinzione tra droghe leggere e pesanti anche e soprattutto alla luce dell'orientamento giurisprudenziale dato con sentenza dalla corte costituzionale qualche mese addietro.
Ma rifaranno una riforma strutturale del sistema carceri e pene alternative ??? io penso di non che non c'è volontà politica e amministrativa, al solito detto : " a giorno si vede " .

Di  minatore  (inviato il 05/04/2014 @ 14:25:04)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.176.35


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

5 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione