Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
"Il separato": l'altra faccia del paradosso


Polizia Penitenziaria -

Notizia del 29/07/2014

in Il caso.

(Letto 2899 volte)

Scritto da: Luca Frongia

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Molti colleghi si trovano come me davanti ad un problema al quale io vorrei dare voce: i figli di genitori separati in Polizia Penitenziaria. Quando avviene una separazione in una coppia è sempre una sconfitta e un problema soprattutto per gli eventuali figli che si trovano sballottati tra mamma e papà. Per gli appartenenti alle forze dell'ordine in questo caso per Noi della Polizia Penitenziaria, c’è la “fortuna” non sempre disponibile per il collega, di chiedere un posto letto in un alloggio di servizio.

Una soluzione quando c'è che evita, ove possibile, un notevole esborso di denaro per l’affitto di una casa ma, qui sorge il problema: negli alloggi non è possibile accedere con i figli. I colleghi si vedono costretti a vagare per la città con i bambini fino all’orario di riportarli dal coniuge e se i bimbi devono pernottare con loro, devono andare in hotel o residence senza poter dare una sistemazione fissa ai figli che, come al solito sono la parte debole della discordia familiare.

Il mio intento ( che sto vivendo sulla mia pelle) vuole essere di far riflettere chi può modificare questi regolamenti per tutelare i minori che hanno il diritto di avere certezze e tutele in queste controversie. …speriamo che queste poche righe possano essere di spunto per affrontare una riflessione seria e costruttiva che porti ad una soluzione concreta.

 


Scritto da: Luca Frongia
(Leggi tutti gli articoli di Luca Frongia)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì
Carcere di Fuorni, Santi Consolo non mantine le promesse: la protesta dei Poliziotti penitenziari
Alcol e telefonino nel carcere di Mantova: erano in una cella occupata da detenuti Rom
Direttore del carcere di Busto Arsizio ammette le difficoltà: pochi Agenti ed educatori, ed è tornato il sovraffollaemento
Presidente Trump ritira l''ordine di ridurre le carceri private negli USA
Sindaco di Lucca: il carcere rimane quello, dal Ministero solo le solite proposte
I familiari delle vittime della Uno Bianca: loro hanno ucciso i nostri cari, che muoiano in carcere
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 11


Da anni mi batto con numerosi articoli affinché le stanze in caserma o le caserme vengano date in primis ai colleghi separati che non riescono più a pagarsi un affitto. Questo è un gesto concreto da parte della amm.ne penitenziaria per venire incontro ai colleghi che hanno problemi seri e non la brochure o il telefono amico......

Di  nuvola rossa  (inviato il 30/07/2014 @ 22:55:29)


n. 10


Pienamente d'accordo con tutti Voi. Apro una parentesi : oggi sono molto demoralizzato. Oltre a subire questo disagio della separazione con tutto quello che ne consegue, oltre a vivere come un precario della società, oltre ad altri problemi come l'assistenza ad un mio genitore affetto da handicap, oltre ai problemi fisici fortunamente superati ( tumore benigno) bene oggi ci si mettono anche i nostri magnifici ed ineffabili dirigenti della nostra amata Amministrazione. Per anni mi sono occupato per conto del nostro grande Sappe e la cugina Lisiapp dei suicidi dei nostri colleghi ma in particolare del fenomeno del burnout. In tutti questi anni non capivo o almeno sapevo che se realmente un disagio non lo provi non puoi capirlo. Bene oggi capisco quel disagio che sommato ai problemi personali diventano alpi insormontabili da superare, perche agli occhi di certi colleghi e civili compreso dirigenti penitenziari e direttori generali, sembra chi ha dei problemi e si assenta dal servizio per questi motivi è un cattivo dipendente! Se è cosi, allora io sono un cattivo dipendente da oltre 17 anni avendo 30+2!! Con affetto a tutti Voi!

Di  Luca F.  (inviato il 30/07/2014 @ 15:16:28)


n. 9


Enzima d'accordo con te in pieno . Mi vergogno dio mio !! Ma nello stesso tempo mi sale il sangue al cervello . Dobbiamo fare qualcosa x far riconoscere i nostri vecchi e nuovi diritti !! Non vogliamo soldi ma stimoli soddisfazione e orgoglio di esse al servizio e dare la nostra vita ad un paese attento e onesto . Basta!!!!

Di  vinci  (inviato il 30/07/2014 @ 11:50:33)


n. 8


Il "paradosso" è che i figli dei detenuti possono entrare in carcere e si sta facendo di tutto (giustamente) per non far perdere il legame con il proprio papà, attrezzando anche aree e attività. Per i poliziotti non si sta facendo nulla. Alla faccia del benessere del personale. Credo che invece di dividerci in lotte fratricide tra poliziotti, faremmo bene ad indirizzare le nostre proteste e le nostre accuse al Capo del DAP e soprattutto al capo della Direzione Generale del Personale e della Formazione! Staniamo i veri parassiti di questa amministrazione!

Di  Enzima  (inviato il 30/07/2014 @ 10:57:31)


n. 7


Sono pienamente d'accordo con Luca Frongia. Anche se non sono nelle tu stesse condizioni, avendo figli ti capisco perfettamente. Penso che dove ci sono alloggi di servizio per il personale, e sono all'eterno del perimetro di cinta, deve essere concesso oltre a una camera anche la possibilità di far accedere anche i figli nei giorni stabiliti.
Spero che questo sia il minimo che si possa fare per chi vive queste situazioni disagevoli, che come dice il collega poi chi ne fanno le spese sono proprio i figli.

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 30/07/2014 @ 07:04:23)


n. 6


Ciao Luca,grazie a te per aver affrontato un tema delicato con semplicità e chiarezza,spero che l iniziativa che intendi portare avanti si possa realizzare,e sarei lieto di farne parte.Ciao e buon lavoro

Di  Matteo  (inviato il 29/07/2014 @ 18:24:06)


n. 5


Grazie a tutti...diffondiamo tra I nostri e non...x la prima volta un sindacato di polizia avvia una iniziativa seppur ancora nello stato embrionale. E verissimo chi vive questa situazione oltre che al disagio personale ce anche quello lavorativo..parlo di stress psicofisico ce anche un livello superiore quando ci si imbatte nella ottusita di certi funzionari civili oppure dagli stessi colleghi che nn comprendono che chi subbisce questo disagio e bendiverso da chi usufruisce di 104 etc. Abbiamo aperto una porta ora sta a noi tenerla aperta nel pieno intetesse del genitore poliziotto separato. Amici colleghi parliamone xche solo cosi x lo meno riusciamo ad evitare brutti pensieri che passano di frequente nella nostra mente. Un abbraccio a tutti voi e continuiamo cosi. Ciao Baldo, Ciao Vinci.

Di  Luca F.  (inviato il 29/07/2014 @ 17:41:00)


n. 4


Grazie Matteo. Stiamo preparando una bella iniziativa su questo tema.

Di  Luca F.  (inviato il 29/07/2014 @ 17:16:18)


n. 3


Mi associo alla tua battaglia in quanto vivo il dramma,perché e questo il sui vero nome, di padre separato e spillato dei sacrificio dalla ex . Fammi sapere se posso esserti di aiuto . Grazie della tua iniziativa adesso siamo tanti che soffriamo nel silenzio e nell indifferenza di tutti soprattutto da parte della legge.

Di  vinci  (inviato il 29/07/2014 @ 17:00:45)


n. 2


Bravo luca. Siamo partiti da una provocazione per analizzare un problema grave che affligge numerosi appartenenti al corpo e che inevitabilmente si riflett e sul servizio anche( permette mi di dirlo) sullo stato.psicologico del soggetto.

Di  baldo degli ubaldi  (inviato il 29/07/2014 @ 16:47:32)


n. 1


Un bell articolo che rispecchia la drammaticità della separazione,e nel contempo la voglia,volontà di trovare una soluzione costruttiva...

Di  Matteo  (inviato il 29/07/2014 @ 10:52:52)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.127.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì


  Cerca per Regione