Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Ilaria Cucchi e la Polizia Penitenziaria: la larga differenza tra dovere di cittadino e diffamazione pubblica


Polizia Penitenziaria - Ilaria Cucchi e la Polizia Penitenziaria: la larga differenza tra dovere di cittadino e diffamazione pubblica

Notizia del 05/08/2014

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 2777 volte)

Scritto da: Uomo Qualunque

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


“Io faccio il mio dovere di cittadina” ha dichiarato Ilaria Cucchi dopo aver saputo che il Sappe vuole querelarLa per diffamazione al Corpo di Polizia Penitenziaria.

I fatti risalgono a pochi giorni prima, quando Ilaria Cucchi ha assistito, per caso, ad una scena di violenza, nella quale secondo Lei tre poliziotti penitenziari stavano maltrattando un inerme cittadino: per strada, in pubblico, (per lei) senza motivo ed evidentemente (sempre per lei) per il solo gusto di menare le mani.

Come se (per lei) gruppi di poliziotti penitenziari si aggirassero per la città in furgoni con le insegne del Corpo e ogni tanto si fermassero a caso (in divisa) a malmenare inermi cittadini che passeggiano per le strade di Roma ... forse turisti?

Il dovere di cittadina, secondo noi, era quello di osservare e, se riteneva (come ha ritenuto) che ci fosse in atto un comportamento violento e illegale, di denunciare l’accaduto alla magistratura.

Magari il dovere di cittadina era anche quello di non arrivare a conclusioni affrettate,  riflettendo sul fatto che fosse quantomeno improbabile che dei poliziotti in divisa aggredissero un inerme cittadino, tanto per “strapazzarlo” un po’.

Di sicuro il dovere di cittadina non era quello di diramare un comunicato stampa per denunciare pubblicamente un fatto del quale non si conoscono la cause, le circostanze e l’epilogo.

Avendo assistito ad un episodio potenzialmente al di fuori delle regole, il Suo dovere di cittadina era quello di denunciarlo, non quello di diramare un comunicato stampa.

Il suo comunicato stampa è stato ripreso dalle maggiori testate nazionali. Mi chiedo se la signora Ilaria Cucchi, nel momento in cui ha scritto (o si è fatta scrivere) quel comunicato stampa, avesse ben chiaro l’effetto che avrebbero avuto le sue parole sulla stampa nazionale.

Forse no, e allora ha peccato di ingenuità. Forse si, e allora probabilmente si è trattato di eccesso di protagonismo.

Ognuno, in propria coscienza, è libero di fare quello che si sente di fare, ma sarebbe opportuno che la Signora Ilaria Cucchi imparasse la larga differenza (non la sottile) che c’è tra denunciare per dovere di cittadina e accusare per ottenere visibilità pubblica.

Per chiunque è in buona fede è facile trovare la differenza:  denunciare si, diffamare no. 

Noi del Sappe, da sempre, invitiamo a denunciare abusi e soprusi. Ma chi diffama, chiunque esso sia, risponderà nelle sedi opportune delle cose che ha detto.

 

 
 

 


Scritto da: Uomo Qualunque
(Leggi tutti gli articoli di Uomo Qualunque)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Io non mi fermerei soltanto alla signora Ilaria Cucchi. Dietro di lei c'é da denunciare TV pubbliche e private che le consentono liberamente di aggirarsi negli studi televisivi per diffamare la polizia penitenziaria, senza contraddittorio. Ci sono i soliti nemici dei servitori in divisa a cominciare dal Tg3 e anche rappresentanti delle istituzioni già diventati famosi all'epoca dei fatti di Sassari.

Di  Pasquale  (inviato il 10/08/2014 @ 09:40:37)


n. 1


Amici del SAPPe, ma volete querelarla o lo avete già fatto?
Se ancora non lo avete fatto, fatelo per favore il piu' presto possibile.
Non è piu' accettabile che questa signora continui ad accusare personale del Corpo. E' ovvio che questa signora ha un livore verso tutti gli appartenenti al Corpo e va querelata ogni qualvolta parli della Polizia Penitenziaria in senso accusatorio e dispregiativo. Fatelo per favore in onore del Corpo e per giustizia verso chi ogni giorno svolge il proprio compito con dedizione e sacrificio. Sono pronto anche a versare una quota per sostenere le spese legali. Grazie

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 07/08/2014 @ 15:52:34)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione