Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Ilaria Cucchi: mio fratello e’ morto in seguito alle percosse subite in carcere da parte degli agenti di Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Ilaria Cucchi: mio fratello e’ morto in seguito alle percosse subite in carcere da parte degli agenti di Polizia Penitenziaria

Notizia del 05/02/2013

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3328 volte)

Scritto da: Baldo degli Ubaldi

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Basta leggere le recenti dichiarazioni della signora Ilaria Cucchi per polemizzare con chi a parole dice di difendere l’ìmmagine della Polizia Penitenziaria e nei fatti si candida nella sua stessa lista al Senato. Dal sito (www.vigilanzademocratica.org 15.12.2012) leggiamo:” Ilaria Cucchi , la sorella, i periti della difesa, l’avvocato della famiglia, Fabio Anselmo, affermano invece che quel ragazzo arrestato per spaccio morì sì in ospedale solo e abbandonato, ma in seguito ai calci e alle violenze ricevute in carcere. Ucciso a forza di botte. La perizia sottolinea la responsabilità dei medici, ma non degli agenti penitenziari… «Ecco l’incongruenza. Stefano è finito nel reparto penitenziario dell’ospedale Pertini dopo il pestaggio barbaro ricevuto in carcere da chi lo aveva in custodia. Per questo era lì. Dove l’hanno lasciato morire. Come un cane. Per loro era un tossico, e a chi importa la vita di un drogato?».

E ancora, dal sito www.ilmessaggero.it 3.2.2012, si legge:” L'avvocato Anselmi: Le fratture sul corpo di Stefano Cucchi sarebbero state provocate dal pestaggio delle guardie carcerarie e non sarebbero precedenti all'arresto. Così l'avvocato della famiglia Cucchi, Fabio Anselmo, nel corso di una conferenza stampa al Senato, risponde alle indiscrezioni sui nuovi esami medico legali effettuati sulla salma di Stefano Cucchi. «Stefano Cucchi è morto a causa di negligenza medica grave in seguito a una colluttazione violenta con le guardie carcerarie: al momento è questa la ricostruzione della Procura di Roma». 

Basta, quindi farsi un giro su internet per capire quale astio e rancore, probabilmente legittimo dal suo punto di vista, nutra la signora Cucchi nei confronti della Polizia Penitenziaria. Tra l’altro l’ultima dichiarazione rilasciata al programma radiofonico “La Zanzara” chiude il cerchio e fa uscire allo scoperto le intenzioni della sorella del povero Cucchi "E' vero - prosegue la Cucchi - sfrutto la morte di mio fratello per andare in parlamento e battermi per la situazione delle carceri. Non voglio fare l'ipocrita perchè sicuramente senza la mia tragedia non sarei nessuno". Inoltre, alle dichiarazioni di Giovanardi che comunque difende gli agenti coinvolti nel presunto massacro dichiarando che sono stati già massacrati dall’estrema sinistra, Ilaria Cucchi sottolinea: "Mio fratello è morto in seguito alle percosse subite in carcere da parte degli agenti di Polizia Penitenziaria!” (www.ilmondo.it del 2.2.2013)

Se c’era quindi qualche dubbio, la bella trasmissione radiofonica di David Parenzo ha chiarito il pensiero di questa “candidata”. Se quindi questi sono i candidati di “Rivoluzione Civile” di Ingroia, la Polizia Penitenziaria dovrebbe fare una campagna elettorale CONTRO ed in massa, con un passaparola che passa anche attraverso i social network, altro che votare il sindacalista dell’OSAPP che spudoratamente dovrebbe salire sul palco con chi accusa la Polizia Penitenziaria di massacri e saluta la morte di un brigatista con il pugno alzato come nell’800 cantando l’Internazionale.

Alla luce di quanto emerge, a mio parere, il sindacalista ne guadagnerebbe in dignità ed in immagine se facesse una dichiarazione pubblica con la quale annunciasse il suo disimpegno dalla campagna elettorale, nonostante l’avvenuta candidatura.

 


Scritto da: Baldo degli Ubaldi
(Leggi tutti gli articoli di Baldo degli Ubaldi)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Sanremo, rissa tra detenuti sedata dalla Polizia Penitenziaria
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio
Ndrangheta: boss impartiva ordini dal carcere de L’Aquila. 12 arresti


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 9


Finalmente una cosa concreta. Una querella nei confronti di questa signora. Eventuali risarcimenti mi auguro li destiniate ai colleghi accusati (ingiustamente) e alle loro famiglie.

Di  max75  (inviato il 06/02/2013 @ 19:03:59)


n. 8


Bisogna ricordare che l'indagine interna codotta da funzionari del dap nominati dal ex presidente Ionta ha escluso categoricamente ogni responsabilità da parte della polizia penitenziaria e questo non è andato giù sia alla sorella di cucchi che alla magistratura, mentre chi ha operato all'arresto ancora si nasconde, ma vedrete che usciranno allo scoperto.

Di  Anonimo  (inviato il 05/02/2013 @ 22:00:19)


n. 7


Ma Tamburino dov'è? E' intento a controllare se gli hanno accreditato lo stipendio con l'ultimo aumento di 10.000 euro?

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 05/02/2013 @ 19:52:18)


n. 6


Non dategli tanto spazio , magari con tutta la publicita che gli facciamo poi la eleggono davvero .

Ma

Il dap ? Non dice vero? Invece di tutelare chi fa tanti sacrifici per questa istituzione acefala , poveri noi in che mani siamo .

Di  Stancodisubire  (inviato il 05/02/2013 @ 14:46:10)


n. 5


Ma il DAP?
Non pervenuto come ormai da anni....

Di  Daniele Papi  (inviato il 05/02/2013 @ 11:32:41)


n. 4


Io continuo am leggere che Ilaria Cucchi fa gravi affermazioni imputando la Polizia Penitenziaria della morte del fratello. Ma non riesco a capire una cosa, e spero che anche il SAPPe sappia dare una risposta a questo, ma come mai il DAP non ha ancora dato mandato legale affinchè sia tutelata l'immagine del Corpo e dell'Amministrazione?.
Ma se il DAP non fa nulla, perche non lo fa il SAPPe a denunciare la Cucchi per le continue accuse al Corpo?
Spero che qualcuno possa darmi una risposta in merito.
Grazie

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 05/02/2013 @ 10:14:32)


n. 3


NEL RISPETTO DELLA MAGISTRATURA SI ASPETTANO LE MILLE PERIZIE SU EVENTUALI CAUSE CHE HANNO DETERMINATO LA MORTE DEL CUCCHI.
aD OGNI MODO , TOCCHEREBBE SAPERE COME è GIUNTO ALL'ARRESTO , CHI LA OPERATO E IN CHE CONDIZIONI è GIUNTO .
INVITO IL GRANDE SINDACALAIO EUGENIO SARNO A PRENDERE ATTO DI QUESTE COSE UNITAMENTE AL PERSONAGGIO " SENATORANDO " DI BENEDUCE PER QUANTO DI ACCUSA NEI RIGUARDI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA.
SPERO CHE COME AVVOCATO DIFENSORE SARNO DIFENDE BEEN IL SIGNOR BENEDUCE.
MA LA POLIZIA PENITENZIARIA CHI LA DOVREBBE DIFENDERE QUESTI DUE GRANDI SIGNORI DALLI MANI " VERGINI E DALL LINGUA VERGINE "
AHIMè, AHIMè NOI , MEGLIO RIMANERE CON IL GRANDE SAPPE CHE NEGLI ANNI DIMOSTRA SEMPRE UN UNICA LINEA RETTA E COERENTE.

Di  MINATORE CAMPANO  (inviato il 05/02/2013 @ 08:52:33)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.5.230


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 La morte di Stefano Cucchi: la disinformazione continua





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

5 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

6 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione