Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
In morte di Bruno Augusto, poliziotto penitenziario


Polizia Penitenziaria - In morte di Bruno Augusto, poliziotto penitenziario

Notizia del 21/09/2015

in Memoria del Corpo

(Letto 3498 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Io l’ho sempre chiamato così: Bruno Augusto. Un po’ perché non capivo mai quale fosse il nome e il cognome, un po’ perché mi piaceva quel gioco di voler accostare quei nomi alle assonanze degli imperatori romani. Bisogna saper misurare gli attimi e centrifugarli. Ma non riesci a comprendere che in quel momento, in quel preciso momento tu, Bruno Augusto hai un appuntamento. E non sei solo. Perché il destino ti insegue e ti costringe a dividere le occasioni con gli altri. Che non conosci. Quante volte l’ho pensato. Un giorno incontrerò qualcuno che ha in mano il mio destino, la penna utile per tracciare una retta tra l’essere e il non essere, tra lo stare sulla pianura o caracollare sulla collina.

Augusto Bruno - Polizia Penitenziaria

Bruno Augusto. Poliziotto penitenziario, da molti anni autista. Il sorriso che ti avvolge. Una compagnia che ti trasportava tra parole e ricordi. Sempre positivo, sempre propositivo, sempre disponibile. Bruno Augusto di Zerfaliu. Mi ha accompagnato un giorno dentro la mia Asinara, quando ormai era divenuta parco. Si occupava degli immobili ancora di proprietà del Ministero della Giustizia. Ho capito che anche lui amava quell’isola e quei silenzi. Bruno Augusto che mai una volta è arrivato in ritardo agli appuntamenti: sempre in anticipo. Sempre prima, sempre con un sorriso da mostrare, per la strada verso l’aeroporto, sempre curioso di sapere quando ti riprendeva dopo il viaggio in continente.

Poi ci sono gli attimi. Che non si misurano e non hanno momenti particolari. Non hanno neppure un peso specifico. Non lo possono avere. Si miscelano in un geometrico disegno apparentemente perfetto ma che nessuno ha saputo disegnare. Perché occorre partire al momento giusto, trovarsi in quel punto in quel momento. Essere puntuali. Mai in ritardo. Non ho mai compreso appieno il senso delle cose. Tutti gli attimi che hanno cominciato a distaccare dalla mia vista molte persone, alcune molto giovani. Ho sempre in mente quella canzone di Guccini “Lunga e diritta correva la strada” e ho capito che nella strada della vita tutti, prima o poi incontreremo il signor destino. Perché però a volte passa in anticipo? Bruno Augusto era la gaiezza e la mitezza.

Poche volte incontri persone che riescono a risolvere piccole cose come ci riusciva lui. Poche volte riesci ad incontrare persone che, con un sorriso ti dicono: “Non si preoccupi, non c’è problema”. Bruno Augusto era uno di questi. Immaginate l’attimo: se avesse percorso quella strada dieci secondi prima o dieci secondi dopo, se avesse accettato il trasferimento a Oristano, se fosse arrivato in ritardo o in anticipo. Se, dall’altra parte, il ragazzo non avesse frenato o urtato o scansato, se quella moto non avesse toccato la lastra verticale di cemento e se non fosse volata tra la strada e l’auto che arrivava. Bruno Augusto sarebbe ancora a sorridere e a dire “Non si preoccupi, non c’è problema”.

Quel destino che lo ha accompagnato sulla collina insieme a tanti altri che ho conosciuto, quelle croci che aumentano ogni giorno e gonfiano il cuore di silenzio. Ecco, Bruno Augusto era un poliziotto penitenziario, uno di quelli che potevi andare orgoglioso di averlo accanto di condividere i suoi sorrisi e il suo amore smisurato per il lavoro. Ciao Bruno Augusto, destino che si incrocia e ci riporta a ripensarti, tra la collina e il cielo.

di Giampaolo Cassitta - sardegnablogger.it

 

Collega muore in incidente stradale: moto piomba sul parabrezza di una vettura della Polizia Penitenziaria che sbanda contro un muro

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


R.I.P. Augusto

Di  Ordo▲  (inviato il 23/09/2015 @ 14:02:17)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.139.136


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione