Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Inchiesta de Il Tempo sulle scorte a peso d’oro: qualche nostra considerazione


Polizia Penitenziaria - Inchiesta de Il Tempo sulle scorte a peso d’oro: qualche nostra considerazione

Notizia del 26/09/2013

in Dal buco della serratura

(Letto 3055 volte)

Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


La settimana scorsa il quotidiano Il Tempo ha pubblicato, per tre o quattro giorni consecutivi, un’inchiesta sulle “scorte a peso d’oro per garantire la sicurezza di politici, giudici, giornalisti e sindacalisti.”

Nell’ambito dell’inchiesta, Il Tempo ha fotografato anche la situazione del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, pubblicando un elenco dei dirigenti sottoposti a scorta e tutela con personale dell’Uspev.

Partendo proprio dalla situazione di casa nostra, vorremmo esprimere alcune considerazioni.

A tal fine, abbiamo un po’ approfondito la vicenda.

In relazione al prospetto pubblicato, va detto, innanzitutto, che in qualche caso il numero di autovetture indicate sembrano si essere quelle utilizzate complessivamente  dall’autorità, ma non contemporaneamente.

Così dicasi per gli uomini impiegati, che dovrebbero corrispondere al totale dei posti di servizio e dei turni.

Ad esempio, per il Cons. Piscitello (presente nell’elenco con l’indicazione di 16+6 unità e 5 autovetture) vengono impiegate 4 unità e due autovetture blindate per ciascun turno.

Ciò significa che 22 uomini utilizzati è il numero complessivo di tutti i turni e di tutti i posti di servizio, compresi quelli fissi sotto l’abitazione,  e le 5 autovetture specificate sono quelle che complessivamente si alternano nel servizio.

Analoga situazione si presuppone per altre autorità sottoposte a tutela.

A nostro avviso, in realtà, il problema non è da ricondurre alle autorità sottoposte a scorta e tutela, che sono pienamente legittimate ad usufruire del servizio, peraltro disposto dal Comitato Nazionale per l’Ordine Pubblico.

Anzi, sarebbe il caso di sottolineare come alcuni personaggi sottoposti a tutela, piuttosto che “godere” di un privilegio, “subiscono” una restrizione della libertà personale in una situazione di reale pericolo.

E’ il caso, appunto, dei magistrati che si sono occupati di mafia o di terrorismo e che continuano a ricoprire incarichi che li espongono nei confronti di detenuti in regime 41bis.

Tuttavia, non è da escludere che anche in questo campo esistano situazioni inconsistenti o, quantomeno, border line.

Mi riferisco a quei casi tutto sommato privi di reali pericoli, magari disposti dal Comitato parecchi anni addietro e sopravvissuti nel tempo a rari e superficiali riesami della situazione.

Queste sono circostanze che andrebbero verificate con maggiore attenzione e con intervalli più ravvicinati da parte del Comitato per l’Ordine Pubblico.

Altra cosa, invece, sono i dirigenti che “godono” del privilegio dell’auto blu.

Sono proprio questi gli abusi che vengono perpetrati , soprattutto da coloro che sfruttano una posizione privilegiata per utilizzare surrettiziamente mezzi, uomini e strutture pubbliche pagate con i soldi dei contribuenti.

Il principio che va riaffermato, infatti, è quello che nessun dirigente (e dico nessuno) ha diritto ad essere prelevato e riaccompagnato nella propria abitazione, se questo non si rende necessario per motivi di sicurezza.

Di conseguenza, andrebbe sottolineata la differenza sostanziale tra chi è sottoposto a tutela in ragione di un concreto rischio di attentati e chi ostenta auto blu e autista come status symbol di chissà quale assurda pretesa di superiorità.

E scorrendo l’elenco pubblicato da Il Tempo, a quanto pare, qualche caso potrebbe anche emergere …

 

LEGGI TUTTA L'INCHIESTA:

 

http://www.poliziapenitenziaria.it/public/post/blog/inchiesta-de-il-tempo-vip-da-proteggere-ecco-i-nomi-dei-privilegiati-del-ministero-della-giustizia-1987.asp


http://www.poliziapenitenziaria.it/public/post/blog/dirigenti-dap-con-range-rover-mentre-furgoni-della-polizia-penitenziaria-cadono-a-pezzi-1992.asp


http://www.poliziapenitenziaria.it/public/post/blog/a-che-servono-i-suv-del-dap-capece-sappe-portano-i-dirigenti-del-dap-al-mare-1993.asp


http://www.poliziapenitenziaria.it/public/post/blog/blindati-della-polizia-penitenziaria-a-pezzi-la-meta-non-puo-circolare-1994.asp


http://www.poliziapenitenziaria.it/dblog/storico_tag.asp?tag=autoblu

 

 

 


Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino
(Leggi tutti gli articoli di Giulio Raimondo Mazzarino)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


MA CHI DOVREBBE CONTROLLARE QUESTE COSE?????????
AD INIZIARE DALL'USO DEGLI AUTOZZI E POI L'IMPIEGO DEL PERSONALE DI pOLIZIA PENITENZIARIA.
i GRANDI DIRIGENTI DELL'AMMINISTRAZIONE DOVE SONO???? E NOI CITTADINI PAGHIAMO LE TASSE PIù ALTE AL MONDO.
LA PROCURA DELLA CORTE DEI CONTI CHE IN TEORIA DOVREBBE VERIFICARE ANCHE QUESTE SITUAZIONI, COSA FA???
MI PERMETTO DI SUGGERIRE AL SINDACATO, SE HANNO LE PROVE DI QUELLO CHE AFFERMANO SAREBBE IL CASO DI DENUNCIARE UNA VOLTA PER TUTTE QUESTE SITUAZIONI UNICHE IN QUESTA AMMINISTRAZIONE.
A QUESTI SIGNORTTI COSA DIRE, SEMPLICEMENTE SI DOVREBBERO UN PO' VERGOGNARSI QUANDO VANNO IN GIRO PER LA CITTA', CON I LORO BODYGUARD ALLA FACCIIA DEGLI ITALIANI.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 27/09/2013 @ 15:56:23)


n. 2


Io penso invece che il problema sta proprio nel Comitato per la Sicurezza che dispone la tutela delle Autorità. Non mi permetto neppure di paragonare la tutela disposta nei confronti di magistrati che si occupano di mafia in territori dove la mafia c'è, con i dirigenti del DAP. Ma secondo Voi un dirigente del DAP ha bisogno di un servizio di scorta e tutela?
Secondo voi, la mafia, la camorra, l'andrangheta se dovessero colpire qualcuno andrebbero a colpire un impiegato del DAP?
Un comitato serio non permetterebbe mai di impiegare uomini e mezzi per dirigenti del DAP, anche perche non c'è nessun pericolo per la loro incolumità. E' solo un malcostume che al DAP va avanti da sempre e su cui nessuno mai ha evidenziato questo spreco assurdo. Piscitello ha la scorta?.... Ma chi è questo Piscitello? .....
Tamburino ha la scorta, ma chi è Tamburino?.....
Cascini ha la scorta ma chi è sto Cascini?.....
A questi signori, se proprio vogliono farli godere di un privilegio potrebbe essere concesso solo l'accompagnamento con auto di servizio e autista solo per motivi di servizio, tutto il resto fa solo ridere.
Sono certo, che per uno di questi dirigenti che sta al DAP, le orgnaizzazioni criminali non si sprecherebbero
Sono solo loro, convinti che contano qualcosa, ma noi sappiamo bene che sono solo dei burocrati che stanno in un Dipartimento a non fare nulla.
Il resto è solo la solita commedia napoletana.
Poliziotto Penitenziario

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 27/09/2013 @ 14:39:16)


n. 1


22 ? Cavolo. E pensare che noi per 200 detenuti nel turno di pomeriggio siamo solo in 5 uhm . Quando vado in pensione , voglio fare il politico o il dirigente del DAP.

Di  Assstanco  (inviato il 26/09/2013 @ 19:29:20)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.159.231.135


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione