Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Inchiesta de Il Tempo: Vip da proteggere. Ecco i nomi dei privilegiati del Ministero della Giustizia e del Dap


Polizia Penitenziaria - Inchiesta de Il Tempo: Vip da proteggere. Ecco i nomi dei privilegiati del Ministero della Giustizia e del Dap

Notizia del 20/09/2013

in Houston abbiamo un problema

(Letto 8484 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Inchiesta de IL TEMPO sui nomi "eccellenti" a cui è assegnata una scorta di una delle Forze di Polizia italiane. Sono oltre duecento gli intoccabili difesi ogni giorno da centinaia di angeli custodi di carabinieri, polizia, guardia di finanza, polizia penitenziaria e corpo forestale dello Stato. L'elenco degli scortati nella Capitale è aggiornato ai primi di settembre. Sfora di parecchio i 200 servizi quotidiani, tra scorte e tutele.

L'elenco comprende anche un certo FRANCESCO (di "professione" Papa della Chiesa Cattolica Romana) e di certo crea qualche perplessità nel confronto con gli altri dell'elenco, ma rende ancora più netta la differenza tra i vari personaggi.

I NOMI "famosi" DEL DAP anche quelli passati ad altro incarico (tra parentesi il numero di uomini della scorta e incarico):

ALFANO Angelino (10 - ex Ministro della Giustizia attuale Ministro dell'Interno)

ARDITA Sebastiano (4 - ex Direttore Generale Detenuti e Trattamento DAP attuale procuratore aggiunto Messina)

CANCELLIERI Anna Maria (10 + 6 Ministro della Giustizia)

CASCINI Francesco (4 - attuale Vice Capo DAP)

DI GREGORIO Silvio (8 Direttore carcere di Parma, Ufficio trasferimenti DAP)

FALZONE Federico (4 Direttore DAP)

IONTA Franco (4 ex Capo DAP attuale procuratore aggiunto Roma)

MATONE Simonetta (4 ex Vice Capo DAP attuale Capo DAG)

PALMA Nitto (2 ex Ministro Giustizia attuale Senatore)

PELLICCIA Bruno (1 Direttore Uspev)

PISCITELLO Roberto (16 + 6 Direttore Generale Detenuti e Trattamento DAP)

SABELLA Alfonso (4 Direttore Generale Beni e Servizi DAP)

SEVERINO Paola (8 ex Ministro della Giustizia)

TAMBURINO Giovanni (4 Capo del DAP)

TURRINI VITA Riccardo (2 Direttore Generale Personale e Formazione DAP)

 

Prima Pagine de IL TEMPO sulle scorte delle Forze di Polizia

 

I big rientrano nel livello 1 (tre auto più una di staffetta) mentre a scendere, il livello 2 prevede un paio di macchine blindate. Il terzo obbliga a un'auto blindata, mentre il quarto prevede un poliziotto di tutela.

I sindacati delle forze di polizia (per la Polizia Penitenziaria solo il SAPPE) si domandano con sarcasmo se sia una vera esigenza schierare questo esercito di guardaspalle, oppure se si tratta di fare un favore a questo o quel politicoche non vuole rinunciare ad un prezioso status simbol. Un privilegio mantenuto nonostante le mille promesse di tagli.

http://www.iltempo.it/

 

I corsi di deontologia servono a chi fa le scorte o a chi è scortato?

 

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 24


Lungi da me essere ironico, focalizzavo un dato di fatto.
Non intendo entrare assolutamente in polemica con collega.
Non ritengo la mia frase o discorso irruento diretto ad accusare o a oltraggiare te, ma nel caso significa denunciare fatti o situazioni che sono o si ritengono deplorevoli.
Come ad esempio il prelievo e l'accompagnamento di taluni dirigenti, che potrebbero utilizzare le navette a disposizione o accomodarsi più di uno per macchina.
Mi scuso, per aver toccato la tua suscettibilità, ma è evidente che il bersaglio della mia "invettiva" non eri certo tu.
E' un discorso generalizzato, e parlare di Roberto Piscitello, stava focalizzando un falso problema, tutto qui.
Poi, potremmo discutere all'infinito sulle modalità e le quantità di uomini impiegati, ma in quel caso la responsabilità non è certo dell'Amministrazione, ma di altri soggetti che in materia, sono giuridicamente per competenza amministrativa sovraordinati.
Qui, si cerca di sviscerare iniziative del DAP, sia a livello centrale che periferico, che sono in palese contrasto oltre che con le normative vigenti, anche con il buon senso.

Di  Pasquino  (inviato il 27/09/2013 @ 10:05:14)


n. 23


Pasquino, ammetto di aver scritto sull'onda emotiva dello sdegno determinato dagli sprechi ai quali purtroppo io non mi abituerò mai, soprattutto perchè palesati con noncurante leggerezza da chi invece predica, e applica, rigore e austerità ai ranghi "inferiori". (leggi: Forze di Polizia impegnate quotidianamente sul campo per ristabilire ordine e legalità). A ciò si aggiunga che quando un appartenente al Corpo, per aver assolto ai propri compiti istituzionali fino in fondo, è fatto oggetto di minacce, estese alla famiglia, da parte criminali incalliti, quasi mai vengono prese iniziative di tutela da parte di chi dovrebbe, e l'episodio viene liquidato, subito o dopo pochissimo tempo, come "cose che capitano a chi fa questo lavoro". Detto questo, e condividendo pienamente la seconda parte del tuo intervento, non condivido invece la tua invettiva e tua ironia su chi non conosceva la carriera del dirigente in questione, anche perchè la storia ci ha insegnato che purtroppo le scorte, quando sono necessarie e sacrosante, non sono mai sufficienti. Dico questo da servitore dello Stato, sperando di non dover mai più avere conferma di ciò.
Grazie a Te e ad Enzima per avermi risposto.

Di  uno che il DAP non l'ha visto mai  (inviato il 26/09/2013 @ 16:53:51)


n. 22


Abbiamo un po’ approfondito la situazione.
Innanzitutto, in taluni casi, il numero di autovetture indica quelle utilizzate complessivamente dall’autorità, ma non contemporaneamente.
Così come gli uomini impiegati corrispondono al totale dei posti di servizio e dei turni.
Ad esempio, per il Cons. Piscitello, in realtà, vengono impiegate 4 unità per turno ed utilizzate due autovetture blindate.
Ciò significa che i 22 uomini utilizzati è il numero complessivo di tutti i turni e di tutti i posti di servizio, compresi quelli fissi sotto l’abitazione e le 5 autovetture specificate sono quelle che complessivamente si alternano nel servizio.
Analoga situazione per altre autorità sottoposte a tutela.
A nostro avviso, in realtà, il problema non è da ricondurre alle autorità sottoposte a scorta e tutela che sono pienamente legittimate ad usufruire del servizio, peraltro disposto dal Comitato Nazione per l’Ordine Pubblico.
Piuttosto, sarebbe il caso di sottolineare come alcuni personaggi sottoposti a tutela, piuttosto che “godere” di un privilegio “subiscono” una restrizione della libertà personale in una situazione di reale pericolo.
E’ il caso, appunto, dei magistrati che si sono occupati di mafia o di terrorismo e che continuano a ricoprire incarichi che li espongono nei confronti di detenuti sottoposti al regime 41bis.
Va detto, comunque, che anche in questo campo esistono situazioni inconsistenti o, quantomeno, border line.
Mi riferisco a quei casi oggettivamente privi di reali pericoli, magari disposti dal Comitato parecchi anni addietro e sopravvissuti nel tempo a riesami superficiali della stessa autorità.
Queste sono situazioni che andrebbero verificate con maggiore attenzione e in tempi più ravvicinati dal Comitato per l’Ordine Pubblico.
Altra cosa sono i dirigenti che “godono” del privilegio dell’auto blu.
Sono questi appunto gli abusi che vengono perpetrati da coloro che sfruttano una posizione privilegiata per utilizzare surrettiziamente mezzi, uomini e strutture pubbliche pagate con i soldi dei contribuenti.
Il principio che va riaffermato, infatti, è quello che nessun dirigente (e dico nessuno) ha diritto ad essere prelevato e riaccompagnato nella propria abitazione.
Ma soprattutto, va sottolineata la differenza sostanziale tra chi è sottoposto a tutela in ragione di un concreto rischio di attentati e chi ostenta auto blu e autista come status symbol di chissà quale assurda pretesa di superiorità.

P.S.
sull'argomento stiamo per pubblicare un articolo di approfondimento

Di  Redazione  (inviato il 26/09/2013 @ 14:33:02)


n. 21


16 + 6 !!! .................ma chi è Obama!!!

Di  capitano ultimo  (inviato il 26/09/2013 @ 11:07:22)


n. 20


Invece di parlare a sproposito circa Roberto Piscitello, sarebbe opportuno quantomeno informarsi.
Google potrebbe essere utile!!
Possiamo discutere su altre cose, ad esempio sul servizio effettuato da e per il luogo di abitazione e lavoro di alcuni dirigenti non sottoposti a misure di tutela.
Per gli altri, per i quali l'organo preposto dispone le misure di protezione mi sembra una polemica sterile.
Sottolineo che c'è un organo preposto a determinare in che modo e che livello di sicurezza è necessario assicurare per tutealre la sicurezza di taluni soggetti.
Cosa ben diversa, è il servizio di accompagnamento e prelievo di alcuni dirigenti, deciso dall'Amministrazione con "motu proprio", in barba alle precise ed inderogabili direttive della Presidenza del Consiglio.
Questo abitudine tutta italica di aggirare le norme, non è solo la prerogativa del Dipartimento, ciò avviene anche nei PRAP

Di  Pasquino  (inviato il 26/09/2013 @ 09:14:49)


n. 19


Per uno che il DAP non l'ha visto mai: non conosco le ragioni di sicurezza che hanno determinato la dotazione della scorta di Piscitello. Non conosco nemmeno quelle che giustificano quelle di Turrini Vita. Dico solo che per il secondo faccio più fatica a credere a reali esigenze di sicurezza...

Di  Enzima  (inviato il 24/09/2013 @ 13:22:27)


n. 18


Enzima, la scorta a Piscitello sarà anche giusta, dato il suo delicato incarico, ma 16+6 non ti sembra una quantità di uomini ridondante anche nella più megalomane delle previsioni?

Di  uno che il DAP non l'ha visto mai  (inviato il 24/09/2013 @ 13:14:12)


n. 17


cari amici e coro sindacato, il problema non sono tanto gli uomini impiegati, ma vi siete mai chiesti quanti euro ci costano tra viaggi di rientro missioni etc. controllate bene è tanto necessario mandare al DAP dirigenti fuori sede!! non esistono anche i treni per viaggiare!!!forse non li usano perché li pagano di tasca i Dirigente!!

Di  LUI  (inviato il 22/09/2013 @ 19:15:50)


n. 16


Sarebbe giusto che le scorte se le paghino loro, privatamente, non con denaro pubblico.

Di  CERNAZ Giancarlo  (inviato il 22/09/2013 @ 15:23:18)


n. 15


a enzima io sai che farei le scorte date dal comitato non si discutono a limite si possono rivedere , tutti gli altri solo x movimenti istituzionali,io viaggio con la mia macchina personale perché al dap usufruiscono del autobus sai quanto costano tra carburante e manutenzione ogni anno vogliamo parlare del bar darlo in gestione perche' un agente deve servire i cappuccini ai mai visto colleghi uscire a tutte le ore. e le fotocopie per motivi personali fax internet tutti hanno orticello dal numero 1 dap allultima ruota del carro stare al dap cnviene a tutti dico a tutti

Di  la galera non lo fatta  (inviato il 22/09/2013 @ 00:21:39)


n. 14


secondo me state a di na marea di cazzate gli unici che hanno la scorta al dap sono il capo dap. Piscitello. falzone.cascini e di gregorio e basta tutti gli altri solo autista poi se spetta o no denunciate denunciate e denunciate.

Di  zimmaro  (inviato il 22/09/2013 @ 00:07:27)


n. 13


DATE UN'OCCHIATA AGLI ALTRI CORPI DI POLIZIA NON SOLO ALLA POLPEN C'E' DA METTERSI LE MANI NEI CAPELLI POI I NUMERI CHE SALTANO FUORI POSSIAMO GIOCARLI A SUPERENALOTTO!!!!
S.

Di  Silvia  (inviato il 21/09/2013 @ 23:21:24)


n. 12


Invece penso che quella di Piscitello sia una delle poche scorte giuste.
Quella che ritengo davvero scandalosa è quella assegnata a Riccardo Turrini Vita...
Spiegatemi a cosa serve la scorta a Turrini Vita!

Di  Enzima  (inviato il 21/09/2013 @ 22:52:26)


n. 11


Vorrei sapere cosa ha fatto quel magistrato del dap per avere 16+6 (più del presidente del consiglio - del presidente del senato etc....). Chi è Obama in Italia? Vergognoso.
E' vero Enzima, hai perfettamente ragione e condivido tutto quello che hai scritto, le scorte sono giuste (quando servono) ma in questo caso? Se tutti quei numeri sono veri (e non ho alcuna difficoltà a crederlo) è veramente preoccupante. 16 + 6. Ma a che servono?, che razza di protezione è? a diamante, a stella boh? tanto vale fargli uno scafandro blindato e farlo passeggiare così.
Che pena...

Di  Pasquale Picone  (inviato il 21/09/2013 @ 19:03:43)


n. 10


ho a ottobre iniziano le iscrizioni ai sindacati forza altrimenti questi come fanno ad abbaiare

Di  il cane che si morde la coda  (inviato il 21/09/2013 @ 18:01:03)


n. 9


Caro Assistente arrabbiato: distinguiamo subito due cose: la prima è che le scorte sono legali, la seconda è che se esistono dei casi di abuso dell'utilizzo delle scorte non è il Sappe che può e deve intervenire. Il Sappe è l'unico Sindacato di Polizia Penitenziaria a denunciare gli abusi (ricordiamoci che le scorte di per sé non sono abusi). Il Sappe è l'unico Sindacato della Polizia Penitenziaria che interloquisce con i media nazionali per sollecitare la politica e l'opinione pubblica a fermare i soprusi dei Dirigenti. L'inchiesta de Il Tempo e quella de Il Fatto Quotidiano negli anni scorsi, ne sono una prova. Per il resto il Sappe è un sindacato di tutela dei diritti dei poliziotti penitenziari e non ha competenze né di indagine né di intervento diretto. La Polizia Penitenziaria si. Ogni singolo poliziotto penitenziario, se è a conoscenza di abusi, può e deve denunciarli! Finiamola di fare piagnistei come i tuoi. O dai forza al Sappe iscrivendoti all'unico Sindacato che sta arginando lo strapotere dei Direttori oppure agisci da poliziotto penitenziario...

Di  Enzima  (inviato il 21/09/2013 @ 16:47:07)


n. 8


Scusate io non capisco, ma i sindacati che fanno? inizio con il SAPPE, che fa ? vorrei una risposta, è vergognoso leggere questi articoli, 10, 4, 8, 2, 16+6, 4 ,6,2,1, di scorta, neanche Obama ne ha tanti, allora voi del sappe intervenite e date delle risposte .

assistente arrabiato

Di  Assistente arrabiato  (inviato il 21/09/2013 @ 16:31:57)


n. 7


Meno male che la Severino aveva detto che gli ex Ministri non dovevano avere più la scorta ? Poi cosa centra il Ministro Alfano avere la scorta della Polizia Penitenziaria ? I consiglieri Ionta, Matone, Ardita, e il Sen. Palma,ancor oggi scortati dalla Polpen ? la verità sta che al DAP si fa quel che si vo. prima o poi questa cucagna finirà.

Isp. Massimo Cavallo

Di  Isp. Massimo Cavallo  (inviato il 21/09/2013 @ 16:20:00)


n. 6


Scherziamo......16 + 6, ma è impossibile,, non posso crederci, no no vi siete sbagliati !! neanche BERLUSCONI ne ha 16+ 6 non scherziamo. In tal caso si devono prendere immediatamente provvedimenti serie.

Angela Cavaretta

Di  Angela Cavaretta  (inviato il 21/09/2013 @ 16:10:09)


n. 5


Madonna santissima 16 + 6 = 22 un turno completo di servizio di un Istituto medio - grande, penso che dovremmo incominciare a riflettere e che i ns capi ( Capo DAP, Ministro, ) iniziassero a risolvere i problemi, degli sprechi VERGOGNA

Salvatore Fici

Di  Salvatore Fici  (inviato il 21/09/2013 @ 16:04:14)


n. 4


ne mancano ancora altri all'appello, che utilizzano il personale anche per le faccende domestiche, vergogna!!

Di  vigilando redimere  (inviato il 21/09/2013 @ 14:47:48)


n. 3


intanto manca qualche altro nome da inserire e poi non credo che di gregorio abbia 8 uomini ma si tutti a piedi facciamola finita

Di  na femmena bugiarda  (inviato il 21/09/2013 @ 10:45:50)


n. 2


Se tutto corrisponde al vero, è un vero scandalo. Direi proprio di prendere esempio da Papa Francesco.
Alla faccia dei problemi economici che hanno gli italiani.
Ma la cosa più grave che questi signori hanno ancora a disposizione personale di scorta della Polizia penitenziaria a cui a volte non si paga lo straordinario per mancanza di soldi. L'unica cosa che posso dire di VERGOGNARSI !!!!!!!!!!!!!!

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 21/09/2013 @ 02:40:26)


n. 1


Ho letto 16 + 6 per una personalità VIP , più dei body guard di OBAMA.....ma non è che vi siete sbagliati????????

Di  Ass. capo Simone Buonaiuto  (inviato il 20/09/2013 @ 22:06:12)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.157.73


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione