Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Interrogazione parlamentare per la stipula del primo contratto di categoria della dirigenza penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Interrogazione parlamentare per la stipula del primo contratto di categoria della dirigenza penitenziaria

Notizia del 14/05/2015

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 533 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Interrogazione a risposta scritta 4-09182
presentato da
LACQUANITI Luigi
testo di
Giovedì 14 maggio 2015, seduta n. 427

LACQUANITI, BENAMATI, SENALDI, PIAZZONI, ZAN, MANFREDI, LAVAGNO, GINOBLE, GALPERTI, SGAMBATO, CHAOUKI, GITTI e GADDA. — Al Ministro della giustizia, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione. — Per sapere – premesso che: 
la legge 27 luglio 2005, n. 154 (cosiddetta legge Meduri) ha disposto il riordino della carriera del personale inquadrato come dirigente penitenziario, conferendo al Governo la delega per la relativa disciplina e, secondo quanto statuito dall'articolo 2, comma 1, della citata legge, il rapporto di lavoro del personale appartenente alla carriera dirigenziale penitenziaria è riconosciuto come rapporto di diritto pubblico ed il relativo personale è inserito fra le categorie escluse dall'applicazione del regime privatistico; 
che l'articolo 4 della legge n. 154 del 2005 ha disposto che «il personale che alla data di entrata in vigore della presente legge è inquadrato nella posizione economica C3, già appartenente ai profili professionali di direttore coordinatore di istituto penitenziario, di direttore medico coordinatore e di direttore coordinatore di servizio sociale dell'Amministrazione penitenziaria, ai quali hanno avuto accesso mediante concorso pubblico, nonché gli ispettori generali del ruolo ad esaurimento, sono nominati dirigenti secondo la posizione occupata da ciascuno nel rispettivo ruolo, in considerazione della esperienza professionale maturata nel settore avendo già svolto funzioni riconosciute di livello dirigenziale»; inoltre, in via transitoria e nelle more dell'entrata in vigore dei decreti legislativi, il rapporto di lavoro dei dirigenti penitenziari sarebbe stato regolato «dalle disposizioni previste per il personale statale in regime di diritto pubblico» (articolo 4, comma 3), che è stato individuato dal dipartimento dell'amministrazionepenitenziaria in quello del personale dirigente delle forze di polizia ad ordinamento civile, anche per continuità con il passato, visto che l'articolo 40 della previgente legge n. 395 del 1990 aveva attribuito al personale dirigente e direttivo dell'amministrazione penitenziaria il trattamento economico e giuridico delle corrispondenti qualifiche della polizia di Stato; 
la delega conferita dalla legge n. 154 del 2005 è stata esercitata con il decreto legislativo n. 63 del 2006, che ha disciplinato l'ordinamento della carriera dirigenziale penitenziaria ed ha fissato, agli articoli dal 13 al 17, il trattamento economico, demandando alla procedura negoziale la relativa determinazione; 
nonostante siano trascorsi oramai quasi dieci anni dall'approvazione della legge di riordino non si è ancora pervenuti alla stipula del primo contratto che disciplini il trattamento giuridico ed economico del personale della carriera dirigenziale penitenziaria, sicché continua ancora ad applicarsi al predetto personale la disciplina pubblicistica delle forze di polizia ad ordinamento civile; 
tale situazione di precarietà ha ingenerato numerosi contenziosi per quel che concerne la disciplina della mobilità del personale, quella dell'attribuzione degli incarichi superiori e soprattutto quella della conservazione della «anzianità maturata con riferimento alle pregresse qualifiche dirigenziali e direttive ovvero posizioni economiche di provenienza», ai fini dell'applicazione di tutti gli istituti giuridici ed economici relativi al loro rapporto di lavoro come espressamente previsto dal decreto legislativo n. 63 del 2006; 
pertanto, i dirigenti penitenziari continuano a godere di un trattamento economico provvisorio, senza vedersi riconosciuta né «retribuzione di posizione, parte fissa e parte variabile, correlata alle posizioni funzionali ricoperte, agli incarichi ed alle responsabilità esercitate», né «la retribuzione di risultato, in relazione ai risultati conseguiti rispetto agli obiettivi fissati ed alle risorse assegnate», come pure espressamente previsto dall'articolo 15, n. 1, lettera b) e c) del decreto legislativo n. 63 del 2006; 
la stipula del primo contratto del personale della dirigenza penitenziaria non è interessata, per gli anni dal 2005 al 2009, dal blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per i pubblici dipendenti vigente a decorrere dal 2010, in quanto scaturisce da una normativa previgente — la legge n. 15 aprile 2005 ed il decreto legislativo n. 63 del 2006 — tuttora rimasta inspiegabilmente inapplicata; 
il Ministro per la funzione pubblica pro tempore con proprio decreto 28 dicembre 2007 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale, 13 febbraio, n. 37) ha all'uopo proceduto alla individuazione della delegazione sindacale che partecipa al procedimento negoziale per la definizione dell'accordo relativo al quadriennio 2006-2009, per gli aspetti giuridici, e al biennio 2006-2007, per gli aspetti economici, riguardante il personale della carriera dirigenziale penitenziaria, ai sensi degli articoli 20 e 21 del decreto legislativo 15 febbraio 2006, n. 63; 
in data 29 luglio 2011 sono state avviate presso il Dipartimento della funzione pubblica le trattative negoziali per la stipula del primo contratto della carriera dirigenziale penitenziaria; la seduta del tavolo negoziale è stata poi aggiornata dalla parte pubblica al 13 settembre 2011, seduta procrastinata dapprima al 13 settembre 2011 e poi 27 settembre 2011, ed infine, definitivamente rinviata a «data da definirsi» per non meglio precisate «esigenze organizzative»; 
quali iniziative urgenti di competenza i Ministri interrogati intendano adottare in tempi rapidi per addivenire alla stipula del primo contratto di categoria della dirigenza penitenziaria. (4-09182)


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

50.16.52.237


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

4 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

5 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

6 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione