Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Interrogazione parlamentare sui direttori penitenziari con doppio incarico: assegnare direttore titolare a Sollicciano


Polizia Penitenziaria - Interrogazione parlamentare sui direttori penitenziari con doppio incarico: assegnare direttore titolare a Sollicciano

Notizia del 11/01/2016

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 1912 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-11582
presentato da
NICCHI Marisa
testo di
Lunedì 11 gennaio 2016, seduta n. 544

NICCHI. — Al Ministro della giustizia . — Per sapere – premesso che: 
nel giugno 2014, alla direzione della casa circondariale di Sollicciano (Firenze), è stata nominata la dottoressa Maria Grazia Giampiccolo; incarico che si è andato ad aggiungere a quello di direttrice della casa di reclusione di Volterra; 
la nomina a Sollicciano aveva suscitato grandi speranze di miglioramento dato l'eccellente operato a Volterra; 
quelli di Volterra e Sollicciano sono due penitenziari molto differenti per problematiche e per grandezza: Volterra accoglie circa 350 condannati definitivi, il penitenziario di Sollicciano ospita invece – oltre i definitivi – anche i detenuti in attesa di giudizio, e attualmente sono presenti circa 750 detenuti a fronte di una capienza di 450 detenuti; 
Sollicciano è un carcere difficile, pieno di problemi, ad iniziare dalle strutture fatiscenti, con infiltrazioni d'acqua in molte zone comuni e nelle sezioni, umidità, riscaldamenti rotti, carenze igieniche e sanitarie, topi, muffa, rifiuti accumulati, freddo per gli spifferi, porte che non si chiudono, è presente ancora una bambina in carcere con la sua mamma, il lavoro per i detenuti è scarso (possono lavorare solo 140 detenuti per volta e solo per 15 gg consecutivi), si fa largo uso di psicofarmaci; 
le carenze igienico-sanitarie sono state rilevate anche dalle tre ispezioni effettuate dalla ASL Toscana; 
dette criticità imporrebbero una presenza stabile e continuativa della direttrice, figura fondamentale per la buona amministrazione del penitenziario, laddove invece la dottoressa Giampiccolo, a quanto risulta all'interrogante riesce ad assicurare la sua presenza mediamente per non più di tre volte alla settimana; 
nei rapporti degli ispettori della ASL si segnala in particolare la presenza di topi nella sezione femminile, i cui escrementi sono stati rilevati in diverse zone di Sollicciano come controsoffitti, cavedi, pianerottoli, corridoi, rampe di scale, la chiesa, la sartoria e persino in una cella; 
non se la passano meglio né la sezione maschile né l'Istituto Mario Gozzini. Come affermato nel rapporto nelle ASL «emerge che le gravi carenze strutturali, che da anni, vengono da noi denunciate, non solo perdurano ma si sono talmente aggravate concorrendo a facilitare l'instaurarsi di una grave infestazione. Tale situazione dal punto di vista igienico sanitario, è sempre più difficilmente accettabile, e devono essere previsti interventi radicali e risolutivi che rendano vivibile e sicura la struttura, rimandando a chi di competenza valutazioni specialistiche in ambito di sicurezza strutturale» (la Repubblica, 8 gennaio 2016) –: 
se non si ritenga di assicurare la presenza fissa di un direttore alla casa circondariale di Sollicciano, date le forti criticità esposte in premessa; 
se non si intenda assumere iniziative per rivedere la normativa che consente di assumere il ruolo di direttore in più carceri contemporaneamente, data la figura determinate del direttore negli istituti penitenziari. (4-11582)


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


Dott. Sardella, lei può comprendere benissimo che il problema non è chi lavora in periferia...
Fermo restando che i numeri dovrebbero propendere verso ben altro orientamento.
Questa Amministrazione, è quella che in una memoria al Consigli di Stato, ha scritto che gli Ufficiali rientravano nei dirigenti dell'Amministrazione, per cui essendoci solo 5 posti da dirigente generale, non potevano essere avanzati sine die al grado di generale di brigata.
La stessa amministrazione, ha successivamente scritto sempre in un parere inidirizzato all'Alto Consesso, che quegli stessi Ufficiali non potevano essere considerati nell'organico dei dirigenti dell'Amministrazione, per cui potevano ricoprire solo gli incarichi destinati alla Polizia Penitenziaria...
Personaggi strani albergano nell'amministrazione centrale.....

Di  PASQUINO  (inviato il 22/01/2016 @ 10:54:50)


n. 4


Spero che questo accada presto, caro Pasquino, soprattutto perché noi che abbiamo più istituti (e le connesse responsabilità contabile, amministrativa, gestionale, ecc.) siamo sottoposti a stress non trascurabile e a ritmi di lavoro difficilmente riscontrabili altrove.

Di  luca sardella  (inviato il 20/01/2016 @ 09:19:26)


n. 3


L'interrogazione parlamentare che andrebbe fatta riguarda la monopolizzazione dei posti dirigenziali all'interno dell'Amministrazione Penitenziaria....

Facendo i così detti conti della serva, analizzando il totale dei dipendenti dell'amministrazione, non è difficile calcolare che la Polizia Penitenziaria rappresenta circa 83% del personale di tutta l'amministrazone....
Significa che ogni 100 dipendenti dell'Amministrazione Penitenziaria
83 sono poliziotti
17 sono comparto ministeri

Adesso qualcuno dovrebbe spiegarci come mai il 99% dei posti dirigenziali sono ricoperti da dirigenti provenienti dal comparto ministeri...

Forse qualcuno ha barato....

Tranquilli, manca poco.
Opportunamente segnalate, queste discrasie non sfuggiranno a quei pochi politici che cercano di rappresentare il popolo....

Di  PASQUINO  (inviato il 19/01/2016 @ 14:22:58)


n. 2


Concordo con te Piermattia.
Purtroppo per noi devo ammettere mio malgrado che non ci libereremo mai dei direttori. Per fortuna non sono tutti uguali, ma la pasta è quella...."pasta reale" come si dice in Sicilia. Noi invece sempre più pane duro. Se domani gli attuali comandanti dovessero prendere il loro posto, sarebbe ancora peggio, per via di certi direttori che oggi non permettono loro di esercitare appieno le loro funzioni.
Spero di sbagliarmi. La vita ci insegna che chi è stato maltrattato da piccolo, il più delle volte maltratterà a sua volta da grande.

Di  Vito da Trapani  (inviato il 13/01/2016 @ 18:35:43)


n. 1


Non ci interessa niente dei Direttori, bisogna pensare alla mancanza di personale di Polizia Penitenziaria.

Di  Piermattia  (inviato il 13/01/2016 @ 16:47:27)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.159.173


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

2 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione