Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Intervento di Santi Consolo in Senato sulle forze di polizia ... ma lui parla di detenuti e rieducazione!


Polizia Penitenziaria - Intervento di Santi Consolo in Senato sulle forze di polizia ... ma lui parla di detenuti e rieducazione!

Notizia del 12/07/2016

in I Mulini a Vento

(Letto 7990 volte)

Scritto da: Agente Sapiens

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Navigando nel gran Mare di Internet, mi imbatto, quasi per caso, nel video sull’audizione del Presidente Santi Consolo, del 28 giugno, davanti le Commissioni Riunite Affari costituzionali.

La caratura della location e dei personaggi mi induce, con molta curiosità, ad “assistere” volentieri alla seduta anche perché si discute di razionalizzazione delle funzioni di polizia e dell’assorbimento del Corpo Forestale dello Stato nella Benemerita.

Monta in un attimo tutta la mia curiosità in merito all’intervento del Signor Capo del Dipartimento, monta in me l’attesa sulle sue riflessioni e, perché no, sulle parole che potrà pronunciare sul Corpo di Polizia Penitenziaria. Dico a me stesso “il Capo del Corpo siede ad un tavolo qualificato, saprà certamente raccontare a fondo dei suoi uomini, elogiarne le mille sfaccettature con l’orgoglio del buon padre di famiglia e dell’appartenenza”.

Sin dalle prime battute però scopro che si tratta di un goffo tentativo di promuovere se stesso, non il Corpo, di evidenziare un operato votato al risparmio e di un ulteriore perorare la causa dei funzionari tutt’ora in attesa di questo famigerato riallineamento!!!

Nulla di più, non un accenno alle criticità operative del Corpo di Polizia Penitenziaria, non una postilla sulla invivibilità delle carceri, sull’aumento esponenziale delle aggressioni al personale in servizio nelle sezioni o sulla mole di detenuti non più gestibili né dal comparto sicurezza né dalle variegate equipe trattamentali. Non ce n’è più per nessuno, dunque, ogni istituto combatte quotidianamente contro un sistema di gomma, dove lottare per un minimo di professionale decenza spesso viene confuso con un futile pretesto quando non è direttamente ignorato!

 

 

LEGGI IL TESTO DELL'AUDIZIONE DI SANTI CONSOLO

 

Quella che credevo essere una ghiotta occasione per accendere una qualificata luce sulle enormi problematiche del Corpo, in realtà diventa occasione per promuovere i progetti a sfondo rieducativo avviati in questi ultimi due anni grazie all’impiego dei detenuti. Ennesima occasione sprecata e confusa: si accede a certi scranni perché direttamente collegati alla Polizia Penitenziaria e poi si finisce per parlare dei detenuti! Assurdo….questo mal costume di confondere i due argomenti sta diventando una consuetudine!

In pochi secondi si racconta della brillante idea di avviare officine per la riparazione dei mezzi in uso al Corpo con l’obiettivo di ridurne notevolmente i costi e di produrre in casa “i certificati di conformità” alla circolazione.

Con quale competenza, mi chiedo? Quanti carrozzieri, meccanici o maestri del mestiere sono reclusi nelle nostre patrie galere per poter dar vita ad un progetto serio, che non si dissolva presto come una mera bolla di sapone e che, soprattutto, non costringa i poliziotti penitenziari a guidare vetture riparate alla buona, e, quindi, a rischiare ancor di più ogni giorno? Ed in più, invece di far nascere nuove specializzazioni per gli appartenenti al Corpo (meccanici, capi officina ecc..) mi chiedo, non sarebbe meglio riempire di veri contenuti le attribuzioni che già ci fornisce la Legge?

Penso alle tipiche funzioni di Polizia, concesseci, al pari delle altre Forze, dalla Legge e svuotate di contenuti, nella realtà dei fatti, da oscuri poteri perché, dicono, incompatibili con il nostro motto….!

Grave considerazione, certo, ma non mi perdo d’animo però, forse il discorso andrà meglio più avanti; vedo nel cilindro un’altra brillante questione: le scarpe in uso ai poliziotti penitenziari costano troppo. Meglio farle produrre dai detenuti degli istituti abruzzesi, costano meno e l’Amministrazione risparmia! Peccato però che i poliziotti penitenziari, nella realtà dei fatti, passino tutta la giornata in piedi, spesso costretti in paia di scarpe durissime, rimediate alla buona, con numerazione approssimativa! D’altronde il mal di schiena e di piedi, a fine giornata, non è certo il malanno di chi siede nelle stanze dei bottoni: di conseguenza nessuno pensa mai a stipulare una convenzione con la Geox, la Frau o la Nero Giardini!

Sarebbe troppo“benessere del personale” oppure “minimo sindacale”?

Perso in mille dubbi proseguo l’ascolto dell’audizione… fiducioso in un colpo di coda che possa evidenziare nel Capo l’orgoglio di essere tale, di appartenere, di guidare un Corpo che nonostante le mille difficoltà non smette di remare per cercare di salvare la barca in avaria!

Niente…. non arriva nulla di tutto ciò; nessuno slancio, nessuna riscossa! In più, le domande poste dai convenuti, al termine dell’intervento, fomentano in me un ulteriore dubbio: l’argomento del giorno, l’oggetto della convocazione era stato reso noto a tutti?

Affranto, resto lì a guardare lo schermo ormai fermo, perplesso sulla mia capacità di comprendere! Penso al buon prefetto Manganelli ed a quell’orgoglio che promanava in ogni suo intervento: i suoi uomini erano “i Suoi Uomini”, non una spesa da ridurre!

Forse è colpa mia….. ”d’altronde chi per questi mari va, questi pesci prende”! 

 

LEGGI IL TESTO DELL'AUDIZIONE DI SANTI CONSOLO

 

 


Scritto da: Agente Sapiens
(Leggi tutti gli articoli di Agente Sapiens)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Mancano gli agenti nel carcere di Reggio Emilia: sindacato in agitazione
IPM di Airola. Polizia Penitenziaria sventa due tentativi di suicidio
Casa di Reclusione di Roma Rebibbia. Poliziotto Penitenziario aggredito da detnuto
E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì
Carcere di Fuorni, Santi Consolo non mantine le promesse: la protesta dei Poliziotti penitenziari
Alcol e telefonino nel carcere di Mantova: erano in una cella occupata da detenuti Rom
Direttore del carcere di Busto Arsizio ammette le difficoltà: pochi Agenti ed educatori, ed è tornato il sovraffollaemento
Presidente Trump ritira l''ordine di ridurre le carceri private negli USA


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 9


Allora, rispondiamo al fuoco, in teoria amico...

Per liberarsi di questi fardelli peswanti e pressoché inutili, visti i risultati, sarebbe intanto opportuno che la norma inserita nella 121/1981 articolo 5 comma 3 che riporto per facilità di lettura, sia abrogata la parte inerente il Capo DAP, già Direttore Generale II.PP.
"Al capo della polizia-direttore generale della pubblica sicurezza è attribuita una speciale indennità pensionabile, la cui misura è stabilita dal Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro del tesoro.
Con le medesime modalità si provvede per il Comandante generale dall'Arma dei carabinieri, per il Comandante generale della Guardia di Finanza, per il Direttore generale per gli istituti di prevenzione e
di pena e per il Direttore generale per l'economia montana e per le foreste".
Ergo, la mission è fare gli interessi di chi ti "stipendia" lautamente, senza perdere di vista che lo Stato è lka massima entità dda tutelare, dopo dovrebbero venire, altri soggetti che si mettono in cotrapposizione con le regole dello Stato.
Il principio è molto semplice, quell'indennità è in funzione della presenza di un Corpo di Polizia nel proprio dipartimento, non certo per la presenza dei detenuti, altrimenti dovrebbe essere conservata, ma abrogata per gli altri.
Insomma, basta solo capire se questi personaggi, sono dalla parte dello Stato o no.
L'esempio è semplice, Ferrari, Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene...
I risultati non arrivano, secondo voi arrivabene che fine farà?
Tertium non datur....

ps per il latino uso sempre Wikipedia....

; - )

Di  PASQUINO  (inviato il 14/07/2016 @ 11:18:45)


n. 8


Carp Pasquino: sparare sulla Croce Rossa è sicuramente deprecabile, ma quando la Croce Rossa ti spara contro? Che si fa?

Di  Anonimo  (inviato il 13/07/2016 @ 08:51:46)


n. 7


Non commento...
Sarebbe come sparare sulla Croce Rossa....

Di  PASQUINO  (inviato il 13/07/2016 @ 08:22:51)


n. 6


Cari colleghi diciamocela tutta noi non abbiamo mai avuto un capo della polizia penitenziaria o prima degli AA CC tranne per un piccolo periodo con il Colonnello Gabrielli peraltro ufficiale proveniente dall'esercito. Purtroppo con l'avvento dei commissari credevamo di decollare come corpo ma abbiamo fallito miseramente. Purtroppo fino a quando il capo del corpo viene nominato tra le fila dei magistrati e non già da appartenenti al corpo sarà sempre così

Di  Roberto  (inviato il 12/07/2016 @ 21:08:57)


n. 5


Si parla sempre e solo del riallineamento dei commissari ma del riallineamento degli Ispettori vincitori di concorsi Ispettori che fine ha fatto (sic!) e per i Sovrintendenti e per il ruolo Agenti e Assistenti (nic!) che delusione.
Cordiali saluti Crispino da Napoli

Di  Rosario  (inviato il 12/07/2016 @ 18:14:23)


n. 4


Agente Sapiens ma lei ha visto e sentito il video? Precisiamo che l'audizione è stata in commissione permanenti aff/cost e difesa,ok, si discuteva l'atto governo 306,proprio la razionalizzazione forze polizia ecc.ecc.Audizione anche per le sigle sindacati,in altra data.Io le ho viste e sentite ,anche quella del sappe.Però,forse vi è sfuggito,da minuto 10 in poi : ...... ''Per quanto riguarda il riordino, io sono rimasto
molto sorpreso quando per un’anticipazione di assunzione è stata prevista in relazione al Giubileo, ....''
un’
anticipazione di assunzione di ben 2.500 unità di cui ne hanno beneficiato
tutte le altre Forze di
Polizia, ma non ne ha beneficiato la Polizia Penitenziaria.............. Agente sapiens,continui a leggere...........

....'' e c'è quindi una mia richiesta non
di aumento dell’organico perché capisco che questo non è praticabile me è sicuramente
immediatamente praticabi
le un’anticipazione delle assunzioni senza espletare ulteriori concorsi
perché si può fare lo scorrimento in relazione ai dichiarati idonei nei precedenti concorsi .......''

...... ''Quindi queste mie note io le
pongo agli atti affinché voi ne possiate prendere visione augurandomi, auspicando, una vostra
condivisione.
Vi è pure una richiesta di interven
to normativo e mi sono permesso anche di predisporre, come
bozza, gli articolati normativi. Sono già a conoscenza del Ministero della Giustizia....''.

Giusto per dovere di cronaca Il dott. Consolo ha parlato anche di altre problematiche interessanti.






Di  Antonino Platania  (inviato il 12/07/2016 @ 17:47:12)


n. 3


...poteva semplicemente dire quanti colleghi abbiamo a disposizione (compreso i detenuti) per aggiustare e sistemare le auto delle altre forze di Polizia (quelle vere).....che tristezza!!!!

Di  Carlo  (inviato il 12/07/2016 @ 14:08:12)


n. 2


Agente Sapiens, tu descrivi argomenti già rappresentati dall' Agente Sara ...
HO NO!!!?

Di  Anonimo  (inviato il 12/07/2016 @ 10:26:42)


n. 1


Che delusione questa Amministrazione da decenni con "chentu concas e chentu berrittas" o meglio senza capo ne coda.

Di  Pippo  (inviato il 12/07/2016 @ 09:23:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.158.163


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione