Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Intervista al testimone storico della storia raccontata nel Film "Prima Linea"


Polizia Penitenziaria - Intervista al testimone storico della storia raccontata nel Film

Notizia del 16/12/2009

in Anppe

(Letto 4563 volte)

Scritto da: Lionello Pascone

 Stampa questo articolo


Mercoledi 18 novembre 2009, a Rovigo, c’e’ stata la presentazione del film La Prima Linea (recensito sullo scorso numero della Rivista), pellicola che porta sul grande schermo la storia del terrorista Sergio Segio, autore del libro Miccia Corta. Il film narra l’assalto al Carcere di Rovigo del 3 gennaio 1982, dove Segio (interpretato dall’attore Riccardo Scamarcio) libera la sua fidanzata Susanna Ronconi (interpretata da Giovanna Mezzogiorno), assaltando con un’auto bomba l’ala ovest del carcere provocando un vortice di violenza e sangue che segnerà per sempre una triste data da ricordare per la città di Rovigo.

Marino Siviero attualmente socio ANPPe della Sezione, c’era, e le pallottole che fischiarono a pochi centimetri da lui non erano una finzione scenica. Il ricordo di Siviero, ex agente di Custodia è ancora vivo.

Il 3 gennaio 1982, giorno dell’assalto al carcere di Rovigo da parte di un commando di Prima Linea, lui era sul muro di cinta, pro- t a g o n i s t a , quindi, di una delle azioni militari più c l amo r o s e degli anni di piombo.

«Allora - dice - il muro di cinta non aveva le protezioni trasparenti di adesso. Io ero nella garitta in cemento, vidi avvicinarsi al muro delle persone. Poi mi spararono contro, un vera grandinata di colpi, mi venne d’istinto gettarmi a terra poi provai a far fuoco col mio mitra d’ordinanza, ma l’arma si inceppò. Provai ancora a rialzarmi ma le raffiche erano intense. Poi l’esplosione, come un terremoto. Pezzi dell’A112 che conteneva l’esplosivo schizzarono dappertutto, il tetto addirittura dentro al carcere. Sergio Segio entrò nel carcere dalla breccia per liberare Susanna Ronconi e le altre tre detenute. Poi uscirono mentre le armi continuavano a crepitare. L’azione durò una decina di minuti, il mio collega che intervenne era a pochi metri, sul muro di cinta ma dall’altra parte. Pensò che fossi rimasto ucciso. All’inizio non pensai che l’obiettivo dell’attentato fosse l’evasione, ero in servizio al carcere da una ventina di giorni, facevo il servizio di leva.

Quando mi spararono contro ritenni che l’obiettivo fossimo noi agenti. In quel periodo non erano rari episodi di attentati contro le Forze dell’Ordine. Poi quando fu chiaro che erano evase quattro detenute la responsabilità di Prima Linea fu quasi automatica. Dopo un anno mi sono congedato, ma oggi mi sono iscritto all’ANPPe che da un paio di anni si è costituita anche a Rovigo e io sono orgoglioso di farne parte».


Scritto da: Lionello Pascone
(Leggi tutti gli articoli di Lionello Pascone)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Uno degli accusati dell''omicidio di Emanuele Morganti era stato arrestato la sera prima con più di 1000 dosi di droga ma subito rilasciato
Sequestrati telefoni e coltelli nel carcere di Cassino: operazione di Carabinieri e Polizia Penitenziaria
Epatite C, il contagio passa dalle carceri e arriva nelle città per i pochi controlli
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.147.239.111


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione