Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Io Poliziotta Penitenziaria, madre e vedova di un collega, trattata peggio di un extra-comunitario


Polizia Penitenziaria - Io Poliziotta Penitenziaria, madre e vedova di un collega, trattata peggio di un extra-comunitario

Notizia del 07/09/2014

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 7412 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Vi proponiamo la lettera che una collega ha voluto scrivere al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e pubblicata sul sito FirenzePost. La collega, madre di un ragazzo e vedova di un altro nostro collega, ha illustrato uno dei tanti casi in cui lo Stato fa finta di non vedere che dietro una divisa c'è sempre una donna o un uomo con sempre più doveri e sempre meno diritti.

 

Caro Renzi,

vorrei rispondere al collega poliziotto che le ha scritto su FirenzePost. Anzi: vorrei unire la mia lettera alla sua. Sono un’assistente di Polizia Penitenziaria, sposata con un collega.  Abbiamo un bambino di 9 anni. Mio marito è deceduto il 30 maggio di quest’anno e ad agosto 2012 è stato congedato per malattia. Aveva un tumore, ha fatto 7 anni di malattia, ha lavorato 23 anni senza mandare un giorno di malattia, andava a lavorare con la febbre, anche dopo aver fatto radioterapia e chemioterapia.

Quando è stato congedato, abbiamo aspettato 4 mesi per poter avere la sua pensione e la liquidazione. Ma una buona parte, ma veramente una buona parte, è stata trattenuta per le tasse. Liquidato con 1400 euro al mese,  ora che è morto prendo (dopo mesi di aspettativa per avere la reversibilità) 700 per me e 350 per mio figlio. Mi chiedo, se io non lavoravo, nei mesi in cui aspettavamo la pensione (e grazie anche a colleghi che ci hanno sostenuto finanziariamente) noi eravamo in mezza la strada, perchè le banche non ti vengono incontro,  la luce e il gas non sentono ragioni. E noi abbiamo il vizio di mangiare, almeno per il bambino.  Cosa avremmo fatto? Negli altri Paesi europei, gli stipendi dei nostri colleghi sono quasi il doppio dei nostri. E la liquidazione non è tassata.

Anche i 350 euro della reversibilità per il bambino è tassata. E perché agli extracomunitari, quando arrivano , vengono dati 48 euro al giorno senza tasse? Più alloggio, telefonino ecc. ecc? E quando noi andiamo nei comuni a chiedere aiuto per noi non ci sono aiuti? Perché comunque lavoriamo, abbiamo un mutuo che passeremo al figlio, se avrà un lavoro. Sennò arrivano gli extra comunitari, ti entrano in casa, ti sbattono fuori e nessuno può fare niente.

Forse, e mi rivolgo al presidente del consiglio, è questo che avete scelto per noi italiani? Sono molto delusa, ma pregherò per voi perché quando vedrete e capirete la condizione in cui siamo stati buttati, non avrete pace. Sono molto delusa. Grazie per averci tolto il presente. E il futuro per i nostri figli.

FirenzePost.it


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada
Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 8


mi dispiace per la collega che viene trattata come una donna cattiva
in oltre ed vedova ad dei figli da mandare una famiglia lasciatela in pace tutto prima ho poi torna in dietro il signor direttore che prenda provvedimenti ad difesa della collega ed esegua rapporto ad colleghi che eseguono del moobingh porgo distinti saluti alla collega che subisce queste violenze verbali ed tanto altro ti porgo un un bacio caloroso di solidarietà

Di  cadeddu pietropaolo  (inviato il 15/09/2014 @ 21:03:32)


n. 7


Sono un assistente capo di Polizia Penitenziaria con 19 anni di servizio.Sono solidale con quello che ti è successo. Impara che per lo stato siamo un numero solo in numero e molti colleghi non lo vogliono capire, ne conosco a centinaia credimi lavorando in in istituto molto grande.Bisogna comportarsi con grande indifferenza e fare il minimo indispensabile perche' quando lavori sotto organico, in condizioni disagiate, senza tutele per i superiori tutto ok. Quando succede una cazata ti dicono si ma tu dovev, non dovev,i poi se ne parla e te lo mettono a quel posticino.Tutto questo ti deve far pensare che lo stato e i superiori non meritano niente.

Di  arturo  (inviato il 10/09/2014 @ 21:33:00)


n. 6


"avete chiuso cinque bocche ne avete aperte 50 Milioni"

Di  ex PP  (inviato il 09/09/2014 @ 17:51:49)


n. 5


...QUANDO FINIRA' QUESTA CAMMURRIA!!!!!
POLITICI DEL C...O .... VI MANDEREI IN MINIERA ......
PRIMA O POI QUALCOSA SUCCEDERA' .......

Di  GIGI  (inviato il 08/09/2014 @ 08:50:33)


n. 4


il problema e che loro la crisi non la conoscono vivono. tutti bene grazie i lauti stipendi che prendono +quello che si fottono e quindi mentre per noi più tempo passa più moriamo per loro più tempo passa più vivono

Di  Anonimo  (inviato il 07/09/2014 @ 21:22:32)


n. 3


io non sono un collega sono una g.p.g. da pochi giorni in pensione. concordo con tutto quello che l'agente a detto, purtroppo non siete solo voi in queste condizioni, ma e una situazione generale che ci rigurda tutti da vicino, perche tutti chi in un modo o nell'altro si devono adoperare e contribuire per farsi che le cose cambino. tutti pubblici e privati, devono in sincronia muoversi per cambiare le cose ,perche se aspettiamo i politici o i sindacati non faremo passi avanti, e se li lasciamo fare e fanno le cose male e sempre colpa nostra, le intimidazioni ,le minacce non ci devono spaventare ,perche un popolo unito vince sempre, i fatti lo dimostrano ma finche' in italia saremo individualisti, e per certi versi anche menefreghisti, pensando solo a noi stessi le cose non cambieranno.

Di  walker  (inviato il 07/09/2014 @ 20:28:04)


n. 2


Questa e la cruda realtà che nessuno dice, e vero ci hanno tolto il futuro, e per i nostri figli futuro durissimo . Condivido in pieno quamto dice la collega , e aggiungo che qualcuno deve davvero vergognarsi , per essersi dimenticati di cui garantisce sicurezza , senza mezzi , con pochi Agenti, in strutture fatiscenti, e con stipendi da fame..
Vergogna , mi auguro solo che ci rappresenta sindacalmente , non faccia un solo passo indietro a quanto denunciato un questi giorni , guaiiiii....

Di  Stancodisubire  (inviato il 07/09/2014 @ 18:59:54)


n. 1


Massima solidarieta' alla collega. Il Renzi nn e altro che un altro pupazzo alla monti. A pagare e a tirare la cinghia siamo sempre Noi. Vergogna vergogna...questo paese cosi com'e' nn mi appartiene! Scendiamo in piazza uniti anche per queste vigliaccherie di stato. dalla base. Facciamogli vedere di che siamo gente in divisa con la schiena dritta. Puliti e onesti!

Di  Il Moro  (inviato il 07/09/2014 @ 18:42:54)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.185.157


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

7 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

8 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione