Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Ionta bye bye.


Polizia Penitenziaria - Ionta bye bye.

Notizia del 04/02/2012

in Consoliamoci con l'ironia.

(Letto 3373 volte)

Scritto da: Leo Pardì

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

 Finalmente te ne sei andato!

Senza complimenti ti han sostituito
 
Forse adesso tireremo il fiato
 
Perché non ti abbiamo mai digerito
 
 
Leo Pardì

Scritto da: Leo Pardì
(Leggi tutti gli articoli di Leo Pardì)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada
Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 22


Caro Caro Giovannoni,
sei la stella fra tutti!
Santo Laurito

Di  Santo  (inviato il 03/07/2012 @ 11:17:47)


n. 21


DIVIDE ET IMPERA. Caro Maurizio, ma perché ti ostini a rispondere a dei post che sanno tanto di populismo becero? Conoscendoti, in quanto ho avuto la fortuna di collaborare con te, sei al di sopra di questa gente, per cui lascia perdere, dalle mie parti si dice che la zucca si cuoce con l'acqua sua stessa.
DIVIDE ET IMPERA

Di  A.B.  (inviato il 09/02/2012 @ 20:27:21)


n. 20


Per quanto ti conosco e per certo che sei una brava persona ma per quanto riguarda la scrivania al DAP ce molto da dire...ma è meglio lasciar perdere...( è solo opinione personale).
Quello che volevo dirti che: mentre tanti qualcosa hanno fatto, anche quel poco è stato meglio di niente. Mentre tanti "ALTRI" dietro la SCRIVANIA sono stati silenziosi nei loro agi e aspettando qualcosa cambiasse nell'Amministrazione, QUESTI adesso non fanno altro che criticare, non per'altro L'articolo delll'ESPRESSO PARLA DI QUESTI.
Il Pres.te IONTA non ha fatto altro che raccogliere la CA...A degli anni passati e naturalmente a perdere tempo a soddisfare le richieste sindacali e politiche,certamente poteva fare molto di più, ma non aspettiamoci che con nuovi arrivi cambi qualcosa.
Quindi morale della favola...Caro GIOVANNONI .aspetta anche a chi sta dietro le scrivanie a fare qualcosa, "quel POCO di tutti ma tanta basta per essere uniti".

Di  carpegna  (inviato il 09/02/2012 @ 10:04:03)


n. 19


Caro Carpegna ti rispondo subito alla tua domanda.
La mia carriera da allievo a sostituto commissario non è stata fatta esclusivamente al DAP, non sono proprio io a stare dietro una scrivania.
Ti invito a verificare i miei incarici operativi presso le verie realtà dell'Amministrazione.
Non sono stato io a chiedere il trasferimento al DAP o al Cemtro Amministrativo, ma è stata l'Amministrazione a suo tempo per le sue esigenze.
In più ti garantisco che ultimamente ho risposto anche ad un interpello per svolgere di nuovo il servizio in attività operativa, ma sono arrivato secondo in graduatoria.
Allora prima di parlare ti invito ad informarti. Ti saluto.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 08/02/2012 @ 23:50:31)


n. 18


Nulla togliendo al suo passato davvero encomiabile, ma il regime Ionta per la polizia penitenziaria e stato DAP = concordia;;;;;!!!!! (scusate la parodia e sopratutto onore alle vittime innocenti e impotenti di quell'episodio triste). Non si cancellano con colpi di spugna i passi già difficili che il nostro corpo ha compiuto con i sacrifici e a volte con vere e proprie "umiliazioni". Il DAP è il contenitore di tutte le realtà incompatibili con il carcere, che trovano dignità solo dietro a un etichetta che non appartiene a loro ma che gli viene applicata da una persona che sta al posto giusto e al momento giusto. Non servono loro ad aiutare i colleghi negli istituti serve nuovo humus orientato dalla voglia e da un buon posto statale o anche una buona operazione amministrativa che unifichi le "polizie" unificando e accentrando il coordinamento ed eliminando così i costosissimi capi o le costosissime strutture fotocopia che si sono messe in piedi per evitare il golpe di stato. come sempre ciao e buon lavoro.

Di  dubbioso ma positivo  (inviato il 08/02/2012 @ 16:25:15)


n. 17


Rispondo a Maurizio GIOVANNONI.
Anche tu conosci bene L'amministrazione, Ma tu al DAP che fai ?, ti suggeriscofare di non fare il cristallino della situazione.

Di  carpegna  (inviato il 08/02/2012 @ 08:42:34)


n. 16


Ignorare una persona è la cosa più fastidiosa e di rimorso per un essere umano, se costui ha un pò di dignità.
Non bisogna avere la volontà vendicativa e sufficente far pedere il potere al personaggio affinchè si renda conto che nella vita ci sono altri valori da seguire.
Se vi sono stati fatti rilevante come denunciato dal settimanale "L'Espresso" sarà la giustizia divina che penso che ognuno di noi primo o poi dovrà affrontare.
Le ricchezze,gli agi e tutto quello che sono di contorno a tali personaggi finiscono e le persone resteranno sole con il loro rimorso.
Questo per le esperienze vissute nei miei 33 anni di servizio per lo Stato.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 06/02/2012 @ 23:52:10)


n. 15


Certamente anche i sindacati hanno le loro responsabilità, non è possibile subire così in silenzio per tre anni, e se non veniva questo giornalista dell'Espresso avremo subito ancora? Voi sindacalisti siete la nostra voce, quindi fatevi sentire VOGLIAMO LE SEZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA!!!! Scusate se ho urlato ma mi sembra siate sordi, ora mi aspetto un intervento del Sappe.

Di  Anonimo  (inviato il 06/02/2012 @ 22:28:16)


n. 14


Mi ricollego per un istante a quanto scritto dall'espresso; non per manifestare contro il pensiero giornalistico che,relativamente, ha molti fondi di verità. Ma per contestare un'amministrazione che non ha una sola idea di come si reagisca ad un attacco mediatico del genere. Lavoro al dap, ho sede al centro amministrativo e non mi sento un imboscato. in quasi vent'anni non sono stato sempre in ufficio ma ho visitato molte patrie galere, "arrogarndomi" la presunzione di poter dire di avere, alla fine di questo eprcorso, una discreta esperienza. Ma da spendere per chi...per un'amministrazione che non è capace neanche di comporre 4 riche e replicare, nel bene e nel male, a quanto i media affermano? sinceramente, non vedo l'ora di porre fine a questa esperienza lavorativa; non perchè la rinneghi, anzi..ho fatto esperienze umane e professionali che molti pseudo-dirigenti annidati in quei 5 piani neanche sognano..ma perchè non ritengo giusto che le mie scarse 1700 € circa mensili debbano avere piu responsabilità delle molte migliaia di euro che mensilmente tanti dirigenti fantasma portano a casa.Sinceramente, non biasimo coloro che rinunciano!

Di  Anonimo  (inviato il 06/02/2012 @ 20:33:46)


n. 13


Mi ha fatto molto male vedere come alcuni segretari generali dei sindacati della polizia penitenziaria, hanno dato la notizia del commiato di Ionta, davvero lacrimevole. Ma solo noi abbiamo notato quanto danno abbia fatto questo individuo? Ora mi spiego come fanno sindacato alcuni loschi individui........slurrrrrrp che leccate......!

Di  Miguel Cervantes  (inviato il 06/02/2012 @ 19:10:27)


n. 12


In questi tre anni di gestione Ionta siamo tornati indietro ai tempi prima della riforma, credevano che mettendosi la divisa da poliziotto penitenziario risolvevano tutti i problemi e questo grazie al compiacimento di alcuni (molti) sindacati.

Di  Anonimo  (inviato il 06/02/2012 @ 15:21:24)


n. 11


Messaggio di commiato: "ho potuto conoscere un mondo ricco e variegato che mi ha arricchito". Noi ora lo possiamo pure ignorare come dice giovannoni, ma intanto lui si è arricchito.

Di  BLUE CLOUD  (inviato il 06/02/2012 @ 12:53:03)


n. 10


E ora si dovrà riportare il Corpo ad uno stato dignitoso, certo i progressi che avevamo conquistato nel tempo l'ha azzerati tutti; bisogna ripartire IMMEDIATAMENTE... un saluto a tutti i sindacalisti che non sono stati capaci di lirLe il pensiero che meditavano dentro... ora potete parlare non può farvi niente... VERGOGNATEVI.

Di  Marco  (inviato il 05/02/2012 @ 20:19:05)


n. 9


Solo Ionta non merita di essere ricordato ???? Penso che tanti colleghi che stanno al DAP hanno solo voglia di ricordare i Capi Dipartimento che piaciono solo a loro " quelli che non rompono le ball........" . Cmq. Il Pres. Ionta, penso che la sua parte l'abbia fatto sia nel bene che nel male. Presidente auguri.

Di  Matteo.ricciardi  (inviato il 05/02/2012 @ 19:44:23)


n. 8


Ionta non merita di essere ricordato negli annali del DAP. Ma perchè insieme a lui non sono stati rimossi i componenti del suo staff e dell'ufficio stampa?

Di  Sandro Lo Sciuto  (inviato il 05/02/2012 @ 00:55:17)


n. 7


E' finito anche questo triste periodo per la Polizia penitenziaria!!!!!!
Bisogna ignorare questo personaggio come siamo stati ignorati fino ad oggi, persino al saluto mattutino salutava con un cenno di testa quando andava bene e dritto all'ascensore dove il poliziotto bloccava da tempo l'ascensore perchè costui aveva il diritto di salire per primo.
Stiamo nel 2012, per fortuna spero che tutto questo sia finito.
Arrivederci signor Ionta.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 04/02/2012 @ 23:15:49)


n. 6


MI VIEN DA RIDERE X QUELLI CHE HAN SALTATO QUALCHE MESE FA DICENDO JONTA SEI TUTTI NOI HAHAHAH.JONTA ADDIO A MAI PIU'.

Di  O FRA  (inviato il 04/02/2012 @ 20:30:50)


n. 5


Se ne andato davvero? Era ora!! W la Polizia penitenziaria.

Di  Paolo  (inviato il 04/02/2012 @ 17:50:53)


n. 4


una sintesi essenziale, per un periodo travagliato della storia della polizia penitenziaria.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 04/02/2012 @ 13:43:07)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.106.138


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione