Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Ispettore Superiore della Polizia Penitenziaria ritrova un’anfora romana e la consegna alla Soprintendenza


Polizia Penitenziaria - Ispettore Superiore della Polizia Penitenziaria ritrova un’anfora romana e la consegna alla Soprintendenza

Notizia del 02/12/2011

in Attualita

(Letto 5699 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Anche nei mesi di ottobre e novembre, la Sicilia offre giornate primaverili, talvolta estive, con una temperatura gradevole e un mare piatto, che invitano a batture di pesca.

Il 31 ottobre scorso, era una di quelle giornate. Il nostro Ispettore Superiore Vincenzo Stabile, in servizio presso la Casa Circondariale di Marsala, decide di effettuare una battuta di pesca subacquea nelle acque antistante il litorale di Marausa (TP). E’ un sub esperto, e conosce quei fondali come le sue tasche, essendo nato e cresciuto da quelle parti. Ad un tratto, su un fondale di circa 4 metri, qualcosa attrae la sua attenzione: adagiato nella sabbia sporge un oggetto nero di grosse dimensioni; è semi coperto dal fango e dalla sabbia, e non si capisce bene cosa sia: forse un residuato bellico?

Il nostro Ispettore Stabile si cala e comincia a scavare con le mani tutt’intorno all’oggetto e quando  affiora un manico laterale si rende conto di avere avvistato un’anfora. Siamo solo a trecento metri dalla costa, in direzione dell’antica Torre di avvistamento di Marausa. L’ispettore Stabile sa di avere fatto una scoperta eccezionale e quindi di impegna fino allo stremo nello scavare, svuotare l’anfora dal fango, disincrostarla, ed infine aiutato dal fratello che sta sulla barca riesce a tirare fuori dalle acque e riportare alla luce uno splendido esemplare di anfora del 2° - 3° secolo a.c., testimonianza dell’intenso traffico commerciale, in quei mari, in epoca romana. Alcuni anni fa, a poche centinaia di metri da quel punto era stata avvistato un relitto di un’antica nave romana sul quale, i sommozzatori archeologi della soprintendenza di Palermo, ancora lavorano per il recupero.


Vincenzo Stabile con l'anfora vinaria greco-italica

L’anfora è incredibilmente integra. L’ispettore Stabile, per alcuni minuti resta incantato da quell’oggetto, pensando a quanti secoli ha passato in fondo al mare; ma l’ispettore Stabile è una persona rispettosa delle istituzioni e pertanto chiama telefonicamente i Carabinieri del luogo, che lo mettono in contatto con la Soprintendenza Beni Culturali di Palermo, che provvede in breve tempo a ritirare l’anfora per  ulteriori accertamenti e lavori di conservazione.

Il gesto dell’ispettore superiore Stabile, ha sicuramente portato in alto l’immagine della Polizia Penitenziaria, evidenziando l’attaccamento alle Istituzioni e il rispetto delle regole. Ci auguriamo che il Dipartimento tenga in debito conto il gesto dell’Ispettore concedendo una ricompensa così come previsto dalla normativa. 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio
Ndrangheta: boss impartiva ordini dal carcere de L’Aquila. 12 arresti
Torino IPM. Evasione sventata dalla Polizia Penitenziaria
Biella, agente di Polizia Penitenziaria Aggredito da un Detenuto
Evasione da Sollicciano: due dei tre evasi erano stati arrestati qualche giorno prima
Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.158.163


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

3 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

4 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

5 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

6 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Diventa anche tu Capo del DAP!





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

5 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

6 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

9 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

10 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento


  Cerca per Regione