Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Joe Petrosino: dopo cento anni scoperto l'assassino


Polizia Penitenziaria - Joe Petrosino: dopo cento anni scoperto l'assassino

Notizia del 02/07/2014

in Dal mondo

(Letto 3243 volte)

Scritto da: Giuseppe Romano

 Stampa questo articolo


Grazie ad un “annacamento di parole” dette al telefono e intercettate, da Domenico Palazzotto arrestato nel corso dell’operazione Apocalisse (che ha portato a Palermo all’arresto di 95 mafiosi e gregari), cade il velo su uno dei delitti di Mafia più celebri e raccontati della storia del crimine: quello di Joe Petrosino, tenente della polizia di New York assassinato a Palermo il 12 marzo del 1909.

Joe Petrosino

Domenico Palazzotto, infatti, si gloriava delle tradizioni centenarie di appartenenza alla mafia della sua famiglia “ lo zio di mio padre si chiamava Paolo Palazzotto – si vantava al telefono – ha fatto l’omicidio del primo poliziotto ucciso a Palermo. Lo ha ammazzato lui Joe Petrosino, per conto di Vito Cascio Ferro”. Quel misfatto, per il quale Paolo Palazzotto 105 anni prima era stato assolto per insufficienza di prove, adesso diventava l’orgoglio del casato mafioso “Palazzotto” qualcosa di cui andare fieri; l’appartenenza a Cosa Nostra da così tanto tempo inorgogliva Domenico Palazzotto.

Quell’omicidio eccellente commesso dal suo avo, era un cameo da incorniciare. Paolo Palazzotto nell’immediatezza dei fatti era stato subito preso di mira dalla polizia; infatti era stato emigrato negli Stati Uniti ed era stato rimpatriato grazie alle attenzioni di Joe Petrosino, al quale aveva giurato vendetta. Pare che Paolo Palazzotto non abbia lasciato molte altre tracce di se , mostrando nel tempo una caratura criminale di basso profilo. Gli storici hanno ricostruito gli ultimi anni della vita di questo killer che, abbrutito dall’alcool, passava di rissa in rissa, e di bettola in bettola, fino alla morte avvenuta nel 1958.

Joe Petrosino francobollo commemorativo

Domenico Palazzotto, si prende dunque una lunga pausa di riflessione. Noi tutti speriamo che questo lungo periodo  che passerà nelle patrie galere lo aiuti a riflettere e a fargli capire che non c’è nulla di che vantarsi se la sua famiglia è in combutta con Cosa Nostra, c’è solo da vergognarsi. Purtroppo questa gente non conosce il significato della parola dignità.

 

fonte: Giornale di Sicilia

 

LA STORIA DI JOE PETROSINO

 

 

 


Scritto da: Giuseppe Romano
(Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Romano)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.227.32


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

9 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

10 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario


  Cerca per Regione