Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
La consacrazione di un Guerriero.


Polizia Penitenziaria - La consacrazione di un Guerriero.

Notizia del 18/11/2010

in Nuvola Rossa

(Letto 2632 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

     Sono sinceramente lusingato che il segretario generale di un sindacato, nato da una costola del Sappe, nel suo blog mi abbia dedicato un articolo, meravigliato che tanti colleghi mi seguano entusiasticamente (bravo! Questo è parlar chiaro…..) poiché oltre ad affrontare gli argomenti che stanno a cuore a chi opera in prima linea, i miei articoli sono abbastanza chiari e comprensibili.
      Questo segretario generale, con il suo articolo, anziché perseguire lo scopo per cui è stato fatto e cioè denigrarmi e danneggiare la mia immagine (o mezza immagine visto che per lui sono un mezzo paladino, che difende la metà del Corpo e che ho mezzo coraggio perché mi nascondo dietro uno pseudonimo …..) mi ha invece consacrato come icona della polizia penitenziaria.
     Davvero lo ringrazio per avermi dato questa ribalta ed aver dirottato alcuni dei suoi pochissimi lettori verso il blog del Sappe che sta riscuotendo un enorme successo proprio per la qualità (oltre che per la quantità) dei suoi interventi; un blog che ha scatenato grossi dibattiti a seguito della pubblicazione di alcuni pezzi, che il segretario generale dell’OSAPP ritiene trattino problemi superficiali del Corpo.
    Se fossero davvero problemi superficiali non sarebbero stati così letti e così dibattuti; il segretario in questione è molto distratto. Se solo avesse avuto modo di approfondire la qualità degli articoli di Nuvola Rossa (che non scrive ora solo sul blog, ma da anni sul giornale del Sappe che probabilmente gli è indigesto!) si sarebbe accorto che tra tutti gli interventi fatti da Nuvola Rossa almeno 6 articoli riguardavano le condizioni lavorative da 3° mondo presso il carcere dell’Ucciardone; si sarebbe accorto che l’indiano, da almeno tre anni denuncia le condizioni lavorative degli NTP; si sarebbe accorto che l’indiano è stato il primo in assoluto a sollevare il dibattito sul fenomeno dei suicidi dei poliziotti penitenziari (polizia Penitenziaria Società Giustizia e Sicurezza gli ha dedicato un numero speciale); se avesse letto attentamente, prima di scrivere sull’onda emotiva scatenata da qualche suo iscritto che probabilmente si sente danneggiato avrebbe scoperto che Nuvola Rossa ha scritto anche sui disagi che vivono i poliziotti penitenziari che hanno problemi finanziari, sullo stress che affligge l’intera categoria, sul mancato riallineamento dei Commissari, sull’anomalia di un assessore alla Sanità della regione Sicilia che ha la scorta della Polizia Penitenziaria; ha lanciato e non da ora allarmi sul sovraffollamento, sulla scomparsa delle donne che vengono assegnate laddove non ce n’è bisogno costringendo taluni comandanti di reparto a mettere gli uomini nella sezione femminile. Potrei continuare a lungo, ma vorrei chiedervi, si proprio a voi che mi seguite da questo blog: sono argomenti superficiali quelli trattati da Nuvola Rossa? O sono solo superficialità e parzialità manifeste quelle che dice il Beneduci quando si scaglia contro le unità ferme presso la Scuola di Via Di Brava a Roma …… perché non si scaglia contro le unità ferme alla Scuola di San Pietro Clarenza – Catania? Non lo fa per partito preso? O non lo fa per non fare un torto a qualche suo amico che ha “targato” la scuola catanese? Caro Beneduci, ne avessi magari uno come Nuvola Rossa che scrive sul tuo blog o sul tuo giornale, sicuramente scaleresti le classifiche. Mi hai chiamato giornalista tra virgolette; ebbene ti confesso, io sono un giornalista con gli attributi. Non so quale sia stato il tuo tirocinio, giornalisticamente parlando, io ti dirò solo che ho fatto, contrariamente a te, la scuola di giornalismo e ho avuto come docenti giornalisti del calibro di Roberto Chiodi e Sandro Acciari (collegati con google per capire chi sono questi due mostri sacri del giornalismo) e mi hanno insegnato tutti i segreti del giornalismo: dal come costruire una notizia a come si fa un comunicato stampa; cosa che secondo me – non ti offendere – dovresti un po’ studiare in quanto i tuoi comunicati stampa logorroici oltre ad essere composti da più pagine (cosa totalmente sbagliata per un comunicato stampa!) fanno si che i colleghi appena leggono le prime due righe si rivolgono al tuo sindacalista chiedendogli di fargli il riassunto!!!!!!!
     Caro Leo Beneduci, forse la lontananza dalla prime linee, dalle sezioni, dal respirare l’aria di m.... che esce dalle celle (cui sono tanto affezionato e continuo sempre a citarla per far capire agli altri che non mi dimentico di essere un poliziotto penitenziario) ti ha reso distante dai veri problemi del Corpo che tu credi di affrontare ma che produci solo elucubrazioni mentali difficili da capire per i colleghi della polizia penitenziaria. Nonostante tutto non ti serbo alcun rancore perché con il tuo scritto ti sei scatenato più antipatie da parte dei colleghi che simpatie. Non disotterrare l’ascia di guerra contro di me, piuttosto fumati il calumet della pace, augh!
 
 
Nuvola Rossa
 

 

 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 40


caro enzima il non interagire con i colleghi potrebbe assere preso come segno di arroganza e presunzione e spero che tu non lo sia. nel blog si esprimono punti di vista che a volte trovano tutti d'accordo e altre volte no.
il collega futurista per me ha ragione parecchi ci vogliono emarginare e noi compattamente non lo dobbiamo permettere!!! cio che abbiamo conquistato non lo dobbiamo perdere. la carenza di personale nel corpo c'e sempre stata e ce ne sarà. se si vuole fare qualcosa per sopperirla, bisogna "rimmettere al ruolo" tutti i colleghi che dentro il ministero al dap, ai prap, uepe, negli uffici degli istituti .educatori , contabili , negli spacci ecc , non svolgono compiti istituzionali ,ma quelli nuvola rossa non li tocchi e non sei indignato????, tocchi quelli che svolgono dei servizi di polizia. io preferisco colleghi poliziotti che quelli educatori , baristi, e scribbacchini ecc. spero anche tu..... per quanto riguarda l'uepe caro nuvola rossa non so a trapani ma in altre citta comprese di provincie , gli arresti domiciliari sono migliaia che sommati ad controllo della altre misure alternative diventerebbero centinaia di milgliai e ti assicuro ci vorrebbe molti colleghi e mezzi, per i controlli . In questo caso a noi colleghi che respiramo puzza di m....... non ci pensi??? attenzione io non sono contro questo tipo di servizio, anzi era una prerogativa adarci . pero Nuvola rossa cosi facendo non sembri tanto coerente.Se vuoi fare qualcosa, stimola il sindacato di fare espletare a tutti i colleghi compiti istituzionali, di far assumere personale , fare sbloccare il servizio della polizia stradale e visto che lo vuoi tanto anche, la parificazione tra commissari, non attaccare nessuno perche cosi facendo, crei solo disunione tra i colleghi e non c'e lo possiamo permettere. la nostra disunione unito all'ostilità nei nostri confronti di altre categoria che ruotano nel sistema giudiziario ci ha sempre penalizzato . per restare in tema gli operatori dell'uepe hanno fatto un muro compatto e la p.p non ha avuto i commissariti ci vogliono solo autisti . ma ti potrei fare altri esempi . spero caro collega che nel rispondermi usarai molta onesta intellettuale ma soprattutto obbiettività. viva il corpo di Pol pen.

Di  faccia verde  (inviato il 04/12/2010 @ 17:31:04)


n. 39


Nuvola Rossa, visto che ormai è diventato uno sport nazionale interforze, una critica te la rivolgo anch'io: perdi troppo tempo a discutere con chi (per ignoranza o malafede) legge nelle tue critiche, degli attacchi al Corpo.
Lascia perdere. Questa attività di risposte a chi parla a vanvera ti fa perdere solo tempo.
Tanto chi vuol capire ha capito (e sono la stragrande maggioranza), gli altri continueranno comunque a fissare il dito perciò è inutile sprecare energie ; - )

Di  Enzima  (inviato il 03/12/2010 @ 15:15:10)


n. 38


Caro Enzima è proprio questo che da mesi cerco di far capire (o meglio, se no qualcuno si offende...di spiegare) ai colleghi. La carenza di personale e i sacrifici che questo fa all'interno degli istituti, fa passare in secondo piano oggi quelle che sono le attività che invece ci dovrebbero inorgoglire, come la scorta ed altro. Al maresciallo dell'arma credo di avbere risposto e quando ho parlato di arresti domiciliari l'ho fatto a ragion veduta poichè le competenze dei commissariati avrebbero potuto allargarsi fino al controllo degli arrestati al domicilio. In quel caso credo che la pol pen avrebbe fatto un salto di qualità. I controlli sarebbero stati asfissianti e gli arresti a centinaia dando la giusta visibilità al Corpo. Purtroppo quell'ipotesi non è decollata e non penso che il maresciallo abbia offeso qualcuno; ha solo esternato un suo punto di vista e se molti carabinieri ci criticano o quando ci fermano per strada e uno gli dice : sono un collega....loro rispondono interrogativamente : un collega di chi? dimostrando quasi un disprezzo per la pol pen, ti assicuri che ci sono tantissimi altri carabinieri che ci stimano e lavorano in sinergia con il Corpo.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 03/12/2010 @ 15:04:05)


n. 37


Mi pare si faccia un po' di confusione tra concetti come "visibilità", "compiti", "carenza di personale e risorse" etc.
Il Maresciallo dei Carabinieri ha espresso una sua considerazione sull'opportunità di una migliore distribuzione di ecompiti e risorse, ma lo ha fatto dal suo punto di vista: è ovvio che non conosce bene le attività della Polizia Penitenziaria, ma da qui a dire che ci ha "insultati" ce ne passa...
Poi le critiche a Nuvola Rossa non le capisco (non le capisco se do per scontato che uno che lo critica è in buona fede): lui ha indicato un problema e invece di discutere del problema ci si limita a guardare il suo dito.
Parlate di "crescita", ma se non si riesce nemmeno a discutere di un problema come questo, di quale crescita stiamo discutendo?
Secondo voi è "crescita" il personale che fa da usciere davanti casa degli ex Ministri? E' "crescita" accompagnare un assessore mentre i colleghi non riescono ad usufruire dei riposi settimanali?
Secondo me no e mi piacerebe poterne discutere.

Di  Enzima  (inviato il 03/12/2010 @ 13:09:37)


n. 36


nuvola rossa secondo me al maresciallo non hai riposto giusto. al maresciallo cosa gli interessa della nostra visibilità o del nostro trampolino di lancio. lui ci offonde e tu cosa fai gli dici queste cose e al posto di fare vedere la compattezza critichi i colleghi della scorte dell'assessore. caro maresciallo noi dinostriamo ogni giorno che sappiamo lavorare dentro e fuori gli istituti di pena. vorrei vedere se lei è capace a lavorare con i detenuti. nuvola rossa mi hai deluso

Di  un collega di trapani  (inviato il 03/12/2010 @ 12:26:42)


n. 35


nuvola rossa quando rispondi o fai delle considerazioni specialmente alle altre ff.pp cerca di essere informato altrimenti facciamo una magra figura. la Polizia Penitenziaria all'uepe avrebbe doviuto svolgere controlli a tutti i sottoposti alle misure alternative alla detenzione e non mi risulta che gli arresti domiciliari appartenga a tale misura, forse volevi dire detenzione domiciliare? caro nuvola rossa continua a fare indignato speciale e cura il tuo orticello non andare oltre altrimenti facciamo solamente figura di.......... come dice il giornalista fede

Di  faccia verde  (inviato il 03/12/2010 @ 12:06:35)


n. 34


enrico e nuvola rossa questo blog serve per relazionasi e discutere i molteplici problemi della Polizia penitenziari e non per esternare i vostri rancori o le vostre virtu se volete farlo scambiatevi i numeri di telefono . i vostri litigi hanno messo in secondo piano le considerazioni esternate dal maresciallo dell'arma che come tanti altri apparteneti alle altre ff.pp ci vogliono emarginare. forse perche stiamo dando fastidio?. negli ultimi anni si è assistito ad un utilizzo sempre maggiore della Pol Pen vedi il caso del Tribunale di Roma, degli arresti eseguiti dal Nic in campania, delle scorte dei procuratori di catania e bari e financo quella di un assessore regionale. ecc ecc .tutto questo cari colleghi dovrebbe inorgoglirci invece giornalmente assisto a dei linciaggi da parte di alcuni colleghi e delle altre forze di polizia . E i sindacalisti cosa fanno?i litigano tra di loro usando il blog. quèllo che hanno fatto sempre........ nuvola rossa perche no rispondi al caro maresciallo visto che ti elogia tanto. il di lui cognato, che "litiga" per difendere la pol pen ha bisogno del nostro sostegno daglielo o sai solamente indignarti..........

Di  il riflessivo futurista  (inviato il 03/12/2010 @ 11:39:43)


n. 33


Nooo!!!
Perchè Nuvola Rossa dovrebbe scoprire la sua identità?
Se certa gente leggesse con più attenzione i suoi articoli, quantomeno capirebbe che di galera ne mastica... e come; anzi, forse ne è nauseato.
Altro che D.A.P. e P.R.A.P. (che comunque ritengo che qualcuno ci deve pure stare, seppure in maniera misurata).
Quindi, teniamo alta la discussione nel blog.
Complimenti Nuvola Rossa.
Un saluto da lontano, molto lontano: Trieste.

Di  Giovanni Altomare  (inviato il 01/12/2010 @ 19:47:52)


n. 32


Vedi caro Nuvola Rossa , fondamentalmente per me tu sei solo una NUVOLA .
Ripeto che VORREI veramente vederti nel gestire OGGI cento delinguenti .
Per quanto riguarda il servizio armato poi non parliamo di quantità e di qualità , non c'è confronto dove ho prestato servizio Io , perchè , sai , un pò di vita l'ho vissuta , e sicuramente meno agiata della Tua .
Conosco cosa vuol dire LAVORARE duramente , conosco lo sfruttamento perchè subito , conosco cosa vuol dire aiutati che Dio ti aiuta , e ho anche aiutato gente che ha avuto bisogno , per quel poco che ho potuto , continuando a farlo ancora oggi .
Io non guardo solo la convenienza e le opportunità .
A buon intenditore poche parole .
In riferimento all'indagine , devi sapere che Io il Mio lavoro lo sò fare molto bene , perchè metto anima e corpo , al contrario di Te che non metti neanche la faccia .
Ma tanto non serve , Ti conosco FARFALLONE .
La dimostrazione poi di quanto sei INDIANO è proprio il fatto che degli altri non t'importa nulla , mentre Io rispetto tutti , anche Te che fai l'indiano .
Credo di non averti mai offeso e di non aver mai detto che sei una persona disonesta .
Dico che sei quello che Tu stesso vuoi essere , una NUVOLA , diversa dalle altre perchè ROSSA , ma pur sempre una NUVOLA .
Ora vorrei dirti un'ultima cosa : " almeno una volta nella vita , non pensare che Tu possa essere migliore degli altri , e non sottovalutare mai nessuno perchè potresti avere l'effetto sorpresa " .
Sai come rimarresti male se .............................. .
Ciaoooooooooo

Di  Enrico  (inviato il 30/11/2010 @ 22:53:42)


n. 31


nuvola rossa, ormai sei famosissimo, ti nominano anche in altri blog sindacali, e ti dedicano tanti articoli, FORSE NON SANNO CHE SEI UNO DEI TANTI INDIANI NELLE CARCERI...TI HANNO SCAMBIATO PER L'AMMINISTRAZIONE CENTRALE ..FAGLIELO SAPERE SENNO NON LA FINISCONO.

Di  siciliano  (inviato il 30/11/2010 @ 21:15:56)


n. 30


Caro Enrico, non essere tanto astioso. Quando io montavo in una sezione con 100 detenuti, da solo, o quando mi facevo 24 presenze di sentinella tu probabilmente eri ancora all'asilo o alla scuola elementare; pertanto il tuo sfogo che sei in prima linea, che ti rompi le ossa o i denti a me non fa nè caldo nè freddo perchè IO e non altri mi sono fatto le ossa in galera e quando scrivo so quel che dico ed è per questo che i miei articoli piacciono tanto al contrario di quegli altri squallidi blog di altri sindacati. Non te la prendere con me ma piuttosto indaga se vuoi per capire chi si cela dietro l'indiano. Sappi comunque che si cela un poliziotto penitenziario onesto e capace, uno che ha lottato tanto per i diritti dei poliziotti penitenziari e che crede in certi valori. Al maresciallo dell'Arma vorrei solo dire che il suo ragionamento fila per certi versi, e per altri è condivisibile ma per quanto riguarda i commissariati negli UEPE ti sbagli. Peccato quello si che doveva essere un trampolino di lancio per la pol pen: avere il controllo di tutti i detenuti agli arresti domiciliari e di quelli che fruiscono dei benefici di legge (semilibertà ecc.) sarebbe stato un grande potere e avrebbe dato grande visibilità, più di quella data da una scorta ad un assessore alla sanità, di cui nessuno può capire che siano pol pen in quanto l'auto non ha nemmeno le insegne.......

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 30/11/2010 @ 20:53:41)


n. 29


Carissimo Maresciallo , vorrei sapere da lei quali sono i compiti dell' Arma dei CARABINIERI , perchè anche Voi ne avete così tanti che non si capisce quali siano .
Questo penso sia un problema generale per tutte le forze di Poliza , ma a Mio avviso il problema viene dai vertici , dalla Magistratura .
Simmagini quanto può essere utile un inteligenz di un gruppo di Polizia Giudiziaria , per l'indagare in certi casi .

Di  Anonimo  (inviato il 30/11/2010 @ 14:22:06)


n. 28


buongiorno a tutti in particolare al sig Nuvola rossa, mi presento sono un maresciallo dell' Arma in servizio presso il comando provinciale di PA, conosco questo blog in quanto mio cognato è un vostro collega e siamo di vedute contrastanti .
leggendo i suoi articoli , sono d'accordo con Lei Nuvola Rossa, ognuno delle 5 forze di Pol devono espletare i compiti che gli competono, ancora di più se hanno gravi carenze di personale.meglio fare una cosa bene che 100 cosi cosi.
quotidianamente si assiste ad un accovallamento di compiti e poco coordinamento dei vertici e della magistratura, certe volte accade per esempio che due ff.pp indagano sulla stessa persona. quindi secondo me è giusto che la Finanza si occupi di reati e controlli aministrativi, la forestale di reati e prevenzione dell'ambiente, la P.P della sicurezza delle carceri ecc . Cosi lo stato piu convogliare in maniera ottimale le poche risorse ad es. possono dare le auto blindate vostre e quelle della finanza alla C.C.o P.S ecc ecc.
ho saputo anche che stavate istituendo i commissariati di PP presso i centri servizi sociali ma per fare cosa ? poi grazie all'opposizione degli operatori dei servizi sociali si è arenato tutto.
signori quello che penso e che bisogna lottare affinchè ci aumentano lo stipendio e ci facciano stare bene e sicuri nel mondo del lavoro lasciate perdere il resto. un saluto.

Di  nei secoli fedele  (inviato il 29/11/2010 @ 17:03:41)


n. 27


cari colleghi certe vostre osservazioni mi fanno sorridere ma nel contempo riflettere........ ma voi credete che non si sa l'identità del sig.Nuvola rossa? o non si possa scoprire? ma finitela..... oramai si è consacrato un personaggio che fa odiens e tutto ciò giova al sindacato

Di  riflessivo futurista  (inviato il 29/11/2010 @ 16:24:39)


n. 26


Per risposta al Sig. Nuvola Rossa , voglio sperare che nell' affermarsi un masticatore di galera , in questo caso più di me , non abbia dovuto ricorrere a mettersi la dentiera , perchè la galera " operativamente parlando " , non solo rompe le ossa , ma spesso rompe anche i denti .
Avrei il piacere di lavorare fianco a fianco con un Capo Indiano come Lui .
Sono i fatti che contano non le chiacchiere , certo a fare l'indiano ci vuole molto coraggio , ma non in questi tempi , serve solo per comodita' .
E' finito il tempo delle frecciate , adesso per lottare in prima linea come faccio io tutti i santi giorni , altro che l'indiano puoi fare .
Vedi caro Sig. Nuvola Rossa , ognuno è giusto che la pensi diversamente dall'altro , ma se devi gestire a diretto contatto operativamente parlando , esseri umani che nella vita hanno commesso delle atrocità , allora lì ci vuole ben altro della filosofia che Mi attribuisci e dell'indianaggine che ti attribuisci .
Se tu avessi gestito la libertà di certi delinguenti , rispetteresti il Mio operato e quello di tanti altri come Me.
Quanto alla Mia maturità certo non è confrontabile con la Tua ANONIMOSITA'.
Poi devi anche sapere che io non posso vantare la Mia LAUREA , perchè non c'è l'ho , ho appena la Licenza Media ; ma per Mia fortuna , ogni tanto, leggo anche dei Tuoi commenti e acquisisco , arricchisco e capisco .
Aggiungo inoltre che non uso schede telefoniche , da tanti anni ormai posseggo il Mio telefonino , acquistato regolarmente , con il guadagno del Mio lavoro , e non faccio iscritti per nessuno .
Condivido , e condividono l'idea che ognuno di Noi è giusto avere .
Per la pensione , non ci penso tanto per ora , forse più avanti con l'età , sarà giusto credo .
Tu invece come Indiano è da un pezzo che ci sei , oppure ci fai ?????????
Magari esistessero ancora certi Indiani pronti a dare la vita per i propri simili , combattendo fino alla vittoria della battaglia .

Di  Enrico  (inviato il 28/11/2010 @ 18:35:19)


n. 25


Caro Enrico che giochi a fare il filosofo con me, sappi , che di galera ne mastico più di te. Le mie argomentazioni possono anche non essere condivise da tutti ma ti assicuro che tantissimi le condividono e seguono questo blog al contrario del blog di qualche tuo amico che va in barca mentre tu gli fai gli iscritti ed ogni tanto ti accontenta con una ricarica telefonica. Cerca di crescere e maturare prima di andare in pensione.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 26/11/2010 @ 17:06:36)


n. 24


Davvero non capisco tutto questo accanirtsi per scoprire l'identità di Nuvola Rossa, cosa che non possiam dire in quanto, dice bene Tom, in quel caso non potrebbe più scrivere la verità, perchè se Nuvola Rossa lavora al PRAP ecco che tutti quelli della scorta si accanirebbero contro di lui, se Nuvola Rossa lavora in un Istituto ecco che non potrà mai più scrivere contro i direttori, se Nvola Rossa lavora poi (come dicono) al DAP ecco che non potrà mai più scrivere contro il Ministro o Ionta, perchè una volta identificato verrebbe ftto oggetto, al minimo d mobbing o altre angherie. Pertanto se condividete gli argomenti è bene al di la di chi li scive, se no condividete potete sempre leggere il blog dell'OSAPP il cui segretario generale pare che abia un conto aperto con il capo indiano.............

Di  uomo qualunque  (inviato il 22/11/2010 @ 20:41:28)


n. 23


Condivido pienamente gli scritti di Nuvola Rossa, ma l'uso dello pseudonimo mi fa riflettere. Penso che doversi riparare dietro ad un muro per far sentire il proprio pensiero e combattere per avere rispetto dai propri dirigenti e colleghi sia un fatto gravissimo, perche significa che ci troviamo in un regime di falsa Democrazia. Bene fa Nuvola Rossa a tutelarsi, perchè sà che che la verità fa male, e le parole feriscono più del coltello. Invito N.R. a continuare nel fare informazione di verità e anzi lo ringrazio quando denuncia comportamenti di chiunque a discapito del personale di Pol.Pen. Invito anche i lettori ad usare queste pagine per riferire di comportamenti contro il personale, anche con l'uso dei pseudonimi, e non di criticare chi vuole un uso corretto delle Istituzioni.
Anche io non mi firmo realmente perchè nel nostro ambiente sappiamo a quali reazioni siamo soggetti.
Un cordiale saluto a tutti e un grazie particolare a Nuvola Rossa.

Di  TOM  (inviato il 22/11/2010 @ 18:54:45)


n. 22


Evidentemente nel nostro Corpo ci sono uomini veri che nel dibattito ci credono e da cui far scaturire una sintesi di pensiero fra le contrapposte idee. Si è uomini pnsanti quando la verità non se la manda a dire. Il bene del Corpo è la finalità principale da perseguire, dal dibattito deve poi scaturire una verità comune da adottare operativamente per la crescita della polizia penitenziaria. Gli scontri dialettici sono edificanti se sono orientati a una canalizzazione delle proposte. Ribadisco la mia opinione già espressa in post di recente pubblicazione sintetizzabile nel monito evangelico...LA VERITA' VI RENDERA' LIBERI...Avanti così in nome della verità...!!!!

Di  wids72  (inviato il 22/11/2010 @ 11:40:22)


n. 21


Al Sig. Nuvola Rossa , voglio dire che prima di criticare gli altri dicendo di non conoscere la puzza di ME... delle celle dei reparti detentivi , si debba fare un esame di coscienza Lui per primo e chiedersi :
" ma io durante la Mia permanenza di servizio , quanta esperienza ho , operativamente parlando , diretta in pratica?????????????????
Certo hai trovato in fretta la strada giusta per evitare tale fatica , ti si deve dare merito di questo .
Al contrario di qualche tuo amico , che ancora non riesce , e che sà fare bene l'indiano come sai farlo tu . Tanto che per evitare dannose battaglie " di iscritti " , lo tieni amico , grande capo " Nuvola rossa " , così ti faciliti la vita .
Complimenti .
Ma di galera , ne conosci poca anche tu , quindi può essere possiblile che qualcuno non conosce e non ha sentito la puzza di ME... , ma ti posso assicurare che io conosco la tua faccia e sentito le tue di argomentazioni .
Ti assicuro che non sono , da parecchia gente condivise . .

Di  Enrico  (inviato il 21/11/2010 @ 17:51:56)


n. 20


Nuvola Rossa, SEI UN GRANDE, continua cosi che avrai sempre il consenso di tutti i colleghi che credono a questo meraviglioso Corpo.

Di  Ass.te c. Veneziano Gaetano  (inviato il 20/11/2010 @ 15:01:24)


n. 19


Sono d'accordo con Nuvola Rossa e condivido pienamente quello che scrive. Non riesco a comprendere il perchè degli attacchi fatte da persone che condividono le stesse realtà (anche se di tribù diverse). E' giusto fare critiche (e soprattutto costruttivo come sono le sue) ma non sta a lui fare delle proposte, ma a quella classe politica preposta (e che non vive la realtà carceraria), che dovrebbe far buon uso delle denunce che provengono dagli appartenenti al Corpo. Per quanto riguarda le scuole frequentate... penso proprio che a chi si firma "la voce della truppa" non abbiano "INZEGNATO" niente.

Di  l'Appuntato Caputo  (inviato il 20/11/2010 @ 10:01:50)


n. 18


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO.
Siamo costretti a ribadire nuovamente che i commenti agli articoli pubblicati sul sito della Rivista Polizia Penitenziaria – Società Giustizia&Sicurezza sono moderati.
Questo sito è la versione web della Rivista editata dal Sappe, registrata al tribunale di Roma nel 1994.
I commenti sono l’equivalente telematico delle lettere inviate alla Rivista e, pertanto, sono soggetti alla valutazione del Comitato Editoriale ed all’approvazione del Direttore del mensile.
Questo significa (a beneficio di chi ancora non lo avesse capito) che i commenti dai contenuti offensivi, diffamatori o, comunque, aggressivi nei confronti di qualcosa o qualcuno, non saranno pubblicati.
Altrettanto dicasi dei commenti dai contenuti sindacali ovvero di critica al sindacato.
Invitiamo tutti coloro che continuano ad inviare commenti con le citate caratteristiche a risparmiare la fatica di scriverli perché non c’è assolutamente alcuna possibilità di vederli on line.
Il Direttore Editoriale

Di  Il Direttore Editoriale  (inviato il 19/11/2010 @ 16:55:19)


n. 17


Sgombriamo il campo dagli equivoci. Le mie critiche sono costruttive. Prima di fare uscire le mie notizie io mi documento o le mie fonti mi documentano. Certo ci sono notizie che alcuni, una sparuta minoranza non vorrebbero mai che uscissero fuori. Io non denigro, bensì mi indigno il che è un pò diverso. Il futuro della polizia penitenziaria è nelle mani degli stessi sindacalisti che mi criticano perchè dicono che io affronti solo problemi superficiali. Se così fosse non vedo il perchè di tutto questo gran dibattito. Non credo infine di aver denigrato nessuno; qualcuno forse si è offeso perchè è stato posto un problema serio e cioè la razionalizzazione delle riorse umane che impone una seria riflessione a tutta l'amministrazione penitenziaria. Per il riflessivo futurista vorrei dire che io non sono a capo di un sindacato, e non sta a me portare per mano la polizia penitenziaria e farla uscire dal provincialismo. Quello è compito anche della politica, quella politica per la quale ci siamo tutti spesi e che ci taglia i fondi, e ci blocca i contratti fino al 2014. Rifletti futurista avvelenato.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 19/11/2010 @ 15:47:54)


n. 16


spett. Nuvola rossa al secolo comm R.G., vorrei capire che proposte hai per far crescere il corpo di P.P. ? criticare sulle disfunzioni dell' amministrazione è semplice porta consensi, ma il tuo rimedio qual è ? fare respirare a tutti indistintamente il brutto odore delle sezioni, ed allinearti ai comm. a r.o . e poi...... ???? lasciamo in mano tutto ai sindacati per migliorare le sorti della P.P. o voi vecchi ispettori saprete fare meglio dei nuovi ? la mia non è polemica vuole essere solo una riflessione. se mi permetti ti do un consiglio: scrollati il passato e guarda il futuro e lo sai qual'é il futuro..? te lo dico io l'Europa, gli stati europei si devono adeguare ad avere 2 FF.PP e se noi continuiamo ad avere compiti marginali e circoscritti verremmo tagliati fuori e diventeremo operatori penitenziari locali (ricordando anche il federalismo). svegliati! fatti l'esame di coscienza, visto che hai una cultura, scrollati anche il provincialismo bigotto e la carcerite , o forse con essi fai più consensi? rifletti

Di  il riflessivo futurista  (inviato il 19/11/2010 @ 12:39:26)


n. 15


...soprattutto quando il burro sta disperatamente chiedendo pietà.
Nuvola Rossa, basta perdere tempo con le polemiche sulle polemiche: continua/te a far salire a galla le incongruenze di questa Amministrazione, così i sindacalisti che si occupano di "alti" discorsi, forse si renderanno conto della realtà.

Di  Bruno  (inviato il 19/11/2010 @ 09:51:09)


n. 14


Evidente agli occhi di tutti che Nuvola Rossa fa male... però non è leale affondare il coltello nel burro..

Di  Osservatore  (inviato il 19/11/2010 @ 09:31:26)


n. 13


NUVOLA ROSSA LA SCUOLA DI GIORNALISMO CHE HAI FREQUENTATATO SICURAMENTE NON TI HA INZEGNATO NIENTE.
TI RAMMENO CHE UN BRAVO GIORNALISTA NON DI PARTE COME SEI TU PRIMA DI FAR USCIRE UNA NOTIZIA SI DOCUMENTA E POI PROCEDE.
QUELLO CHE HAI FATTO TU NEGLI ULTIMI TEMPI è COMPLETAMENTE L'OPPOSTO DENIGRANDO L'OPERATO DI PERSONE ONESTE .
TORNA A SCUOLA E CAMBIA INDIRIZZO DI STUDI.


Di  la voce della truppa  (inviato il 19/11/2010 @ 07:01:48)


n. 12


Haug! Tu nuvola rossa " cattivo " con replica a Segretario Generale fare modo di rodere fegato a lui !
Non fare cattivo Haug!
Tu Nuvola rossa ben voluto da tanti perchè dici le cose come stanno .
Strano ma vero apprezzato anche da altre tribù !

Di  Lillo Navarra  (inviato il 18/11/2010 @ 22:06:22)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.176.35


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

8 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione