Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
La doppia morale del Provveditore della Liguria: agnostico col Sappe, devoto con il Cardinal Bagnasco


Polizia Penitenziaria - La doppia morale del Provveditore della Liguria:  agnostico col Sappe, devoto con il Cardinal Bagnasco

Notizia del 06/07/2013

in Accadde al penitenziario

(Letto 2499 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Emblematica vicenda nel carcere di Pontedecimo: quando è il Sappe a reclamare l'utilizzo improprio della cappella religiosa dell'istituto, il Provveditore Salamone cita anche il diritto canonico pur di contraddire la richiesta, ma se in visita al carcere arriva il Cardinale Angelo Bagnasco, allora...

Per meglio comprendere quello che è successo a Genova, pubblichiamo il testo integrale della lettera inviata dal Sappe alla Redazione de "Il Cittadino" (www.ilcittadino.ge.it).

Spettabile Redazione,

ho letto come sempre con attenzione ed interesse l’ultimo numero de “Il Cittadino”, settimanale cattolico sempre meritoriamente attento anche alle criticità penitenziarie, e sono rimasto colpito dall’articolo di Graziella Merlatti sulla cerimonia che si è svolta nel carcere di Pontedecimo lo scorso 29 giugno, nel giorno della celebrazione del Santo Patrono del Corpo di Polizia Penitenziaria, San Basilide martire.

Merlatti ha tra l’altro dato notizia che quel giorno Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Angelo Bagnasco ha benedetto la Cappella ubicata nella Villa annessa alla Casa Circondariale. Sono rimasto colpito da questa notizia perché il Sindacato che mi onoro di rappresentare, il SAPPE (il primo e più rappresentativo del Corpo di Polizia), il 17 giugno 2010 denunziò pubblicamente la compressione di taluni diritti agli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Pontedecimo (del quale era direttore l’attuale Provveditore vicario, Maria Milano), tra i quali quello della libertà di culto. (Leggi la lettera del SAPPE: A GENOVA CAPPELLA RELIGIOSA TRASFORMATA IN MAGAZZINO )

Fummo infatti informati di una discrezionale quanto opinabile decisione assunta dal Direttore del carcere di limitare notevolmente alcuni degli spazi dell'Istituto destinati al benessere del Personale (uso del campo di calcio ed area ristoro). Quello che però che più mi e ci amareggiò era il fatto che si fosse deciso di chiudere unilateralmente anche la Cappella religiosa, nell'area villa Direzione, punto di riferimento spirituale del personale del carcere che spesso vi si era recato per momenti di raccoglimento e in cui si erano celebrate in più occasioni appuntamenti religiosi.

La Cappella era stata destinata a magazzino di ferrame e materiale! Era inaccettabile e lo denunciammo all’allora Capo dell’Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta, con una lettera che fu ripresa persino a livello mediatico. Ionta chiese notizie al Provveditore della Liguria Giovanni Salamone, che non solo non potè smentire che la Cappella era diventata un magazzino ma aggiunse che “ne la legge 395/90 ne il Regolamento del Corpo (dpr 82/99) contemplino l'Istituzione di Cappelle per il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria negli Istituti penitenziari. Sono previste caserme, mense, sale convegno, spacci, ed altro ancora ma non luoghi di culto. Probabilmente, anche per evitare discriminazioni tra personale di diversa fede religiosa”.

Il Provveditore citò persino l’articolo 1226 del Codice di diritto Canonico per rafforzare la sua interpretazione secondo la quale quella non era una Cappella religiosa ed accusò il SAPPE di “parossismo rivendicazionistico”.

Tre anni dopo, quella Cappella torna finalmente ed ufficialmente nella disponibilità delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria di Pontedecimo con la solenne benedizione del Cardinale Bagnasco. Mi limito a constatare che alla cerimonia del 29 giugno scorso di cui ha riferito Graziella Merlatti non era presente chi quella Cappella l’ha fortemente difesa nell’episodio citato ma c’era chi invece aveva permesso che quel luogo religioso diventasse un magazzino di ferrame e materiale e persino chi mise in dubbio la sua legittimità a luogo di culto….

Un cordiale saluto.

Dott. Donato Capece, segretario generale SAPPE

 

Leggi la risposta di Salamone al SAPPE

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Giova, non solo ci hai ridotto all'osso in tutti i sensi con l'aiuto dei tuoi servi colonnelli, vuoi addirittura toglierci la fede, ma cosa di abbiamo fatto di cosi brutto??? speriamo che ottobre arrivi presto e con lui un pochino di frescura e aria pulita

Di  saveriuccio  (inviato il 08/07/2013 @ 14:51:48)


n. 3


Ho ventisette anni di servizio e di questo Sig. Salamone ne ho sentite di tutti i colori. Un Provveditore Regionale, dirigente di una regione come la Liguria, non ha mai fatto nulla di buono per il personale del Corpo. Mi ricordo ancora quando voleva far pagare l'affitto agli agenti sulle camere delle caserme. Caro Salamone, se legge questo mio commento vorrei dirle solo due parole. Lei sta per levarsi di mezzo come tanti altri suoi colleghi, la differenza sostanziale è che di qualche ex provveditore avremmo un bel ricordo, di lei sicuramente non ci ricorderemo neppure quando andiamo a fare i nostri bisogni. Si goda la pensione e che la madonna l'accompagni.
Un poliziotto penitenziario

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 07/07/2013 @ 12:33:20)


n. 2


MA ANCORA ESISTONO CERTI PERSONAGGI?????????????GLI CONSIGLIO DI PRENDERE ESEMPIO DA PAPA BENEDETTO XVI.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 07/07/2013 @ 04:03:19)


n. 1


Niente di nuovo sotto al sole. Salamone è quel provveditore che ha dovuto digerire suo malgrado scelte imposte dal Sappe in Liguria per la valorizzazione del Corpo, come il monumento ai Caduti nel cimitero di Staglieno e i giardini vicino al carcere di Marassi dedicati alla memoria della polIziotta Mariagrazia Casazza, morta a Torino nell'incendio del carcere. Nate e volute dal Sappe, non certo da lui. Figurarsi se poteva digerire anche la Cappella religiosa per gli agenti di Pontedecimo come chiedeva il Sappe... Detto da Bagnasco,però, cambia tutto....

Di  Vero eretico  (inviato il 06/07/2013 @ 13:51:00)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.183.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

9 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna

10 Il ruolo della Polizia Penitenziaria tra la scommessa delle misure alternative e la banca dati DNA





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

5 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

9 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione