Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
La doppia morale del Provveditore della Liguria: agnostico col Sappe, devoto con il Cardinal Bagnasco


Polizia Penitenziaria - La doppia morale del Provveditore della Liguria:  agnostico col Sappe, devoto con il Cardinal Bagnasco

Notizia del 06/07/2013

in Accadde al penitenziario

(Letto 2464 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Emblematica vicenda nel carcere di Pontedecimo: quando è il Sappe a reclamare l'utilizzo improprio della cappella religiosa dell'istituto, il Provveditore Salamone cita anche il diritto canonico pur di contraddire la richiesta, ma se in visita al carcere arriva il Cardinale Angelo Bagnasco, allora...

Per meglio comprendere quello che è successo a Genova, pubblichiamo il testo integrale della lettera inviata dal Sappe alla Redazione de "Il Cittadino" (www.ilcittadino.ge.it).

Spettabile Redazione,

ho letto come sempre con attenzione ed interesse l’ultimo numero de “Il Cittadino”, settimanale cattolico sempre meritoriamente attento anche alle criticità penitenziarie, e sono rimasto colpito dall’articolo di Graziella Merlatti sulla cerimonia che si è svolta nel carcere di Pontedecimo lo scorso 29 giugno, nel giorno della celebrazione del Santo Patrono del Corpo di Polizia Penitenziaria, San Basilide martire.

Merlatti ha tra l’altro dato notizia che quel giorno Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Angelo Bagnasco ha benedetto la Cappella ubicata nella Villa annessa alla Casa Circondariale. Sono rimasto colpito da questa notizia perché il Sindacato che mi onoro di rappresentare, il SAPPE (il primo e più rappresentativo del Corpo di Polizia), il 17 giugno 2010 denunziò pubblicamente la compressione di taluni diritti agli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Pontedecimo (del quale era direttore l’attuale Provveditore vicario, Maria Milano), tra i quali quello della libertà di culto. (Leggi la lettera del SAPPE: A GENOVA CAPPELLA RELIGIOSA TRASFORMATA IN MAGAZZINO )

Fummo infatti informati di una discrezionale quanto opinabile decisione assunta dal Direttore del carcere di limitare notevolmente alcuni degli spazi dell'Istituto destinati al benessere del Personale (uso del campo di calcio ed area ristoro). Quello che però che più mi e ci amareggiò era il fatto che si fosse deciso di chiudere unilateralmente anche la Cappella religiosa, nell'area villa Direzione, punto di riferimento spirituale del personale del carcere che spesso vi si era recato per momenti di raccoglimento e in cui si erano celebrate in più occasioni appuntamenti religiosi.

La Cappella era stata destinata a magazzino di ferrame e materiale! Era inaccettabile e lo denunciammo all’allora Capo dell’Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta, con una lettera che fu ripresa persino a livello mediatico. Ionta chiese notizie al Provveditore della Liguria Giovanni Salamone, che non solo non potè smentire che la Cappella era diventata un magazzino ma aggiunse che “ne la legge 395/90 ne il Regolamento del Corpo (dpr 82/99) contemplino l'Istituzione di Cappelle per il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria negli Istituti penitenziari. Sono previste caserme, mense, sale convegno, spacci, ed altro ancora ma non luoghi di culto. Probabilmente, anche per evitare discriminazioni tra personale di diversa fede religiosa”.

Il Provveditore citò persino l’articolo 1226 del Codice di diritto Canonico per rafforzare la sua interpretazione secondo la quale quella non era una Cappella religiosa ed accusò il SAPPE di “parossismo rivendicazionistico”.

Tre anni dopo, quella Cappella torna finalmente ed ufficialmente nella disponibilità delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria di Pontedecimo con la solenne benedizione del Cardinale Bagnasco. Mi limito a constatare che alla cerimonia del 29 giugno scorso di cui ha riferito Graziella Merlatti non era presente chi quella Cappella l’ha fortemente difesa nell’episodio citato ma c’era chi invece aveva permesso che quel luogo religioso diventasse un magazzino di ferrame e materiale e persino chi mise in dubbio la sua legittimità a luogo di culto….

Un cordiale saluto.

Dott. Donato Capece, segretario generale SAPPE

 

Leggi la risposta di Salamone al SAPPE

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Giova, non solo ci hai ridotto all'osso in tutti i sensi con l'aiuto dei tuoi servi colonnelli, vuoi addirittura toglierci la fede, ma cosa di abbiamo fatto di cosi brutto??? speriamo che ottobre arrivi presto e con lui un pochino di frescura e aria pulita

Di  saveriuccio  (inviato il 08/07/2013 @ 14:51:48)


n. 3


Ho ventisette anni di servizio e di questo Sig. Salamone ne ho sentite di tutti i colori. Un Provveditore Regionale, dirigente di una regione come la Liguria, non ha mai fatto nulla di buono per il personale del Corpo. Mi ricordo ancora quando voleva far pagare l'affitto agli agenti sulle camere delle caserme. Caro Salamone, se legge questo mio commento vorrei dirle solo due parole. Lei sta per levarsi di mezzo come tanti altri suoi colleghi, la differenza sostanziale è che di qualche ex provveditore avremmo un bel ricordo, di lei sicuramente non ci ricorderemo neppure quando andiamo a fare i nostri bisogni. Si goda la pensione e che la madonna l'accompagni.
Un poliziotto penitenziario

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 07/07/2013 @ 12:33:20)


n. 2


MA ANCORA ESISTONO CERTI PERSONAGGI?????????????GLI CONSIGLIO DI PRENDERE ESEMPIO DA PAPA BENEDETTO XVI.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 07/07/2013 @ 04:03:19)


n. 1


Niente di nuovo sotto al sole. Salamone è quel provveditore che ha dovuto digerire suo malgrado scelte imposte dal Sappe in Liguria per la valorizzazione del Corpo, come il monumento ai Caduti nel cimitero di Staglieno e i giardini vicino al carcere di Marassi dedicati alla memoria della polIziotta Mariagrazia Casazza, morta a Torino nell'incendio del carcere. Nate e volute dal Sappe, non certo da lui. Figurarsi se poteva digerire anche la Cappella religiosa per gli agenti di Pontedecimo come chiedeva il Sappe... Detto da Bagnasco,però, cambia tutto....

Di  Vero eretico  (inviato il 06/07/2013 @ 13:51:00)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.80.147


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione