Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
La mafia può essere combattuta ogni giorno da ciascuno di noi ...


Polizia Penitenziaria - La mafia può essere combattuta ogni giorno da ciascuno di noi ...

Notizia del 03/04/2014

in I Mulini a Vento

(Letto 2450 volte)

Scritto da: Il Realista

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Giovanni Falcone disse che la mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un inizio e un termine.

Con queste parole il magistrato voleva sottolineare la forza dello Stato (quando fa lo Stato) che prima o poi inevitabilmente avrebbe sconfitto la mafia.

Io sono ottimista come Giovanni Falcone (e questo è l'unico paragone possibile), ma tra quell’inizio e quella fine della mafia c’è di mezzo il fattore umano e, quindi, deve esserci un intervento diretto e quotidiano a ogni livello da parte di tutti altrimenti la mafia terminerà sì, ma terminerà quando terminerà l’umanità …

C’è poi un’altra riflessione che volevo fare. La mafia, da quanto emerge nei processi degli ultimi anni, non è solo quel fenomeno portato avanti da pastori siciliani particolarmente violenti e disposti a passare la propria esistenza dentro loculi scavati sotto terra in qualche casa oppure in remoti casali, ma è un continuum fatto di compiacenze e contaminazioni a tutti i livelli.

Polizia Penitenziaria contro la mafia

ALTRI POSTER CONTRO LA MAFIA POTRETE TROVARLI IN QUESTA PAGINA: http://good50x70.org/

Più precisamente la mafia, per me, è un comportamento, un modo di vivere!

Mafioso è un termine che andrebbe adottato in ogni situazione in cui si deve o si vuole ricorrere ad un favore di un altro per soddisfare un proprio diritto o un proprio privilegio.

Per questo, rivolgendomi a tutti gli aspiranti poliziotti che vorrebbero contribuire a combattere la mafia entrando nel gruppo della Polizia Penitenziaria della DIA, vorrei suggerire un modo più semplice, più diretto e, forse, anche più efficace di combattere la mafia.

Opporsi ad ogni comportamento in cui un qualsiasi collega chiede o offre un favore per ottenere un vantaggio. Partendo prima di tutto da se stessi perché, diciamocelo chiaramente, ognuno di noi adotta comportamenti mafiosi quando chiede un favore al direttore arrendevole, al sindacalista compiacente o al politico locale di turno. Ogni favore comporta, inevitabilmente, un debito e nel lungo periodo, non possiamo dimenticare e lamentarci sempre dei direttori, dei sindacati, dei colleghi ...

Volete combattere la mafia? Iniziate dal vostro posto di lavoro.

Iniziate a non chiedere e non offrire favori. Non sarà una battaglia facile ma, tanto, o si inverte la rotta oppure andrà sempre peggio, come i fatti stanno dimostrando ogni giorno di più.

 

Fermare l'immunità dei Dirigenti del DAP. Cosa può fare la Polizia Penitenziaria? 

 


Scritto da: Il Realista
(Leggi tutti gli articoli di Il Realista)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Tutto vero quello che dici Oscar. Ma "il sindacato" non esiste, esistono le persone con i propri singoli comportamenti. Anche io per anni non ho voluto iscrivermi a nessun sindacato, proprio perché vedevo "porcate" da ogni parte, ma poi mi sono reso conto che comunque i sindacati influivano sulle decisioni dell'amministrazione che a loro volta influivano sul mio lavoro e sulla mia vita. A quel punto ognuno di noi si dovrebbe fare una domanda: è meglio lasciarli fare e rimanere al di fuori disgustato, oppure intervenire in prima persona? Io ho scelto la seconda strada. Ognuno può fare solo una piccola differenza, ma se le differenze si sommano... E' un po' come quando ci si lamenta della politica e poi non si va a votare o si vota in base al favore che si riceve.

Di  Il Realista  (inviato il 03/04/2014 @ 15:13:45)


n. 1


Ho visto colleghi con genitori malati di tumore allo stadio terminale non ottenere il distacco a casa ( in qualche caso lo hanno concesso dopo che il genitore era morto!!!), ho visto colleghi che per tornare a casa dai propri familiari in licenza spendevano 500 euro una volta al mese, ho visto colleghi con figli ammalati a cui il dipartimento non concedeva il distacco temporaneo. Ma ho visto anche tantissimi colleghi senza alcun problema (tranne quello di essere sindacalisti) andare in distacco per motivi sindacali a casa propria e, dopo due anni ( ma ki diavolo la ha approvata questa norma?) passare avanti in graduatoria negli interpelli, rispetto ad altri colleghi che aspettavano da lustri, decenni, di essere trasferiti nella propria terra d'origine. E, onestamente, che a farmi la predica sul come comportarsi, su come essere onesti, su come non chiedere favori, sia proprio un sindacato ( senza per questo voler attribuire responsabilità a questo sindacato), un pò mi urta. Il sindacato non può essere un ritrovo per ottenere privilegi, non può essere una scorciatoia per carriere, distacchi, trasferimenti. Fare sindacato è una missione (ma senza indennità di missione), è credere nei valori , nello spirito di sacrificio, nella lotta per la difesa e la tutela dei diritti dei lavoratori. In poche parole, il contrario del modo di fare sindacato che conosciamo noi.

Di  Oscar  (inviato il 03/04/2014 @ 10:56:45)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.241.199


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

4 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

5 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

6 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione