Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
La Scorta: gli ultimi pretoriani rimasti vicini ai Dirigenti del DAP


Polizia Penitenziaria - La Scorta: gli ultimi pretoriani rimasti vicini ai Dirigenti del DAP

Notizia del 03/08/2011

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 5591 volte)

Scritto da: Enzima

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


“Tutto nasce da una pagina buia della storia italiana: gli omicidi di Massimo D’Antona e Marco Biagi”. Non poteva esserci incipit più squallido di quello che ho appena citato che la rivista ufficiale dei Dirigenti penitenziari (Le Due CIttà), ha usato per introdurre l’articolo dal titolo “La scorta”, pubblicato nel numero di giugno 2011, con il quale sono stati celebrati gli ultimi poliziotti penitenziari rimasti vicini ai Dirigenti del DAP.

Questo incipit è stato degna ciliegina sulla torta dello sfacelo a cui non solo dobbiamo assistere ogni giorno, ma anche essere beffati da simili esternazioni su una rivista gestita dai Dirigenti, ad uso dei Dirigenti, pagata dai poliziotti.

Nell’articolo (scritto da un giornalista della società privata che sostanzialmente gestisce la rivista) si sono voluti giustamente celebrare gli ultimi poliziotti rimasti “fedeli” ad una categoria Dirigenziale che non solo ha mostrato tutta la sua incapacità di amministrare la cosa pubblica negli ultimi decenni, ma che continua a sperperare in malo modo soldi pubblici, la cui decenza non è nemmeno in grado di fermarsi davanti alla morte altrui. Che senso ha “giustificare” quel teatrino di macchine, agenti in giacca e cravatta, palette e fondine meglio noto sotto il nome di Uspev, l’Ufficio Sicurezza Personale e Vigilanza, con gli omicidi di D’Antona e Biagi? Anche se sotto nomi diversi, un Servizio del genere a Roma c’è sempre stato. All’inizio si chiamavano Pretoriani, oggi Scorta, Tutela e chi più ne ha più ne metta, ma sempre del medesimo servizio si tratta. L’unica differenza è che al tempo di Roma antica il Servizio era a tutela delle Personalità contro le congiure di altre Personalità. Oggi rischia di essere un Servizio a tutela delle Personalità contro lo sdegno delle persone.

Per carità, non me la prendo con chi presta tali servigi. Per lo più si tratta di persone che nel loro lavoro ci credono, a volte è l’unico modo per essere trasferiti, altre volte sono colleghi che non potrebbero fare nient’altro nemmeno in carcere. Ma oggi più che mai tale sfoggio di macchine, sgommate, spirali di gomma degli auricolari e lenti scure, mi sembrano più uno status symbol che una reale esigenza. E basta vedere come sono per lo più impiegati tali colleghi che, nella migliore delle situazioni, vanno a svegliare la “Personalità” loro assegnata la mattina, fanno da autisti, da portaborse, mettono in moto la macchina un quarto d’ora prima per raffreddarla, vanno a comprare i sigari… e quando la “Personalità” manca perché in ferie o altro, lavorano dalle 8.00 alle 20.00 a Via Arenula (o nelle strade limitrofe).

Capisco anche che è meglio far parte della Scorta ed andare in giro su una macchina da centomila euro con l’aria condizionata che far parte degli Autisti, quelli sfigati che al massimo fanno il “giro posta” su una Punto, quelli che per entrare nella saletta loro riservata nel parcheggio sotterraneo del DAP, devono scansare sacchi dell’immondizia e carrelli pieni di materiale da buttare, mentre La Scorta, gli operativi, hanno riservata un’altra saletta, più idonea e più adeguata al rischio che si corre quotidianamente. E mi rendo pure conto che non è facile stare tutto il giorno buttati su un divano di qualche anticamera e aprire e chiudere lo sportello di una macchina quando la “Personalità” ne ha bisogno. E’ d’obbligo dare una giustificazione alla propria coscienza tirando in ballo il rischio terrorismo, la criminalità organizzata, con i black block che da un momento all’altro potrebbero attentare all’incolumità della “Personalità” posta sotto la propria tutela.

Per favore, non prendiamoci in giro. In Italia non c’è un’emergenza tale come quella degli anni ’70 e ’80 tale per cui il Dirigente della Direzione Generale “tal dei tali” ha bisogno di una tutela, di una scorta o di una macchina blindata per evitare il traffico di Roma. Chiamiamolo per quello che è: un privilegio, uno sfoggio. Questa è l’ennesima “anomalia” italiana, all'estero infatti il fenomeno delle scorte è decisamente più limitato. Ed abbiate almeno (voi che vi occupate della rivista dei Dirigenti el DAP) il pudore di non tirare in ballo gli omicidi di D’Antona e Biagi e Falcone e Borsellino e …

Sicuramente tra questi moderni Pretoriani c’è gente davvero in gamba, preparata nel proprio lavoro, responsabile e giustamente fiera del proprio ruolo e ripeto ancora, a scanso di equivoci (e per tutelare la mia incolumità personale visto che a quelli della Scorta riferiranno che ce l'ho con loro) che ho il massimo rispetto per chi ha scelto e a volte è costretto a scegliere questo ruolo di angelo custode, ma ammettiamocelo: questo è un Servizio sostanzialmente inutile da dedicare alla maggior parte delle "Personalità", dai…

Semmai si potenzi il Servizio Vigilanza del DAP che prima o poi dovrà fronteggiare decine di poliziotti pensionati che inevitabilmente inizieranno a protestare quando collasserà del tutto l’Ufficio Pensioni del DAP, oppure quando dovranno disarmare qualche collega disperato che aspetta un trasferimento da decenni, nonostante qualche problema da Legge 104, ignorata dai Dirigenti di Largo Daga.

Del resto è risaputo che l’Uspev è un posto che fa gola a molti per molti motivi. Basta andarsi a rileggere l’articolo di questa rivista Ma cosa è successo all'Uspev ?, una rivista fatta da poliziotti, per i poliziotti, pagata da poliziotti, che ha gettato un minimo di luce su quelle che sono le lotte sotterranee per mettere mano su quell’Ufficio, vicino ai Signorotti del DAP.

p.s. per una volta, voi che commenterete (se commenterete), non mi venite a tirare fuori la storia che le Scorte e l’Uspev sono il fiore all’occhiello che ci invidiano in tanti e che questo è un Servizio utile per migliorare la visibilità all’esterno. Per favore, almeno tra noi, non prendiamoci in giro.


Scritto da: Enzima
(Leggi tutti gli articoli di Enzima)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 43


La cosa peggiore che si possa fare, affrontando una problematica di carattere istituzionale, è farla scadere in commenti ed esasperazioni di natura personale.Enzima ha sollevato un problema, Marco ha probabilmente tentato di correggre il tiro, soprattutto su sfumature che non sono conosciute ai piu,ovvero ai non addetti,che spesso giudicano per sentito dire.Ma il problema di fondo c'è, e non è la scorta ed il relativo servizio, bensì la regolamentazione della stessa.Se ci pensate bene,ci siamo abituati alle non regole, ovunque, non solo al dap.Non regole che portano a far occupare determinati posti esclusivamente per conoscenze personale, mai per peculiari e proprie attitudini operative.
Il dap qualche anno fa promosse dei corsi,unici nel loro genere,sul servizio di tutela e scorta;mi sapreste dire che fine han fatto quei colleghi.Vi garantisco che in molti col servizio scorte non hanno piu a che fare,e non tutti per scelta personale.Sai, quando hai anni di servizio specialistico alle spalle,e sei costretto ad un certo punto a fare la panchina(disponibile)solo perchè c'è un figlio di un dirigente con qualche anno di servizio che scalpita non è molto gratificante.NOn faccio nomi,non sarebbe corretto,ma punto il dito esclusivamente contro la mncanza di regole che amministra il settore scorte un po come tutti gli altri.Pongo dei quesiti:
Come si entra all'uspev? requisiti?
Domanda diretta?..Bando?....
Nel momento in cui avremo una classe dirigente lontana da certe logiche gratuite di potere, solo allora si avrà un percoso trasparente in ogni ambito professionale che avremo la fortuna di vivere.La ricetta è semplice, poni delle regole, uguali per tutti e costringi tutti a rispettarle.
MA al dap,come altrove, succede cosi?

Di  Anonimo  (inviato il 21/08/2011 @ 23:42:17)


n. 42


...già ma chi è sette facce???

Di  James  (inviato il 05/08/2011 @ 19:42:33)


n. 41


In quasto continuo dimenarsi tra penuria di fondi, di personale, di carburante, di ordine, di sicurezza e chi più ne ha più ne metta, in cui versa evidentemente l'amministrazione anche in conseguenza di una non sempre adeguata dirigenza, era proprio necessario portare alla ribalta di LE DUE CITTA' un servizio come quello delle scorte che, nonostante tutto, è tra i più privilegati nella sua quotidiana relizzazione?
E la nota del capo del dipartimento, pubblicata sul sito ufficiale del corpo, attraverso la quale si ammonisce un sistema di denunce come quello creato da Enzima era davvero così necessaria oppure costituisce lìennesima provocazione da lasciar cadere? Ma chi decide certe strategie? chi suggerusce i passi da copiere?

Di  anonimovenziano  (inviato il 05/08/2011 @ 14:08:55)


n. 40


A chiarimento:
Ispezioni Sindacali sono state fatte sia da SAPPE che dalla CGIL per quanto riguarda il SAPPE la documentazione resa disponibile non risponde alle richieste, ma questo non sembra preoccupare i vertici Dipartimentali.
La direzione dello USPeV (con due diversi Direttori), ha collezionato (caso unico), ben due condanne per violazione dell'articolo 28 (comportamento antisindacale), anche questo sembra preoccupare per nulla i vertici dipartimentali.
Ogni ulteriore approfondimento appare risibile

Di  Daniele Papi  (inviato il 05/08/2011 @ 08:49:47)


n. 39


Chissà se analoghe lettere sono state inviate ai Dirigenti penitenziari che adottano gestioni clientelari e di basso profilo, ad iniziare da alcuni degli Uffici di staff

Di  Daniele Papi  (inviato il 05/08/2011 @ 07:50:46)


n. 38


Non entro nel merito della questione. Credo però non si debba fare di tutta l'erba un fascio. Come in Istituto ed ovunque, c'è chi lavora seriamente e chi meno. Quello che invece mi sconcerta è leggere la nota di Ionta a Capece (http://www.polizia-penitenziaria.it/public/notizie/3693/letera%20a%20capece012.pdf). Allora al Dap lo leggono, il blog. E perchè allora i burocrati censori non hanno scritto sulla spiaggia ad uso esclusivo del Capo Dap a Maccarese, sulla fantomima della divisa da poliziotto di Ionta in Kosovo, sulla grave mancanza di rispetto ai nostri Caduti come è stato scritto proprio qui? Pensa che la censura possa impedirci di vedere, pensare, ragionare, scrivere o parlare, presidente del Dap?
Da ultimo, c'è anche chi ha subito commentato favorevolmente la lettera di Ionta indirizzando a questo sito la sua "vergogna": ma probabilmente chi l'ha scritto ha ripensato alla coerenza di se stesso ed ai suoi salti di carrozza da un sindacato all'altro.

Di  Vero eretico  (inviato il 04/08/2011 @ 23:04:28)


n. 37


All'USPEV comandano le personalità che sono tutelate: ogni loro desiderio è un ordine da esaudire, anche se non ci sono soldi per la benzina, per le missioni, per il carburante delle motovedette. I soldi si trovano magicamente.......... Basta che il potente di turno venga accontentato

Di  un amico di marco  (inviato il 04/08/2011 @ 22:41:44)


n. 36


Sara una domanda scema ma all'uspev chi comanda?

Di  Anonimo  (inviato il 04/08/2011 @ 21:46:01)


n. 35


aro Marco devo dirti che purtroppo sei davvero disinformato perchè il monte ore dello straordinario può essere elevato fino a 60 ore previa relazione di servizio motivata (servizi di scorta o ntp) e con autorizzazione successiva del prap! Non sono fandonie vatti ad informare e poi ne parliamo.....

Di  un amico di marco  (inviato il 04/08/2011 @ 20:37:52)


n. 34


Enzima invece di sentire le castronate che dice il vacanziere, perche non chiedi all'USPEV i servizi, gli orari, gli straordinari di chi fa servizio di scorta. Allora vedrai che ci sono quelli si gestiscono da soli, vedi quelli del vice ad esempio. Ma forse questo nemmeno tu lo vuoi chiedere vero Enzima? Lo sai che i fogli di marcia se li fanno da soli e nemmeno passano per l'USPEV, stessa cosa per i servizi, li mandano a fine mese. Lo sapevi?

Di  Anonimo  (inviato il 04/08/2011 @ 19:50:39)


n. 33


Caro Rino, sulla demotivazione non posso dirti nulla, ma stai sicuro che non sei il solo, daltronte con questa situazione non potrebbe essere altrimenti. Sulla questione pero ne possiamo parlare (sapendo che non servirà a niente), perche se tu leggi l'altro articolo che viene richiamato da enzima c'è da mettersi le mani nei capelli. Prova a leggerlo e poi immagina che razza di gente c'è. Io svolgo servizio in Toscana e ho la famiglia a Cassino e qualcuno di quelli lo conosco, facendo servizio in carcere pensavo di aver visto e sentito il peggio del peggio, invece. Prova a leggere quell'articolo poi mi dirai. Il pendolare

Di  Vincenzo  (inviato il 04/08/2011 @ 19:40:42)


n. 32


A marco che stai in ferie non dire ca.....tra quelli che fanno le scorte e qualcuno sta pure in foto nellarticolo del giornalino cià piu ore accumulate che i debiti che ciò io.cià ragione il collega perche non fanno nispezione. collè settefaccie è quello di via arenula che diventa tutto rosso in faccia quando che se ncazza.bono quello. la guardia

Di  Angelino  (inviato il 04/08/2011 @ 19:25:27)


n. 31


Caro Marco, goditi le tue ferie, che sicuramente saranno meritate.
io sono tranquillissimo e non ho bisogno di essere tranquillizato da te o gente come te. Ho la coscienza a posto faccio il mio dovere e la tranquillità me la da la mia coscienza. Ora capisco il collega che tra i reqiusiti importanti per entrare nelle scorte metteva l'arroganza. Ho letto piu volte i tuoi interventi e non ti invidio affatto casomai ti compatisco. Con i tuoi alibi. Si perchè basta trovare un alibi e tutto è risolto. In galera fanno servizio colleghi accamosciati quindi noi possiamo tagliare le siepi, fare la spesa, portare la borsa. Tanto quelli delle sezioni fanno di peggio, e la coscienza è pulita. No non ti invidio. Te lo assicuro. Mi fai pena, questo si tu e i tuoi alibi.
un agente demotivato

Di  rino  (inviato il 04/08/2011 @ 19:15:01)


n. 30


Per l'Assistente di Prima: 130-140 ore di straordinario??? DOVE?? Nemmeno la Scorta del ministro arriva a tanto! Illuminaci, ti prego. Del resto io conosco gente che in istituto arriva ad accumulare altrettanto straordinario se non di più! Questo lavoro si fa per i soldi? perchè a te piace lavorare gratis?

Di  Marco  (inviato il 04/08/2011 @ 19:07:53)


n. 29


per il collega Rino che dice: "Come si fa a superare il monte ore che è stabilito per legge?"
Ti rispondo dicendo di stare tranquillo; non viene superato proprio nulla!
Non so chi mette in giro certe fandonie ma non rispondono a verità!

Di  Marco  (inviato il 04/08/2011 @ 18:43:31)


n. 28


Rispondo, tanto per essere chiari, al collega che insinua che io stia rispondendo su questo forum mentre sono in servizio usando addirittura i mezzi dell'amm.ne!
Bè, premesso che con quanto scrive non fa che confermare la mia tesi (invidia) gli dico di tranquillizzarsi: non sto rubando niente a nessuno, sto usando miei mezzi personali e mi sto godendo meritati 10 giorni di ferie!

Di  Marco  (inviato il 04/08/2011 @ 18:39:55)


n. 27


Cari colleghi, perche facciamo la guerra dei poveri?
Io in istituto ho un direttore ed un comandante e se non rispetto i regolamenti e le disposizioni immediatamente intervengono.
Questi colleghi delle scorte avranno un comandante, un direttore, quindi perchè non prendersela anche con loro?
Giusto Enzima?
Come si fa a superare il monte ore che è stabilito per legge?
Possibile che solo in istituto si devono rispettere le disposizioni?
Leggendo l'articolo e i commenti mi accorgo che ci sono dei servizi che si organizzano come vogliono loro, gli si permette tutto.
un agente demotivato

Di  rino  (inviato il 04/08/2011 @ 18:09:39)


n. 26


scusate chi è il famigerato 7facce?

Di  l'ingenuo  (inviato il 04/08/2011 @ 17:55:31)


n. 25


Salve a tutti, sono un collega che ha montato questa mattina alle 7.30 e ho smontato qualche mezzora fa, lavoro in Istituto e in questo periodo, oltre il caldo, bisogna anche affrontare la questione delle ferie. Ma tutto questo non mi preoccupa, il fatto sconcertante è come Marco risponda in una maniera celere (solo dopo circa una mezzora). Presumo che si sia collegato durante la pausa pranzo oppure ha sbrigato così velocemente il suo lavoro che non ha null’altro da fare. Magari sta usando anche mezzi dell’amministrazione e magari sta anche con l’aria condizionata accesa. E io scoppio in sezione, di lavoro e di caldo e non ho nemmeno la possibilità di telefonare a casa se non mi vengono a dare il cambio.
Enzima non è che vogliamo prendercela con qualcuno, anzi ben vengano le idee, ma essere presi per il ….. facendoci credere che sono tutte rose e fiori personalmente non ci sto. Questo riesce bene a qualcun altro del mondo politico.

Di  Apri e chiudi sta cella.  (inviato il 04/08/2011 @ 17:19:30)


n. 24


Sono un collega siciliano e sono tornato ad aprire e chiudere le celle per motivi di dignità e non economici, come qualcuno afferma. Sapevo di non trovare l'America ma tantomeno le ingiustizie quando c'era un certo capo scorta che minacciava e offendeva gratuitamente. Per non parlare quando si scendeva giù in sicilia con un certo personaggio. Loro andavano a mangiare al ristorante e noi, quando ci diceva bene, a panini. Loro a dormire in Albergo e noi a macinare Km e Km di strada per ritornare in sede. Ditemi voi se questa è professionalità

Di  Assistente Siciliano  (inviato il 04/08/2011 @ 17:17:26)


n. 23


Caro Marco, io non ce l'ho con nessuno nè tantomeno con te. Però credimi, mi da fastidio sentirmi dire che non so di cosa parlo....conosco personale di scorta che nel solo mese di luglio ha chiuso con 130 - 140 ore di straordinario..... ne pagherano 60 (perchè il limite viene elevato) e le altre 90? accumulate fino ad arrivare a fine anno con 400 - 500 ore da liquidare. Questo è un lavoro che viene fatto solo per i soldi, senti a me....e finiamola di parlare d'invidia. Manteniamo la nostra dignità di poliziotti penitenziari, non facciamoci schiavizzare da una classe dirigenziale arrogante e autocelebrativa.

Di  l'assistente di prima  (inviato il 04/08/2011 @ 16:45:04)


n. 22


James, è da molto tempo che mi sono rassegnato. Mi sono rassegnato che qualcuno lassù riuscisse a fare 1 + 1. Mi sono rassegnato a pensare che anche altri, lassù, provassero lo stesso mio senso di disgusto. Pensavo che fosse possibile, che l'evidenza era più forte e più vera di tutto il resto: che fosse più forte e vera degli egoismi, dei protagonismi, del desiderio di controllo da cui spesso si crede che derivi anche il potere.
E' evidente che mi sbagliavo, è evidente che ho sbagliato io a credere in certe cose. Ma, tuttora che subisco ancora le conseguenze delle mie illusioni giovanili, sono sempre più convinto che non bisogna lasciargliela vinta, non bisogna arrendersi. Gli uomini passano, ma le idee restano!

Di  Enzima  (inviato il 04/08/2011 @ 16:18:21)


n. 21


Ciao Enzima, volevo solo portarti a conoscenza della mia esperienza E' da molto tempo che presto servizio presso l'USPEV in qualità di Autista e non sono ancora scappato, come qualcuno afferma. La mia dignità viene, ed è tuttora lesa, dall'avvento del famigerato 7 Facce che utilizza tutti noi non per quello che valiamo ma per quello che siamo in realtà ovvero merce di scambio.

Di  anonimo  (inviato il 04/08/2011 @ 16:11:17)


n. 20


l'invidia è una brutta bestia e se questo Corpo non cresce è solo colpa di questa mentalità adolescenziale.................

Di  mina vagante  (inviato il 04/08/2011 @ 15:36:16)


n. 19


ciai ragione enzima. hai ragione sulle scorte, hai ragione sulle due città, ciai ragione. il problema è che non basta avere ragione, occore che qualcuno ti dia ragione e lassù nei palazzi c'è una trincea impenetrabile...rassegnamoci.

Di  james  (inviato il 04/08/2011 @ 15:23:44)


n. 18


Caro Enzima, per quanto riguarda gli anticipi anche io me lo chiedo sempre! Come facciano certe persone non me lo spiego nè vado a fare i conti in tasca a nessuno. Beati loro! Io, come tantissimi altri colleghi campo di questo lavoro e faccio sempre più fatica ad arrivare a fine mese. Posso comunque assicurarvi che la situazione è questa: ci sono colleghi che devono prendere 2/3 mila Euro di missioni; gli straordinari sono pochi (quelli che ne fanno di più sono solo gli uomini della scorta del ministro); vi posso assicurare che un qualsiasi collega turnista in sezione o al NTP accumula molte più ore di straordinario di uno che fa la scorta.
Io non voglio prendermela con nessuno però non mi va che si (s)parli di cose e di situazioni che non si conoscono direttamente, che si sanno solo per sentitio dire o che s iimmaginano diverse da come in realtà sono; neppure nego che il servizio alle Scorte, come il servizio presso il PRAP o il NIC o presso le Scuole ecc possa essere più agevole e meno sacrificante (per certi versi). Tutti sono però servizi del Corpo che qualcuno, che piaccia o no, deve fare; come ho detto ho conosciuto direttamente diversi colleghi che hanno provato a fare il servizio di Scorta, erano colleghi che venivano dagli istituti e pensavano di trovare l'America, centinaia di ore di straordinario e benefits di ogni tipo...bè appena hanno capito l'andazzo hanno fatto subito dietro front qualcuno dicendo "non mi conviene, guadagnavo di più stando in sezione".
Per Enzima: mi lusinghi con la tua proposta, ci penserò e vedrò di trovare qualche argomento o riflessione che possa essere interessante.
Saluti a tutti e buone vacanze!

Di  Marco  (inviato il 04/08/2011 @ 14:41:36)


n. 17


Evitiamo di prendercela con Marco ora. Così come io ho evitato di prendermela con gli uomini singoli delle scorte, ma con un malcostume, sia pure (a volte) determinato e costretto da esigenze personali non rinunciabili (vedi trasferimento post-incarico da dopo scorta), evitiamo che questo diventi ancora una guerra tra poveracci.
A Marco però rinnovo ancora l'invito ad argomentare le sue conoscenze e il suo punto di vista sulle traduzioni e su altro di cui eventualmente è a conoscenza, attraverso un articolo (anche anonimo) che può inviarci attraverso il link in alto a destra di questa pagina. Noi sapremo interpretarle non come manifastazioni d'invidia, ma come conoscenze da condividere e commentare con gli altri.
Volevo anche associarmi alla richiesta di prima, di come pensa che sia possibile, per un nostro collega, anticipare migliaia e migliaia di euro per le missioni, senza trovarsi sommerso dalle lettere della Equitalia. Davvero non riesco a comprenderlo. Evidentemente questi delle scorte hanno anche maggiori capacità di gestione economica: tanto vale proporli in forza al MEF.

Di  Enzima  (inviato il 04/08/2011 @ 14:15:37)


n. 16


Ciao Enzima Hai proprio ragione a chiamarli "PRETORIANI" e spero che Marco non indossi la mia stessa divisa.

Di  Siamo Uomini o Caporali?  (inviato il 04/08/2011 @ 13:23:08)


n. 15


Caro Alessandro Giannusso, ma davvero non sai come vengono scelti gli uomini fidati della nostra classe dirigente? Provo a spiegartelo io. Primo requisito fondamentale e quello di essere in possesso di una patente rilasciata dalla prefettura o dalla motorizzazione civile. Secondo requisito, che per me è quello principale, Professionalità: e si la professionalità di conoscere quel sindacalista o quel dirigente. Terzo un cospicuo capitale da immolare per la causa, Marco dice che bisogna anticipare di tasca propria per poi avere un rimborso a babbo morto. Ebbene si caro Collega non ci si improvvisa uomo scorta da un giorno ad' unaltro come era invece qualche decenno fa dove gli uomini della scorta passavano qualche settimana in vacanza in una qualche località dell'Italia ad annoiarsi perchè dovevano imparare come salire , scendere dalla vettura e in caso di pericolo come comportarsi, ed esisteva un vero spirito di Corpo.

Di  Angelo  (inviato il 04/08/2011 @ 12:12:50)


n. 14


Caro Marco vorrei proprio conoscervi per avere da voi una lezione sulla materia di Economia Domestica. E si proprio di economia domestica perchè da un po di tempo a questa parte, io e penso molti Colleghi non sanno come fare per arrivare a fine mese, figuriamoci poi se devo salassare il mio conto in banca per anticipare una missione. Ora capisco quei Colleghi (notare sempre la C maiuscola) che sono ritornati in sezione.

Di  Fare il P.P. è duira.  (inviato il 04/08/2011 @ 11:34:53)


n. 13


Sì, è vero: ci sono (alcuni) colleghi che fanno la Scorta scordandosi la loro Dignità, andando a fare la spesa per la personalità, potandogli le siepi ecc...così come succede con quei colleghi degli Istituti che, per ottenere servizi più agevoli o altri favoritismi, vanno a fare i lavori a casa del Comandante o del Direttore, portano a spasso il Direttore ecc. ecc. TUTTO IL MONDO E' PAESE in questo caso il Mondo è l'Amm.ne. 80 ore di Straordinario??? Ma chi ve le racconta queste favole?? Ho già detto che ci sono addirittura colleghi che aspettano ancora e invano il pagamento di migliaia (ripeto MIGLIAIA) di Euro di missione, tutti aspettano ancora il pagamento del FESI (gli altri colleghi lo hanno preso ormai da tempo). E' vero che fare la Scorta (come lavorare negli Uffici della Direzione o fare l'autista del Direttore) significa uscire dalla Sezione... è evidente, ma anche questo fa parte del nostro servizio. Che poi ci siano persone che non hanno dignità bhè questo succede OVUNQUE: alle Scorte come nelle Sezioni (vogliamo parlare, ad esempio, di qualche "accamosciato"??). Quindi si torna a bomba: il disprezzo equivale all'invidia: conosco colleghi che hanno fatto il diavolo a 4 per farsi mandare dall'Istituto a fare le Scorte credendo che fosse tutto rose e fiori: dopo un mese hanno preferito tornare dov'erano!! Perchè stavano meglio!
Prima di (s)parlare di cose che non si conoscono è meglio meditare a lungo!

Di  Marco  (inviato il 04/08/2011 @ 09:30:39)


n. 12


Il dottore di turno ma se sono trentanni che stanno sempre i soliti

Di  Anonimo  (inviato il 03/08/2011 @ 22:24:43)


n. 11


Requisiti!? Ma Alessandro dove vivi? Guarda che siamo al DAP mica a scherzi a parte. In effetti un requisito cè: l'arroganza.
Marco parla di invidia. Ma come si permette chi ha invidia? Invidiati da molti. Ma come si permette. Come si permette di offendere Colleghi -C maiuscola ragazzi- che operano in situazioni di continua emergenza, che svolgono con Dignita -D maiuscola ragazzi- il proprio lavoro. E quello -Marco- mi parla di invidia. Ma va a...eventualmente saranno incazzati.
E hai ragione tu Enzima quella non è la visibilità che vuole il Corpo. Che spetta al Corpo. Un corpo che non vuole essere rappresentato da gente che svende la propria dignità. Ho letto sul sito la manifestazione dedicata al maresciallo Nubile. Altri Gente -G maiuscola ragazzi- Altri tempi. Altro Orgoglio altra Dignita.

Di  Sante  (inviato il 03/08/2011 @ 22:16:39)


n. 10


Innanzitutto credo che i commenti non dovrebbero essere moderati da qualcuno, tranne quelli che contengano frasi blasfeme, tuttavia, la questione è troppo interessante per astenermi da commenti. Cari amici e colleghi, ma questa è l'Italia....l'Italia dello sfoggio, del potere, dell'esibizionismo....andranno via questi ne verranno altri ma il prodotto sarà sempre lo stesso! I sindacati tutti, nessuno escluso, abbaiano ma non mordono perchè anche loro hanno bisogno sovente di questi dirigenti che oggi criticano e disprezzano..... e questo ormai è cosa nota pure alle formiche!!!!!
Sono stanco di vedere e sentire le solite cose tipo: ma questi colleghi dell'uspev e del nic come vengono scelti? perchè non lo sapete?? perchè le sigle tutte non lo sanno? Ma per favore smettiamola......

Di  fidelio  (inviato il 03/08/2011 @ 21:37:34)


n. 9


Scusa Marco, tu che sei uno che fa le scorte, ti voglio fare una domanda? Tu della scorta, andresti a potare le siepi del giardino del "dottore" di turno? Tu della scorta perchè ti offri di fare la spesa al dottore? Tu della scorta perchè quando ti chiedono di fare un turno all'NTP fai il broncio e continui a sparlare il tuo comandante? Tu della scorta perchè ti offri volontario per la riparazione quando gli si rompe il rubinetto di casa? Tu della scorta perchè ti da fastidio quando il tuo comandante inserisce altre persone nel servizio affinchè la torta non te la mangi tutta tu? In realtà fare oggi la scorta significa uscire dalle sezioni, non avere più a che fare con i detenuti, staccare bollette alla grande, 80 ore di straordinario al mese (minimo) e credersi di far parte di una elite, un gradino più in alto dei poveri turnisti. caro Marco io non invidio i miei colleghi che fanno la scorta perchè io non sarò mai il servo di un "dottore" che mi usa come maggiordomo. Incazzati quanto ti pare ma è questa la realtà!!

Di  Anonimo  (inviato il 03/08/2011 @ 20:40:51)


n. 8


Bell'articolo, puntuale e veritiero.
Vorrei fare qualche domanda a chi ne sa piu di me.
Come vengono "selezionati" i colleghi che svolgono il servizio di scorta? Gli autisti? quale requisiti devono avere?
Nell'articolo delle due citta ho visto delle foto, ma se è un sevizio di protezione no dovrebbero essere "anonimi"?
Se qualcuno può rispondermi perche io che faccio scorte di detenuti non ho la stessa visibilita e sembra quasi che il lavoro che svolgo sia una sciocchezza in confronto a colleghi che hanno sempre intorno decine di terroristi o mafiosi. Ma poi oltre a dirlo nell'articolo lo avrà denunciato all'autorita giudiziaria? Grazie. Alessandro

Di  Alessandro Giannusso  (inviato il 03/08/2011 @ 18:53:25)


n. 7


Non ho la soluzione e se l'avessi la proporrei in altri ambiti. Mi limito a svolgere il mio "lavoro" di enzima per accelerare reazioni altrimenti lente e laboriose. Come ha evidenziato giustamente Marco, le responsabilità di questo schifo (perché è uno schifo che dei poliziotti vadano a svegliare la ""Personalità" che scende un'ora e mezza dopo l'arrivo dei colleghi sotto casa) non sono certo imputabili ai colleghi delle scorte che fanno il loro dovere e lo fanno nel migliore dei modi. E se riescono a barattare un trasferimento a fine "legislatura" della Personalità, tanto meglio per loro: hanno fatto benissimo. Col senno di poi, avrei fatto meglio anch'io a "scendere a patti" con questo sistema. Ma la coscienza e la testardaggine spesso hanno il sopravvento.Tutto ciò però non può non comportare ricadute su tutti quanti. Primo perché certa gente, piano piano, si convince che l'apertura della porta gli spetta così come essere svegliati la mattina o farsi portare borse e borsoni dalla Scorta e secondo poi perché di mezzo ci vanno quegli EROI che si beccano un provvedimento disciplinare non tanto perché hanno seguito il Regolamento o le Leggi dello Stato, ma perché si sono "ribellati" ad una prassi, ad una consuetudine secondo la quale devi approntare una Traduzione ILLEGALE salvo poi andare comunque sotto provvedimento disciplinare (o processo penale) se poi in Traduzione si verifica qualche problema.
E basta pure con questa storia dell'invidia... E del fango di qua, fango di la... Se uno accende la macchina 15 minuti prima per raffreddarla con l'aria condizionata (raffreddarla di che poi, che è stata in garage tutto il giorno...) è un colluso, un complice! Indipendentemente dalla professionalità operativa che ha acquisito. Hai detto bene Marco: i sindacati dovrebbero occuparsi di quegli EROI che si ribellano per mantenere il giuramento fatto alla Costituzione. Se ogni poliziotto mantenesse fede al proprio (anche nelle piccole cose, non c'è bisogno di immolarsi come un bonzo), questa Amministrazione funzionerebbe molto meglio 8anche i sindacati svolgerebbero meglio il loro compito) e certi Signorotti non avrebbero libero tutto questo campo...
Tu Marco, che conosci molto meglio di me questa situazione alle Traduzioni, perché non trovi il tempo di descrivercela meglio? Ognuno faccia qualcosa, altrimenti rassegnatevi a leggere sempre le solite maifestazioni di invidia di Nuvola Rossa e mie (siamo due persone fisicamente separate e forse più di due), perché di invidia ce ne abbiamo tanta... ; - )

Di  Enzima  (inviato il 03/08/2011 @ 18:04:27)


n. 6


Fiche cuisono gente esterna P.P.le cose andranno di male jn peggio

Di  dyno 65  (inviato il 03/08/2011 @ 17:30:35)


n. 5


Eh già..le scorte... stanno sulle scatole a molti colleghi, probabilmente per pura e semplice invidia. Se posso convenire che certi dirigenti non avrebbero bisogno di una scorta c'è da dire che le Scorte sono assegnate alle personalità dal Comitato Provinciale ordine e Sicurezza Pubblica che valuta le esigenze di tutela di dette personalità. Ora, quando un servizio di questo tipo viene assegnato (PER LEGGE, perchè l'USPEV e il relativo servizio sono compiti Istituzionali sanciti da appositi decreti) alla Pol. Pen. viene, giustamente, svolto dall'USPEV che è stato creato proprio per questo e risponde e si adegua alle direttive emanate dall'UCIS istituito presso il Ministero dell'Interno e che dirama direttive ai Reparti Scorte di TUTTE le Forze di Polizia. I ragazzi che fanno servizio all'USPEV fanno, semplicemente, il loro lavoro come tutti gli altri colleghi e non si chiedono se sia giusto o meno tutelare e scortare la personalità a loro assegnata..lo fanno e basta, perchè è il loro compito, perchè è il loro dovere. E lo fanno (invidiati da molti...perchè l'invidia è una brutta bestia) anche ANTICIPANDO DI TASCA PROPRIA i soldi delle missioni perchè non crediate che solo i colleghi degli NTP sono costretti a partire senza prendere anticipi e rimettendoci (ingiustamente) di tasca loro! Anche all'USPEV ci sono colleghi che aspettano da tempo immemore il pagamento di migliaia di Euro di missioni fatte...e ancora aspettano il pagamento del FESI (che gli altri colleghi ionvece hanno preso!). E quando la "personalità manca" vengono magari mandati a fare le vigilanze ai concors (e ancora aspettano di essere pagati!)i o a dare rinforzo agli Istituti (perchè sembra che il piano ferie esista solo lì) o sostituiscono i colleghi ammalati o in ferie ecc.
Caro Enzima e cari colleghi tutti: prima di tirare fango su altri colleghi pensateci bene che non è mai una bella cosa anche perchè le mntagne di fango spalate possono, a volte, ricaderci addosso e seppellirci. Pensiamo invece a migliorare i servizi e le condizioni di lavoro di tutti, agli stipendi miserevoli che ci vengono elargiti da uno Stato "pappone", ai soldi che ci devono essere dati dal DAP e che ancora, TUTTI o quasi, attendiamo; pensiamo a quei colleghi (anche degli NTP) che non ricevendo l'anticipo per la missione si rifiutano (giustamente e sacrosantemente) di partire anticipando i soldi di tasca loro e vengono siottoposti a procedimenti disciplinari allucinanti quanto ingiusti (ma nessun Sindacato dice nulla, nessun Articolo viene scritto) pensiamo (e pensate, soprattutto le OO.SS.) a questo e non alle piccole invidie.

Di  Marco  (inviato il 03/08/2011 @ 17:26:22)


n. 4


Caro Enzima, su questo blog solo tu e Nuvola Rossa centrate sempre gli obiettivi. Non si incazzino i colleghi che fanno le scorte, poichè i commenti più arrabbiati saranno proprio di coloro che pur di evitare la sezione o l'NTP preferisce scarrozzare il potente di turno, o qualche assessore alla sanità siciliana che ha la scorta della pol pen (e guai a chi osa lamentare qualcosa su questa personalità.....). La cosa che mi fa rivoltare lo stomaco è che per far fare le ferie a certe personalità, l'amministrazione penitenziaria in un momento in cui si parla di tagli, deve sobbaccarsi di migliaia di euro di anticipo per le missioni degli "angeli custodi con auricolare". Indaghi il nostro preisdente Ionta su questo: non ci sono soldi per riparare i mezzi dell'NTP ma quando il tal dei tali deve andare a farsi la vacanzina ad agosto si trovano immediatamente i soldi di missione per la scorta........Alcune personalità ormai usano la scorta solo come status symbol. Hai ragione caro Enzima: tu e il tuo amico Nuvola Rossa (o forse siete la stessa persona?) ogni volta che scrivete, oltre a mettere il dito nella piaga suscitate un vespaio di polemiche. Ah, a proposito abbiamo provato a smaltire la rivista autocelebrativa dei dirigenti penitenziari e di qualche commissario che ha dimenticato il proprio passato, nelle feste del corpo o in qualche stand: non la vogliono. L'unico sistema per smaltire le copie (che non prendono nemmeno i colleghi) è quello di portare le migliaia di copia all'isola ecologica, cassonetto della carta.....

Di  assistente Giovanni Fiorito  (inviato il 03/08/2011 @ 14:54:12)


n. 3


condivido in pieno le tue esternazioni....ma credo che il problema maggiore del Corpo di polizia penitenziaria....sono tutte le categorie sindacali....predicate bene....e come al solito razzolate male......questi Uffici...uspev...gom...nic..dap....ecc....sono gestiti da voi sindacati e utili a sistemare gli amici e gli amici degli amici....!!! caro enzima...sai bene come funziona....quindi risparmia il tempo di scrivere queste cose..anke se giuste e condivise....credo che il tuo apporto potrà essere più importante se dai un aiuto a noi che lavoriamo...buone ferie

Di  un iscritto sappe  (inviato il 03/08/2011 @ 14:04:10)


n. 2


caro amico ai qualche rimedio per porre fine a tutto questo.

Di  gambogiano  (inviato il 03/08/2011 @ 13:41:32)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.82.105


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

5 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione