Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
La spending review inventa un nuovo incarico per il poliziotto penitenziario: Il manutentore!


Polizia Penitenziaria - La spending review inventa un nuovo incarico per il poliziotto penitenziario: Il manutentore!

Notizia del 19/06/2012

in Consoliamoci con l'ironia.

(Letto 5006 volte)

Scritto da: Quasimodo

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


In tempi come questi che a volte si perde la logica della realtà , capita di scoprire che in una struttura del Dap della capitale , venga utilizzato da molti anni (2006) un appartenente al Corpo a svolgere compiti di manutentore e gestore di impianti elettrici – idraulici – telefonici - trasmissioni dati e servizio antincendio.

Si avete letto bene cari amici , l’operatore di polizia è un po’ il punto cardine delle emergenze critiche di quella struttura, un Bertolaso dell’emergenza Dap.

Noi tutti sappiamo bene cosa recita il Regolamento del Corpo e le norme della Bibbia ossia l’Ordinamento Penitenziario nei suoi “Dap” che dettano l’operato istituzionale della Polizia Penitenziaria .

Ma forse a chi ha incaricato l’operatore, o chi doveva vigilare su chi incaricava l’operatore, sarà sfuggito questo particolare.

La Polizia Penitenziaria garantisce la sicurezza e le condizioni di legalità all'interno degli istituti penitenziari e collabora alle attività di reinserimento sociale delle persone condannate, per l'attuazione del fine costituzionale della pena, sancito nell'art. 27 della Costituzione.

La Polizia Penitenziaria opera a difesa della legalità, della sicurezza e dell'umanizzazione del sistema penitenziario. Svolge compiti di polizia giudiziaria, pubblica sicurezza e di gestione delle persone sottoposte a provvedimenti di restrizione o limitazione della libertà personale. Espleta inoltre attività di polizia stradale ai sensi dell'art. 12 del Codice della strada, partecipa al mantenimento dell'ordine pubblico, svolge attività di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza anche al di fuori dell'ambiente penitenziario, così come tutte le altre forze di polizia, svolge attività di scorta a tutela di personalità istituzionali (ministro della giustizia, sottosegretari di stato) e di magistrati.

La legge 395/90 non menziona alcunché di funzione, incarico, specializzazione,ruolo o qualifica dove si evince che un poliziotto penitenziario possa fare il manutentore o gestore. La definizione di manutentore è inquadrata in qualcuno che effettua manutenzione di qualcosa. La definizione di gestore la si trova in colui che gestisce materialmente e in maniera diretta un servizio.

Tra le tante fantasiose specializzazioni del Corpo , che girano in questo mondo pazzo , questa del manutentore e gestore di impianti elettrici – idraulici – telefonici - trasmissioni dati e servizio antincendio non la abbiamo mai vista, forse è un incarico esclusivo di chi l’ha creata? ...se cosi fosse allora chiedo al Dap di organizzare subito dei corsi di formazione cosi noi tutti poliziotti potremo mettere le mani nel quadro elettrico, nell’autoclave, smontare un telefono, trasmettere dei dati di non so cosa e effettuare esercitazioni di antincendio tanto per passare un po’ di tempo.

Parliamoci chiaro amici, a parte gli scherzi , qui c’è da piangere perché una pulce nell’orecchio ci dice ... ma allora perché paghiamo tanti milioni di euro per le ditte esterne per effettuare il servizio di manutenzione con operatori manutentori e gestori specializzati in impianti quando abbiamo un'occasione d’oro di un appartenente al Corpo specialista manutentore/gestore? ...ancor di più la pulce ci fa notare che in tempi di magra e ristrettezze economiche che sono chiesti all’apparato della pubblica amministrazione risparmieremo qualche soldino con il nostro manutentore tutto fare … amici rientriamo nella realtà tragica, il fatto che i soldi vengono spesi (male) e questa situazione impatta negativamente sull’’immagine pubblica della Polizia Penitenziaria, che è già di suo deficitaria perché  i mass media ci affibbiano gli appellativi più sgradevoli, la cinematografia e la fiction televisiva ci rappresentano con stereotipi sgradevoli e deteriori e l’apprezzamento dell’istituzione presso l’opinione pubblica, risultante dai sondaggi, non è nemmeno lontanamente vicino a quello delle altre Forze di polizia, figuriamoci poi se sapessero che facciamo i manutentori!

EVVIVA LA BEATA INDIFFERENZA … NON VEDO, NON GUARDO, NON SO’ !


 

 

Scritto da: Quasimodo
(Leggi tutti gli articoli di Quasimodo)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 35


E come si poteva immaginare....quel consegnatario del polo che impartiva ordini ed altro pochi giorni fa e stato riconfermato x altri 5 anni e inoltre assegnato anche la gestione della sefe DNA quasi pronta! Questa e la nostra Amministrazione gatta da dirigenti miopi con tanto di cataratta!....evviva il sottobosco!

Di  Vitto  (inviato il 07/11/2013 @ 19:39:02)


n. 34


Rispondo al post 28:
anche se non completamente vedo che ai letto la normativa dei consegnatari.
Quello che non riesco a comprendere è perchè oltre al consegnatario nell'ufficio in argomento vi sono altre 12 persone ( tra amministrativi e p.p ) che non possono prendere ordini dal consegnatario e vista la mancanza in sede di un dirigente, si ritrovano tutti i giorni a bivaccare e a non fare nulla.
Dodici persone che non possono prendere ordini dal consegnatario ma che prendono lo stipendio tutti i mesi senza fare niente.
Vogliamo migliorare.................. con le chiacchiere non si va da nessuna parte

Saluti

Di  alvaro  (inviato il 28/09/2012 @ 11:31:03)


n. 33


Leggo alcuni commenti.......e non so se piangere o ridere, è chiaro che sono scritti da persone ipocrite, non mi sembra questo il caso " singolo" che rovina l'immagine del corpo, anzi se è vero quello che si dice dovrebbe essere un buon lavoratore, ad averne di gente con questa fantasia.
Le persone che rovinano l'immagine del corpo sono quelle che quando commettono fatti illeciti poi vanno dai sindacati per chiedere aiuto, il bello è che i sindacati li difendono mettendogli anche l'avvocato.

Di  Anonimo  (inviato il 25/07/2012 @ 12:38:28)


n. 32


Hanno fatto "la scoperta dell'acqua calda"..............................era meglio quando stavamo peggio!!!!!!!

Di  capitano ultimo  (inviato il 19/07/2012 @ 09:00:40)


n. 31


x il post 21 concordo con te, quindi se viene ordinato ad espletare un incarico diverso da quello regolamentato e demandato al Corpo, e non avanza nessuna rimostranza di fatto ottemperando all`ordine sicuramente non legittimo, se ne assume la responsabilità e deve accettarne tutte le conseguenze, in tutte le sedi insieme a chi l'ho ha disposto. bene il Sappe a denunciare queste ed altre situazioni

Di  tonino  (inviato il 18/07/2012 @ 17:02:38)


n. 30


anche se fosse un solo euro speso male da questi signori, dovrebbero essere mandati davanti alla corte dei conti! vergogna per il dap che fa finta di niente

Di  Anonimo  (inviato il 17/07/2012 @ 18:31:40)


n. 29


In giro si dice che qualche amico, parente o paesano, cerca di "piazzare" tra gli uffici alti del Dap un bel pacchetto ai signori o meglio a chi ha avuto il coraggio come il Sappe e altre DUE SIGLE SINDACALI di denunciare queste situazioni "VERGOGNOSE" . Forse x questi signori che sono in cerca di arginare e bastonare non di certo i responsabili ma chi ha raccolto malumori del personale di quella struttura DAP, tra l'altro alcuni di essi ricoprono pure doppi incarichi (cosa da far riflettere in altra sede...) era meglio far continuare la situazione denunciata a fregandosi di un regolamento del Corpo ma peggio ancora a spese dei contribuenti! Quindi chi ha sollevando il polverone doveva stare zitto/i altrimenti qualcuno perdeva benefici e benefit "VARI" (prosciutti,porchetta,...etc) a spese del DAP....MI VERGOGNO DI APPARTENERE AD UNA AMMINISTRAZIONE CHE PERMETTE TUTTO CIO'....

Di  e non finisce qui  (inviato il 15/07/2012 @ 20:27:23)


n. 28


Un piccolo excursus nella normativa del ruolo "consegnatario" :
1)I dipendenti che ricevono in consegna i beni mobili dello Stato sono denominati consegnatari i quali, in relazione alle modalità di gestione e di rendicontazione ed alle conseguenziali responsabilità, assumono la veste, rispettivamente, di agenti amministrativi per debito di vigilanza e di agenti contabili per debito di custodia.
2)Ai consegnatari – ferma restando la responsabilità del dirigente competente - è affidata:
a) la conservazione e la gestione dei beni dello Stato e dei magazzini in cui gli stessi beni sono
ricoverati per essere concessi in uso agli utilizzatori finali o per essere distribuiti ad altri agenti responsabili, nonché la distribuzione degli oggetti di cancelleria, di stampati e di altro materiale di facile consumo;
b) la manutenzione dei mobili e degli arredi di ufficio, la conservazione delle collezioni ufficiali di leggi, regolamenti e pubblicazioni;
c) la cura del livello delle scorte operative necessarie ad assicurare il regolare funzionamento degli uffici, delle apparecchiature informatiche e delle altre macchine di trasmissione
documenti in dotazione agli uffici;
d) la vigilanza sui beni affidati agli utilizzatori finali, nonché sul loro regolare e corretto uso, da esercitarsi a mezzo di apposite direttive emanate dal dirigente responsabile degli acquisti di beni e servizi;
e) la vigilanza, le verifiche ed il riscontro sul regolare adempimento delle prestazioni e delle prescrizioni contenute nei patti negoziali sottoscritti dalle amministrazioni dello Stato con gli affidatari delle forniture di beni e servizi.
3) E’ fatto divieto ai consegnatari ed ai sub-consegnatari di delegare, in tutto o in parte, le proprie funzioni ad altri soggetti, rimanendo ferma, in ogni caso, la personale responsabilità dei medesimi e dei loro sostituti.
I consegnatari hanno l’obbligo della tenuta delle prescritte scritture contabili nelle forme e
secondo le modalità di cui al capo II del presente titolo.
4) I consegnatari non possono eseguire compiti e servizi diversi da quelli previsti dal presente regolamento, ove la loro gravosità ed estensione non consentano il regolare svolgimento delle gestioni ad essi affidate.
Le richieste di beni mobili sono rivolte al dirigente responsabile degli acquisti per il tramite del consegnatario. Quest'ultimo cura che le richieste siano soddisfatte nei limiti delle autorizzazioni concesse.
-----------Per tanto se non mi sbaglio la normativa VIETA in assoluto al consegnatario di effettuare qualsiasi tipo di acquisto e sopratutto di DISPORRE qualsiasi servizio. Invece quello che si racconta è totalmente il contrario e secondo me non dovrebbe limitarsi al solito "cazziatone" è "addà passà a nuttat" con l'aiuto dell'amico,parente, paesano.... ma dovrebbero anche attivarsi procedimenti amministrativi con l'investimento della corte dei conti per tutti i responsabili....dal manutentore a chi lo ha disposto...passando per chi vive attorno a questi soggetti!....e non lo dice un signor nessuno come me, ma Regolamento concernente le gestioni dei consegnatari e dei cassieri delle amministrazioni dello Stato,
emanato con D.P.R. 4 settembre 2002, n. 254, e ancor di piu' il Regolamento del Corpo di Polizia Penitenziaria per la figura del poliziotto/bertolaso. SAPPE SEGNALA E DENUNCIA SEMPRE PERCHE' LA LIBERTA' E LA COERENZA OLTRE CHE LA SERIETA' DI CHI RAPPRESENTA NOI TUTTI POLIZIOTTI IN PRIMA LINEA DEVE ESSERE IN PRIMIS TUTELATA DA QUESTE SITUAZIONI E SOPRATUTTO IL SAPPE E CONDIVISIONE DI LIBERTA' FUORI DAI GIOCHI DEL PALAZZO ....AVANTI SAPPE, AVANTI!

Di  Giulio Milano  (inviato il 14/07/2012 @ 13:08:15)


n. 27


CERCASI POLIZIOTTO PENITENZIARIO MANUTENTORE
Per struttura decentrata del Dap - pagamento contanti con % appalti in modalità cottimo. Responsabilità anche di gestione di impianti elettrici – idraulici – telefonici - trasmissioni dati e servizio antincendio e possibilità di carriera tecnica/poliziesca!-----CHE VERGOGNA!! DENUNCIATE SEMPRE E OVUNQUE

Di  non vedo per non vedere  (inviato il 13/07/2012 @ 16:18:28)


n. 26


chi paga lo sperpero di questi signori manutentori?...i perbenisti che pur di non far accedere i riflettori sul palazzo (pur di non far scoprire le proprie coscienze sporche) ..allora affermano che " e che sarà mai quello del manutentore". C'è una piccola differenza che il singolo caso è sicuramente uno spreco di risorse pubbliche in quanto sembra che si tratti di un poliziotto penitenziario che svolge mansioni che dovrebbe almeno su carta svolgere le ditte vincitrici dell'appalto...è poi se queste ditte sono proprio del paesello del manutentore?...un grande statista diceva " a pensar male a volte ci si azzecca".....meditiamo noi tutti compreso i perbenisti o finti tali!

Di  non vedo per non vedere  (inviato il 12/07/2012 @ 18:53:37)


n. 25


Condivido quasimodo se ti fai un giro ne vedi delle belle altro che poliziotti, ma come dicevi te pocanzi manutentori e non solo, ma fanno di tutto cappuccini, panini, pizzaioli,vino,fotocopie etc tra un po' le donne della polpen anche le badanti che amministrazione. Ma ultimamente qualcuno ha usato il pugno duro e li ha fatti scendere dagli harem dipartimentali "pagandoli naturalmente" o meglio mandandoli in missione in qualche carceretto non molto lontano dal dap o da altron ufficio e di nuova generazione esattamente come guarda caso e capitato sembra nel maggio-giugno del 2010 quando furono mandati in missione sul mare di Civitavecchia addirittura "con trattamento FORFETTARIO" cosi' a tempo perso anche i bagnini facevano !!!!!!!!

Di  Valerio 77  (inviato il 06/07/2012 @ 02:01:38)


n. 24


Adesso siamo al minestrone. Si passa dal regolamento di servizio alla mobilità x meccanico per l'autoparco ad una presunta violazione dignità per i poliziotti penitenziari. Nel regolamento di servizio non è prevista una figura di meccanico nella Polizia Penitenziaria, quindi è illecita anche la richiesta fatta dal DAP. Come e illecita la figura di manutentore, come quella di magazziniere ecc. ecc.. Ma quando si parla di dignità non è accettabile che la dignità del corpo e intaccata nell'effettuare "lavori" non recitati nel regolamento di servizio e invece non lo è quando si è costretti a ricoprire più posti di servizio in un turno. Sono d'accordo con chi ha scritto nel post 20 che non si può porre tanta attenzione per un unico caso e lasciar correre situazioni ripetitive e quotidiane di violazioni che riguardano numerosi colleghi.

Di  Giorgio Renzulli  (inviato il 01/07/2012 @ 15:25:58)


n. 23


Si intende come manutentore, l'insieme delle azioni manutentive che hanno quale unico scopo quello di riportare un sistema (o un suo componente) in stato di avaria, allo stato di buon funzionamento precedente l'insorgere di codesta avaria, modificare o migliorare le funzioni svolte dal sistema, né aumentarne il valore, né migliorarne le prestazioni.

Se questo significa che il poliziotto penitenziario può mettere le mani nel quadro elettrico oppure "altro", allora l'amministrazione deve adeguarli con la formazione..in caso contrario è un abuso e per tanto deve essere perseguitato in quanto fuori dai compiti istituzionali del corpo (vedasi regolamento del corpo) anche se molti hanno dimenticato un documento che disciplina l'attività degli operatori di polizia. Caro amico del post nr. 20 , se questo personaggio ci rimane con le mani sul quadro oppure "altro" che fai lo paghi Tu?....e poi quelle delle altre situazioni che hai chiamato in causa quasimodo sono regolate da disposizioni come per il personale del centro servizi tanto che pochi mesi fà l'amministrazione ha emanato un mobilità x meccanico per l'autoparco del Dap.....e ben diverso che fare il "tutto fare dap all'ombra del Dap" ...ed arrogarsi il potere di pulcinella! ....che finale scadente per il corpo cari colleghi!

Di  dignità per i poliziotti penitenziari  (inviato il 28/06/2012 @ 19:40:41)


n. 22


Come siamo bravi, tutti a lanciare il sasso anche lo stesso sappe (io sono un iscritto a questo sindacato) Come mai solo oggi ci accorgiamo di simili anomalie? Addirittura, caro quasimodo, apriamo un post per "un singolo caso" parlando di Manutentori, Amministratori. Nessuno ricorda che nel 2001 sono stati indetti degli interpelli nazionali come operatori, manutentori e amministratori per le centrali operative? Avvallati da tutti i sindacati. Come mai nessuno si scandalizza che al centro servizi di roma da anni abbiamo una carrozzeria. Come mai non ci scandalizziamo quando il collega prepara il caffè e la colazione ai bar dell'ente assistenza. Ma si demoliamo, rompiamo, spacchiamo tutto. Con questo non voglio dire che il post aperto sia del tutto sbagliato ma vorrei evidenziare che è sbagliato usare il Sappe x un singolo caso, magari perchè un'amico ha chiesto di accanirsi contro quel collega, quel singolo caso.

Di  Anonimo  (inviato il 28/06/2012 @ 16:31:33)


n. 21


Quello che accade agli alti livelli dirigenziali del Dap , accade allo stesso tempo anche a livelli piu' bassi , come episodi strani segnalati in certe strutture capitoline dipendenti dal Dap. In qualche caso , si racconta nei corridoi oscuri e non certi quelli sfavillanti dei piani del palazzo di vetro (Dap e non Onu) episodi di vera e propria arroganza dirigenziale e poliziesca senza nemmeno averne le competenze. Probabilmente, in questa struttura (la stessa di cui il post) i vertici o chi per esso che aveva e ha il compito istituzionale nel controllo, hanno perso completamente la visione della realtà oppure sono bravi i protagonisti, soggetti iniqui e mediocri privi di qualità, con il solo particolare di essere "padroni" di una struttura statale inteso come fabbricato e tutto quello che lo riempie, arrogandosi profeti in patria, a presentarla quasi fosse il paese dei balocchi!! Questi "bertolasi dell'emergenza tecnica del Dap" come dire…senza di "loro" non si accendono le luci, i telefoni non funzionano,l'acqua smette di uscire dai rubinetti e infine i computer smettono di trasmettere dati, avrebbero sostituito in toto le ditte appaltatrici di manutenzione. Ma allora ci rivolgiamo al Direttore del Personale , perché non avviare corsi di formazione per questa nuova figura quale il "Tuttofare Dap" dall'emergenza WC all'impianto elettrico passando per l'autoclave e poi se avanza tempo trasmettiamo anche dei dati..che ci sta sempre bene!(?).... Il fatto e che tutto questo e eseguito da un Poliziotto penitenziario e da un amministrativo e, che tra l'altro non potrebbe nemmeno ricoprire ruoli apicali presso quella struttura. Ma cosa piu' inquietante, quella che se certe situazioni come questa descritta arrivasse agli organi di stampa (tanto amanti della Polizia penitenziaria) sarebbe l'ennesima sconfitta per un amministrazione pubblica e per la stessa immagine del Corpo ma soprattutto si chiederebbero " come mai l'apparato della pubblica amministrazione (Dap) continua a erogare somme di pagamento a ditte per appalti di manutenzione e gestione quando abbiamo la fortuna di avere il team "Tuttofare Dap" pagato dai contribuenti…"? Rifiuto il pensiero che ai vertici si faccia finta di non sapere cosa accade in certi palazzi, cosa accade da anni ai piedi del Dap. Bisogna avere il coraggio di uscire da vecchi sistemi "padronali" , e spazzare la logica del "ha da passà 'a nuttata" ovvero, "facciamo passare la bufera……poi ci pensa l'amico/parente/ il paesano di turno a rimettere tutto a posto" !

Di  e l'ora di finirla!  (inviato il 27/06/2012 @ 19:28:35)


n. 20


Per me è tutto sbagliato, nella nostra amministrazione ci rimette sempre chi crede in quello che fa e magari lo fa anche discretamente bene, chi non lavora non sbaglia, sta li a timbrare il cartellino e diventa parte integrante della struttura fino alla pensione, la cosa più inquietante è che ci sono persone rinchiuse in uffici incomprensibili ed affollati di personale, alla faccia del risparmio............., e invece di pensare ai problemi seri i sindacati cosa fanno? Senza criteri o perchè portatori di voci ingnote fanno finta di non vedere la montagna che sta crollando, non aiutano le persone che sono sotto la montagna ma le lasciano in balia delle macerie.
Purtroppo siete solo dei politicanti, non portate nulla di buono.

Di  Anonimo  (inviato il 24/06/2012 @ 15:55:11)


n. 19


Al collega del Dap che dice di conoscerlo, qui cxaro amico nn si tratta di cosa o meglio anche per chè se ci rimane vicino a quel quadro elettrico lo paghi Tu?....e poi sembrerebbe che sia stato incaricato da qualche entità superiore civile da quello che si legge nell'articolo...e poi cosa importante caro amico del Dap , noi alla professionalità ci teniamo e se qualcuno va contro il regolamento del Corpo (forse avrai dimenticato che abbiamo un regolamento che ci disciplina) allora e anche colpa del collega-manutentore tutto fare, perchè ha acconsentito chi lo metteva a fare ciò di violare le norme....e poi che paghiamo a fare le Ditte....belle domande! AVANTI COSI RAGAZZI!

Di  CI VUOLE COERENZA E RISPETTO  (inviato il 23/06/2012 @ 09:43:15)


n. 18


non si scopre l'acqua calda , ma almeno chi lo ha fatto ha avuto il coraggio e tutti noi appartenenti al corpo dovremo denunciare queste cose, ne và della nostra dignità!...

Di  Basta  (inviato il 22/06/2012 @ 14:06:23)


n. 17


Salve, sono un collega e presto servizio presso la sede distaccata del dap, conosco il collega che a detta vostra svolgerebbe il servizio di manutentore e posso dire ed anche testimoniare che non ha mai eseguito lavori di manutenzione in nessun impiant.
Ill servizio che svolge data la delicatezza degli uffici della struttura, è la sorveglianza delle ditte appaltatrici che eseguono le manutenzioni nello stabile.
Ricordo un particolare, ci fù un'interruzione di corrente e la palazzina rimase inoperativa per 15 minuti, questo collega non fece altro che riarmare il contatore della luce (conoscendo la sua ubicazione) che era scattato, cosa che facciamo normalmente nelle nostre abitazioni quando scatta il contatore della luce, se questo significa fare il manutentore, siamo fuori strada..............................................!
Qello che vi hanno riferito riguardo al collega non è la verità.

Di  anonimo  (inviato il 22/06/2012 @ 13:56:57)


n. 16


In risposta al post n 11 - Anche nell'Istituto dove presto servizio Lazio, esiste il referente informatico, ma a differenza del vostro non si sogna minimamente di salire sulle scale per controllare le telecamere. Lui sta comodamente nel suo uficio co i suoi compiuter accesi e aspetta la chiamata se mai arriverà di qualcuno a cui si è impallato il compiuter, e ci sono giorno che vi lascio immaginare...........
Ora la domanda che sorge spontanea essendo egli un sott'ufficiale, e con la carenza cronica che esiste, a mio giudizio dovrebbe far servizio all'interno, ed essere chiamato al bisogno, perchè non si fa ciò, forse perchè è un sindacalista e a buon intenditore poche parole.

Di  anonimo  (inviato il 22/06/2012 @ 08:46:46)


n. 15


Confermano, da piu parti, che alcune segreterie particolari del dap godano di benefit differenti rispetto agli altri, come il già citato buono pasto dopo poco piu di 6 ore di servizio. E' normale ciò?
Inoltre, come già accennato dall'isp rico, se vi è una legge dello stato che prevede che tutti vadano a dormire, in missione, presso una struttura dell'amministrazione, perchè ancora permettere che si goda delle forfettarie? penso che un sacrificio debba esser fatto da tutti, in primis da chi ha il dovere di fornire il buon esempio. Spero che il SAPPE si informi maaggiormente.

Di  Anonimo  (inviato il 22/06/2012 @ 01:38:39)


n. 14


E scoprite adesso l'acqua calda? Nel servizio navale l'amministrazione ha sempre fatto eseguire i lavori di bordo sulle motovedette dal personale e non dalle ditte specializzate, raschiare, pitturare, issare batterie che pesano quintali, pulire il water, smontare pezzi di motore e l'elenco è lungo, poi, anzichè farci fare i compiti di polizia marittima ci fanno portare gratis persone sull'Isola di Gorgona, gite scolasticihe, imbarcare e sbarcare merci, sigarette e addirittura anche i postini, poi residenti che se prendono la nave devono pagare, invece con noi è tutto gratis, il biglietto non si paga e se non ti sta bene sai cosa dicono? TE NE VAI

Di  Ganzino  (inviato il 21/06/2012 @ 15:35:08)


n. 13


In qualche istituto della Toscana , la Toscana dimenticata , e affondata .
Addirittura si son inventati , il ""referente informatico"" , io pensavo che il ref informatico era colui che segnalava i disservizi dei terminali , dei problemi copn la posta @ , con il sistema dove decine di colleghi lavoro ogni giorno , e invece , ho scoperto , che il collega , viene a lavorare , si fa sostituire dal sostituto , si prende la sua bella valigetta , la scala , il trapano , e se ne va sul muro di cinta , a controllare le telecamere , smonta e monta pezzi della sala regia .
Ma e' questo il lavoro del refernet informatico ???
MA E' QUESTO IL LAVORO DEL POLIZIOTTO PENITENZIARIO ??
Ma , speriamo non si faccia male quando sale sullA scalA , o quando cammina sulle stanze di cartongesso , chissa' cosa dira' il direttore e il comandante , se il collega si fara' male ....
Comunque c e da dire una cosa , il collega ,a suo discapiuto , fa risparmiare diversi soldoni a fine mese all'amministrazione , e magari si investono per comprare altre bmv o land rover ..

Di  Stancodisubire.  (inviato il 21/06/2012 @ 14:41:10)


n. 12


e allora perchè non segnalate queste irregolarità!..siamo prima noi a permettere a certi soggetti a usarci come e quando a piacere loro!...SEGNALATE GLI EPISODI E I SINDACATI QUELLI VERI NON "I MAESTRI DEL DIRITTO" SEGNALERANNO. Usciamo allo scoperto per riprenderci la dignità del Corpo...non mettiamo la testa sotto la sabbia! Avanti Sappe!

Di  Fuori il coraggio!  (inviato il 21/06/2012 @ 11:59:51)


n. 11


Non mi scandalizzo io so di un giardiniere al prap di napoli

Di  non ne posso piu  (inviato il 21/06/2012 @ 00:00:37)


n. 10


Anche nell'istituto dove presto servizio io c'è il manutentore, anzi DUE. Ognuno poi specializzato in qualcosa che l'altro non sa fare.
Non mi stupisco più di tanto.

Di  Alessandro  (inviato il 20/06/2012 @ 22:23:06)


n. 9


compiti di polizia stradale??????......ma se nn riescono a farlo partire questo servizio........invece il "manutentore" e' piu' legittimato..sicuro...............

Di  claudio  (inviato il 20/06/2012 @ 20:10:44)


n. 8


Grazie per la puntualizzazione isp. rico, ma era sottintesa l'esistenza preventiva di una legge dello stato.
spero che il sindacato attui almeno un controllo.
saluti

Di  Anonimo  (inviato il 20/06/2012 @ 15:32:24)


n. 7


ma perchè l'amministrazione non crea materialmente come negli altri corpi il ruolo tecnico per gli appartenenti al corpo di polizia penitenziaria???

Di  nonmimeraviglianiente  (inviato il 20/06/2012 @ 13:07:24)


n. 6


caro anonimo, non si tratta di una circolare (che comunque c'è ed è esplicativa) bensì di una Legge dello Stato: Legge n. 183 del 12 Novembre 2011, la quale si estende a tutto il personale delle Amministrazionio Statali, comparto ministeri compreso, nessuno escluso. Ovviamente le strutture devono rispondere ai criteri vigenti (ANQ e DPCM 21/10/2008).

Di  isp. rico massimo  (inviato il 20/06/2012 @ 09:13:38)


n. 5


A proposito di spending review.
Per i corridoi del palazzo è un tam tam circa un paio di argomenti che stanno a cuore di molti, magari non di tutti.
Esiste, come molti sapranno, una circolare che "invita" il personale in missione ad alloggiare presso strutture dell'amministrazione...ma se ciò vale per i nuclei e per molti altri, sembra che la circolare in questione non sia valevole per tanti dirigenti e molti accompagnatori degli stessi che ancora alloggiano in hotel ben messi o addirittura usufrendo della "forfettaria". A che titolo?
Poi, sembra che alcune segreterie particolari (si parla di 3°-4° piano) percepiscano il buono pasto dopo 6 ore (o poco piu) di servizio.
Qualcuno potrebbe evidenziare la normativa che disciplina i buoni pasto?
Son certo che il sindacato perlomeno prenderà informazioni.

Di  Anonimo  (inviato il 20/06/2012 @ 00:35:44)


n. 4


Niente di nuovo,ho visto colleghi che pur di non montare in sezione andavano a stappare i cessi dei detenuti. La colpa non è loro, che venderebbero la madre per meno di trenta denari, la colpa è dell'ammnistrazione che permette che ciò avvenga e dei sindacati che fanno finta di non sapere. Non scandalizziamoci oggi se abbiamo permesso che tutto ciò avvenisse alla luce del sole per anni ed anni.

Di  cairo 74°  (inviato il 20/06/2012 @ 00:03:18)


n. 3


è colpa del collega che lo fa che per tenersi il posto al DAP fa il manutentore come lo avete definito. storia vecchia e molto comune

Di  Anonimo  (inviato il 19/06/2012 @ 22:56:58)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.50.247


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

6 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione