Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
La vergogna del laboratorio del DNA: il DAP lo consegna a Carabinieri e Polizia di Stato


Polizia Penitenziaria - La vergogna del laboratorio del DNA: il DAP lo consegna a Carabinieri e Polizia di Stato

Notizia del 20/05/2013

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 5094 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Come ormai tutti sapranno (lo abbiamo scritto decine di volte) il Trattato di Prum (ci è voluto l’intervento dell’Europa…) ha introdotto anche in Italia la Banca dati nazionale del DNA. Legge di adesione al trattato da parte della Repubblica Italiana

Banca dati del DNA e ruoli tecnici della Polizia Penitenziaria

Con una successiva legge (che recepiva la direttiva europea) fu demandata al Corpo di Polizia Penitenziaria l’organizzazione e la gestione di un Laboratorio nazionale per l’acquisizione e la conservazione del DNA umano.

In quel momento forse perchè, probabilmente, qualcuno dormiva o si era distratto un attimo, la legge fu approvata.

Nonostante ciò, quel qualcuno nel frattempo si è svegliato, o ha capito di che cosa si trattava, e sono cominciati i boicottaggi. Sappe: Mancata attivazione banca dati DNA è simbolo fallimento Amministrazione Penitenziaria

Ovviamente come al solito, grazie alla complicità (consapevole o meno) della dirigenza del Dap l’iter del provvedimento ha subìto una serie interminabile di interferenze finalizzate ad affossarlo.

Oggi, infine, grazie alla dabbenaggine, all’incompetenza o alla complicità di qualcuno, la Polizia Penitenziaria ha subito l’ennesima umiliazione: il laboratorio è stato inaugurato dall’Università di Tor Vergata, che ne curerà la gestione (pare alla ragguardevole cifra di 500.000 euro l’anno) con la collaborazione di Polizia di Stato e Carabinieri. Leggi cosa dichiarava Luigi Pagano nel febbraio 2013

Tra l’altro, alla cerimonia di inaugurazione - senza la Polizia Penitenziaria - ha presenziato personale della Polizia di Stato e dei Carabinieri in uniforme.

In un paese normale, ad una simile offesa al nostro Corpo - come istituzione – sarebbero seguite le dimissioni immediate del proprio Capo (?).

In un paese quasi normale, il Ministro della Giustizia avrebbe invitato il Capo (?) del Corpo a rassegnare le dimissioni. 

Nel paese dei nostri sogni, il Ministro della Giustizia avrebbe cacciato a pedate nel sedere il Capo (?) del Corpo.

In Italia, il Capo (?) del nostro sfortunato Corpo (sfortunato per avere Lui come Capo) probabilmente sarà confermato nell’incarico (per intercessione dall’alto) e continuerà a percepire una indennità (per comandarci) di 320.000 (trecentoventimila) euro all’anno.

… e noi continueremo ad essere umiliati.

Come diceva Nanni Moretti nel film Bianca: Continuiamo così… facciamoci del male!

Tutti gli articoli e comunicati del Sappe sui ruoli tecnici della Polizia Penitenziaria e banca dati del DNA


Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Sanremo, rissa tra detenuti sedata dalla Polizia Penitenziaria
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 10


ragazzi dobbiamo lottare,per ottenere qualcosa.

Di  Antonio Romano  (inviato il 08/07/2013 @ 19:32:21)


n. 9


Caro romero64, inutile qui aggiungere altro rispetto all'altro commento che per comodità tua e degli altri, alleghiamo anche qui:

Caro romero63, noi del Sappe non abbiamo mai cercato "scuse" come le chiami te. Semmai esercitiamo il nostro diritto di sindacare (appunto) l'operato dei vertici dell'Amministrazione penitenziaria che non hanno posto in essere alcun provvedimento serio e di lungo periodo per sollevare le condizioni di lavoro del Personale della Polizia Penitenziaria. Se tu, come altri sindacati della Polizia Penitenziaria iniziaste a volgere lo sguardo nei confronti dell'operato del DAP, invece di aspettare i presunti errori del Sappe (lo vedremo nei prossimi giorni chi sta dicendo la verità tra noi e il DAP), forse l'intero Corpo di Polizia Penitenziaria non si troverebbe oggi ad affrontare in prima linea e da solo, questa emergenza carceri che dura da anni. Per quanto ci riguarda noi del Sappe continueremo ad esercitare il nostro diritto/dovere di critica contro questa Amministrazione che ha abbandonato il Corpo di Polizia Penitenziaria a se stesso. A te come ad altri la scelta: rimanere immobili di fronte allo sfacelo e sperare di criticare solo il Sappe, oppure mettere in pratica azioni per il Corpo di Polizia Penitenziaria. Per ora ci sembra che tu abbia scelto la prima ipotesi. Saremmo lieti di leggere un tuo intervento (e del tuo Sindacato di riferimento) quando ti sentirai pronto e in grado di difendere i diritti dei Poliziotti Penitenziaria. A presto! Speriamo...


Di  Redazione  (inviato il 22/05/2013 @ 20:28:32)


n. 8


Chi da le notizie ad Agente Furioso? Topo Gigio!!

Di  romero63  (inviato il 22/05/2013 @ 20:09:05)


n. 7


Il tempo ormai è maturo passiamo agli Interni, forza colleghi tutti insieme un'abbraccio

Di  Ice 1  (inviato il 21/05/2013 @ 22:10:30)


n. 6


solo una parola , VERGOGNA!!!!!!

Di  francesco  (inviato il 21/05/2013 @ 20:15:19)


n. 5


Nel mese di dicembre del 2012 si e' svolto il corso per formatori del D.N.A. , a Nettuno presso la Scuola Ispettori della polizia di Stato, e' in quella occasione che ci si doveva gia' accorgere dell'attenzione che l'amministrazione aveva riservato A tale importante nuovo compito per il nostro compito , considerato che in tale contesto non vi era ombra di un funzionario del Corpo di Polizia Penitenziaria o uno straccio di Dirigente .

Di  rocco  (inviato il 21/05/2013 @ 19:55:43)


n. 4


IL DAP CONSEGNA AI CARABINIERI E ALLA POLIZIA DI STATO IL LABORATORIO DEL DNA; E NOI CONSEGNIAMO IL DAP ALLA GUARDIA DI FINANZA E ALLA CORTE DEI CONTI.

Di  VFP/1  (inviato il 21/05/2013 @ 05:00:43)


n. 3


E' una notizia del genere è incommentabile. La verità è che non siamo tutelati da nessuno. Chi ci dovrebbe tutelare? Il nostro Capo. Ma il nostro Capo c'è la mette tutta per non darci visibilità. Eppure il Corpo tutti i giorni, nei più svariati settori, dimostra una grande professionalità. Ma questa è apprezzata di più dagli estranei che dagli intranei. L'unica cosa che ci resta da fare è quella di non arrenderci e di continuare a lottare.

Di  Pietro  (inviato il 20/05/2013 @ 19:47:28)


n. 2


-ncopp o nir nun ce va chiù culor; sul colore nero non può andarci più altro colore.
tanto chiu nir ra mezzanott nun può venì------

Di  minatore stanco  (inviato il 20/05/2013 @ 16:37:35)


n. 1


purtroppo solo nel nostro corpo succede ,che a comandare siano le altre forze di polizia e no noi,grazie ad un capo che non è un capo del corpo ma del personale civile,dato che non indossa un uniforme e quindi non ha spirito di corpo.

Di  mimmo  (inviato il 20/05/2013 @ 11:27:08)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

174.129.114.211


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

3 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

8 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

9 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione