Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Le due facce dell’Europa carceraria


Polizia Penitenziaria - Le due facce dell’Europa carceraria

Notizia del 01/12/2017

in Accadde al penitenziario

(Letto 1103 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


L’Europa ci bacchetta ancora per la storia dei parametri vitali dei detenuti, che hanno diritto ad almeno 3 mq di spazio netto all’interno della cella. Il paradosso sta che sulla base di sentenze a seguito dei ricorsi dei detenuti (ricorsi che vengono vinti nel 99% dei casi – ti piace vincere facile….come diceva una pubblicità di qualche anno fa) adesso dobbiamo sottrarre ai metri quadrati delle celle, anche i metri quadrati occupati dal letto – in media 2,10 mq. Il risultato è che le celle diventano sempre più piccole (per rispettare i parametri e non perdere i ricorsi) e quindi se in una cella potevano starci 4 detenuti, oggi ne dobbiamo allocare 3, a meno che non si voglia incorrere nei ricorsi dei detenuti (ormai sono diventati abilissimi) e perderli.

  Neanche gli sforzi delle direzioni degli istituti sono premiati in quanto se la direzione ha deciso di dare  ai detenuti un piccolo frigo all’interno della cella per vivere la detenzione in maniera più dignitosa, paradossalmente, i metri quadrati del frigo vanno sottratti ai metri quadrati della cella, riducendo così lo spazio a disposizione dei detenuti.

   Ma l’Europa, così attenta agli spazi vitali per i detenuti, nulla obietta se nella civilissima Germania, il lavoro dei detenuti all’interno delle carceri viene pagato a   87 centesimi di euro all’ora, mentre in Italia viene pagato a 8 euro all’ora, dalle quali va sottratta solo una quota ridicola di cosiddette “spese di mantenimento”.

   Il Parlamento Europeo nulla obietta se nella civilissima Germania un poliziotto penitenziario guadagna in media il 30% in più di un poliziotto penitenziario italiano, e  non da direttive ne  raccomandazione al Governo Italiano, circa la necessità che la “mercede” dei detenuti italiani non superi lo stipendio di un poliziotto penitenziario,  per un fatto di pudore, per non offendere le vittime del reato.

   E invece succede, solo in Italia, che un detenuto venga trattato meglio di un operaio, meglio di una commessa, meglio di una povera donna che per sbarcare il lunario va a pulire le scale: 8 euro all’ora, assegni familiari, inail in caso di infortunio, malattia pagata in caso di certificato medico, e alla fine del rapporto lavorativo, istruzione della pratica a cura di un patronato per prendere i soldi della disoccupazione.

   Paese di ipocriti, dove l’opinione pubblica si indigna per qualche giorno di fronte a delitti efferati, a stupri di bambini, a omicidi di vecchiette a scopo di rapina, ma non si indigna se un detenuto che lavora come muratore si porta a casa 1.376 euro al mese e se qualche voce sindacale punta il dito su questa anomalia (vera e propria vergogna), la stessa opinione pubblica si indigna al contrario sostenendo che non è scandaloso che un povero detenuto che ha commesso reati e che con il suo lavoro dovrebbe risarcire la società guadagni (seppur per un periodo di mesi limitato) quanto e più dei nostri figli, sfruttati e malpagati. 

 

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia
Protesta nel carcere di Reggio Calabria: battitura delle inferriate da parte di 80 detenuti in alta sicurezza
Detenuto di 22 anni non rientra nel carcere minorile di Airola dopo la partita di calcio
Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali
Ancora telefonini nel carcere di Avellino. Telefoni trovati nella sezione alta sicurezza
Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo
Così droga, cellulari e armi entrano nel carcere di Foggia
carcere di Brescia. detenuto tenta di colpire un medico con uno sgabello


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 6


L'Europa dovrebbe guardare oltreoceano è precisamente negli stati uniti d'America

Di  Anonimo  (inviato il 03/12/2017 @ 12:01:04)


n. 5


Buona sera a tutti! Nuvola Rossa! Concodo su tutto... troppa ipocrisia, e questo, grazie al perbenismo del cavolo che tanti italiani, in testa a tutti una cerca classe politica... ma quando la smettono di preoccuparsi un po meno dei diritti dei detenuti e occuparsi un pó dippiù di quei diritti calpestati e violentati di tanta povera gente.
Distinti saluti Segretario Regionale Ugl Polizia di Stato Sicilia

Di  Marco  (inviato il 02/12/2017 @ 15:07:43)


n. 4


Purtroppo anche nel nostro coesistono le due facce del chi lavora giorno notte festivi grandi festività in istituti penitenziari e del chi non vi ha messo neanche il piede in portineria . Ne abbiamo chissà quanti di orchestrali .
Se soltanto fossi Tata Matilde .

Di  Tata Matilde  (inviato il 02/12/2017 @ 13:12:26)


n. 3


L'opinione pubblica cosa penserà della legge sull'effettiva.

Di  Pensionato  (inviato il 01/12/2017 @ 18:54:21)


n. 2


Nuvola rossa sei un grande e non è la prima volta che lo scrivo. Questo è il paese (non a caso lo scrivo con la minuscola) dei balocchi, degli ipocriti e di coloro dimenticano facilmente ed in fretta. Ed è il paese che ha un'amministrazione penitenziaria che, come scritto in questi giorni, fonda la sua attività istituzionale sentendo solo i garanti dei detenuti ed i radicali !!!!! Non ho ancora visto il garante dei diritti delle vittime dei reati. Ed ancora.....sarebbe bello saperere cosa dice la nostra grande europa sulle carceri degli altri paesi europei......se anche quelli applicano la Torreggiani o altre regole rigisde come le impongono a noi. Che schifo!!!!!.

Di  rassegnato  (inviato il 01/12/2017 @ 12:56:49)


n. 1


Grandissimo Nuvola Rossa come sempre!!!!

Di  matteo ricciardi  (inviato il 01/12/2017 @ 10:40:26)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.167.29.208


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia





Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

5 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

6 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

9 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione