Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Le lunghe ombre della Festa del Corpo … chi c''entra e chi no


Polizia Penitenziaria - Le lunghe ombre della Festa del Corpo … chi c''entra e chi no

Notizia del 21/06/2016

in Perché siamo un Corpo di Serie B

(Letto 3217 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ancora non sono completamente scomparse le lunghe ombre scure calate sulla pessima figura fatta dal Corpo di Polizia Penitenziaria durante la celebrazione del suo 199° anniversario.

Passata l’onda emotiva della prima ora, oggi a mente fredda e dopo una più attenta analisi dei fatti e dello svolgersi della vicenda, appaiono più chiare negligenze e responsabilità dei singoli.

Innanzitutto, sembrano indiscutibili le responsabilità principali in capo a colui che ha materialmente comandato sia il reparto che ha sfilato il 2 giugno ai Fori Imperiali, sia il reparto inquadrato all’Annuale per rendere gli onori al Capo dello Stato.

Inequivocabili, in questo caso, le disposizioni emanate dal Direttore Generale del Personale:

nota GDAP 0155445 del 6 maggio 2016

“ … si conferisce … al Commissario Capo Giuseppe AGATI … l’incarico di Comandante della Compagnia del Corpo di Polizia Penitenziaria che parteciperà alla parata militare … del LXX Anniversario della Proclamazione della Repubblica … Per quanto sopra … dovrà essere presente presso la Scuola … in data 16 maggio 2016 e fino al termine delle esigenze connesse alla celebrazione … per partecipare a tutte le attività previste”

E quelle emanate dal Vice Capo del Dipartimento Massimo De Pascalis:

ordine di servizio n. 1227 serie generale

“… al Commissario Capo Giuseppe AGATI, in servizio presso l’Ufficio Stampa e Relazioni Esterne, è affidato l’incarico di comandare il Reparto che renderà gli Onori al Presidente della Repubblica in occasione della cerimonia che si terrà nella Scuola G. Falcone … continueranno a curare l’addestramento del Reparto che renderà gli onori al Capo dello Stato nonché del personale che sarà incaricato di svolgere gli ulteriori compiti di rappresentanza richiesti per la giornata del 7 giugno”

Più chiaro di così ….

Non è stato confermato, invece, il coinvolgimento del dott. Silvio Di Gregorio nel coordinamento della Festa del Corpo; anzi, a dire il vero, il dott. Di Gregorio non è stato affatto coinvolto nell’organizzazione e nella gestione dell’Annuale perché, giustappunto, l’organizzazione della cerimonia è stata curata direttamente dal Vice Capo del Dap Massimo De Pascalis.

Lo stesso Silvio Di Gregorio resta comunque responsabile della gestione della parata del 2 giugno e, soprattutto, della scelta del Commissario Capo Giuseppe AGATI come Comandante della Compagnia.

Tuttavia, resta ferma la sua completa estraneità dal disastro dell’Annuale.

Tornando alle responsabilità, quindi, sembra proprio che il Comandante del Reparto che avrebbe dovuto rendere  gli onori al Presidente della Repubblica sia il principale responsabile del grave episodio, con la partecipazione, se non altro per culpa in vigilando, del vice capo del Dap.

Basti pensare, infatti, che il gruppo bandiera del Reparto d’Onore ha provato soltanto una volta ... il giorno prima della cerimonia!

E ora?

In una amministrazione normale …

 


Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 15


Si, ci pare decisamente un argomento degno di essere trattato. Si parla di immagine del Corpo.
Puoi leggere le note ufficiali del Sindacato della Polizia Penitenziaria qui: www.sappe.it
Questo spazio invece è utilizzato per approfondimenti e questo è un argomento da approfondire.

Di  Redazione  (inviato il 24/06/2016 @ 11:02:58)


n. 14


E vi pare un argomento degno di essere trattato?occupatevi di cose importanti e ricordatevi qual è la vera funzione di un sindacato...

Di  red  (inviato il 24/06/2016 @ 10:15:04)


n. 13


Tutti per le punizioni esemplari...... (sempre che non si sbagli in prima persona.... )

Di  Giovanni  (inviato il 24/06/2016 @ 08:21:43)


n. 12


Gentile Pasquino, purtroppo ricordi drammatici e momenti sporadici vissuti a Palermo, la Palermo di fine anni 80, con tutto ciò che quel triste decennio ha comportato, continuano ad offuscare i ricordi delle qualità di quest'uomo che senza dubbio ha dato l'imput a cui fai accenno.
La politica però non mi è mai interessata, piuttosto quella magistratura disposta anche al sacrificio estremo.
Cordialmente

Di  Guzzi  (inviato il 23/06/2016 @ 09:47:10)


n. 11


Ha fatto bene il Sappe a sollevare la questione. Ma avete detto bene...in un paese normale......sarebbero stati dimissionati tutti i protagonisti. Ma questo non è un paese normale.

Di  baldo degli ubaldi  (inviato il 22/06/2016 @ 21:23:47)


n. 10


@Guzzi
Non te ne voglio, però ritengo doveroso farti notare che il tuo commento è "out thread"
Qui stiamo disquisendo di protocollo, cerimoniale e di eventuali epurazioni.
Non mi sembra che si stia trattando un argomento politico.
Non mi sembra di aver trattato argomenti politici, né tantomeno averne fatto riferimento.
Per chiarire, mi sembra si stia trattando la questione "Festa del Corpo" e "Celebrazione della Festa della Repubblica", quindi fare riferimento ad un Presidente della Repubblica, che ha dato un imput importantissimo al riconoscimento delle Forze Armate e di Polizia, proprio per il rigoroso rispetto del protocolo, mi sembra attinente all'argomento.
Se parliamo di protocollo e cerimoniale, purtroppo, è dimostrato dai fatti il confronto tra i due Presidenti è impari.
I confronti politici, sulle idee ed i comportamenti dei vari esponenti politici, sono già ampiamente trattati in altre sedi, e da personaggi leggermente più autorevoli di noi.

Di  PASQUINO  (inviato il 22/06/2016 @ 18:10:06)


n. 9


Cossiga lasciamolo stare dov'è! Pace all'anima sua.
Quando sarà il suo turno, dirò lo stesso per Napolitano.
Ci sono storie in questa Italia che lasciano l'amaro in bocca finchè campi.
Caro Pasquino non volermene.

Di  Guzzi  (inviato il 22/06/2016 @ 15:34:47)


n. 8


ai tempi di Cossiga, saltavo teste dal Ministro a scendere.
Ma erano altri tempi.

Di  PASQUINO  (inviato il 22/06/2016 @ 12:28:42)


n. 7


Sono pienamente d'accordo con l'autore di questo articolo. I c.d. "panni sporchi" non vanno lavati in famiglia, purtroppo è questa logica che sta logorando il glorioso corpo della Polizia Penitenziaria. Troppi figli e figliastri. Devono esserci punizioni esemplari. Solo così potremo migliorare, altrimenti l'anno prossimo potrebbe accadere anche di peggio....

Di  INV indignato  (inviato il 22/06/2016 @ 11:57:55)


n. 6


 

Un sindacato dovrebbe cercare di lavare “i panni sporchi in famiglia” (ammesso che ce ne siano) e non attaccare in maniera così continua e persecutoria altri lavoratori. Inoltre tutto questo fango sul Corpo in un blog letto anche da persone non del Corpo non fa altro che screditare quella già poca credibilità che comunque abbiamo. Penso che dovreste fare un minimo di autocritica e, qualora ce la faceste, dovreste vergognarvi più di chi ha commesso il fatto di cui parlate.

 


Di  Ugo  (inviato il 22/06/2016 @ 11:33:52)


n. 5


Ma io dico... un sindacato non dovrebbe tutelare i lavoratori anche qualora ci fossero stati degli sbagli, piuttosto che mentire e buttare fango sul Corpo. Vergognatevi

Di  Mario  (inviato il 22/06/2016 @ 09:20:57)


n. 4


In una amministrazione normale?
Todd'dic io.
Su pigliavn intè pacch!!!!!!

Di  anonimo  (inviato il 21/06/2016 @ 21:49:50)


n. 3


Per la figuraccia planetaria, qualora i responsabili al comando, ad ogni livello, incaricati di organizzare un così delicato e importante servzio, dimostrino di aver esaurito anche l'ultimo briciolo di dignità per rassegnare le proprie volontarie dimissioni, esca fuori qualcuno che abbia le palle di promuoverli e il giorno dopo mandarli a casa.

Di  un vecchio AA.CC  (inviato il 21/06/2016 @ 14:28:56)


n. 2


Ahahahahaha

Di  Anonimo  (inviato il 21/06/2016 @ 13:55:08)


n. 1


gia' negli anni 80 il det. non si poteva toccare oggi l'agrsione e a l'ordine del giorno e nessuno fa niente la colpa la do a questa politica corrotta e mafiosax che si fanno le leggi x l'oro se un collega picchia un det. ci vie fatto subito un rapporto disciplinare se un det.picchia un collega se capace non gli fanno nulla ora voglio dire dovre andra a finire domani


Di  SOVR.C. COL . A RIP.DI MATTEO GIOVANNI  (inviato il 21/06/2016 @ 13:50:16)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione