Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Le nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria, quelle ufficiali appena approvate


Polizia Penitenziaria - Le nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria, quelle ufficiali appena approvate

Notizia del 13/03/2018

in Buone notizie

(Letto 13580 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Approvate e pubblicate le nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria!

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria
RUOLO AGENTI - ASSISTENTI

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria
RUOLO SOVRINTENDENTI

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria
RUOLO RUOLO ISPETTORI

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria
CARRIERA DEI FUNZIONARI DIRETTIVI

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria
CARRIERA DEI FUNZIONARI DIRIGENTI

Nuove insegne di qualifica del Corpo di Polizia Penitenziaria

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Carcere di Paola:Detenuto aggredisce assistente di Polizia Penitenziaria, dieci giorni di prognosi
Aggressione Trezzano: i figli dell’anziana abbracciano Il Poliziotto Penitenziario loro eroe.
Detenuto trasferito a Spoleto dopo violentissima rivolta di Ariano, blitz in cella: ecco cosa aveva nascosto
Casa Circondariale di Lodi: Interrogazione a risposta scritta 4-00272
Carcere di Taranto: Nessuno tocchi caino, ma di abele chi si preoccupa?”
Porta droga per il fratello: Scoperto dalla Penitenziaria e ora è dietro le sbarre con lui
Cassazione: detenuti per mafia non possono scrivere ad associazione per diritti carcerati
Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 28


Si poteva o meglio si doveva fare un distinguo fra l'assistente capo coordinatore con 8 anni di anzianità nel grado, e quello con
12 anni.

Di  Anonimo  (inviato il 19/03/2018 @ 05:49:34)


n. 27


Anche delle insegne vi lamentate. Non vi sta bene mai niente , il riordino non vi piace però vi prendete i soldi del riordino con annessi e connessi, il rinnovo contrattuale non vi piace è però vi prendete i soldi del rinnovo.
Ma ci sarà un qualcosa che di questo lavoro vi piace !!!
Volete transitare nei carabinieri nella polizia di stato per poi credere di prestare servizio nei NAS alla Scientifica alla stradale . Credete che carabinieri e polizia di stato prendano le vostre chiavi che lavorino in sezione , sognate pure tanto i sogni non costano nulla sono gratis per tutti.

Di  Anonimo  (inviato il 18/03/2018 @ 17:29:22)


n. 26


Dopo ci daranno anche i pantaloni alla zuava?

Di  Antonio Loi  (inviato il 18/03/2018 @ 12:40:20)


n. 25


Non credo sia giusto male definire i nuovi gradi, quelli usati dai sovrintendenti per tutti questi anni non erano lo stesso dei binari? Torno a sottolineare il post di "nexuno" che saluto.

Di  marco  (inviato il 18/03/2018 @ 11:13:40)


n. 24


Penso che si dicano molte cavolate in questo thread...
Frank ha abbandonato

Di  Frank  (inviato il 16/03/2018 @ 17:43:39)


n. 23


nexuno magari fosse come scrivi

Di  aristi  (inviato il 16/03/2018 @ 16:48:21)


n. 22


Nexuno troppo giusto quello che dici per questo è utopia purtroppo

Di  Adolfo  (inviato il 16/03/2018 @ 16:41:19)


n. 21


bravissimo nexuno, sono con te su ogni cosa che hai evidenziato

Di  gabriele  (inviato il 16/03/2018 @ 16:04:03)


n. 20


Daccordissimo con nexuno

Di  Tricolore72  (inviato il 16/03/2018 @ 12:58:28)


n. 19


Cara Direzione,ma notizie inerenti al concorso Sovrintendenti,non c,è ne sono ?
Gli appartenenti al Corpo sono più interessati al concorso.
L'aquila Reale viene dopo.
Anche questo concorso durerà anni...?
Fateci sapere. Grazie.
BUON LAVORO A TUTTI.

Di  Cento%  (inviato il 16/03/2018 @ 10:00:09)


n. 18


Penso che questo paese sia seduto su una tomba.
L'orchestrina suona e la nave affonda. Forse il nostro caro Corpo non toccherà mai veramente il fondo ma in questa discesa chi non avrà abbastanza fiato negli abissi pagherà a caro prezzo lo sconquasso al quale ci stanno costringendo. Quelli più vecchi spero possano resistere ancora un po. Poi facciano quello che sadda fare.
Nessuno me ne voglia Pasquino è l'unico che riesce sempre a convincermi nel suo tosto argomentare.



Di  Daje  (inviato il 15/03/2018 @ 22:02:48)


n. 17


Ho letto il commento lasciato da nexuno e mi trovo in linea di pensiero su ogni problematica citata.il sovraffollamento di istituti piccoli e dispendiosi va tenuta in considerazione come problematica,insieme a quella di dare la possibilità di trasferimento a persone che dedicano se stessi nel lavoro nn avendo la possibilità di poter vedere la propria famiglia

Di  noe  (inviato il 15/03/2018 @ 17:25:58)


n. 16


Non dimentichiamo questo episodio a Lecce... Ospedale di Lecce, detenuto fugge
Ruba pistola e spara: ricercato
Caccia all’uomo: ricerche senza esito. L’amministrazione penitenziaria avvia un’inchiesta

Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha avviato, a quanto si apprende, subito dopo l’accaduto, un’indagine amministrativa sull’episodio avvenuto a Lecce, dove un detenuto portato all’ospedale per una visita medica si è impossessato dell’arma di un agente penitenziario di scorta e ha sparato, ferendo tre persone. Gli accertamenti mirano ad avere informazioni dettagliate sulla dinamica e ad appurare eventuali negligenze. Tra gli elementi che il Dap deve acquisire, uno riguarda la tipologia della visita che il detenuto doveva effettuare e cioè se si trattasse di una visita programmata o d’urgenza, le due tipologie previste dall’ordinamento penitenziario per le quali i detenuti possono essere condotti in ospedale. La valutazione sull’urgenza è affidata al medico. Un altro elemento è legato al numero di uomini di scorta. In questo caso - a quanto risulta - oltre ai due agenti che accompagnavano il detenuto, era presente l’autista e normalmente la presenza di tre unità risulta regolare per la scorta di soggetti che non siano detenuti in particolari regimi di sicurezza, come il 41bis. L’indagine dovrà poi fare luce sulla dinamica, visto che a un agente è stata sottratta l’arma d’ordinanza con la quale, poi, il detenuto evaso ha sparato.

Di  Anto  (inviato il 15/03/2018 @ 17:19:22)


n. 15


Bellissimi i bastoncini delle nuove insegne, adesso siete tutti capitan findus .
Evviva i bastoncini di merluzzo findus.

Di  Airone  (inviato il 15/03/2018 @ 16:44:41)


n. 14


Premetto che il richiamo all'aquila, storica effigie che ha caratterizzato il Corpo degli Agenti di Custodia sino al 1955, la trovo gradevole e, con i nuovi gradi quindi la Polizia Penitenziaria si identificherà immediatamente come un’Amministrazione Civile ad ordinamento speciale, come stabilito dalla Legge 395/1990.
Adesso, infatti, queste nuove insegne, saranno condivise tramite un decreto interministeriale con le altre amministrazioni del Comparto Sicurezza; solo dopo che ciò avverrà e si otterrà il placet generale le nuove insegne, saranno applicate sulle uniformi degli uomini e delle donne del Corpo.
Appare chiaro, che simboli caratteristici e colore si differenzieranno dalla consorella Polizia di Stato, per il resto tutto sarà uguale.
Quello che potrebbe, anzi dovrebbe farci arricciare il naso, sono i costi dell’operazione la quale sarà tutt’altro che improntata al risparmio.
Sarebbe stato auspicabile che in un momento caratterizzato dalla lotta agli sprechi, la ragione ed il buon senso avessero fatto slittare questa innovazione al momento di quella che a lungo andare dovrà essere una unificazione delle Forze di Polizia.
Tale unificazione, non dovrà essere intesa all’assorbimento di una o più Forze di Polizia da parte di una di queste.
Tale unificazione dovrà essere caratterizzata dalla “FUSIONE” al fine di creare ex novo un organismo di “polizia” al cui interno operino le varie specialità.
Tale operazione, benché possa sembrare dolorosa ed inopportuna, eviterebbe ogni ritrosia basata su questioni di principio e/o storiche.
Insomma, sarebbe utile, soprattutto per le “tasche” dello Stato ripartire da zero.
Ma quando si risparmia è facile trovare argomentazioni idonee affinché si soprassieda…

Di  PASQUINO  (inviato il 15/03/2018 @ 16:25:03)


n. 13


Concordo su ogni punto espresso dal collega nexuno

Di  marco  (inviato il 15/03/2018 @ 15:02:01)


n. 12


I nuovi distintivi sono bellissimi, l’aquila storica rafforza il senso di appartenenza. Spero i nuovi gradi siano presto utilizzabili. Ha ragione chi afferma che le problematiche serie debbano avere la priorità, per questo ricordo la necessità di evitare i costosi (leggasi l’utilizzo di personale e di mezzi) e pericolosi (leggasi incidenti e tentativi di evasione) trasferimenti per giustizia, quindi decidiamoci a servirci delle videoconferenze per le udienze.
Spero vengano presto realizzati i nuovi istituti di Bolzano e soprattutto Nola, in modo da risolvere i problemi di sovraffollamento e nel contempo permettere a molti Colleghi di riavvicinarsi a casa. Continuerò, in maniera decisa e convinta, ad avere la tessera del SAPPE, unica sigla che spinge per la chiusura degli inutili e dispendiosi istituti piccoli

Di  nexuno  (inviato il 15/03/2018 @ 13:07:24)


n. 11


A questo punto, sembra di stare in Germania in Svezia o in Inghilterra, che gradi orrendi veramente...L' aquila poi è già della polizia di Stato, potrebbero metter il falco o il caimano che è lo sciamò persiano...ahahah...pura ironia eh...un saluto!

Di  Anto  (inviato il 14/03/2018 @ 16:39:15)


n. 10


E inutile cambiare musica, se chi la suona sono sempre gli stessi. Mi auguro, che questi distintivi di qualifica, non siano frutto di un educatore fallito. Povera Polizia Penitenziaria....

Di  Piermattia  (inviato il 14/03/2018 @ 16:14:55)


n. 9


Orrendi i nuovi gradi. Erano meglio i baffi

Di  Emidio  (inviato il 14/03/2018 @ 11:28:01)


n. 8


Giusto per capire,che poi piacciono o no,al sottoscritto non piacciono i bastoncini,preferivo i baffi. Ma ,al di là di questo,la domanda nasce spontanea. Il fregio cambia anche sui berretti? Placche,insegne varie? No perché spiegatemi,siamo il solito Corpo di polizia che fa quel che gli pare e che ci prende gusto a distinguersi dagli altri,vedi i copricapi,basco per la truppa e berretti da sottufficiale in poi. Solo da noi...

Di  Frank  (inviato il 13/03/2018 @ 20:53:47)


n. 7


Adesso con le giuste correzioni sono molto belle. Rispondo ai colleghi che dicono che i problemi importanti sono altri, sono pienamente d'accordo con voi con tutto quello che avete manifestato e condivido, (vestiario, aggressioni, amministrazione, accorpamento, etc..).Però perdonatemi, no si può dire che le nuove insigne non siano belle!

Di  cavallo pazzo  (inviato il 13/03/2018 @ 20:48:02)


n. 6


... Il fumo sembra esserci, chissà se al di là troveremo anche un po' di arrosto?

Di  Anonimo  (inviato il 13/03/2018 @ 20:42:45)


n. 5


Le acquile sono bellissime! Come gradi avrei lasciato quelli attuali

Di  A  (inviato il 13/03/2018 @ 18:29:13)


n. 4


@anonimo
guarda che le insegne di qualifica le ha cambiate anche la Polizia di Stato e. quasi certamente, le cambieranno anche CC e GdF

Di  GB de Blasis  (inviato il 13/03/2018 @ 17:36:46)


n. 3


mi fate capire perchè solo la polizia penitenziaria ha dovuto cambiare i gradi , quando poi non abbiamo divise rotte scarpe usurate tesserini di riconoscimento scaduti da dieci anni etc etc. vorrei capire .

Di  Anonimo  (inviato il 13/03/2018 @ 17:14:14)


n. 2


Era questo il problema principale ora? Dove devo apporre le nuove insegne se non ho neanche la drop? Ci stiamo comprando tutto, dalle maglie alle camicie, dalle cravatte alle scarpe, e voi di cosa vi preoccupate? delle insegne di qualifica? Ma fatemi il piacere...

Di  Gavino Spanu  (inviato il 13/03/2018 @ 15:31:57)


n. 1


A me le aquile piacciono!

Di  Anonimo  (inviato il 13/03/2018 @ 14:59:31)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.162.224.176


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi





Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione