Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Le ultime traduzioni detenuti dall''isola di Favignana


Polizia Penitenziaria - Le ultime traduzioni detenuti dall''isola di Favignana

Notizia del 28/04/2016

in Buone notizie

(Letto 4196 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


L’isola di Favignana è famosa per molti motivi e la sua storia è indissolubilmente legata alla storia e alla presenza del carcere.

E se in un isola ci sono i detenuti, nell’isola ci sono le imbarcazioni della Polizia Penitenziaria.

Ma tutto questo, almeno per quanto riguarda la presenza delle motovedette della Polizia Penitenziaria, avrà un epilogo comune a tutte le altre Forze di Polizia.

In base al riassetto delle Forze Armate e di Polizia, le due motovedette in servizio a Favignana saranno “donate” alla Guardia di Finanza, probabilmente entro l’anno o entro la fine del prossimo.

E’ inevitabile.

E’ inutile cercare di “menare il can per l’aia” come fa qualcuno alla ricerca disperata di tessere sindacali, promettendo mari - è il caso di dirlo - e monti, cercando di illudere i colleghi della “navale”.

Tuttavia, in questi ultimi mesi di navigazione, il servizio navale della Polizia Penitenziaria di Favignana, avrà una fine gloriosa e potrà dire di aver finito “combattendo” sul campo!

Grazie all’interessamento del Direttore Renato Persico, titolare dell’istituto di Trapani e reggente di quello di Favignana e del Commissario Michele Buffa, Comandante del Nucleo Provinciale NTP di Trapani, la Polizia Penitenziaria effettuerà il servizio traduzioni via mare dei detenuti di Favignana. Immediato e decisivo è stato anche l'intervento del Generale Cimino e del nuovo Provveditore della Sicilia Gianfranco De Gesu che hanno curato in tempi brevissimi tutte le autorizzazioni necessarie. 

Da tempo infatti, il servizio delle traduzioni era stato effettuato con l’utilizzo dell’aliscafo della ditta privata, ma per problemi tecnici ai mezzi della ditta, si sono rimesse in moto le eliche delle nostre imbarcazioni attraverso la stipula di un accordo.

La Polizia Penitenziaria effettuava già un importante servizio di salvaguardia dell’ambiente marino con i controlli presso le aree protette delle isole Egadi, ma di certo, finire la carriera in servizio e a testa alta, ha tutto un altro sapore …

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Sanremo, rissa tra detenuti sedata dalla Polizia Penitenziaria
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio
Ndrangheta: boss impartiva ordini dal carcere de L’Aquila. 12 arresti
Torino IPM. Evasione sventata dalla Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 6


Roberto, condivido in pieno quello che ha scritto la redazione, è inutile ripetere le stesse cose, da quello che si capisce dobbiamo ringraziare all'amministrazione penitenziaria in capo al nuovo Provveditore regionale dott. De Gesù che dalla richiesta effettuata dal Direttore Persico e dal Comm Buffa , immediatamente si è adoperato ad autorizzare il movimento delle pilotine. dispiace pensare che dopo 30 anni lasceranno l'isola di Favignana per essere assegnate da quel che si dice, al glorioso Corpo della Guardia di Finanza, poi tutti e chiunque puo giudicare e dire quel che vogliono, la realtà è questa. buonasera

Di  Giovanni  (inviato il 29/04/2016 @ 21:04:03)


n. 5


Roberto, forse non hai capito una cosa: il sindacatino che ha riempito le paginette dei quotidiani locali sbandierando una sua ipotetica influenza sulla decisione di far rimanere le motovedette a Favignana, non c'entra nulla in questa faccenda. Sia nel bene, sia nel male, non può incidere in alcun modo in questo tipo di decisioni. Le motovedette saranno convertite con i "colori" della Guardia di Finanza per decisioni irrevocabili del Governo nell'ambito del riassetto delle Forze di Polizia. Il presente accordo invece è tutto merito delle persone citate nell'articolo e di nessun altro.

Di  Redazione  (inviato il 29/04/2016 @ 18:14:27)


n. 4


Ricordo che per un periodo di tempo le motovedette di Favignana hanno fatto le traduzioni di detenuti da e per Trapani, poi al solito, queste furono sospese perchè non c'era la cella, oerchè non erano adeguate e collaudate, perchè le traduzioni erano troppo costose (si parlava che un pieno di gasolio era circa 700 euro) per questi motivi anche penso non facevano più corse giornaliere per trasportare i colleghi a Trapani e viceversa, in quanto mantenere le corse o fare le traduzioni era anti economico. Sono tutti problemi a suo tempo sollevati e MAI calvalcati da quell'unico e solitario sindacato che grazie al problema Motovedetta ha riempito le pagine di giornali di foto del suo segretario a braccetto con il Sindaco dell'Isola che gico forza ha tutto l'interesse acchè le motovedette rimangano nell'isola (non fosse altro per i favignanesi imbarcati sui natanti). Adesso, di colpo le motovedette sono autorizzate a fare le traduzioni? E' stato installato un cancello nella stiva? Sono state di colpo adeguate da quel sindacato così abile a vendere la propria immagine ai media? Perchè non dite che fino ad oggi il gasolio ve lo dava La riserva delle Egadi? Se il nostro Dipartimento, mentre le carceri cadono a pezzi e non si riescono a trovare risorse per cose ben più urgenti che riguardano la dignità dei detenuti e dei poliziotti che lavorano dentro le carceri, non riesce a trovare risorse economiche, ma riuscirà a trovare le migliaia di euro che occorrerranno per fare le traduzioni navali, anche in mancanza del necessario adeguamento tanto decantato negli anni scorsi, ne prenderemo atto e rilanceremo la notizia ai media facendo il paragone tra quello che non si fa per rispettare i parametrio di dignità nelle carceri e quello che si fa per compiacere una minuscola sigla sindacale.

Di  Roberto Tinagghia  (inviato il 29/04/2016 @ 14:55:13)


n. 3


Grazie Grazie Grazie per aver messo in moto le motovedette e far lavorare i colleghi della base navale di Favignana. La cosa bella è (questo in particolar modo lo dico a quei colleghi sindacalisti che si vantano di aver fatto rimanere le vedette su Favignana) che quando a fine mese finirà il gasolio per mettere in moto le motovedette, dico fine mese perché già è arrivato, e ci vogliono 6 - 7 - 800 €. circa più o meno ....di gasolio, poi le vedette si fermeranno di nuovo e aspetteranno che arrivano i famosi colleghi sindacalisti per ri-manifestare e raccontare di nuovo frottole a quei colleghi delle motovedette per la solita tesseruccia. Ragazzi forza e coraggio e buon lavoro in Istituto

Di  Tito  (inviato il 28/04/2016 @ 22:41:54)


n. 2


Hai detto bene.....finiranno prima di iniziare, Intanto bisogna ringraziare i vertici dell'amministrazione Regionale e provinciale per aver tentato di far smuovere le motovedette e allo stesso tempo di far chiudere orgogliosamente la base navale di Favignana con l'utilizzo delle vedette per le traduzioni da Favignana a Trapani. Poi dico basta con le solite frottole da sindacalista, dire hai colleghi che sono loro che hanno fatto rimanere le motovedette sull'isola e assurdo solo per qualche tessera, purtroppo non è così, pur che allo scrivente, ma anche a tutti i colleghi della provincia avrebbe fatto piacere che le motovedette sarebbero rimasti.

Di  Riccardo  (inviato il 28/04/2016 @ 22:17:20)


n. 1


Quando si accorgeranno che una traduzione con la pilotina costa 600 euro circa, le traduzioni finiranno prima di iniziare!!!!

Di  Roberto Tinagghia  (inviato il 28/04/2016 @ 20:32:05)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.106.138


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

3 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

4 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

5 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

6 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Diventa anche tu Capo del DAP!





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

5 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

6 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

7 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

8 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

9 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

10 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento


  Cerca per Regione