Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Le unghie sullo specchio di cgil, cisl, ugl, cnpp, sinappe e osapp.


Polizia Penitenziaria - Le unghie sullo specchio di cgil, cisl, ugl, cnpp, sinappe e osapp.

Notizia del 01/08/2011

in Sappeinforma

(Letto 2935 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Oggi pomeriggio al Dap, ancora una volta, Amministrazione e Sindacati Ragionevoli si sono trovati intorno al tavolo del buon senso. La posta in tavola era alta, molto alta: i soldi dei poliziotti penitenziari.

Sappiamo tutti che in un momento di grandissima crisi economica come quello di oggi, con il blocco delle retribuzioni stipendiali per il 2011, 2012, 2013 e 2014, i soldi del fondo incentivante sono assolutamente vitali per il bilancio familiare di tutti i poliziotti penitenziari.
Lo sappiamo tutti, eppure qualcuno, pur di affermare le proprie ragioni, non esita a rischiare i soldi degli altri. Lo abbiamo detto, lo diremo ancora e poi ancora, finché avremo fiato in gola e possibilità di comunicare il nostro pensiero:
NON SI GIOCA CON I SOLDI DEGLI ALTRI!
Il Sappe ha già rinunciato al braccio di ferro sui criteri di distribuzione del fondo.
Il Sappe ha abdicato dalle proprie rivendicazioni purché l’accordo sul FESI venga firmato al più presto.
Ed invece “La sedicente Maggioranza del 57%” continua a porre condizioni e mettere paletti.
Crediamo sia indispensabile ricordare a questi Signori che non si invoca la maggioranza soltanto per vantarsi dei numeri, ma ci si deve anche assumere la responsabilità che ne discende. Il FESI è una cosa seria. Si tratta dei soldi dei colleghi e con i soldi non si scherza!
Per questo motivo NOI abbiamo rinunciato ad insistere sulle nostre rivendicazioni: non mettiamo a repentaglio i soldi dei colleghi per questioni di principio (anche se sono sacrosante).
Abbiamo già detto – e confermiamo – che siamo disposti a firmare l’accordo sui criteri di distribuzione del FESI così com’è, ma è necessario eliminare la contrattazione decentrata perché le procedure previste per questa possono dilatare troppo i tempi e mettere a rischio la disponibilità dei fondi.
“La Maggioranza del 57” invoca il suo diritto a decidere per tutti e ritiene accettabile il rischio della contrattazione decentrata. E allora che se ne assuma tutte le responsabilità.
Certamente, il Sappe non firmerà un accordo che mette a rischio la possibilità di pagare gli incentivi entro il 31 dicembre. Se “La Maggioranza del 57” riterrà di proseguire dritto per la sua strada sull’orlo del baratro, che lo faccia a proprio rischio e pericolo: noi saremo qui a chiedergli conto di quello che succederà.
Abbiamo letto il lungo comunicato con il quale La Maggioranza del 57” ha cercato di giustificare le proprie scelte: francamente si è sentito il rumore delle unghie sullo specchio lontano un chilometro.
Ma, ad ogni modo, riteniamo che sia comunque positivo il fatto che, finalmente, tutti quanti hanno scoperto le proprie carte, in modo che poi ciascuno si potrà assumere le proprie responsabilità.
Ad ottobre vedremo cosa penseranno i colleghi di tutta questa vicenda, soprattutto quando si renderanno conto di rischiare i soldi di tasca propria ben sapendo chi dovranno ringraziare.
A gennaio, infine, faremo i conti e vedremo Il 57” cosa è diventato e quale sarà, allora, la maggioranza!
Chi semina vento finirà come sempre per raccogliere tempesta. (E le unghie sugli specchi alla fine si rompono....)

Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio
Ndrangheta: boss impartiva ordini dal carcere de L’Aquila. 12 arresti
Torino IPM. Evasione sventata dalla Polizia Penitenziaria
Biella, agente di Polizia Penitenziaria Aggredito da un Detenuto
Evasione da Sollicciano: due dei tre evasi erano stati arrestati qualche giorno prima
Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


La situazione è alquanto paradossale: e sarebbe credo devastante la responsabilità del 'gruppone dei 57' qualora il FESI 2011 non venisse firmato per tempo o comunque non venissero radicalmente cambiati le modalità di riconoscimento e di attribuzione. Mi auguro che SAPPE non molli la presa, anche alleandosi a chi mi sembra molto distante ideologicamente come il sindacato confederale Uil. Ora è importante garantire certezze al Personale, altro che beghe e polemiche sterili che non interessano nessuno, se non l'ego frustato di taluni...

Di  Vero eretico  (inviato il 01/08/2011 @ 23:32:19)


n. 3


Ma a che serve la contrattazione decentrata ?
O meglio a chi serve ?
Ma ve volete sbrigà a firmà sto fesi e a facce dà i sordi !!!!!

Di  Marione  (inviato il 01/08/2011 @ 22:39:14)


n. 2


Fate quello che vi pare ma fateci prendere i soldi il prima possibile

Di  tanto in sezione ci sto io  (inviato il 01/08/2011 @ 22:31:13)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.182.82


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

3 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

4 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Diventa anche tu Capo del DAP!





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

5 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

6 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

9 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

10 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti


  Cerca per Regione