Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Lettera al Direttore del TG com


Polizia Penitenziaria - Lettera al Direttore del TG com

Notizia del 01/04/2010

in L'ultima pagina

(Letto 2509 volte)

Scritto da: Paolo Spano

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Gentile Dr.Liguori,

sono passati sette mesi da quando Le Ho scritto per lamentare il mio disappunto per come vengono definiti sul Tg com da Lei diretto gli appartenenti al Corpo a cui orgogliosamente appartengo.
Sulla condanna a Fabrizio Corona per le foto scattate in carcere leggo nell’articolo principale: Ha corrotto un secondino.
Nonostante la Sua gentile risposta alla mia lettera precedente e la considerazione da Lei espressa verso tutti gli appartenenti al Corpo, mi pare di capire che nella Sua redazione ci sia qualche giornalista che non nutre molta considerazione verso la Polizia Penitenziaria, infatti nell’articolo si citano due terminologie inesatte, secondino e guardia carceraria.
Il bravo giornalista che oggi conosce i difficili problemi delle carceri, il grave sovraffollamento, quasi 68.000 detenuti e la carenza del personale penitenziario, un emergenza quotidiana che noi gestiamo con grande fatica tutti i giorni ma anche con grande professionalità e dedizione, rinunciando ai nostri riposi e ferie, penalizzando anche le nostre famiglie, non oserebbe mai usare questa terminologia offensiva che ormai non usa piu’ nessuno, ma soprattutto una persona colta e preparata quale dovrebbe essere un giornalista e la categoria che rappresenta.
Anziché avere rispetto verso una classe di lavoratori servitori dello Stato che opera in silenzio e senza grande visibilità, , ecco il “bravo” giornalista di turno che tira fuori vecchi vocaboli usati nei film americani per indicare un appartenente al Corpo della Polizia Penitenziaria, una cosa vergognosa anche per chi scrive.
Denota una scarsissima professionalità e ignoranza sulla materia, un modo scorretto e antiquato di fare informazione che non ha nulla a che vedere con i seri giornalisti, e se io dovessii trovare un vocabolo da paragonare userei quello di scribacchino.
Conoscendo la Sua professionalità sono certo che Lei concordera’ su quanto da me lamentato, da lunga data seguo il Tg Com e mi dispiace dirle che per evitarmi altro disdegno nel leggere articoli dove veniamo offesi ogni qualvolta veniamo citati, da oggi non seguirò piu’ le notizie del Tg Com, da oggi mi aggiornerò leggendo le notizie Ansa.it e sono certo che non mi dovrò lamentare su terminologie primitive usate da qualche suo giornalista.
La saluto con grande stima, la ringrazio dell’attenzione e le porgo i miei piu’ Cordiali saluti.

Scritto da: Paolo Spano
(Leggi tutti gli articoli di Paolo Spano)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


Quale ex appartenete al Corpo Degli Agenti di Custodia prima,e Polizia Penitenziaria ora,mi corre l'obbligo di intervenire per come alcune volte,anche se spesso,la terminologia usata nei nostri riguardi, è frutto di una cattiva educazione linguistica usata anche da parte nostra come "che lavoro fai Risposta "Faccio la Guardia Carceraia"e come se introdurre un vocabolo nuovo,tipo PoliziaPenitenziaria dal punto di vista linguistico possa far denotare un aumento della personalita' di chi lo profferisce abituato"e mi riferisco soprattutto alle "vecchie"glorie (colleghi)" dove hanno operato in ambienti ostili e in carceri fatiscenti in condizioni disumane ecc oggi per loro,puo sembrare un qualcosa di utopistico abituati ad un certo stile di vita sul luogo del lavoro e profferire frasi non consone al loro quotidiano dal punto di vista lavoro, si fa si che ci si meraviglia all'orquando un giornalista "Ignorante" in connubbio con il Direttore di una testata Giornalistica di fama o direttore di un Tg usa frasi e commenti che toccano (come ha toccato me leggendo la tua lettera) e ledano la personalità enteriore di una persona, discriminando non solo il lavoro,ma anche le fatiche che si fanno per portare a casa un pezzo di pane sudato e pagato anche alcune volte a caro prezzo.
Pertanto,oso solo dire che il Nostro Corpo la POLIZIA PENITENZIARIA è un corpo molto invidiato anche dalle altre forze di Polizia, perchè il lavoro che si svolge è appassionante per chi lo fà e interessante per chi vorrebbe farlo.
Quindi nella morale è"Viva il corpo della Polizia Penitenziaria"
Un augurio di buon lavoro ai miei ex colleghi e che Dio vi aiuti sempre
Pino Costantino

Di  Pino  (inviato il 14/04/2010 @ 13:05:40)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.5.230


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

3 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione