Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Liberate la Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Liberate la Polizia Penitenziaria

Notizia del 04/04/2013

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 3029 volte)

Scritto da: pasquino

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


E' evidente che si continua a parlare della Polizia Penitenziaria per sentito dire.

Ancor più grave, che parli per sentito dire il vertice politico dell'Organismo.

 

Questo, però avviene in quanto il legislatore ha operato con pressapochismo assecondando esclusivamente le esigenze e le mire della casta. (la casta sono direttori di carcere, tanto per capirci)

Tutto ha inizio con la riforma del Corpo degli Agenti di Custodia, che in modo subdolo diventa una riforma dell’Amministrazione Penitenziaria.

Iniziamo con l’articolo 40 che equipara i Direttori agli appartenenti alle Forze di Polizia, usurpandone lo specifico trattamento economico senza avere gli oneri propri di chi indossa un’uniforme, tanto più un uniforme che nello Stato contribuisce a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

Con l’articolo 9 ammantano una superiorità gerarchica che è un obbrobrio giuridico scritto non si sa da quali Soloni di turno.

Il tutto si evolve con la famigerata “MEDURI”, che regala a costoro le qualifiche dirigenziali, con relativi esagerati esborsi economici non giustificati e non presenti in tutte le altre articolazioni dello Stato, detta legge viene elaborata e sospinta dall’On.le MEDURI, il quale è stranamente coniugato con una ex Direttrice di carcere ora “dirigente”…….

La soluzione: LIBERATE LA POLIZIA PENITENZIARIA dalla gestione di arrivisti senza onore ed orgoglio di indossare una uniforme di un Corpo militarmente organizzato al servizio dello Stato.

I direttori, facciano gli “amministrativi”, a noi fateci fare i Poliziotti, dateci i ruoli tecnici e soprattutto imparate a rispettarci, ricordatevi che senza la Polizia Penitenziaria, sareste nulla, meri impiegati statali..

Niente macchine di servizio che vi scorrazzano a piacimento, nessun calendario da distribuire per farsi amicizie che contano, niente celebrazioni e ricorrenze dove andate a fare “VETRINA” come se vi trovaste al n. 6801 di Hollywood Boulevard, e soprattutto stipendi congrui alle vostre mansioni di impiegati d’ufficio.

In poche parole, se non è chiaro: ci stiamo stancando!!!!

Siamo pronti a firmare una legge d’iniziativa popolare per effettuare il transito sotto il Ministero dell’Interno


Scritto da: pasquino
(Leggi tutti gli articoli di pasquino)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 14


Caro Pasquino,
Ho capito il tuo esempio, ma rimango dell' opinione che non è stato fatto tutto quello che si doveva e mi riferisco a tutta una serie di atti che vogliono i poliziotti penitenziari impiegati come factotum mentre negli istituti siamo alla deriva. Riguardo all'istituzione delle figure direttive e dirigenziali del corpo, possibile che i primi dirigenti di polizia penitenziaria sono solo 8 mentre di dirigenti superiori appena 4 ??? Sembra quasi che il decreto legislativo che istituisce i ruoli direttivi e dirigenziali del corpo sia stato scritto dalla dirigenza del DAP. Non credi ???
Forse quel decreto legislativo poteva essere fatto diversamente se solo avesse creato una catena di comando che permetta una reale immedesimazione tra tutti i ruoli gerarchicamente ordinati fino ad arrivare ad un vero dirigente generale di polizia penitenziaria.
Ma questo lo sanno tutti e credo che lo sai anche tu.


Di  Pasquale Quatraro  (inviato il 11/04/2013 @ 17:48:10)


n. 13


@Pasquale
I problemi, come tutti i problemi, sono all’origine.
Ammesso e non concesso che abbiamo sbagliato noi appartenenti alla Polizia Penitenziaria, ci interesserebbe conoscere se condividi o meno questa presa di consapevolezza?
Ti vorrei esclusivamente far riflettere però su un punto:
Credo che, anche a te non sia sfuggita la attuale crisi economica e politica.
Ora, potrai convenire con me e con chi condivide questa mia teoria che, l’attuale situazione non può essere attribuita agli Italiani, siamo, infatti, circa 60 milioni, e i vari soggetti più o meno credibili che si sono alternati di volta in volta a governarci negli ultimi 20 anni sono in tutto, credo poco più di 1.500 uomini di partito, ora questo dato esclusivo ti dovrebbe far prendere coscienza del fatto che gli Italiani intesi come libero Popolo, non possono essere resi responsabili di tale scempio.
Ora, una semplice trasposizione degli eventi, valutata e, fatte le dovute proporzioni dovrebbe illuminarti circa le responsabilità attuali della disastrosa gestione del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e della Polizia Penitenziaria nello specifico.

Di  Pasquino  (inviato il 08/04/2013 @ 12:50:35)


n. 12


Scusate ma non vi pare che ció che è successo negli ultimi venti anni sia anche un pó colpa nostra che facciamo parte della polizia penitenziaria??? Mi spiego meglio! Se i direttori che sono sicuramente una casta, ma alla fin fine al massimo raggiungono le 500 unità e sono riusciti ad ottenere prima l' art. 40 e poi la legge meduri grazie alle conoscenze politiche, perché noi che siamo molto più numerosi non lo abbiamo impedito??? Potevamo anche noi rivolgerci a referenti politici per avere il comandante del corpo senza avere alcuna subordinazione gerarchica mei confronti dei direttori, ma ahimè non mi risulta che nessuna O.S. abbia mai proposto alcunché ad alcun partito politico.
Meditate gente, meditate!!!

Di  Pasquale Quatraro  (inviato il 07/04/2013 @ 15:44:49)


n. 11


Mi pemetto di dire che non sono daccordo con il passaggio alla dipendenza del ministero dell'interno, x un semplice motivo, il 1° e che la polizia di stato vuole essere la 1^ in assoluto, la 2^ e che non hanno tempo di pensare hai problemi del carcere e neanche gli freca più di tanto, e tantissimi altri motivi che sapete tutti, quindi non fatevi prendere dall'euforia di passare dall'altra parte senza guadagnare niente, anzi!!! sicuramente ci fanno fare la fine dei secondini, secondo me la cosa giusta da fare e quella di far diventare i direttori dei semplici amministrativi civili, e lasciare campo libero a 360 gradi e carriere aperte alla polizia penitenziaria, creare gli ufficiali fino al grado di generale come tutti gli altri corpi con tutte le mansioni che stabilisce la legge, solo così possiamo diventare una forza di polizia alle dipendenze dello stesso corpo.Purtroppo ora siamo ancora un corpo senza testa, un corpo che viene comandato e gestito da una testa provvisoria che non'è il suo corpo, detto questo detto tutto, sicuramente fa piacere e comodo a tanti sederoni che non vogliono che la polizia penitenziaria prende il volo. Grazie di aver speso un po del vostro tempo prezioso x leggere questa mia e semplice opinione, saluto a tutti voi...

Di  mauro silvestre  (inviato il 06/04/2013 @ 16:35:46)


n. 10


sono disponibile alla raccolta firme gia da subito pubblichiamo sul sito sappe un foglio modulare d'adesioni al quale tutti possano accedere e scaricarlo ovviamente forniteci anche un indirizzo dove recapitare le firme...il foglio credo debba contenere gli estremi del doc. di riconoscimento il nome a lettere stampatello e la firma del sogg. che da consenso insomma se solo ogni sindacalista sappe nei suoi istituti di competenza attua il gioco in piu inserisce parenti. amici, gente a caso si puo fare..SE NON ORA QUANDO!!!

Di  vincenzo  (inviato il 05/04/2013 @ 12:22:51)


n. 9


MUOVITI SAPPE, MUOVITI. Noi siamo l'unica voce fuori dal coro, facciamogli prendere un bello spavento. Dott. CAPECE raccogliamo queste firme!!!!!!!!

Di  nato scoglio  (inviato il 04/04/2013 @ 21:38:16)


n. 8


Io un idea ce l'avrei, ogni regione raccoglie le firme dei poliziotti penitenziari e anche dei cittadini, ad esempio anche amici e parenti, dopodichè, raggiunte le 50.000 adesioni, si presenta una legge di iniziativa popolare a uno dei presidenti delle camere e alla Cassazione. Quando saremo arrivati almeno alla metà dei consensi, sicuramente qualche bravo politico si metterà a disposizione per seguire l'iter. Non credo sia difficile raccogliere i consensi dei colleghi per questo grande progetto di innovazione per il Corpo, quando qualche dirigente che sta tranquillamente seduto nella sua scrivania al DAP comincerà a vedere che facciamo sul serio, comincerà a stare molto meno tranquillo di ora.
Se Grillo sul web è riuscito a portare milioni di voti non vedo perche noi non dovremo riuscire a raccogliere 50.000 firme.
Questa non è solo utopia, la nostra costituzione lo prevede.
Il SAPPe dovrebbe essere il promotore di questo grande progetto,spero che dalla sfiducia che sta crescendo sempre di piu' verso questa Amministrazione, nonchè dalla volontà del personale che emerge sempre più insistentemente, si decida finalmente di fare sul serio.

Di  Paolo  (inviato il 04/04/2013 @ 20:56:40)


n. 7


I direttori secondo me devono essere solo funzionari amministrativi, quanto all'operativo va data forza e norma alla polizia penitenziaria.
Cambiare la norma dell'articolo 9 e 10 della legge 395/1990.

Di  il cinico  (inviato il 04/04/2013 @ 20:18:49)


n. 6


come mai i commenti iniziano dal n. 3??

Di  controcorrente  (inviato il 04/04/2013 @ 19:03:47)


n. 5


Andiamo avanti solo per semplici accontentini.....tanto hanno capito come prenderci....forse è ora di Alzare la Voce.

Di  Frank  (inviato il 04/04/2013 @ 18:31:08)


n. 4


E' insopportabile che un direttore possa essere posto gerarchicamente sopra a degli appartenenti ad un Corpo di Polizia, senza che lui indossi la divisa e talvolta faccia degli apprezzamenti poco lusinghieri per noi...... in pratica sono i direttori i comandanti del Corpo e non quei commissari che si illudono di comandare.....poverini non vengono nemmeno invitati alle manifestazioni poiichè vengono invitati i direttori, loro sono i capi dell'istituto.......lo ricordano sempre i nostri provveditori.........

Di  Uomo Qualunque  (inviato il 04/04/2013 @ 18:25:27)


n. 3


Tutto va anche a favore di qualche commissarietto che non vuole responsabilità!!!! Purtroppo chi comanda il carcere è il Direttore con gli educatori e le famose équipe ........ dettando cosa fare!! Poveri noi, vi fecero stare zitti a voi sindacati con il cambio nome in polizia penitenziaria, con i commissari ma a fianco c'era una barca che veniva spinta no a remi ma a motore.

Di  Nik  (inviato il 04/04/2013 @ 13:32:39)


n. 2


Siamo già stanchi ed altresì arrabbiati, poichè le cose buone finora costruite con i sacrifici, di tutta la Polizia Penitenziaria, si stanno frantumando per le scelte inadeguate di taluni dirigenti che stanno perpetrando sulla pelle nostra (della pol. pen.), a cui non viene più riconosciuta alcuna tutela nell'espletamento del nostro onesto servizio, ed alcun diritto sacrosanto, in un paese civile ma non per altro, ma per dare il massimo ed intendo per lavorare per il meglio.

Di  roberto N.  (inviato il 04/04/2013 @ 12:51:17)


n. 1


Condivido in pieno quanto scritto da Pasquino. Dovremmo mobilitarci tutti per raccogliere le firme per una legge che consenta il transito del Corpo alle dipendenze del dicastero dell'Interno. Se anche i sindacati non faranno cose concrete e si continui a sottovalutare questo malcontento generale degli appartenenti al Corpo, credo che non manchi molto che si perda la fiducia anche in essi.
Siamo oltre quorantamila contro pochi, penso che la nostra voce sia molto piu' forte di chi vuole vederci solo ad aprire e chiudere.



Di  Paolo  (inviato il 04/04/2013 @ 11:57:06)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.130.145


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione