Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Lo scandalo dei bracialetti elettronici - "Striscia la Notizia" con Jimmy Ghione


Polizia Penitenziaria - Lo scandalo dei bracialetti elettronici -

Notizia del 27/10/2009

in Commenti

(Letto 3570 volte)

Scritto da: Umberto Vitale

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il 13 ottobre 2009, un servizio di Jimmy Ghione (Striscia La Notizia) ha evidenziato grazie all'intervista al Segretario Generale del SAPPe Dott. Donato Capece quanto sono costosi per le casse dello Stato i Braccialetti elettronici nati come sistema alternativo alla detenzione "anzi costosissimi, più che se fossero fatti di oro diamanti e pietre preziose". L'Inviato del Tg satirico ha evidenziato uno spreco da 110 milioni di euro per la realizzazione di un sistema che però non viene applicato dai magistrati. Il Dott. Donato Capece, ha spiegato davanti ai microfoni di Striscia che di questi bracciali ne sono stati realizzati 400, ma che allo stato attuale solo 1 è impiegato a Milano e gli altri 399, chiusi in un caveau del Ministero dell'Interno. Il braciale doveva servire a controllare i dentenuti agli arresti domiciliari limitando così il sovraffolamento delle carceri. Prima ancora della loro sperimentazione, durante il governo Amato, nel 2001, era stato siglato un accordo tra l'allora ministro dell'interno, Enzo Bianco, e l'ex Guardasigilli, Piero Fassino, con Telecom. Il contratto della durata di 10 anni prevedeva l'impiego dei bracialletti per 11 milioni di euro l'anno, che da allora i contribuenti versano alla Telecom, pur non venendo usati. Il servizio trasmesso ha colpito molto l'opinione pubblica tanto è vero che sono state presentate anche due interrogazioni parlamentari da diversi esponenti politici, chiedendo chiarimenti sulla questione. Riportiamo di seguito le due interrogazioni presentate sul costosissimo braccialetto elettronico. Interrogazioni a risposta scritta:

On. Pisicchio Pino - DI PIETRO ITALIA DEI VALORI

Seduta n. 233 del 15/10/2009 Al Ministro della giustizia, al Ministro dell’interno. - Per sapere - premesso che: la trasmissione televisiva Striscia la Notizia ha reso noto, nel corso di un servizio andato in onda martedì 13 ottobre 2009, il fatto che la Telecom si sarebbe aggiudicata un appalto di undici milioni di euro annui per la durata di dieci anni (con un ammontare complessivo, dunque, di 110 milioni di euro) per la fornitura al Ministero della giustizia di bracciali elettronici per il controllo a distanza, volti a garantire una misura alternativa alla detenzione; secondo la denuncia avanzata da un sindacato degli agenti di custodia e raccolta dalla trasmissione televisiva, sarebbero in giacenza presso il Ministero dell’interno 400 bracciali mai usati, mentre uno solo avrebbe trovato impiego su una persona sottoposta a misure restrittive della libertà -: se la denuncia del sindacato rispondesse al vero, ci troveremmo di fronte ad un gravissimo episodio di spreco di risorse pubbliche cui occorrerebbe porre immediato riparo; se i ministri interrogati non intendano, verificata l’attendibilità della denuncia, porre tempestivo rimedio ad una situazione di grave pregiudizio per il pubblico erario.  

Interrogazione presentata da Michele Giuseppe Vietti VIETTI, VOLONTÈ, MANNINO, TASSONE, RAO, CICCANTI, COMPAGNON e NARO.

Al Ministro dell’interno. - Per sapere - premesso che: secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore e da Libero, rispettivamente negli articoli del 4 e del 14 settembre 2008, sarebbe stato stipulato un contratto da undici milioni di euro (di cui sei solo di spese di gestione) nel 2003 tra il ministero dell’interno e Telecom Italia per l’utilizzo, sino al 2011, di quattrocento braccialetti elettronici; di fatto, sembra che questi dispositivi siano stati accantonati dopo soli due anni: il progetto non è decollato perché non aveva i requisiti tecnici per garantire l’effettiva rintracciabilità del detenuto; occorre valutare l’opportunità di pagare canoni per sperimentazioni tecnologiche, di cui non si conosce peraltro l’effettiva affidabilità, che poi non vengono portate a termine, nonostante gli elevatissimi costi; riserve e perplessità sono state manifestate anche dal Ministro interrogato, secondo cui l’introduzione del braccialetto si giustifica esclusivamente se sarà garantita la sicurezza del dispositivo e saranno fortemente ridotte le evasioni; diversamente, il Ministro della giustizia ha ritenuto concreta e fattibile l’ipotesi di ricorrere al braccialetto elettronico, nell’ambito di un sistema di pene alternative al carcere, previa valutazione della sua potenziale efficacia -: se quanto sopra denunciato corrisponda a verità e, in caso di riscontro positivo, chi sia stato il sottoscrittore e quali siano stati i motivi del congelamento dell’operazione, nonché la relativa spesa complessiva fino ad oggi.  


Scritto da: Umberto Vitale
(Leggi tutti gli articoli di Umberto Vitale)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


Spero sia da parte di tutti,un ringraziamento al dott.Capece,in quanto l'unico a farsi avanti per difendere il corpo.....ma da soli,e questo si sa!!!! non si vincono le guerre.....addolorato x i fatti accaduti in tribunale,il prete che vuol fare l'agente...e nessuno punisce , solo richiami verbali e il tutto finisce lì.....TANTO è LA POLIZIA PENITENZIARIA .....!!!!è QUELLA CHE STA DIETRO 4 MURA E NON PUò FARE NIENTE.....

Di  ALESSANDRO  (inviato il 17/12/2009 @ 09:44:44)


n. 2


IL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA SARà ALLA PARI CON LE ALTRE FORZE DI POLIZIA,QUANDO: INIZIERANNO AD ESSERE VERAMENTE CATTIVI CON I CITADINI E COME?CON I POSTI DI BLOCCO SANZIONI E TUTTO QUELLO CHE FANNO LE ALTRE FORZE.......

Di  ALESSANDRO  (inviato il 16/12/2009 @ 23:16:24)


n. 1


davvero uno scandalo su soldi spesi inutilmente dallo stato, anzi da noi, la denuncia che ha fatto il segretario generale del s.a.p.pe. dott. donato capece in tv.....
bravo...e complimenti.

Di  giuseppe  (inviato il 16/12/2009 @ 11:26:36)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.82.105


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione